La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA DIDATTICA PER COMPETENZE Proposta di un nuovo percorso formativo MINISTERO DELLISTRUZIONE, DELLUNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA DIDATTICA PER COMPETENZE Proposta di un nuovo percorso formativo MINISTERO DELLISTRUZIONE, DELLUNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE."— Transcript della presentazione:

1 LA DIDATTICA PER COMPETENZE Proposta di un nuovo percorso formativo MINISTERO DELLISTRUZIONE, DELLUNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEOPOLDO PIRELLI via Rocca di Papa N Roma TEL 06/ FAX 06/ PEC: Prof.ssa Marina Muscatello

2 La scuola fino ad ora è stata impostata prevalentemente sull insegnamento di saperi gi à elaborati e codificati. Cosa ci viene chiesto oggi? Perseguire l apprendimento e quindi valutare non solo ciò che lo studente sa, ma soprattutto ciò che sa fare e come sa essere. Prof.ssa Marina Muscatello

3 Come si può fare? Si deve agire attraverso un approccio formativo efficace che mobilita tutte le potenzialit à del sapere (cognitiva, pratica, emotiva); le energie naturali dello studente, dell istituzione scolastica e formativa; tutte le occasioni di apprendimento pertinenti ed accessibili, interne ed esterne, coerenti con il progetto. Prof.ssa Marina Muscatello

4 Si deve quindi passare dallapprendimento di saperi già elaborati e codificati (conoscenze) allacquisizione di capacità di usare conoscenze, abilità e capacità personali, sociali e/o metodologiche, in situazioni di lavoro e di studio (competenze) Prof.ssa Marina Muscatello

5 Verso cosa deve tendere la nostra azione didattica? dall insegnamento all apprendimento per competenze; dal programma al curricolo per competenze; dalle nozioni alle competenze. Prof.ssa Marina Muscatello

6 Le competenze chiave di cittadinanza sono gli OBIETTIVI del percorso didattico-formativo. Le competenze di asse culturale/area di indirizzo (scandite in performance / esiti formativi =abilit à / capacit à ) sono le COMPONENTI del percorso. I contenuti disciplinari sono gli STRUMENTI per costruire gli esiti formativi. Prof.ssa Marina Muscatello

7 Quali sono quindi le finalit à della didattica per competenze? Fornire ai giovani una proposta culturale adeguata al nostro tempo, europea, aperta al contesto. Sostenere un apprendimento degli studenti efficace e documentato, utile e dotato di senso, in una prospettiva di maggiore responsabilità e protagonismo. Valorizzare la comunità educativa e lorganizzazione come risorsa per lapprendimento Prof.ssa Marina Muscatello

8 Come si può valutare in maniera attendibile e comune? L attendibilit à della valutazione risiede nella elaborazione di griglie-rubriche di acquisizione delle competenze che svolgano la funzione di linguaggio comune, basato su prove reali ed adeguate come evidenze delle competenze stesse. Prof.ssa Marina Muscatello

9 Su cosa deve vertere l azione educativa? Il centro didattico dell azione educativa verte sull U.D.A. in quanto modalit à propria del processo di apprendimento Prof.ssa Marina Muscatello

10 Che cosa è una Unità di Apprendimento? E un percorso didattico che privilegia le modalità in cui avviene lapprendimento rispetto ai contenuti. Prof.ssa Marina Muscatello

11 Possiamo individuare due tipi di UdA UDA DISCIPLINARE Riguarda la singola disciplina. E volta al raggiungimento di specifiche competenze individuate dal docente UDA MULTIDISCIPLINARE E costruita dai docenti del C.d.C e orientata all apprendimento da parte dellallievo di conoscenze e abilità afferenti,in genere, a conoscenze diverse integrate che sostengono lacquisizione delle competenze di diverse discipline. Contiene più UdA disciplinari. Prof.ssa Marina Muscatello

12 Le U D A. sono caratterizzate nella progettazione da:, più competenze tra loro integrate, definite con gli standard di apprendimento, riferiti alle conoscenze e alle abilità coinvolte; attività educative e didattiche unitarie, di metodi, di soluzioni organizzative, necessarie per concretizzare in modo osservabile il raggiungimento delle competenze; modalità con cui verificare sia i livelli delle conoscenze e delle abilità acquisite, sia se e quanto esse si sono trasformate alla fine del percorso in competenze personali di ciascuno. Prof.ssa Marina Muscatello

13 COME DEVE ESSERE UNA UDA? Si possono realizzare UdA ad ampiezza massima (tutti i formatori), media (alcuni) o minima (asse culturale/discipline). Si dovrebbero prevedere sempre compiti reali (o simulati) e conseguenti prodotti che i destinatari sono chiamati a realizzare. Prof.ssa Marina Muscatello

14 ORGANIZZAZIONE ATTIVITA 1° anno: realizzare almeno 2 U.d.A multidisciplinari per corso orizzontale e rinnovare la didattica degli assi culturali, finalizzandola soprattutto alle peculiarità dellarea di indirizzo. Ricercare i nuclei portanti dei saperi e valorizzare le esperienze anche sotto il profilo formativo (comportamenti-condotta). 2° anno: elaborare più U.d.A multidisciplinari coerenti con le specificità dell indirizzo. 3° anno: elaborare almeno una UdA interdisciplinare privilegiando le discipline di indirizzo. Prof.ssa Marina Muscatello


Scaricare ppt "LA DIDATTICA PER COMPETENZE Proposta di un nuovo percorso formativo MINISTERO DELLISTRUZIONE, DELLUNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE."

Presentazioni simili


Annunci Google