La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Visita a Ruvo del Monte Il giorno 12 ottobre noi alunni delle classi 5^A e 5^B ci siamo recati a Ruvo del Monte per visitare il museo in cui si trovano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Visita a Ruvo del Monte Il giorno 12 ottobre noi alunni delle classi 5^A e 5^B ci siamo recati a Ruvo del Monte per visitare il museo in cui si trovano."— Transcript della presentazione:

1 Visita a Ruvo del Monte Il giorno 12 ottobre noi alunni delle classi 5^A e 5^B ci siamo recati a Ruvo del Monte per visitare il museo in cui si trovano i modelli delle macchine di Leonardo da Vinci. Vicino al museo abbiamo osservato un dipinto che illustra la Dea Eos che rapisce un giovane per portarlo nella terra della felicità. Intanto è arrivato il sindaco lavv. Donato Romano che ci ha accolti e ci ha accompagnato allinterno del museo, ci ha dato notizie su Leonardo da Vinci e ci ha spiegato e descritto, in modo molto semplice ma efficace, le varie macchine esposte. Siamo stati tutti davvero attenti! Tra le varie macchine cerano: il paracadute, il mulino, lanemometro, lala battente, il carro armato, la ruota dentata, la vite aerea, largano e tante altre, ma, tra tutte, quella che ci ha colpito di più è stato il carro armato. Al termine della visita abbiamo ringraziato e salutato il sindaco; di seguito ci siamo recati dal parroco Don Gerardo che ci ha portati al museo dove si trovano le statue di antiche chiese, gli incensieri e i vestiti che si usavano durante la Santa Messa. Poi ci siamo recati in unaltra sala dove cerano vari oggetti del periodo dellultima guerra mondiale (pentole, mobili, attrezzi agricoli e di vari mestieri scomparsi); in unaltra stanza cerano diversi reperti archeologici e anche la ricostruzione di unantica tomba con lo scheletro messo in posizione rannicchiata. Cerano anche dei fossili di conchiglie; in un altra stanza c erano cestini fatti in vimini, cerano le selle e gli zoccoli per gli asini. Infine abbiamo visitato il museo archeologico allinterno del municipio: abbiamo visto antichi vasi greci decorati con disegni geometrici e immagini della vita quotidiana.

2 Il mulino Il mulino serviva per macinare il grano. Per prima cosa il grano veniva messo nel contenitore, poi degli uomini o degli animali muovevano una leva, che azionava gli ingranaggi. Gli ingranaggi attivavano le macine che schiacciando il grano producevano la farina, che a sua volta finiva in un sacco.

3 Il frantoio Serviva per fare lolio. Si mettevano le olive nel contenitore; azionando la manovella gli ingranaggi giravano e schiacciavano le olive e quindi usciva lolio.

4 L ANEMOMETRO Questa macchina di nome anemometro serviva per misurare la velocità del vento. La paletta oscillante viene mossa dal soffio del vento e, osservando le tacche incise sullarco di legno, si può misurare la sua intensità e velocità.

5 IL PONTE MOBILE Questa macchina chiamata ponte mobile serviva per costruire in poco tempo dei ponti per oltrepassare i grandi e profondi fiumi. Con pochi pali intrecciati su lunghe tavole di legno si poteva costruire un ponte resistente.

6 IL CONTA CHILOMETRI Questa particolare macchina serviva per calcolare una distanza ben definita. Le ruote, durante lo spostamento della macchina, facevano muovere un ingranaggio che, girando, faceva cadere dei sassolini ad una distanza precisa. Alla fine del percorso, contando i sassolini, si poteva calcolare la distanza.

7 La bicicletta La bicicletta era stata costruita con molti pezzi di legno, su progetto di Leonardo, ma realizzata da un suo allievo; lo scopo della bicicletta era di non fare stancare chi camminava a piedi. Questa bicicletta aveva una catena, due ruote, un sedile a forma di becco, un manubrio e due pedali.

8 Largano Largano è uno strumento che serve per sollevare dei pesi enormi. Per far funzionare lapparecchio veniva attaccato un mulo o i buoi allingranaggio i pesi venivano sollevati senza molta fatica.

9 Questo strumento serviva per creare delle lime di ferro. Era costituito da un ingranaggio che faceva scorrere la lima mentre un martello batteva e incideva tante tacche sulla lima.

10 Questa macchina si chiama misuratore di umidità (igrometro). Serve a misurare la percentuale di umidità nellaria. È come una bilancia con due piatti: su uno di questi cè lovatta e sullaltro la cera. Quando cè umidità nellaria lovatta si bagna e diventa pesante quindi fa pendere il piatto della bilancia verso il basso; la cera sale perché non si inzuppa dacqua e resta più leggera. IGROMETRO

11 Laddrizzapali poteva essere costruito in due modi:a legna oppure a vite. Laddrizzapali a legna si usava per raddrizzare i pali fino a farli andare nel buco che avevano scavato. Laddrizzapali a vite aveva più colonne perché si scavava una buca molto profonda, e poteva alzare pali molto più alti.

12 La vite aerea La vite aerea era caricata da una persona. Quando la carica veniva lasciata la vite aerea iniziava ad alzarsi verso lalto, perché tagliando laria si sollevava. Dopo un po' di tempo scendeva giù come una trottola. Era formata da un tronco centrale e una tela a spirale.

13 Il carro armato Il carro armato era una macchina da guerra, ed aveva una forma triangolare. Allinterno del carro armato lo spazio era ampio in modo che ci andassero i soldati e i cavalli che servivano per spostarlo. Sotto il carro si trovavano delle ruote, sopra le ruote erano posizionati diverse bocche di cannoni; la struttura era fatta in legno.

14 La ruota falciante è una macchina da guerra trainata dai cavalli. Serviva per uccidere i nemici, ed era molto violenta. Quando i cavalli correvano velocemente le falci andavano più veloci e tagliavano di più, e cerano tanti morti.

15 Il carro con le falci serviva per le grandi guerre. Quando cerano tanti nemici usavano quella a quattro falci, quando cerano pochi nemici usavano quella a due falci. Era trainata da due cavalli; quando giravano, le ruote muovevano le falci e chi si trovava sui lati veniva tagliato. Poi cera un altro tipo di carro che aveva grandi palle di ferro che colpivano tutti i nemici. Aveva una costruzione che riparava le persone dentro. Poteva essere trainato da uno o due cavalli.

16 Questo è un modello di ponte mobile. Quando i nemici volevano attraversare il ponte, gli asini lo giravano attraverso una manovella. Si poteva anche scegliere la direzione perché la manovella che stava a sinistra faceva ruotare il ponte verso sinistra e quella di destra lo faceva ruotare verso destra.

17 Questa macchina si chiama scala mobile ed è stata inventata da Leonardo Da Vinci. Serviva a salire e scendere da un luogo alto. Girando la ruota in senso antiorario la scala veniva alzata; girandola in senso orario veniva abbassata. Era come unattuale scala dei pompieri.

18 Il ponte mobile coperto serviva per assaltare i castelli senza farsi male, perché il passaggio dei soldati era protetto da una tettoia di legno. Il ponte veniva avvicinato alle mura del castello, i soldati salivano sulla scala, si passava dentro il ponte coperto così si potevano difendere dai nemici. Quando lo avevano attraversato, scendevano nel castello.

19 ALA BATTENTE Leonardo da Vinci ha costruito queste ali per volare perché credeva che luomo potesse volare come gli uccelli. Ma le ali erano molto più grandi per far volare gli uomini. Erano costruite con una leva che faceva sbattere le ali consentendo agli uomini di alzarsi in volo. Ma il volo non durava a lungo e non andava molto in alto.

20 Questa macchina, costruita e inventata di Leonardo da Vinci consentiva di difendersi dagli attacchi nemici alle mura del castello. Quando i nemici si arrampicavano sulle mura, dallinterno altri soldati tiravano delle funi attaccate a dei grandi pezzi di legno che spingevano le scale dei nemici e li facevano cadere a terra.

21 I reperti nel Museo Civico


Scaricare ppt "Visita a Ruvo del Monte Il giorno 12 ottobre noi alunni delle classi 5^A e 5^B ci siamo recati a Ruvo del Monte per visitare il museo in cui si trovano."

Presentazioni simili


Annunci Google