La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Antonio Messeni Petruzzelli DIMeG,Politecnico di Bari, Italia Economia ed Organizzazione Aziendale (A-K) CdL in Ing. Meccanica CdL in Ing. Meccanica Macroeconomia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Antonio Messeni Petruzzelli DIMeG,Politecnico di Bari, Italia Economia ed Organizzazione Aziendale (A-K) CdL in Ing. Meccanica CdL in Ing. Meccanica Macroeconomia."— Transcript della presentazione:

1 Antonio Messeni Petruzzelli DIMeG,Politecnico di Bari, Italia Economia ed Organizzazione Aziendale (A-K) CdL in Ing. Meccanica CdL in Ing. Meccanica Macroeconomia e Contabilità Industriale

2 Teoria Economica Microeconomia Macroeconomia

3 Si occupa dello studio del comportamento del sistema economico nel suo insieme e si occupa delle forze che influenzano contemporaneamente varie imprese, consumatori e lavoratori

4 La Nascita della Macroeconomia Fu fondata negli anni 30 dalleconomista statunitense John Maynard Keynes, nel tentativo di comprendere il meccanismo economico che aveva determinato la Grande Depressione

5 Problemi Perché a volte la produzione e loccupazione diminuiscono e come si può ridurre la disoccupazione? Qual è lorigine dellinflazione e come si può controllarla? Come può una Nazione aumentare il proprio tasso di crescita economica?

6 Misurazione dellAttività Economica: Prodotto Interno Lordo Il Prodotto Interno Lordo (PIL) è la misura più completa della produzione totale di beni e servizi in una Nazione PIL = C + I + G + X C = valori monetari del consumo I = investimento lordo G = spesa pubblica per beni e servizi X = esportazioni nette

7 Metodo del Flusso di Prodotti Il PIL può essere calcolato come il valore monetario totale del flusso di beni finali prodotto dalla nazione

8 Metodo dei Costi o dei Redditi Il PIL può essere calcolato come il totale dei redditi percepiti dai fattori (salari, interessi, rendite e profitti), cioè i costi di produzione dei beni finali prodotti da un sistema economico

9 Metodo del Valore Aggiunto Al fine di evitare doppi conteggi, è opportuno includere nel PIL solo i beni finali ed escludere quelli intermedi usati per produrre altri beni

10 PIL Nominale e PIL Reale È possibile misurare il PIL di un dato anno usando i prezzi effettivi di mercato di quello stesso anno, ottenendo il PIL nominale Al contrario, il PIL reale si calcola moltiplicando la quantità di beni per un insieme di prezzi fisso o invariato

11 Deflatore del PIL È il rapporto tra PIL nominale e PIL reale

12 PIL Nominale e PIL Reale Il PIL nominale (PQ) rappresenta il valore monetario totale dei beni e dei servizi finali prodotti in un dato anno, dove i valore sono espressi in termini dei prezzi di mercato per ciascun anno. Il PIL reale (Q) elimina le variazioni dei prezzi dal PIL nominale e serve a calcolare il PIL a prezzi costanti. Il deflatore del PIL (P) è il prezzo del PIL e viene definito come segue: Q = PQ/P

13 Prodotto Nazionale Lordo Il Prodotto Nazionale Lordo (PNL) a differenza del PIL è ottenuto con il lavoro e il capitale di proprietà dei residenti in un dato Paese. Infatti, il PIL è il prodotto ottenuto con il lavoro e il capitale situati allinterno del Pese stesso

14 Indice dei Prezzi e Inflazione L indice dei prezzi è una misura del livello medio dei prezzi, mentre linflazione è un aumento del livello generale dei prezzi e il tasso di inflazione è la velocità di variazione del livello generale dei prezzi

15 Tasso di Inflazione Tasso di inflazione = [(livello prezzi (t) – livello prezzi (t-1)) / livello prezzi (t-1)] * 100

16 Antonio Messeni Petruzzelli Politecnico di Bari Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Gestionale (http://www.dimeg.poliba.it) Viale Japigia – Bari – Italia Contatti


Scaricare ppt "Antonio Messeni Petruzzelli DIMeG,Politecnico di Bari, Italia Economia ed Organizzazione Aziendale (A-K) CdL in Ing. Meccanica CdL in Ing. Meccanica Macroeconomia."

Presentazioni simili


Annunci Google