La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Introduzione alla MACROECONOMIA. Contabilità Nazionale Prodotto interno lordo (PIL) misura il valore dei beni e servizi (output) prodotti dai fattori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Introduzione alla MACROECONOMIA. Contabilità Nazionale Prodotto interno lordo (PIL) misura il valore dei beni e servizi (output) prodotti dai fattori."— Transcript della presentazione:

1 Introduzione alla MACROECONOMIA

2 Contabilità Nazionale Prodotto interno lordo (PIL) misura il valore dei beni e servizi (output) prodotti dai fattori della produzione localizzati in un sistema economico, indipendentemente dalla nazionalità dei proprietari dei fattori. Valore aggiunto è lincremento del valore ottenuto da una merce quando questa è uscita da un processo produttivo. Si ottiene sottraendo al valore del bene finito il costo dei beni intermedi che sono serviti a produrlo.

3 Investimenti e risparmio Investimento è la spesa per lacquisto di beni capitali (beni strumentali), effettuata dalle imprese. Risparmio è quella parte del reddito delle famiglie che non viene spesa per acquistare beni e servizi di consumo.

4 Il flusso circolare del reddito Il flusso circolare del reddito mostra i flussi reali e monetari di scambio tra imprese e famiglie. Il flusso interno mostra i trasferimenti reali tra imprese e il flusso esterno è associato ai flussi monetari.

5 Il flusso circolare del reddito Spesa per beni e servizi Beni e servizi Fattori della produzione Reddito ImpreseFamiglie

6 Il flusso circolare del reddito Y FamiglieImprese C + I IC S

7 Prelievi e immissioni Un prelievo è costituito da un flusso monetario che fuoriesce dal circuito e dunque riduce la spesa per beni nazionali. Una immissione è invece un flusso monetario che entra nel circuito e fa aumentare la spesa per beni nazionali.

8 Identità ed uguaglianza In matematica, si dice identità ( ), un'uguaglianza che è verificata indipendentemente dai valori che vengono attribuiti alle variabili. Ad esempio (x + y) 2 x 2 + 2xy + y 2 è un'identità.

9 Una relazione fondamentale Siano: Y = PIL = reddito delle famiglie C = spesa per beni di consumo S = risparmio; I = spesa per beni di investimento Per definizione: S Y – C e Y C + S Poiché Y C + I ne deriva: Y C + S C + IS I

10 Entrate del governo: –Imposte dirette (T d ) –Imposte indirette (T i ) Uscite del governo: –Trasferimenti (B) Le tasse e i trasferimenti hanno finalità redistributive e non generano un aumento del prodotto a differenza della spesa pubblica per beni e servizi. Lo Stato nel flusso circolare del reddito

11 Il PIL ai prezzi di mercato misura il prodotto interno comprendendo le imposte indirette sui beni e sui servizi. Il PIL al costo dei fattori misura la produzione interna escludendo le imposte indirette sui beni e servizi. Il PIL ai prezzi mercato è allora maggiore rispetto al PIL al costo dei fattori di un ammontare pari alle imposte indirette. PIL ai prezzi di mercato Y C + I + G PIL al costo dei fattori Y C + I + G - T i Lo Stato nel flusso circolare del reddito

12 Il reddito disponibile è il reddito delle famiglie al netto delle imposte dirette e dei trasferimenti a disposizione per la spesa per beni di consumo e per il risparmio. Y d = Y + B – T d S (Y + B - T d ) – C(risparmio) Y C + S – B + T d C + S – B + T d Y C + I + G – T i (PIL costo fattori) S + T d + T i I + G + B T d + T i - B - G I - S (sin. surplus stato, dest. deficit privato) Il privato è in deficit se il pubblico ottiene un surplus, e viceversa. Lo Stato nel flusso circolare del reddito

13 Y C + I + G I C S FamiglieImprese Settore pubblico C + I + G - T i TiTi G B - T d Y + B - T d

14 Il settore estero per aggiungere il settore estero nel flusso circolare del reddito dobbiamo considerare che i cittadini possono acquistare beni dallestero (importazioni Z) e che le imprese nazionali possono vendere beni e servizi allestero (esportazioni X).

15 Il settore estero Le famiglie, le imprese e lo Stato acquistano beni dallestero (Z) che, non facendo parte del prodotto nazionale, non generano reddito per i fattori nazionali. Z non può dunque apparire nella misura del prodotto del PIL che è relativo al valore aggiunto dai produttori nazionali. Le importazioni dovranno comunque essere indicate dal lato della spesa finale. A tal fine aggiungiamo le importazioni nette (NX = X – Z) a C + I + G.

16 Dal PIL al PNL Il PNL misura il reddito complessivo ottenuto dai fattori nazionali indipendentemente dal Paese nel quale questi fattori sono stati utilizzati. Il PNL è uguale al PIL più i redditi netti dallestero.

17 Il settore estero Richiamiamo lequazione del PIL al costo dei fattori: Y C + I + G - T i aggiungiamo importazioni e esportazioni e otterremo lequazione del PIL al costo dei fattori in uneconomia aperta: Y C + I + G + X – Z - T i C + I + G + NX - T i

18 Il settore estero Analizziamo il problema in termini di prelievi e immissioni, considerando che X rappresenta unimmissione e Z un prelievo. Richiamiamo lequazione del risparmio: S (Y + B - T d ) – C in uneconomia aperta avremo: S + (T d + T i - B) + Z I + G + X(aggiungendo Z e X allaS + T d + T i -B I + G S – I (G + B - T d - T i ) + NX Il surplus privato è compensato o dal deficit del governo, o dalle esportazioni nette positive.

19 Il settore estero Il surplus del settore privato (S - I) è un prelievo dal flusso circolare al quale deve corrispondere unuguale immissione. Questimmissione può avere una duplice origine: –Deficit del governo: (G + B - T d - T i ) –Esportazioni nette: NX (ossia: X – Z) Dato che il surplus commerciale corrisponde a un deficit commerciale dellestero, ne deriva che: il surplus del settore privato deve corrispondere alla somma del deficit del governo più il deficit commerciale dei Paesi esteri (ossia leccesso di X su Z).

20 Tre misure del prodotto nazionale Spesa –somma di alcune spese Y = C + I + G + X - Z Reddito –somma dei redditi ottenuti dai fattori della produzione –salari, rendite, profitti, … Prodotto –somma del valore dei beni e servizi finali (metodo dei valori aggiunti) prodotti dal sistema economico


Scaricare ppt "Introduzione alla MACROECONOMIA. Contabilità Nazionale Prodotto interno lordo (PIL) misura il valore dei beni e servizi (output) prodotti dai fattori."

Presentazioni simili


Annunci Google