La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VERTEBROPLASTICA ASSISTENZA INFERMIERISTICA INTRAOPERATORIA R. NICOSIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VERTEBROPLASTICA ASSISTENZA INFERMIERISTICA INTRAOPERATORIA R. NICOSIA."— Transcript della presentazione:

1 VERTEBROPLASTICA ASSISTENZA INFERMIERISTICA INTRAOPERATORIA R. NICOSIA

2 LEFFICACIA DI UNASSISTENZA Creare un ambiente terapeutico Garantire Processi Assistenziali Farsi Carico di Problemi Clinici ed Emotivi P. Di Giulio – La presa in carico assistenziale

3 ASSISTENZA INFERMIERISTICA il nursing … è servizio alla persona e alla collettivita. Si realizza attraverso interventi specifici, autonomi e complementari, di natura tecnica,relazionale ed educativa. Art Premessa – Codice Deontologico

4 ASSISTENZA INFERMIERISTICA ORGANIZZAZIONE FASE PREOPERATORIA FASE POSTOPERATORIA FASE INTRAOPERATORIA

5 ASSISTENZA INFERMIERISTICA GESTIONE PAZIENTE VIGILE PAZIENTE SEDATO …SI AFFIDA COMPLETAMENTE A NOI E ALLE NOSTRE CURE!

6 OBIETTIVI DELLASSISTENZA INTRAOPERATORIA Assicurare il comfort La Prevenzione di Lesioni da Posizionamento o di altro tipo Ridurre al minimo il Rischio dInfezioni Il Mantenimento della Sicurezza Fisiologica del Paziente Lassenza di Complicanze Garantire Supporto Psicologico

7 ACCERTAMENTO INFERMIERISTICO DEL PAZIENTE STATO FISIOLOGICO STATO PSICOSOCIALE STATO FISICO GENERALE …per identificare le variabili che possono influenzare lassistenza.

8 RIVEDERE LA DOCUMENTAZIONE Consenso Informato Cartella clinica completa Esiti esami diagnostici

9 ASSICURARE COMFORT Posizionamento appropriato sul lettino operatorio: Allineamento funzionale (obbligatoria la posizione prona) Esposizione della zona dintervento Mantenimento della posizione durante lintervento ( uso di cuscinetti o cinghie di sicurezza) Coprire con coperte per diminuire il rischio di ipotermia

10 MANTENERE AMBIENTE ASETTICO E CONTROLLATO Indossare PPI Limitare ingresso operatori Rispettare procedure di sanificazione e sterilizzazione (Protocollo)

11 GARANTIRE SICUREZZA FISIOLOGICA Predisporre Via Infusoria Endovenosa Monitorizzare Parametri Vitali ( Fc, Pao,SpO2) Comprendere i meccanismi che possono generare uno squilibrio fisilogico

12 Relazione dAiuto Entrare in Collegamento Emozionale con la Persona Assistita e da questo Saper Produrre Cambiamenti Costruttivi ( es. riduzione dellansia e del dolore). GARANTIRE SUPPORTO PSICOLOGICO

13 Dolore Identificare Indicatori Fisiologici Identificare Indicatori Comportamentali Comprendere Fattori che Influenzano lEsperienza SuzanneC.Smeltzer Brenda G. Bare Nursing Medico Chirurgico

14 Ruolo dellInfermiere nella Gestione del Dolore: Stabilire una Relazione inf.re/paz.te Educare ( …mai mentire!) Offrire Assistenza Fisica Gestire lAnsia Causata dal Dolore Utilizzare Strategie di Gestione del Dolore

15 Strategie di Gestione del Dolore: INTERVENTI FARMACOLOGICI (ESEGUITI IN COLLABORAZIONE CON IL MEDICO) Accertamento prima della somm.zione Farmaci utilizzati per via infusoria: analgesici, oppioidi o sedativi ( alto rischio di depressione respiratoria!) INTERVENTI NON FARMACOLOGICI (SEBBENE NON SOSTITUISCANO I FARMACI SONO APPROPRIATI PER ALLEVIARE EPISODI DI DOLORE CHE DURA POCHI SECONDI O MINUTI) Tecniche di rilassamento Massaggio Distrazione (Johnson&Petrie1997)

16 LOperatore dovrà Prendersi Cura in modo diverso in Base alle Esigenze dellUtente: AFFIDAMENTO in caso di regressione RASSICURAZIONE nellansia INCORAGGIAMENTO nella fase di sconforto

17 Stare vicino o mantenere il contatto Stabilire un contatto con tatto Non è richiesta alcuna tecnica o abilità particolare… AIIO - Foglio Notizie n.3 Sett. 2006

18 RISULTATO Rapidità ed Efficacia delle cure Assenza di complicanze Collaborazione e Soddisfazione


Scaricare ppt "VERTEBROPLASTICA ASSISTENZA INFERMIERISTICA INTRAOPERATORIA R. NICOSIA."

Presentazioni simili


Annunci Google