La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Formazione Riforma Ufficio scolastico regionale Lazio Piano Regionale a supporto dellattuazione della Riforma Incontri con i Dirigenti scolastici Roma,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Formazione Riforma Ufficio scolastico regionale Lazio Piano Regionale a supporto dellattuazione della Riforma Incontri con i Dirigenti scolastici Roma,"— Transcript della presentazione:

1 Formazione Riforma Ufficio scolastico regionale Lazio Piano Regionale a supporto dellattuazione della Riforma Incontri con i Dirigenti scolastici Roma, 19, 20 e 21 gennaio 2005

2 Formazione Riforma Legge 28 marzo 2003, n. 53 ( in GU 2 aprile 2003, n. 77 ) Strumenti normativi - tempi di attuazione Decreti legislativi (24 mesi da entrata in vigore: 17 aprile aprile 2005 ) Legge mille proroghe (ulteriori sei mesi: 17 ottobre 2005) Integrazione/correzione decreti legislativi (18 mesi da entrata in vigore) Regolamenti di attuazione (art. 7)

3 Formazione Riforma Decreto legislativo 19 febbraio 2004 n. 59 Entrata in vigore: 3 marzo 2004 Modifiche eventuali: entro 3 settembre 2005 ( impiego stessa procedura delegata )

4 Formazione Riforma Decreto legislativo 19 febbraio 2004 n. 59 Regolamento di attuazione: nucleo essenziale piani di studio quota nazionale per obiettivi specifici apprendimento; discipline e attività costituenti quota nazionale piani di studio, orari, limiti flessibilità interni organizzazione discipline ) Fungibilità transitoria: Indicazioni nazionali - allegati A, B e C)

5 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Rapporto della scuola con la riforma fase iniziale: rapporto ideologico (giudizi e confronti sul PROGETTO) seconda fase: rapporto operativo di attuazione (interazione con il PROCESSO)

6 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Attuazione del processo : anno scolastico di avvio del processo di riforma (assestamento, gradualità, percorso verso la messa a regime)

7 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Partecipazione al processo attuare = applicare la riforma (nelle scuole intensità variabile) confrontare = socializzare esperienze e strumenti testare = provare, ricercare, verificare sul campo potenzialità e criticità, valorizzare esperienze, ipotizzare modifiche

8 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Linee guida del Processo Il decreto legislativo 59/2004 nei suoi elementi fondanti (principi e norme generali) Lautonomia delle istituzioni scolastiche (lattuazione del principio di sussidiarietà)

9 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Principi fondamentali Sistema educativo prefigurato dal Profilo, dalle Indicazioni, dal POF e dai PSP Assetti pedagogici, didattici e organizzativi delle Indicazioni Funzione tutoriale Diritto di opzione delle famiglie Documentazione processo formativo alunni Attività laboratoriale

10 Formazione Riforma Norme generali sullistruzione Costituzione - art. 117 Lo Stato ha legislazione esclusiva sulle seguenti materie…n) norme generali sullistruzione Legge 53/2003 Delega al Governo per la definizione delle norme generali sull'istruzione Decreto legislativo 59/2004 Definizione delle norme generali relative alla scuola dell'infanzia e al primo ciclo dell'istruzione

11 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Norme generali/1 Finalità dei tre segmenti del I ciclo (artt. 1, 5 e 9) Struttura unitaria del I ciclo - Specificità dei segmenti (art. 4) Articolazione in periodi (art. 4) Anticipi di iscrizione infanzia (artt. 3 e 12) e primaria (artt. 6 e13) Definizione del tempo scuola: infanzia (art. 3), primaria (art. 7), sec. I grado (art. 10)

12 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Norme generali/2 Attività facoltative e opzionali (artt. 7 e 10) Valutazione di apprendimenti e comportamento (art. 8 e 11) Passaggio tra periodi (art. 4) e allinterno dei periodi (art. 8 e11) Validità dellanno scolastico (art. 11)

13 Formazione Riforma Lautonomia e il sistema DPR 275/1999 POF coerente con obiettivi generali ed educativi definiti a livello nazionale (artt. 3 e 8) Sostegno dei processi di innovazione (artt. 3 e 5) Coerenza con obiettivi generali e specifici degli indirizzi di studio (art. 5)

14 Formazione Riforma Lautonomia come risorsa DPR 275/1999 Art. 4 - autonomia didattica articolazione modulare monte ore annuale di ciascuna disciplina e attività, unità di insegnamento non coincidenti con l'unità oraria della lezione, percorsi didattici individualizzati, articolazione modulare gruppi di alunni della stessa classe o classi diverse.

15 Formazione Riforma Lautonomia come risorsa DPR 275/1999 Art. 5 - autonomia organizzativa organizzazione flessibile dellorario delle discipline programmazione plurisettimanale dellorario possibilità di diversificare limpiego dei docenti nelle classi

16 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Integrazione/correzione decreto legislativo 59/04 Rapporto non ideologico con la riforma? Rapporto operativo, sperimentale (verifica, prova, ricerca di soluzioni, flessibilità applicativa)?

17 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Integrazione/correzione decreto legislativo 59/04 Modi: risorsa dellautonomia, ricerca-azione, condivisione dei principi, flessibilità, atteggiamento aperto e costruttivo, valorizzazione esperienze, reti, piani di rilevazione e sintesi Soggetti: istituzioni scolastiche, dirigenti e docenti, reti di scuole, gruppi tecnici CSA, IRRE, USR Tempi: subito ed entro fine aprile 2005

18 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Le Indicazioni nazionali allegati A, B e C La fungibilità regolamentare La transitorietà Gli assetti pedagogici, didattici e organizzativi I vincoli applicativi

19 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Definizione Regolamento attuazione decreto legislativo 59/04 Contenuto: dalle Indicazioni nazionali al Regolamento art. 7/legge 53 Soggetti: associazioni disciplinari, istituzioni scolastiche, reti di scuole, CSA, USR Tempi: entro fine anno scolastico 2005

20 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Anticipi Modulazione dei tempi: decreto Ministro Infanzia: sperimentalità e verifica, nuove professionalità/modalità organizzative, trattativa sindacale. Primaria: verifica esperienze, valorizzazione soluzioni didattiche e organizzative.

21 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Tempo scuola La domanda prevale sullofferta Infanzia: tempi della famiglia, del bambino e della scuola Orario facoltativo: diritto delle famiglie Mensa (e dopo mensa): opzione delle famiglie

22 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Attività e insegnamenti opzionali Offerta della scuola: massimo utilizzo di risorse professionali e di organico per offerta varia/ricca Opzione delle famiglie: opzione dellofferta e prevalenza delle scelte - conferme dufficio Effetti sugli organici: nulli nellimmediato (organico distituto - comma 4 - fondato su orario obbligatorio e orario facoltativo)

23 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Attività e insegnamenti opzionali Organizzazione settimanale: articolazione curricolo-opzione, distribuzione libera nelle fasce orarie Adozione didattica laboratoriale, attività per gruppi

24 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Orario delle attività educative Blocco organici (art. 15): effetti sugli orari Limiti degli orari: artt. 7 e 10 (commi 4) Effetti sul massimo di offerta Tempo pieno e tempo prolungato: conferma organici e tempo funzionamento (modifiche struttura organizzativa interna

25 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Organizzazione della L2 Scuola primaria: impiego dello specialista su 6- 7 classi - orario libero dello specializzato (2-3 ore) I grado: ruolo delle famiglie nella scelta seconda L2? Docente seconda lingua comunitaria: richiesta e assegnazione in organico di fatto

26 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte I laboratori: una risorsa organizzativa e didattica Organizzazione didattica per gruppi di livello, di compito o elettivi Utilizzo delle compresenze/contemporaneità nella scuola primaria

27 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Il portfolio delle competenze/1 strumento didattico previsto negli assetti organizzativi delle Indicazioni nazionali non previsione di modelli ministeriali vincolo nelladozione e nella strutturazione compartecipazione dei docenti nella sua gestione supporto alla valutazione formativa

28 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Il portfolio delle competenze/2 lapporto delle famiglie nella sua gestione: competenze diverse rispetto ai docenti luso del portfolio negli anni del percorso scolastico: esigenza di sintesi ed essenzialità nella continuità la costruzione del modello di istituto: ricerca azione

29 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Valutazione degli alunni/1 Loggetto della valutazione: apprendimenti e comportamento (art. 8 e 11) La valutazione delle competenze personali: giudizio globale Certificazione delle competenze: rinvio per la definizione dei livelli/standard di competenza (aprile-maggio?)

30 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Valutazione degli alunni/2 Gli effetti dellautonomia: abrogazioni e assegnazione di competenze dirette La scheda: costruzione di modelli liberi I vincoli di legge: comportamento, insegnamenti e attività opzionali Autonomia di scelta: tempi, forme di giudizio

31 Formazione Riforma Decreto legislativo 59/2004 Questioni aperte Valutazione degli alunni/3 Rapporto portfolio-scheda: registrazione, documentazione e certificazione (valutazione formativa e valutazione sommativa) I docenti valutatori (titolari PSP): apporto del docente esterno e dellesperto Il dirigente scolastico: sue competenze nella valutazione esclusiva dei docenti


Scaricare ppt "Formazione Riforma Ufficio scolastico regionale Lazio Piano Regionale a supporto dellattuazione della Riforma Incontri con i Dirigenti scolastici Roma,"

Presentazioni simili


Annunci Google