La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bilancio sociale di mandato 2001 - 2005. La spesa sociale del Comune (welfare più scuola), comprensiva della spesa per il personale, è passata da 691,9.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bilancio sociale di mandato 2001 - 2005. La spesa sociale del Comune (welfare più scuola), comprensiva della spesa per il personale, è passata da 691,9."— Transcript della presentazione:

1 Bilancio sociale di mandato

2 La spesa sociale del Comune (welfare più scuola), comprensiva della spesa per il personale, è passata da 691,9 milioni nel 2001 a 881,3 nel 2005, con un aumento del 28%. Ponendo pari a 100 il valore del 2001, lindice della spesa sociale raggiunge nel 2005 il livello di 128. Gli utenti dei servizi sociali del Comune sono aumentati del 63% fra il 2001 e il Ponendo pari a 100 il valore del 2001, lindice dei risultati (numero di utenti) sale costantemente lungo tutti gli anni in misura superiore allindice della spesa, raggiungendo nel 2005 il livello di 163. Lefficacia della spesa sociale La società

3 Lefficacia della spesa per il welfare è ben dimostrata dai seguenti indicatori: fatti pari a 100 i valori del 2001, nel 2005 la spesa sociale in senso stretto sale a 136, mentre il numero di utenti sale a 169. Lefficacia della spesa per il welfare La società

4 Il dettaglio della domanda di servizi sociali mette in evidenza trend crescenti nelle fasce più deboli, come quella dei minori: La società

5 Gli obiettivi individuati dal piano Regolatore Sociale prevedono interventi mirati a sviluppare attività di assistenza e di servizio domiciliare, per consentire alle persone anziane di continuare a vivere a casa propria con sistemi di tutoraggio e tutela. Importanti, in tal senso, il potenziamento delle forme di integrazione socio- sanitaria e lo sviluppo di centri diurni e di residenzialità protetta temporanea. Nel corso del mandato il totale complessivo degli utenti interessati ai vari servizi ed interventi è passato da del 2001 a nel 2005 a con un incremento del 46%. I servizi per gli anziani La società

6 Progetto per il volontariato civico degli anziani, avviato nel settembre 2001 con il servizio davanti alle scuole materne ed elementari. Nella primavera 2002 si è attivato anche il servizio nei parchi e nelle ville comunali. Sono in servizio volontari che coprono 294 scuole, 22 ville cittadine e alcuni musei della città. Un amico per la città Pony della Solidarietà Servizio gratuito a domicilio, rivolto agli over 65, finalizzato a fornire, attraverso dei volontari, all'anziano compagnia, spesa, accompagnamento e disbrigo di piccole pratiche quotidiane. Il servizio, attivo su tutto il territorio cittadino, è coordinato dalla Casa Comunale del Volontariato in collaborazione con 20 associazioni. Nellultimo anno i Pony della solidarietà hanno aiutato anziani soli. La società

7 I minori Sono stati realizzati, insieme ai Municipi, 170 progetti, che hanno coinvolto minori su un totale di circa soggetti. I progetti sono stati realizzati grazie al fondo nazionale istituito dalla legge 285 del 1997, per la promozione dei diritti, la qualità della vita, lo sviluppo, la realizzazione individuale e la socializzazione dellinfanzia e delladolescenza. Al 31 dicembre 2004 il Comune di Roma ha chiuso o convertito in case famiglia tutti gli istituti, con due anni di anticipo rispetto a quanto fissato dalla legge. Aperti 18 centri diurni per infanzia straniera. Apertura del Centro di contrasto alla mendicità minorile per accogliere i minori sottratti alla strada, per conoscerli e per assisterli al fine di intervenire efficacemente sul loro contesto di vita. Dal 2004, il Comune di Roma ha deciso di attivare un servizio telefonico a disposizione di tutti coloro che vogliono segnalare casi di bambini lasciati in strada da soli a mendicare. Il centro ha seguito bambini ed ha ricevuto chiamate da parte dei cittadini. La società

8 Con la delibera n. 110 del 2005 il Comune ha definito le strategie e i programmi di interventi per fronteggiare lemergenza abitativa a Roma. Le nuove iniziative previste dalla delibera riguardano: integrazione con le politiche urbanistiche, canone concordato solidale, iniziative per il potenziamento e il miglioramento della gestione dellEdilizia residenziale pubblica (Erp), centri di assistenza abitativa temporanea, integrazione con le politiche finanziarie e fiscali, Agenzia per gli affitti, interventi di autorecupero, insieme ad una serie di strumenti e iniziative di carattere generale. In questi cinque anni sono stati erogati, dal Comune, circa 53 mila Buoni Casa. Il Buono Casa si è rivelato uno strumento di grande importanza per fronteggiare lemergenza sfratti e per sostenere i cittadini di fronte al vertiginoso aumento degli affitti. La casa La società

9 Lefficacia della spesa scolastica Posto uguale a 100 il valore della spesa comunale del 2001, comprensiva della spesa per il personale, nel 2005 lindice di spesa raggiunge il livello di 119. Posto pari a 100 il numero di utenti nel 2001, nel 2005 lindice dellutenza raggiunge un valore pari a 157. Anche in questo settore, così come già notato nel settore sociale, il numero di utenti cresce più della spesa, e ciò segnala un miglioramento delleconomicità dei servizi offerti dal Comune e un circolo virtuoso indotto dallaumento iniziale della spesa, soprattutto a partire dal La società

10 Il Comune di Roma gestisce direttamente la più grande rete pubblica di asili nido nel nostro Paese, con alti standard qualitativi e le tariffe più basse dItalia. Lo sforzo dellAmministrazione è stato rivolto alla riduzione delle liste dattesa e allaumento delle strutture e dei posti a disposizione delle famiglie. Gli asili nido La società

11 Sono oltre i bambini e i ragazzi romani che consumano pasti a scuola. Dal 2002 lapplicazione di nuove regole ha portato nelle mense romane un effettivo miglioramento della qualità offerta, sia in termini di alimenti somministrati, sia in termini di organizzazione del servizio, con: Introduzione dei cibi biologici in tutte le mense scolastiche e nei nidi. Abbandono di tutte le forme di catering e introduzione di pasti espressi, preparati direttamente nelle scuole. Introduzione di un sistema di controlli sulla qualità dei cibi ad opera di personale specializzato e degli stessi genitori, con nuove modalità nelle penalità e nelle procedure di applicazione. Mantenimento delle tariffe a carico delle famiglie. Mense scolastiche La società

12 Mense scolastiche

13 LAmministrazione Il valore aggiunto evidenzia il contributo che il Comune di Roma ha dato allo sviluppo economico-sociale del territorio attraverso la distribuzione delle risorse prodotte nello svolgimento delle proprie attività istituzionali. E un indicatore di economicità utile alla valutazione delle politiche pubbliche locali. Il valore aggiunto prodotto dal Comune di Roma

14 (*) dati di preconsuntivo LAmministrazione

15 Il risanamento finanziario del Comune di Roma ha permesso di passare da un residuo negativo, pari a – 237 milioni nel 2001, ad uno positivo, pari a 208 milioni nel 2004 e a 108 milioni nel LAmministrazione

16 Il Comune ha costruito un sistema di esenzioni e agevolazioni a tutela delle fasce sociali disagiate, fortemente ampliato a partire dal 2002, passando da una platea iniziale di beneficiari fino agli attuali La tariffazione sociale comprende oggi ICI, TARI, il trasporto pubblico, la refezione e il trasporto scolastico, liscrizione agli asili nido comunali e convenzionati, i servizi sociali, le scuole serali e i servizi non residenziali per gli anziani. Le agevolazioni LAmministrazione

17

18 In cinque anni il volume di risorse è stato di oltre 6 miliardi di euro: 2,5 miliardi derivanti dalla assunzione di prestiti, 1,4 miliardi derivanti da contributi e 2,1 miliardi da entrate proprie e da avanzi di amministrazione. Gli investimenti I principali settori di intervento su cui si riversano gli investimenti finanziati nel quinquennio sono viabilità e trasporto, con 3,1 miliardi, e territorio e ambiente con 1,3 miliardi. Altri settori seppure finanziariamente meno rilevanti hanno registrato notevoli livelli di investimenti quali la scuola con 320 milioni, la cultura con 248 milioni, il sociale con 201 milioni. LAmministrazione

19 Risulta buono anche landamento degli investimenti dei principali gruppi societari capitolini (Acea, AMA ed ATAC) che passano dai 337 milioni di euro del 2001 ad oltre 500 milioni di euro nel Nel periodo gli investimenti complessivi ammontano ad oltre 1,8 miliardi di euro. Gli investimenti delle principali società del Gruppo Comune di Roma LAmministrazione

20 Dopo 40 anni il Consiglio Comunale di Roma ha approvato il nuovo PRG. È un Piano che affronta la questione dello sviluppo e della modernizzazione della città, con una particolare attenzione alla tutela storico-ambientale e allidentità della città. Il nuovo Piano Regolatore Generale I numeri del nuovo Piano Regolatore Generale: Roma è il più grande comune dEuropa: ettari di superficie, pari a 9 città italiane Su 2/3 del territorio romano ( ettari) non sarà possibile costruire ettari sono destinati a 19 parchi Sono state dimezzate le previsioni edificatorie, da 120 milioni di metri cubi a circa 60

21 Dal 2001 è stato avviato e in parte attuato il più ampio programma di interventi per la riqualificazione e la pedonalizzazione nella città storica, pari a circa 35 interventi. La città storica e le periferie Limpegno di riqualificazione delle periferie romane sintetizzato nello slogan portare le periferie al centro della città si è concretizzato in un ampio processo di pianificazione e un rilevante programma di investimenti in infrastrutture, manutenzione e servizi.

22 Il Parco della Musica, lAuditorium di Renzo Piano, inaugurato il 21 aprile 2002 Il Centro agroalimentare romano, inaugurato nel novembre del 2002 Il Passante a Nord-Ovest, inaugurato nel dicembre 2004 Il primo lotto della Nuova Fiera di Roma a Ponte Galeria, inaugurato il 20 aprile del 2006 Il Museo dellAra Pacis, inaugurato il 21 aprile 2006 Il Nuovo Centro Congressi, progettato dallarchitetto Massimiliano Fuksas La nuova Stazione Tiburtina, progettata dallarchitetto Paolo Desideri La Città dei Giovani, il polo culturale e multimediale progettato da Rem Koolhas che nascerà nellarea degli ex Mercati Generali Ampliamento degli spazi espositivi del Macro, la Galleria Comunale dArte Moderna e Contemporanea Il Campidoglio 2, il polo amministrativo unico Le grandi opere e la grande architettura

23 In questi anni il Comune e Acea Ato2 SpA hanno attivato un piano di interventi per sviluppare e migliorare il sistema idrico, fognario e depurativo del territorio capitolino. Loperazione richiede linvestimento di 320 milioni di euro, doterà la città di un servizio idrico integrato, permetterà di migliorare sensibilmente lo stato dei corsi dacqua e in particolare del Tevere e dellAniene. Il Piano è articolato su più ambiti di interventi: La realizzazione di nuove Reti Idriche di Distribuzione consentirà di estendere il servizio idrico ai nuclei abitativi (di recente edificazione) sorti spontaneamente. Roma, grazie agli interventi ad oggi realizzati, è dotata di un efficiente sistema di raccolta e trattamento delle acque reflue urbane, che serve la quasi totalità del territorio consolidato (oltre il 90% della popolazione residente nel 2005). Il Piano prevede di estendere il servizio di depurazione allintero territorio comunale. Potenziamento degli Impianti di Depurazione. Sono stati completati 10 interventi, mentre altri 36 sono stati programmati. La rete idrica

24 LAmministrazione con lAcea ha messo a punto un piano per la rete di distribuzione elettrica: ogni anno vengono sostituiti 300 Km di rete secondo un piano decennale che si completerà nel 2015 e che permetterà di avere una rete moderna e rispondente a maggiori standard di efficienza e di sicurezza. La rete elettrica

25 Il servizio viene svolto su un territorio di kmq, pari a circa 8 volte la città di Milano. La rete di trasporto pubblico a Roma è di circa km ed offre circa 170 milioni di vetture-km anno. Il trasporto pubblico

26 Il verde pubblico rappresenta un patrimonio straordinario che negli ultimi cinque anni è aumentato per estensione: gli ettari gestiti dal Comune sono aumentati dai del 2001 ai del Il verde pubblico

27 Le principali grandezze che misurano il grado di inquinamento atmosferico della Capitale evidenziano un loro costante miglioramento durante tutto il periodo Secondo i dati delle stazioni di rilevamento, infatti, i principali agenti inquinanti (benzene, PM 10, monossido di carbonio e ozono) diminuiscono significativamente nellarco di tempo considerato. La lotta allinquinamento

28 Limpegno del Comune per una città più pulita si è concretizzato in un aumento dei servizi di pulizia e raccolta. I rifiuti raccolti (differenziati e indifferenziati) sono aumentati del 18%. La percentuale di raccolta differenziata è passata dal 6,2 al 20,3% del totale. La pulizia della città


Scaricare ppt "Bilancio sociale di mandato 2001 - 2005. La spesa sociale del Comune (welfare più scuola), comprensiva della spesa per il personale, è passata da 691,9."

Presentazioni simili


Annunci Google