La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione Partners: ARCUS S.p.a. |Soprintendenza Archeologica di Pompei | Scuola Normale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione Partners: ARCUS S.p.a. |Soprintendenza Archeologica di Pompei | Scuola Normale."— Transcript della presentazione:

1 POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione Partners: ARCUS S.p.a. |Soprintendenza Archeologica di Pompei | Scuola Normale Superiore di Pisa Gruppo di lavoro: Direzione scientifica – Pier Giovanni Guzzo (SAP), Salvatore Settis (SNS) Responsabili di progetto – Anna Maria Sodo (SAP), Benedetto Benedetti (SNS) Coordinatrice operativa – Maria Emilia Masci (SNS) Consulente tecnico – Oreste Signore (ISTI, CNR, Pisa and W3C) Ricercatori – Irene Calloud, Giampaolo Del Medico, Anna Maria De Santis, Anna Maria Rossetti Progettazione e sviluppo software – Sistemi Informativi S.r.l. Liberologico Modello 3D del Foro di Pompei – Gabriele Guidi & Staff (INDACO, Politecnico di Milano) Modelli 3D di elementi architettonici – Marco Gaiani & Staff (DAPT, Università di Bologna) Fotogrammetria – Fabio Remondino (Bruno Kessler Foundation, Trento and Eidgenössische Technische Hochschule, Zurich)

2 RISULTATI Il progetto, concluso ad aprile 2009, ha prodotto i seguenti risultati: Il Sistema Informativo Unificato della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei – SNS e Liberologico S.r.l.; Il prototipo di portale “Archeologia Vesuviana” che consentirà in futuro la pubblicazione su Internet di alcuni dei dati gestiti dal Sistema; Due set di modelli 3D: - Il Foro Civile di Pompei (Dip. INDACO, Politecnico di Milano); - Reperti ed elementi architettonici dal Foro di Pompei (Dip. DAPT, Università di Bologna); POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione Roma, 12 maggio

3 ALCUNE PUBBLICAZIONI Linee guida per il rilievo e la modellazione 3D di monumenti e reperti archeologici: B. Benedetti, M. Gaiani, F. Remondino (a cura di), ‘Mesurés, dessinés et décrits avec la plus grande exactitude’. Una metodologia per l’acquisizione e la restituzione di siti archeologici, c. s. G. Guidi, F. Remondino, M. Russo, A. Rizzi, F. Voltolini, F. Menna, F. Fassi, S. Ercoli, M. E. Masci, B. Benedetti, A multi-resolution methodology for archaeological survey: the Pompeii Forum, in «VSMM Project Papers – Conference on Virtual Systems and MultiMedia dedicated to Digital Heritage» (Limassol, Cyprus, ottobre 2008). Vincitore dell’Award come Best Project Paper nella conferenza R. Cesana, M. E. Masci, A. Vecchi, A new Information System for the Superintendence of Pompeii. Integration, management and preservation of archaeological digital resources in the perspective of interoperability with European Digital Libraries, in «EVA 2008 London Proceedings - Electronic Imaging & the Visual Arts» (London luglio 2008) POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione Roma, 12 maggio

4 Il Sistema Informativo Unificato di Pompei gestisce in un’unica piattaforma interoperabile:  Il GIS (Geographic Information System)  Schede catalografiche del patrimonio archeologico configurate secondo gli schemi standard dell’ICCD o secondo altri schemi in uso presso la Soprintendenza  Altre risorse digitali prodotte dalla Soprintendenza o da progetti di ricerca realizzati da varie istituzioni negli ultimi venti anni. POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione Roma, 12 maggio

5 Area del catalogo: in questa sezione sono pubblicate le schede di catalogo della Soprintendenza (siti, monumenti, oggetti archeologici) Area “Progetti e ricerche: in questa sezione sono pubblicate pagine web dedicate a singoli progetti, sottoprogetti e ricerche condotti sia dalla Soprintendenza, sia da enti o persone singole, nell'area vesuviana o su argomenti inerenti l'archeologia vesuviana. I contenuti saranno prodotti direttamente dai responsabili dei progetti in modo da fornire informazioni corrette ed aggiornate. Area della “Digital Library”: un catalogo di risorse digitali sull'archeologia vesuviana (libri, articoli, fotografie, disegni, ma anche risorse audio, video, ricostruzioni 3D, interi siti web, etc.). Conterrà contenuti propri, ma potrà anche contenere schede descrittive che reindirizzano l’utente a contenuti pubblicati altrove sul web. Area della “Mappa”: in questa sezione sono visualizzate informazioni geografiche collegate con le altre risorse del portale. Per la visualizzazione sarà usato Google maps. Roma, 12 maggio

6 POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione N 150 m 80 m La zona prescelta è l’area del foro e tutti gli edifici che vi si affacciano Zona molto estesa: 150 m lunghezza massima 80 m larghezza massima 8 grandi strutture 377 resti di dimensione variabile, distribuiti su tutta l’area Roma, 12 maggio

7 POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione 7 Il livello di risoluzione geometrica va dalla scala territoriale a quella dei piccoli dettagli archeologici Per ogni scala è stata impiegata la tecnologia di rilievo più adattaLa risoluzione varia di conseguenza da 25 cm a 0.2 cm Roma, 12 maggio

8 POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione Modello digitale di un area di circa 1 km quadrato attorno al foro tramite: –Immagini aeree preesistenti (CGR, Parma) –Scala del fotogramma 1:3500 –ETH multi-photo matcher –Risoluzione geometrica: 25 cm Acquisizione di singoli punti per la registrazione delle immagini –GPS –Tecniche topografiche standard Texture mapping dall’alto –Immagini Pictometry –Risoluzione geometrica: 15 cm Roma, 12 maggio

9 POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione 9 Laser scanner Leica HDS 3000 per scansioni da lunga distanza: –Risoluzione 5-20 mm Laser scanner Leica HDS 6000 per acquisizioni rapide da breve distanza (integrazione delle occlusioni) –Risoluzione 5-10 mm Fotogrammetria “close range” con camere reflex digitali e matching manuale –Risoluzione variabile dinamicamente a seconda delle esigenze Roma, 12 maggio

10 POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione Fotogrammetria “close range” con camere reflex digitali e matching automatico –Risoluzione: fino a 0.2 mm Roma, 12 maggio

11 POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione Video: Modello 3D del Foro Civile di Pompei Benedetto Benedetti (SNS) – Maria Emilia Masci (SNS) – Gabriele Guidi (PoliMi) – Roma, 12 maggio 2010


Scaricare ppt "POMPEI Applicazione di tecnologie multimediali per migliorare la fruizione Partners: ARCUS S.p.a. |Soprintendenza Archeologica di Pompei | Scuola Normale."

Presentazioni simili


Annunci Google