La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni 9 ottobre 2011 Le principali innovazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni 9 ottobre 2011 Le principali innovazioni."— Transcript della presentazione:

1 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni 9 ottobre 2011 Le principali innovazioni

2 Le finalità del Censimento Il conteggio della popolazione e la rilevazione delle sue caratteristiche strutturali di natura demografica e sociale. La raccolta di informazioni sulla consistenza numerica e sulle caratteristiche strutturali delle abitazioni e degli edifici. La determinazione della popolazione legale. L'aggiornamento e la revisione delle anagrafi comunali.

3 In particolare perché il Censimento? 1 Per cogliere il cambiamento e governarlo: l'Italia si trasforma e, al suo interno, territori vicini si sviluppano a ritmi e con modalità diverse. Ogni dieci anni i censimenti entrano nel cuore del Paese e ne descrivono le caratteristiche area per area, microarea per microarea. Per eleggere i rappresentanti dei cittadini: dai censimenti desumiamo la popolazione legale dei comuni, che è necessaria sia a fini giuridici generali sia a fini elettorali per ripartire i seggi nelle elezioni europee, politiche e amministrative.

4 In particolare perché il Censimento? 2 Per valutare e programmare: l'uso dei dati censuari è molteplice. Per la Protezione Civile, ad esempio, è fondamentale conoscere la distribuzione territoriale degli edifici e le loro principali caratteristiche in modo da valutare i rischi sismici; così come avere dati sulla popolazione residente per aree sub-comunali è necessario per predisporre piani di evacuazione efficaci. Per la trasparenza: i censimenti offrono informazioni indispensabili a chi ha responsabilità di governo e programmazione territoriale e utili ai cittadini e alle istituzioni per valutare le politiche realizzate.

5 In particolare perché il Censimento? 3 Per realizzare uno sviluppo sostenibile: i dati che descrivono la distribuzione dei cittadini sul territorio aiutano a programmare un più corretto rapporto con l'ambiente e un uso sostenibile delle risorse. Per assolvere a un obbligo comunitario: i regolamenti europei in materia sono vincolanti: il censimento della popolazione e delle abitazioni va realizzato. Ai paesi inadempienti viene comminata un'ammenda.

6 In particolare perché il Censimento? 4 Per confrontare l'Italia con gli altri Paesi: nei Paesi UE i censimenti 2011 si svolgono secondo regolamenti europei molto stringenti sulle informazioni da ottenere. Per questo, a censimenti effettuati, sarà possibile confrontare le diverse regioni d'Europa su numerosi aspetti di carattere sociale ed economico. Per far crescere la competitività: i dati ottenuti dai censimenti vengono utilizzati nella ricerca scientifica e sono necessari alle imprese per impostare le proprie strategie e migliorare la competitività. Per produrre nuove informazioni: i dati censuari sono la base necessaria per realizzare indagini campionarie e sondaggi, così importanti in una società in cui le informazioni devono essere attendibili e disponibili in tempi rapidi.

7 Censimento assistito da lista: una lista anagrafica consentirà linvio dei questionari alle famiglie, anche grazie a nuovi strumenti territoriali (archivio nazionale dei numeri civici). Ricorso a una strategia campionaria per la rilevazione di una parte delle informazioni: nei comuni con più di 20 mila abitanti o capoluogo di provincia verranno utilizzate due versioni del questionario, una breve e una completa, questultima da somministrare a una quota del 30% delle famiglie. Realizzazione da parte dellIstat di un sistema informatizzato di gestione della rilevazione accessibile on line. Le novità del 15° Censimento della popolazione e delle abitazioni 1

8 Consegna dei questionari alle famiglie tramite un vettore incaricato dallIstat (senza lausilio del tradizionale rilevatore). Restituzione multi-canale dei questionari compilati: –compilazione on line; –consegna da parte dei cittadini presso punti di ritiro; –consegna presso i centri comunali di raccolta, che fungeranno anche da uffici informazioni e assistenza alla compilazione; –eventuale consegna al rilevatore comunale. Utilizzo dei rilevatori limitato ad attività mirate (rilevazione degli edifici, delle abitazioni non occupate, delle convivenze e recupero dei questionari non restituiti dalle famiglie). Le novità del 15° Censimento della popolazione e delle abitazioni 2

9 Spedizione e consegna dei questionari I questionari verranno consegnati alle famiglie dal vettore incaricato dallIstat allindirizzo di residenza prestampato sul questionario. Il plico consegnato dal vettore conterrà: il questionario; le istruzioni per la compilazione; le credenziali di accesso per la compilazione via Internet; la busta per la restituzione del questionario (da utilizzare nel caso di compilazione cartacea).

10 Restituzione multi-canale 1 Le famiglie restituiranno i questionari compilati utilizzando il canale che meglio risponde alle proprie esigenze. Obiettivo massimizzare il tasso di restituzione spontanea dei questionari al fine di: ridurre il numero di rilevatori sul campo; semplificare lattività di front office del Comune; potenziare le risorse da dedicare al back office (controllo quantitativo e qualitativo dei questionari, registrazione dei dati di sintesi, confronto censimento-anagrafe).

11 Restituzione multi-canale 2 compilazione web (canale privilegiato) consegna in busta chiusa presso uno dei punto di ritiro presenti sul territorio consegna presso un centro comunale di raccolta (se si ha bisogno di assistenza alla compilazione)

12 Compilazione web (canale privilegiato) Le famiglie presenti nella lista anagrafica potranno compilare on line il questionario a partire dal 9 ottobre 2011, seguendo le istruzioni contenute nel plico. A procedura conclusa, il sistema rilascerà una ricevuta dellavvenuta compilazione. Lavvenuta compilazione de questionario sarà registrata (in tempo reale) nel sistema di informatico di gestione della rilevazione. LUfficio Comunale di Censimento potrà visualizzare (ma non modificare il questionario) e quindi procedere alle operazioni successive di confronto censimento-anagrafe. Restituzione multi-canale 3

13 Il questionario elettronico 1 Vantaggi per i cittadini guadagno di tempo: la restituzione del questionario è contestuale alla compilazione (il cittadino non deve recarsi presso il punto di ritiro o il centro comunale di raccolta) compilazione guidata: il cittadino visualizza solo le parti di propria competenza (ad esempio nel caso dei bambini non compaiono i quesiti sul mercato del lavoro) in caso di errore è più semplice correggere a differenza del questionario cartaceo, non richiede fogli aggiuntivi per le famiglie numerose ( i fogli individuali vengono generati automaticamente sulla base del numero di persone della famiglia)

14 Il questionario elettronico 2 Vantaggi per i Comuni il questionario non richiede revisione aggiornamento in tempo reale sui questionari compilati meno risorse da impiegare per la registrazione dellarrivo dei questionari nei centri comunali di raccolta nella rilevazione sul campo Vantaggi per lIstat acquisizione di dati in tempo reale (nessuna memorizzazione) variabili testuali già codificate maggiore qualità dei dati raccolti

15 AttivitàScadenze Spedizione dei questionari alle famiglie dal 12 set al 22 ott Data di riferimento del 15° Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni 9 ott ^ fase della rilevazione: restituzione spontanea dei questionari da parte delle famiglie senza intervento dellUfficio Comunale di Censimento dal 9 ott al 20 nov ^ fase della rilevazione: restituzione dei questionari a seguito di solleciti da parte dellUfficio Comunale di Censimento dal 21 nov al 29 feb. 2012


Scaricare ppt "15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni 9 ottobre 2011 Le principali innovazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google