La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Mauro Renato Longo Mauro Renato Longo Pietrasanta (LU) Pietrasanta (LU) 22 Novembre 2011 La Convenzione Consip Servizio Luce 2.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Mauro Renato Longo Mauro Renato Longo Pietrasanta (LU) Pietrasanta (LU) 22 Novembre 2011 La Convenzione Consip Servizio Luce 2."— Transcript della presentazione:

1 Mauro Renato Longo Mauro Renato Longo Pietrasanta (LU) Pietrasanta (LU) 22 Novembre 2011 La Convenzione Consip Servizio Luce 2

2 1 Consip è una società per azioni costituita nel 1997 dal Ministero del Tesoro (oggi Ministero dellEconomia e delle Finanze, MEF), che ne è azionista unico. La Mission è promuovere il miglioramento continuo delle attività della P.A., attraverso la capacità di anticipare, comprendere ed elaborare le esigenze delle amministrazioni. La Vision aziendale racchiude lessenza del compito svolto: un partner al servizio della P.A. italiana nel cammino verso la modernizzazione, attuato attraverso la realizzazione di progetti innovativi basati sulluso delle nuove tecnologie. Ha ottenuto la certificazione di qualità ISO 9001:2008 per lIdeazione, progettazione, sviluppo e attivazione di iniziative per lacquisizione di beni e servizi, in qualità di centrale di committenza per la pubblica amministrazione: Convenzioni e Mercato Elettronico. Consip: Profilo aziendale

3 2 Le principali aree di attività Consip afferiscono alla: Gestione e sviluppo delle soluzioni ICT del Ministero dellEconomia e delle Finanze, della Corte dei conti e, laddove previsto dalla normativa, delle altre Amministrazioni Centrali dello Stato. Realizzazione del Programma di razionalizzazione della spesa pubblica per beni e servizi, che si basa sullutilizzo di tecnologie informatiche e di modalità innovative per gli acquisti delle amministrazioni. Erogazione di servizi di consulenza ICT e di ottimizzazione degli acquisti in favore delle restanti Pubbliche Amministrazioni o, comunque, Soggetti Pubblici in generale. Consip: Attività

4 3 Il Programma si basa su modelli innovativi di gestione degli acquisti finalizzati a razionalizzare la spesa ed a semplificare i processi di procurement pubblico, nel rispetto dei principi di trasparenza e concorrenzialità. concorrenzatrasparenzainnovazione Per la P.A. Costituzione di un centro di competenze per lottimizzazione degli acquisti e la semplificazione dei processi di approvvigionamento, in grado di veicolare verso la P.A. unampia gamma di prodotti e servizi a costi competitivi e ad adeguati standard qualitativi. Per le imprese Rendere disponibili strumenti di acquisto innovativi in grado di generare una riduzione dei costi commerciali a fronte dellaccesso ad un mercato ad elevato potenziale. Nel 2000 il Ministero dellEconomia e delle Finanze (MEF) ha avviato un Programma per la Razionalizzazione degli Acquisti nella Pubblica Amministrazione nel rispetto di quanto sancito dalla Legge Finanziaria del Il programma di razionalizzazione

5 4 CONVENZIONI MERCATO ELETTRONICO ACCORDI QUADRO GARE PROGETTI SPECIFICI Risultato di gare tradizionali o gare telematiche Possibilità di ordinare on line Copertura di unampia gamma di merceologie Offerta di beni e servizi alla P.A. forniti da Imprese abilitate Acquisti a catalogo e/o confronto tra prodotti offerti da diversi fornitori Gamma diversificata e domanda/offerta frammentate Supporto a progetti specifici Servizi per le-Procurement, formazione, comunicazione Le attività del programma I servizi e gli strumenti offerti dal Programma assicurano il rispetto dei principi di trasparenza e concorrenza. Gare smaterializzate per la stipula di convenzioni e/o accordi quadro Gare su delega di singole Amministrazioni Stipula di Accordi quadro Contrattazione degli appalti specifici a cura delle Amministrazioni

6 5 Complessità del servizio Integrazione dellofferta. Riduzione dei costi del servizio. Messa in sicurezza degli impianti. Ammmortamento dei costi degli investimenti fino a 9 anni. Riduzione dei costi del servizio. Messa in sicurezza degli impianti. Ammmortamento dei costi degli investimenti fino a 9 anni. Allineamento alla legislazione Comunitaria,Italina e Regionale (Codice della strada, sicurezza urbana ed inquinamento luminoso) Incremento del livello di efficienza energetica attraverso lutilizzo di tecnologie innovative (LED, SAP AP, sistemi di ottimizzazione). Sostituzione delle lampade inquinanti (lampade al mercurio, etc.) Allineamento alla legislazione Comunitaria,Italina e Regionale (Codice della strada, sicurezza urbana ed inquinamento luminoso) Incremento del livello di efficienza energetica attraverso lutilizzo di tecnologie innovative (LED, SAP AP, sistemi di ottimizzazione). Sostituzione delle lampade inquinanti (lampade al mercurio, etc.) Benefici per lambiente Ottimizzazione del servizio Il Servizio Luce è un contratto a prestazione che prevede la gestione integrata dei servizi di Illuminazione Pubblica (manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti, fornitura di energia elettrica ed altri servizi connessi) affidando al fornitore la responsabilità del rispetto della normativa in materia di illuminazione e sicurezza degli impianti e della realizzazione di interventi finalizzati allefficienza energetica. A richiesta della PA è prevista anche la gestione degli impianti semaforici. Interventii Opzionali Gestione Integrata Minimizzando la complessità del servizio e ottimizzando i costi di conduzione degli impianti e fornitura di energia la Convenzione garantisce la sicurezza degli impianti e alti livelli di efficienza energetica nel rispetto dellambiente. La Convenzione Servizio Luce

7 6 Hanno aderito al servizio 145 Comuni con punti luce per un totale di 3 milioni c.a. di cittadini beneficianti del Servizio. E stato richiesto il Servizio Opzionale di sostituzioni di lampade ad Alta Efficienza sul 30% dei Punti Luce I risultati della Servizio Luce 1 Servizio di sostituzione di corpi illuminanti obsoleti con lampade a Vapori di Mercurio (rifiuti pericolosi) con nuove installazioni con Sodio Alta Pressione, con la garanzia di consumi ridotti e maggiori rendimenti. Benefici del Servizio Opzionale: - Riduzione dei Consumi - Ammodernamento degli Impianti - Abbattimento Inquinamento Luminoso

8 7 Consumo delle reti di Illuminazione Pubblica in gestione KWh/anno Riduzione consumi energia elettrica ottenuti in seguito a Servizi Opzionali pari a: KWh/anno ( -14.5% sul totale) Ulteriore riduzione consumi energia conseguiti a seguito di Interventi di efficientamento e razionalizzazione a cura di Gemmo pari a: KWh/anno ( -9.9% sul totale) I risultati ambientali della Servizio Luce 1

9 8 Utilizzo della Servizio Luce 1: benefici per lambiente * Per produrre 1 chilowattora elettrico vengono bruciati mediamente l'equivalente di 2,56 kWh sotto forma di combustibili fossili e di conseguenza emessi nell'aria circa 0,53 kg di anidride carbonica (fattore di emissione del mix elettrico italiano alla distribuzione). Fonte Ministero dellAmbiente Abbattimento complessivo dei consumi pari a KWh/anno ( -24.4% sul totale) Equivalenti a Tonnellate CO 2 * non immesse in atmosfera annualmente Equiparabili a automobili di media cilindrata non circolanti in un anno

10 9 Esercizio impianti Manutenzione ordinaria programmata Manutenzione ordinaria correttiva e Pronto intervento Esercizio impianti Manutenzione ordinaria programmata Manutenzione ordinaria correttiva e Pronto intervento Per Illuminazione Pubblica Per impianti semaforici Per Illuminazione Pubblica Per impianti semaforici Lampade Apparecchi illuminanti Armature Lampade Apparecchi illuminanti Armature OGGETTO DEL SERVIZIO Il Servizio Luce è un contratto a risultato volto a garantire alle Amministrazioni lefficienza e la qualità del servizio di illuminazione pubblica, attraverso lincentivazione di una gestione del servizio orientata al risparmio energetico, alla sicurezza, al comfort dei cittadini e al rispetto dellambiente. Riqualificazione energetica Adeguamento normativo Adeguamento tecnologico Riqualificazione energetica Adeguamento normativo Adeguamento tecnologico Lattuale iniziativa rappresenta la SECONDA EDIZIONE di gara, con innovazioni indirizzate da: DINAMICHE DEL MERCATO DELLA DOMANDA MEDIANTE LANALISI DI GARE DI ILLUMINAZIONE BANDITE DI RECENTE DINAMICHE DEL MERCATO DELLOFFERTA MEDIANTE IL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE DEL MERCATO ESPERIENZA E RISULTATI MATURATI IN ALTRE INIZIATIVE DEL SETTORE ENERGETICO Lattuale iniziativa rappresenta la SECONDA EDIZIONE di gara, con innovazioni indirizzate da: DINAMICHE DEL MERCATO DELLA DOMANDA MEDIANTE LANALISI DI GARE DI ILLUMINAZIONE BANDITE DI RECENTE DINAMICHE DEL MERCATO DELLOFFERTA MEDIANTE IL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE DEL MERCATO ESPERIENZA E RISULTATI MATURATI IN ALTRE INIZIATIVE DEL SETTORE ENERGETICO Fornituraapparecchiature EnergiaElettrica ManutenzioneordinariaInterventi per lefficienza e la sicurezza Servizi: ILLUMINAZIONE PUBBLICAILLUMINAZIONE PUBBLICA GESTIONE IMPIANTI SEMAFORICIGESTIONE IMPIANTI SEMAFORICI La Convenzione Servizio Luce2

11 10 Lo sviluppo della Convenzione Servizio Luce si pone i seguenti obiettivi: Diffondere la cultura della gestione integrata del servizio di illuminazione pubblica Promuovere la razionalizzazione della spesa energetica Rispettare le indicazioni del mercato della domanda e dellofferta nel rispetto del quadro normativo di riferimento Capitalizzare lesperienza maturata con precedenti iniziative del settore energetico Servizio Luce 1 Evoluzione delliniziativa Periodo attivazione Convenzione Servizio Luce / /2012 Innovazione Evoluzione Evoluzione delliniziativa Obiettivi della seconda edizione della Convenzione

12 11 Condizioni necessarie per ladesione alla Convenzione Proprietà Impianti: Affinché unAmministrazione possa aderire alla Convenzione è necessario che la stessa sia a tutti gli effetti proprietaria degli impianti di illuminazione pubblica che intende affidare al Fornitore. Contratti in essere: Affinché unAmministrazione possa aderire alla Convenzione è necessario che sugli impianti che intende affidare al Fornitore non insistano già contratti di fornitura di energia elettrica e/o manutenzione. Ovviamente se anche vi sono contratti pregressi ancora attivi, gli stessi devono andare a scadere durante il periodo di vigenza della Convenzione Servizio Luce 2

13 12 Semplicità della gestione del prezziario servizi a canone Semplicità della gestione dei listini di riferimento per la contabilizzazione degli interventi a vario titolo Quota del canone destinata ai soli interventi di riqualificazione energetica e adeguamento tecnologico finalizzato allefficienza del servizio (10%) Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa Meccanismi di valutazione dellofferta economica, che hanno disincentivato offerte anomale Valutazione tecnica che consente di misurare le offerte sulla base di parametri oggettivi Impegno sugli obiettivi di risparmio energetico in termini di TEP risparmiati Valutazione tecnica incentrata anche sulla riqualificazione energetica e ladeguamento tecnologico Incentivo al finanziamento di interventi di riqualificazione (opzione attivazione contratti di durata maggiore) e di adeguamento tecnologico per lefficienza Pianificazione degli investimenti tramite il PDI Elementi contrattuali volti alla flessibilità nella gestione delle variazioni al contratto (Atti Aggiuntivi, Plafond Aggiuntivo) Formalizzazione principali processi di gestione del contratto, controllo compreso OTTIMIZZAZIONE DEL SERVIZIO RISPARMIO, SAFETY, COMFORT, GREEN ATTENZIONE AL SAFETY, COMFORT e GREEN REQUIREMENT ESITO DELLA COMPETIZIONE SULLA QUALITÀ AMPIO CATALOGO SERVIZI INCENTIVO AL RISPARMIO ENERGETICO E ALLEFFICIENZA DEL SERVIZIO SEMPLICE GESTIONE CONTRATTUALE AGGIORNAMENTO DEL CORRISPETTIVO Gestione impianti semaforici come servizio opzionale Gestione carichi esogeni allilluminazione pubblica Gestione dellilluminazione dellarredo urbano Capitolato prescrittivo, in termini di attività e requisiti richiesti a garanzia della sicurezza, del comfort e della salvaguardia dellambiente 16 Elementi innovativi caratterizzanti

14 13 LOTTO 8- Gemmo Sicilia 47 Mln + 9 Mln LOTTO 7 – Enel Sole Puglia, Basilicata, Calabria 66 Mln + 13 Mln LOTTO 2 – RTI Consorzio Stabile Veneto, Friuli V. G.,Trentino Alto Adige 46 Mln + 9 Mln LOTTO 1 – Enel Sole Lombardia, Piemonte, Liguria, Valle DAosta 68 Mln + 14 Mln LOTTO 3 – Enel Sole Toscana, Emilia Romagna, Marche, Umbria 69 Mln + 14 Mln LOTTO 4 - Gemmo Sardegna 15 Mln + 3 Mln LOTTO 6 – RTI Citelum Campania, Molise 37 Mln + 7 Mln LOTTO 5 – RTI Citelum Lazio, Abruzzo 40 Mln + 8 Mln Durata Convenzione La Convenzione ha una durata di 24 mesi + 12 mesi di eventuale proroga. I lotti 2 e 5 sono stati attivati il 1° Giugno 2011 I lotti 1, 3, 4, 6, 7, 8 sono stati attivati il 1° Luglio 2011 Durata Contratti La Convenzione prevede due tipologie di Contratto: Standard – durata 5 anni Esteso – durata 9 anni Dettagli Convenzione

15 14 LOTTO 3 – Enel Sole Toscana, Emilia Romagna, Marche, Umbria 69 Mln + 14 Mln Lotto 3- ENEL SOLE- adesione Siti Web – sezione sei unAmministrazione Strumento Convenzione – Servizio Luce 2 - Convenzione Consip Servizio Luce 2 PROCESSO DI ADESIONE -1- Richiesta NON IMPEGNATIVA di sopralluogo e richiesta di valutazione economica canone ed interventi (RPF) da parte dellAmministrazione. -2- Valutazione della proposta del Fornitore (PDI) da parte dellAmministrazione, eventuale emissione Ordinativo (OPF). -3- Presa in carico degli impianti da parte del Fornitore.

16 Mauro Renato Longo Mauro Renato Longo Pietrasanta (LU) Pietrasanta (LU) 22 Novembre 2011 Grazie dellattenzione!


Scaricare ppt "Mauro Renato Longo Mauro Renato Longo Pietrasanta (LU) Pietrasanta (LU) 22 Novembre 2011 La Convenzione Consip Servizio Luce 2."

Presentazioni simili


Annunci Google