La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Chemioterapici antibatterici e antibiotici Farmacologia Speciale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Chemioterapici antibatterici e antibiotici Farmacologia Speciale."— Transcript della presentazione:

1 1 Chemioterapici antibatterici e antibiotici Farmacologia Speciale

2 2 Strategia terapeutica Paziente infetto campione per identificazione e sensibilità Terapia empirica contro gram +, gram - e anaerobi Risposta laboratorio con le sensibilità soltanto gram + soltanto anaerobi soltanto gram - Flora mista

3 3 Classificazione Battericidi Aminoglicosidi Bacitracina Carbapenemi Cefalosporine Chinoloni Colistina Metenamina Monobattami Penicilline Polimixina B Vancomicina Batteriostatici Cloramfenicolo Clindamicina Eritromicina Lincomicina Nitrofurantoina Sulfamidici Tetracicline Trimetoprim

4 4

5 5 Gram + MicopEnterob Spiro- chete Clami die Gram - Spettro dazione Gram + MicopEnterob Spiro- chete Clami die RistrettoLargo Gram - Gram + MicopEnterob Spiro- chete Clami die Gram -

6 6 Classi di chemioterapici antibatterici e antibiotici MEMBRANA CELLULARE PARETE CELLULARE Inibitori del metaboli smo Inibitori della sintesi della parete cellulare Inibitori della sintesi proteica Inibitori della sintesi o della funzione degli acidi nucleici

7 7

8 8

9 9 Associazione di penicilline con inibitori delle ß-lattamasi Tempo Numero di batteri vitali Acido clavulanico Controllo Amoxicillina Amoxicillina+Acido clavulanico

10 10 Penicillina Scoperta da Alexander Fleming nel 1928

11 11 La penicillina rimane il farmaco di scelta per le infezioni streptococciche e meningococciche e la sifilide. In associazione con un aminoglicoside è utile nella cura delle infezioni dovute a enterococchi e Listeria monocytogenes. Rimane un farmaco importante per la cura delle infezioni dentali. La penicillina G somministrata ev raggiunge nel liquido cerebrospinale concentrazioni adeguate alla cura della neurosifilide e della meningite da S. pneumoniae e Neisseria meningitis.

12 12 Cefalosporine Scoperte da Giuseppe Brotzu nel 1945

13 13 Classificazione delle cefalosporine PRIMA GENERAZIONE (cefadroxil, cefazolina, cefalexina, cefatolina, cefapirina, cefradina) SECONDA GENERAZIONE (cefaclor, cefamandolo, cefonicid, ceforanide, cefprozil, cefuroxime, cefmetazolo, cefotetano, cefoxitina) TERZA GENERAZIONE (cefotaxime, ceftriaxone, ceftixozime, cefoperazone, moxalactam, ceftazidime) QUARTA GENERAZIONE (cefepime) Lattività contro Gram- aumenta dalla prima alla quarta generazione

14 14 Eliminazione delle cefalosporine

15 15 Carbapenemi e Monobattami

16 16

17 17

18 18 Meccanismi dazione

19 19 Tetracicline

20 20 Effetti del pH gastrico

21 21 Effetti indesiderati delle tetracicline

22 22 Aminoglicosidi

23 23 Effetti indesiderati degli aminoglicosidi OTOTOSSICITA NEFROTOSSICITA PARALISI

24 24 Macrolidi

25 25 Eliminazione dei macrolidi

26 26

27 27

28 28 Sintesi e impiego dellacido folico

29 29 Indicazioni per gli inibitori della sintesi del folato

30 30 Indicazioni per inibitori della sintesi e riduzione del folato

31 31 Eliminazione degli antagonisti del folato

32 32

33 33

34 34 Indicazioni per gli inibitori della sintesi degli acidi nucleici

35 35

36 36

37 37 Sindrome del bambino grigio: caratterizzata da distensione delladdome, vomito, cianosi e collasso circolatorio Le tetracicline hanno forte attività sullo sviluppo di osso e dente, cui conferiscono un colore giallo-marrone. Non somministrare in gravidanza e nel bambino

38 38 Fattori che determinano la scelta di un antibiotico

39 39 RESISTENZA AGLI ANTIBIOTICI

40 40 Corretta terapia antibiotica

41 41 RESISTENZA INNATA: è intrinseca e basata sul meccanismo dazione del farmaco. I batteri anaerobi non hanno il meccanismo di trasporto che viene utilizzato dagli aminoglicosidi per entrare nei batteri, e quindi sono naturalmente resistenti agli antibiotici aminoglicosidici. RESISTENZA ACQUISITA: si riferisce allacquisizione di un gene per la resistenza da parte di un batterio che non era resistente allantibiotico. Lo stimolo principale allo sviluppo di resistenza acquisita è luso stesso degli antibiotici, perchè esercita una pressione selettiva sui batteri per sopravvivere. I tre principali meccanismi sono: 1.riduzione della permeabilità batterica 2.produzione di enzimi che alterano la struttura dellantibiotico 3.alterazione del sito bersaglio

42 42

43 43 Allevatore di tacchini cieco

44 44 ESERCIZI Le cefalosporine sono farmaci con un ampio intervallo terapeutico perché inibiscono solo la sintesi proteica batterica e non quella umana Vero Falso

45 45 ESERCIZI Le tetracicline andrebbero assunte lontano dai pasti Vero Falso

46 46 ESERCIZI La terapia antibiotica talvolta favorisce la superinfezione da Clostridium difficile Vero Falso

47 47 ESERCIZI Troppi cicli di antibiotici fanno diminuire le difese immunitarie Vero Falso

48 48 ESERCIZI Quasi tutti gli antibiotici vanno assunti per almeno 3 giorni Vero Falso

49 49 ESERCIZI Lacido clavulanico inibisce la sintesi della parete batterica Vero Falso


Scaricare ppt "1 Chemioterapici antibatterici e antibiotici Farmacologia Speciale."

Presentazioni simili


Annunci Google