La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 8 Il legame chimico e la sua geometria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 8 Il legame chimico e la sua geometria."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 8 Il legame chimico e la sua geometria

2

3 La formazione di legami di tipo dativo ed i processi di promozione elettronica sono stati introdotti per giustificare la formazione di ulteriori legami rispetto al numero di elettroni spaiati di un atomo. angoli di legame

4 Legame dativo D:-A

5

6

7 Promozione elettronica, ad es. carbonio tetravalente

8 La geometria delle molecole: teoria VSEPR (si può leggere vespr) (Valence-Shell Electron-Pairs Repulsion = repulsione tra doppietti elettronici dello strato di valenza). Secondo tale teoria i doppietti elettronici più esterni (strato di valenza), essendo carichi negativamente, si respingono, tendendo a disporsi il più lontano possibile gli uni dagli altri, in modo da rendere minima la forza repulsiva e più stabile l'intera molecola.

9

10

11 A) SN = 2 - Geometria lineare (AX 2 ) Molecole con due soli legami e nessun doppietto solitario (AX 2 ) risultano lineari, con le coppie di legame che, respingendosi, si dispongono equidistanti, formando angoli di legame di 180° XAX Come abbiamo detto, i legami possono essere indifferentemente singoli, doppi o tripli. Presentano, ad esempio, geometria lineare lidruro di Berillio (BH 2 ), lanidride carbonica (CO 2 ) e lacido Cianidrico (HCN) HBeHO=C=OHC N

12 A) SN = 3 - Geometria trigonale planare (AX 3, AX 2 E) - Molecole con tre legami e nessun doppietto solitario (AX 3 ) risultano trigonali planari, con le coppie di legame disposte equidistanti su di un piano, con angoli di legame di 120°. Presentano, ad esempio, geometria trigonale planare il cloruro di Boro (BCl 3 ) e la formaldeide (H 2 CO). -Molecole con due legami ed un doppietto solitario (AX 2 E) risultano angolate, con un angolo di legame leggermente inferiore a 120° a causa della maggior repulsione del doppietto solitario sui doppietti di legame. Presenta una geometria angolata (derivata da una trigonale planare) lanidride solforosa (SO 2 )

13 A) SN = 4 – Geometria tetraedrica (AX 4, AX 3 E, AX 2 E 2 ) - Molecole con quattro legami e nessun doppietto solitario (AX 4 ) risultano tetraedriche, con le coppie di legame disposte equidistanti ed angoli di legame di 109,5°. E il caso del metano (CH 4 ). la cui molecola, come tutte le molecole tridimensionali, può essere rappresentata con legami a cuneo. Si utilizzano cunei pieni per rappresentare i legami che escono dal piano avvicinandosi allosservatore e cunei tratteggiati per rappresentare i legami che si allontanano.

14 Azoto nellammoniaca

15 Ossigeno nellacqua

16 SN = 5 – Geometria bipiramidale trigonale (AX 5, AX 4 E, AX 3 E 2, AX 2 E 3 ) -Molecole con cinque legami e nessun doppietto solitario (AX 5 ) risultano bipiramidali trigonali E il caso del Pentacloruro di Fosforo (PCl 5 ). SN= 6 – Geometria ottaedrica (AX 6, AX 5 E, AX 4 E 2, AX 3 E 3, AX 2 E 4 ) - Molecole con sei legami e nessun doppietto solitario (AX 6 ) risultano ottaedriche con quattro legami equatoriali distanziati di 90° e due legami equatoriali. Presenta questa geometria lEsafluoruro di Zolfo (SF 6 ).

17

18


Scaricare ppt "Lezione 8 Il legame chimico e la sua geometria."

Presentazioni simili


Annunci Google