La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lo sviluppo delle telecomunicazioni nel DPEF 2003-2005 Roma, 12 giugno 2002.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lo sviluppo delle telecomunicazioni nel DPEF 2003-2005 Roma, 12 giugno 2002."— Transcript della presentazione:

1 Lo sviluppo delle telecomunicazioni nel DPEF Roma, 12 giugno 2002

2 "Lo sviluppo delle Telecomunicazioni nel DPEF " 2 Obiettivo Televisione Digitale Terrestre (1) : Stima degli oneri per la conversione al digitale terrestre Costi di conversione al Digitale Terrestre : 20 mld oer lindustria televisiva 10 mld per le famiglie Il costo totale, pari a 30 mld è così ripartito: 30% nel settore dellelettronica di consumo 25% nel settore dellelettronica di base 35% in vari settori della metalmeccanica 10% nel settore delle costruzioni Sulla base della matrice input-output delleconomia italiana, si può stimare un effetto moltiplicativo sulla domanda che si colloca nellintervallo mld.

3 "Lo sviluppo delle Telecomunicazioni nel DPEF " 3 Obiettivo Televisione Digitale Terrestre (2) : Stima degli oneri per la conversione al digitale terrestre del parco antenne e del parco televisori al 2006 Conversione parco antenne - abitazioni con televisore: circa 20 milioni - condomini con impianto centralizzato esistente o da realizzare: circa 1,5 milioni - costo medio di ricondizionamento degli impianti centralizzati (compresa eliminazione antenne esistenti): circa costo totale per lintero territorio nazionale: circa 1725 milioni Conversione parco televisori (nellipotesi di operare la conversione attraverso lacquisto di un decoder esterno- set top box) - abitazioni con televisore: circa 20 milioni - televisori per abitazione: circa 1,5 (in media) - costo medio decoder: costo totale per lintero territorio nazionale: circa 9000 milioni

4 "Lo sviluppo delle Telecomunicazioni nel DPEF " 4 Obiettivo Televisione Digitale Terrestre (3) : Stima provvisoria degli oneri per la conversione al digitale terrestre delle reti di diffusione, distribuzione e contribuzione e dei relativi impianti Stima degli oneri comunicati al CIPE in sede di Legge Obiettivo - RAI, investimenti previsti nel periodo : 526,786 milioni gli investimenti sono così scadenzati: 2002: 4,9% : 70,6% 2007 e oltre: 24,5% - Mediaset, investimenti previsti nel periodo : 650 milioni gli investimenti sono così scadenzati: 2002: 0 % : 58 % 2007 e oltre: 42 % - La7, investimenti previsti nel periodo : compresi nel totale degli investimenti UMTS e Larga Banda (dettaglio non fornito) Costo di allestimento di una rete completa digitale nazionale (un multiplex) con copertura 92% della popolazione ed utilizzo dei 487 siti del PNAF: 101,4 milioni (RAI e Mediaset prevedono la realizzazione di più multiplex).

5 "Lo sviluppo delle Telecomunicazioni nel DPEF " 5 Obiettivo Televisione Digitale Terrestre (4) : Agevolare il processo di adeguamento alla nuova tecnologia di comunicazione Agevolazioni per lutenza: Agevolazioni per il rinnovo parco antenne riceventi - estensione della disciplina sulle ristrutturazioni edilizie (onere per lo Stato pari a circa 621 Mln ) Agevolazioni per lacquisto di apparati ricevitori-decodificatori (set-top-box) o televisori già predisposti alla ricezione di programmi digitali: - introduzione di contributi per la rottamazione dei vecchi apparati - riduzione dellIVA al 4% (onere per lo Stato pari a circa 1,5 mld ) Deducibilità fiscale degli oneri sostenuti per lacquisto degli abbonamenti e dei set-top-box interattivi

6 "Lo sviluppo delle Telecomunicazioni nel DPEF " 6 Obiettivo Televisione Digitale Terrestre (5) : Agevolare il processo di adeguamento alla nuova tecnologia di comunicazione Incentivi per gli investimenti : estensione dei benefici previsti dalla legge n.486/94 agli investimenti effettuati dalle imprese per lacquisto di set-top-box da noleggiare agli utenti; riduzione dellIVA (al 4% su 20 Mld lonere per lo Stato è pari a circa 3,5 mld ) incentivi alladeguamento degli impianti ed alla condivisione dei siti di trasmissione, in base al Piano nazionale delle frequenze in tecnica digitale incentivi alle aziende che sviluppano applicazioni interattive della società dellinformazione (e-government, e-learning, e-health, telelavoro); incentivi alle industrie costruttrici degli apparati che decidono di stabilire sedi di produzione in Italia.

7 "Lo sviluppo delle Telecomunicazioni nel DPEF " 7


Scaricare ppt "Lo sviluppo delle telecomunicazioni nel DPEF 2003-2005 Roma, 12 giugno 2002."

Presentazioni simili


Annunci Google