La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Quali servizi può offrire la banda larga in Piemonte? Le politiche della Regione Piemonte per l'innovazione nell'abitazione Workshop Nena, 30 novembre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Quali servizi può offrire la banda larga in Piemonte? Le politiche della Regione Piemonte per l'innovazione nell'abitazione Workshop Nena, 30 novembre."— Transcript della presentazione:

1 Quali servizi può offrire la banda larga in Piemonte? Le politiche della Regione Piemonte per l'innovazione nell'abitazione Workshop Nena, 30 novembre 2007 Roberto Moriondo Regione Piemonte

2 Circa 65 milioni di nuovi utenti della banda larga si sono abbonati a connessioni Internet ad alta velocità nel mondo negli ultimi 12 mesi. Gli utenti attuali della banda larga nel mondo sono circa 285 milioni e fra 4 anni quasi raddoppieranno, raggiungendo quota 567 milioni I clienti abbonati a servizi di accesso ad Internet a banda larga in mobilità saranno 500 milioni entro il Fonti: Pew Internet and American Life, Strategy Analytics, In-Stat Un mondo in banda larga

3 La totale pervasività di Internet nella vita delle persone Internet come commodity (come lelettricità o il telefono). Tutti i devices saranno Internet enabled, lunico limite sarà limmaginazione. Il risultato sarà una maggiore interconnessione fra il mondo online ed il mondo reale. Pervasive Internet

4 Liniziativa i2010 La Commissione intende rafforzare la coesione sociale, economica e territoriale attraverso la realizzazione di una società europea dell'informazione basata sull'inclusione. Essa prevede di sostenere la crescita e l'occupazione in modo coerente con lo sviluppo sostenibile e di dare la priorità al miglioramento dei servizi pubblici e della qualità di vita. ICT e qualità della vita

5 La rete come fattore abilitante per qualsiasi azione innovativa La condivisione dellobiettivo di ridurre il digital divide e di assicurare la copertura a banda larga di tutto il territorio regionale La vocazione innovativa del Piemonte e la valorizzazione dei saperi e delle competenze La partecipazione di tutti i livelli della PA locale (la logica di sistema) Il coinvolgimento di tutti i soggetti pubblici e privati operanti sul territorio Banda larga e sviluppo del territorio

6 Obiettivi Mettere a disposizione di PA, imprese, università e cittadini la capacità di banda Diffondere la possibilità di accesso alla banda larga in modo capillare sul territorio Favorire linterconnesione delle reti esistenti e linteroperabilità dei servizi Promuovere lo sviluppo di nuovi servizi di comunicazione ed applicativi Azioni Dotare il territorio di infrastrutture di rete adeguate ai nuovi modelli di sviluppo Ridurre il gap tra linfrastruttura e il fabbisogno di banda Delocalizzare laccesso alle informazioni e ai servizi Creare la coscienza delle opportunità offerte dalla banda larga Banda larga e sviluppo del territorio

7 Una politica pubblica e unazione precompetitiva Coinvolge attori pubblici e privati Realizza linfrastruttura e assicura laccesso Consente attività di sperimentazione di idee e tecnologie Stimola la realizzazione e lofferta di nuovi servizi Il Programma WI-PIE Backbone Copertura TI 100% Copertura TI<100% oltre ab. CIPE RDD

8 Le sette linee strategiche 1.Conoscere il territorio - Osservatorio 2.Infrastruttura di Backbone 3.Favorire laccesso 4.Territorio senza fili - Wireless 5.Internazionalizzazione e integrazione con il sistema nazionale 6.Ricerca, Accademia e Scuola 7.Sviluppo dei Servizi sulla Banda Larga Il Programma WI-PIE

9 I servizi già finanziati Servizi alle imprese e sostenibilità ambientale Progetto a supporto dellinnovazione tecnologica nelle filiere piemontesi Webconference Sviluppo di servizi sulla Banda Larga Servizi basati su strumenti di comunicazione tecnologicamente innovativi (voce, videoconferenza, streaming, VoIP). Elaborazione di veri e propri modelli tecnologici da condividere con altre PA e con le imprese: Forme di comunicazione multimediale (formazione a distanza, home working, …); Sistemi di comunicazione svincolati dal tipo di terminale e collegamento utilizzato (PC portatile, palmare, cellulare di terza generazione, collegamenti fissi o radio) per nuove forme di organizzazione del lavoro; Servizi basati sulla localizzazione geografica, usati per guide turistiche multimediali o per informare l'utenza in particolari situazioni (ad esempio sul traffico). Non solo infrastrutture (la priorità ai servizi) Il Programma WI-PIE

10 Il Protocollo di Intesa con Telecom Italia Accrescere lestensione dei servizi a larga banda ad almeno il 96% della popolazione telefonica del territorio piemontese entro la fine del Esaminare idee progettuali da realizzare ad opera di soggetti opportunamente selezionati attraverso lo Steering Committee. Alcuni progetti: Centro Servizi di Telesorverglianza Monitoraggio telematico di soggetti fragili CARPE – DIEM (Distribuzione Ecologistica delle Merci) PENELOPE Il Programma WI-PIE

11 Lesigenza di rispondere al bisogno di sicurezza dei cittadini e del patrimonio pubblico La necessità di gestire il patrimonio pubblico in modo più efficace ed efficiente Tentativi di intrusione Fughe di gas Principi di incendio e/o emissione fumi Mancanza di energia Finestre o porte non chiuse Idee progettuali per un servizio di rilievo tempestivo e pronto intervento in caso di: Per: Sedi di uffici e servizi pubblici Scuole Abitazioni (servizi finanziati dalla PA come assistenza socio-sanitaria) Concorso di idee per un Centro Servizi di Telesorveglianza Il Programma WI-PIE Il consolidamento delle tecnologie innovative (come la trasmissione digitale delle immagini) e nuove forme organizzative (Centri Servizi condivisi)

12 Bando per laffidamento del servizio di monitoraggio telematico di soggetti fragili Telesoccorso Telemonitoraggio mediante il rilevamento di alcuni parametri fisici Audio–video assistenza Servizio di ricezione delle chiamate telefoniche su numero verde dedicato Disponibilità gratuita, per un triennio di servizi di: Beneficiari: enti gestori dei servizi socio-assistenziali interessati (ad oggi, 26 su 58) Utenti coinvolti: da un minimo di 400 a un massimo di Il Programma WI-PIE

13 Il progetto Telemedicina per il VCO Un servizio di Telemedicina basato su un Centro Servizi in grado di ricevere, attraverso la rete di telecomunicazione a banda larga, i dati ottenuti dal monitoraggio dei pazienti, validarli e restituirli ad un Repository per la loro consultazione, fornendo inoltre assistenza tecnica ed infermieristica. Il Programma WI-PIE Patologie interessate: Pazienti con scompenso cardiaco Pazienti diabetici instabili Anziani non autosufficienti con diabete Pazienti con insufficienza respiratoria cronica (BPCO) in ossigenoterapia domiciliare Pazienti terminali oncologici Paziente Centrale dAscolto Repository Personale

14 Domotica Lapplicazione delle innovazioni tecnologiche nella vita domestica: la DOMOTICA Il termine deriva dal francese "domotique", una contrazione della parola greca "domos" e di "informatique". Si tratta di integrare diversi sistemi elettronici per arrivare all'automazione domestica che consente di comandare la propria casa anche a distanza. Comfort Salute Disabilità Sicurezza Gestione delle risorse energetiche … … con lobiettivo di migliorare la qualità della vita

15 Domotica e disabilità Sicurezza: una maggiore sicurezza permette a persone che hanno alcune funzionalità ridotte (fisiche, di memoria, ecc.) di poter conservare la propria autonomia Controllo locale e remoto: persone che necessitano di controlli medici costanti possono essere seguite da centri specializzati remoti Comfort: comuni compiti domestici possono presentare difficoltà per qualcuno, demandarli ad un sistema automatico può essere una valida soluzione Domotica: una comodità per tutti, per altri una necessità per rimanere autonomi

16 Convergenza e tecnologia Disporre di un sistema unico che comprenda tutte le funzioni di comunicazione e di autonomia di cui una persona ha bisogno Comunicazione Digital home management Home networking Entertainment banda larga, videoconferenza, videotelefonia, tele-education, eCommerce telemedicina, telesorveglianza, esecuzione di comandi a distanza comunicazione e gestione degli apparecchi domestici con un solo strumento audiovisivi, video on demand e videogiochi con un solo telecomando

17 Tecnologia e flessibilità delle soluzioni Sicurezza e protezione degli ambienti domestici (integrazione del sistema di antintrusione e telecontrollo con soluzioni wireless e Internet). Monitoraggio a distanza (interfacce diverse per interagire con la casa dal pc dell'ufficio, da quello delle centrali di videosorveglianza, dai telefoni cellulari e dai pc portatili). Flessibilità e ampia scelta di funzioni prima gestibili solo manualmente. Accesso in tempo reale alle immagini fornite dalle telecamere installate. Impianti con o senza fili Sistemi di comunicazione tradizionali (radiofrequenza o linea telefonica PSTN/ISDN ) Moderne tecnologie (GSM, GPRS, ADSL).

18 Internet Home Cisco Verso la casa del futuro 180 metri quadrati in piazza Diaz, a Milano Un pc in ogni stanza collegato a Internet 24 ore su 24. Con un solo telecomando, si programma la lavatrice, si accende lo stereo, si chiudono le tapparelle, si regolano le luci. Le stesse operazioni possono essere effettuate anche dallufficio. Sempre dallufficio, attraverso il computer, si può sorvegliare la casa stanza per stanza. InHaus Projekt di Duisburg Progettata e realizzata da ingegneri e tecnici del centro di microelettronica dell'Istituto tedesco Fraunhofer, dedicato alla ricerca e allo sviluppo di tecnologie avanzate La porta d'ingresso si apre con l'impronta digitale, le luci si impostano spostando un soprammobile sul tavolino, e se siamo lontani da casa possiamo guardare cosa c'è in frigo e sapere da una voce elettronica se ci sono guasti agli impianti.

19 Mandarin Oriental Hotel di Manhattan La stanza che ci viene assegnata si ricorda di noi e alla prossima occasione i nostri gusti saranno subito accontentati. ll concierge sa già qual è la temperatura ideale, il frigo è intelligente ed è in grado di avvertire il servizio bar se manca la bevanda preferita. L'impianto stereo è smart e sa bene quale musica vogliamo ascoltare. Anche il telefono ricorda e conserva in memoria i numeri che componiamo più spesso. La casa del futuro di Bill Gates Un appartamento di circa 120 mq con il più alto grado di elettronica legata alla domotica Un software-governante, Grace, che accende le luci, apre le porte, avverte se manca qualcosa nella dispensa, risponde la telefono …. Si adatta e cambia aspetto a seconda degli stati danimo e delle esigenze di chi la abita. Verso la casa del futuro

20 Fonte: Assodomotica, 2006 Un mercato in crescita Unopportunità per migliorare a qualità della vita Il mercato italiano

21 L'innovazione che la banda larga e i nuovi servizi ad essa collegati portano nella nostra vita e nelle nostre case costituisce una valida premessa anche per lo sviluppo dell'offerta dellinnovazione nellabitazione


Scaricare ppt "Quali servizi può offrire la banda larga in Piemonte? Le politiche della Regione Piemonte per l'innovazione nell'abitazione Workshop Nena, 30 novembre."

Presentazioni simili


Annunci Google