La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relazione LA DIDATTICA LABORATORIALE Ernesto Perillo Bologna 17 aprile 2004 DOCET. Idee e materiali per leducazione e la didattica 15-18 aprile 2004 Clio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relazione LA DIDATTICA LABORATORIALE Ernesto Perillo Bologna 17 aprile 2004 DOCET. Idee e materiali per leducazione e la didattica 15-18 aprile 2004 Clio."— Transcript della presentazione:

1 Relazione LA DIDATTICA LABORATORIALE Ernesto Perillo Bologna 17 aprile 2004 DOCET. Idee e materiali per leducazione e la didattica aprile 2004 Clio 92. Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia

2 La didattica laboratoriale Indice 4 Esempi 4 Che cosè un laboratorio di storia? 4 Laboratori di storia : quanti e come? Quale didattica laboratoriale nella programmazione modulare?

3 LABORATORIO DI STORIA: ESEMPI

4 Quando è nata lidea del laboratorio di storia? 4 Fine anni 70 –Teorizzazioni del laboratorio di storia Antonio Brusa, Scipione Guarracino, Raffaella Lamberti, Maurizio Gusso, Ivo Mattozzi –Diverse esperienze e pratiche di laboratorio di storia: MCE, INSMLI Landis, CIDI 4 Anni 80 –Altre esperienze e pratiche di laboratorio diffuse nel territorio 4 Anni 90 –pratiche di laboratorio nei corsi di aggiornamento per insegnanti gruppo Clio 92 –articolo di Aurora Delmonaco –A.Brusa - L.Bresil (a c. di), Storia. Il mondo: popoli, culture, relazioni. Laboratorio per l'insegnante: percorsi e materiali di lavoro, Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori, Milano, , voll. 3 –articolo di Laurana Lajolo 4 Anni 2000 – A. Brusa, L. Bresil, S. Guarracino,, F. Impellizzeri, M. Tamburiello (a c.di) Il racconto delle grandi trasformazioni, Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori, Milano, 200, voll.3 – Quaderno di Clio 92 su I laboratori di storia –Indagine nazionale su I laboratori di storia promossa da Clio 92, a cura di G. Di Tonto

5 Laboratorio di storia: alcuni esempi 4 Tracce classe prima elementare - Scuola Collodi IC2 Suzzara (MN) Insegnanti: Germana Barbieri, Enrica Manfredotti 4 I numeri dellOlocausto classe IV sc. B - Liceo ginnasio M. Gioia di Piacenza Insegnanti: Carla Antonini e Daniela Rossi 4 Lo storico non è quello che sa, ma quello che cerca allievi del terzo anno del corso di laurea in Scienze della formazione di Bolzano - Didattica della Storia Insegnante: Teresa Rabitti

6 Tracce classe prima elementare - Scuola Collodi IC2 Suzzara (MN) Insegnanti: Germana Barbieri, Enrica Manfredotti 4 Orari/tempi 4 Spazi 4 Materiali 4 Organizzazione 4 Scopi educativi 4 Processo di insegnamento/apprendimento 4 Ruolo del docente 4 Verifica 4 Laboratorio e curricolo

7 Lo storico non è quello che sa, ma quello che cerca M. Teresa Rabitti Unità formative come un tempo/spazio di insegnamento/apprendimento con una diversa relazione tra operatività laboratoriale e lezione/spiegazione 4 1 fase: gli studenti devono eseguire un compito 4 2 fase: esplicitazione e formalizzazione del problema 4 3 fase: discussione collettiva, formulazione di ipotesi 4 4 fase: lezione, spiegazione, sistematizzazione del sapere 4 Assegnazione di un nuovo compito come verifica, consolidamento, approfondimento

8 I numeri dellOlocausto classe IV sc. B - Liceo ginnasio M. Gioia di Piacenza Insegnanti: Carla Antonini e Daniela Rossi

9

10 CHE COSE UN LABORATORIO DI STORIA?

11 Che cosè un laboratorio di storia? 1 docente studente compito conoscenze/abilità/competenze materiali interazione attività

12 docente studente fare pensare ripensare negoziare Che cosè un laboratorio di storia? 2 sentire

13 Cosa fa il docente nel laboratorio? 4 Prima –Progetta e colloca il lab. nel percorso di insegnamento/apprendimento –Seleziona e prepara il materiale, ne cura lediting –Costruisce i compiti e le consegne di lavoro; stabilisce la sequenza delle operazioni –Stabilisce modalità e strumenti di osservazione e di valutazione del lavoro 4 Durante –Introduce il lavoro e ne spiega il senso; motiva il percorso operativo; dà le informazioni storiografiche necessarie; illustra i materiali e le consegne di lavoro; –Conduce il percorso di apprendimento (calcola i tempi, dosa i momenti di discussione e i momenti di lavoro individuale, – Conduce il gruppo (gestisce gli interventi, anima la discussione, controlla le ipotesi emergenti, sollecita dubbi, pone domande, mette in rilievo differenze di giudizio, richiede prove e argomenti a sostegno di affermazioni …) –Osserva i comportamenti cognitivi e relazionali 4 Dopo –Raccoglie i materiali del lavoro di laboratorio –Promuove l autovalutazione degli studenti sullattività svolta –Valuta il lavoro svolto, individuandone punti di forza, criticità, esisti non previsti

14 1. la forte interattività tra insegnanti e allievi; 2. l'insegnante attua una mediazione didattica dimostrativa di come si fa quel che si richiede agli studenti e si prende cura di guidarli nelle operazioni richieste; 3. la formazione di abilità o di competenze ben descritte e necessarie per l'adempimento di compiti futuri; 4. l'insegnante acquisisce le basi osservative per valutare comportamenti cognitivi e affettivi degli allievi e i punti di forza delle loro abilità e competenze e le debolezze a cui è possibile dare qualche risposta in tempo utile; 5. materiali strutturati appositamente; 6. programmazione flessibile delle pratiche laboratoriali. IVO MATTOZZI Caratteristiche del laboratorio di storia

15 Presupposti della didattica laboratoriale in storia 4 Dalla storia chiusa e definitiva degli autori dei manuali alle storie aperte e interroganti degli storici 4 Dalla storia generale manualistica alle storie plurali, modulari, interconnesse 4 Dalla trasmissione alla costruzione del passato come sfida di senso operativamente, cognitivamente e affettivamente significativa per il presente 4 Dal programma alla progettazione didattica 4 Dalla comunicazione centrata sul docente al gruppo classe come comunità di apprendimento 4 Da unidea globale/totale ad unidea locale/parziale di laboratorio

16 Laboratori di storia : quanti e come?

17 Possibili tipologie di laboratorio Laboratorio delle fonti scritte orali iconografiche paesaggistiche museali digitali... Laboratorio dei concetti e dei modelli Laboratorio delle comparazioni Laboratorio delle discussioni/argomentazioni Laboratorio dello spazio e del tempo Laboratorio delle simulazioni … Laboratorio dei testi storiografici Laboratorio della biblioteca Laboratorio dei beni culturali Laboratorio dei testi multimediali Laboratorio della rete web Laboratorio delluso delle rappresentazioni del passato... grammatica e sintassi dei documenti grammatica e sintassi delle conoscenze storiche grammatica e sintassi dei testi storiografici, delle rappresentazioni e degli usi del passato

18 Come progettare un laboratorio di storia? 4 Coerenza tra le variabili 4 Tempo adeguato 4 Materiali significativi e non eccedenti 4 Compiti credibili 4 Cognizioni, emozioni, metacognizioni 4 Relazione con il prima e il dopo 4

19 La progressione delle abilità/competenze autonomia qualità quantità A. Brusa, L. Bresil, 1995

20 Quale didattica laboratoriale nella programmazione modulare?

21 4 Il laboratorio è una delle strategie didattiche del processo di costruzione di conoscenze, abilità e competenze del curricolo di storia. 4 La sua collocazione nel percorso di insegnamento/apprendimento non è rigida e stabilita una volta per tutte: varia in relazione alle scelte di programmazione curricolare, alle convenienze della mediazione didattica, agli obiettivi che si intendono privilegiare. Quando fare laboratorio di storia?

22 mediazione didattica 1 operazione di apprendimento 1 operazione 2operazione 3 mediazione didattica 2 operazion i …n conoscenza costruita lab 1 lab 2 lab 3 docentestudentidocente studenti docente e studenti Modello di didattica laboratoriale modulare e curricolare Ivo Mattozzi

23 Un esempio di programmazione annuale per la classe seconda media (A. Brusa, L. Bresil, 1995) LAB. Linventario del dominio carolingio di Annapes (st. della cultura materiale) Lezione. La società feudale:rapporto tra papa, imperatore e re LAB. Larazzo di Bayeux. La conquista normanna. Le figure istituzionali del mondo feudale. LAB Le carte di Bari: storia della vita quotidiana in una città del XI secolo. Lezione. Crisi economica del Trecento LAB. Larchivio di un giornale del Cinquecento: storia della vita quotidiana nella Roma del XVI secolo Lezione. Riforma e Controriforma LAB. Larchivio dei testamenti: i mutamenti di mentalità tra medioevo ed età moderna Lezione. La Rivoluzione Francese Lezione. La Restaurazione LAB. larchivio della popolazione europea: le dinamiche demografiche europee tra 1000 e 1700; LAB. D


Scaricare ppt "Relazione LA DIDATTICA LABORATORIALE Ernesto Perillo Bologna 17 aprile 2004 DOCET. Idee e materiali per leducazione e la didattica 15-18 aprile 2004 Clio."

Presentazioni simili


Annunci Google