La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio 2012 1 Piano annuale 2012 di attuazione degli interventi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio 2012 1 Piano annuale 2012 di attuazione degli interventi."— Transcript della presentazione:

1 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Piano annuale 2012 di attuazione degli interventi regionali di cooperazione decentrata allo sviluppo e solidarietà internazionale

2 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Piano annuale Il Piano annuale è strumento di attuazione della Legge Regionale n. 55/1999 (art. 11) del Programma triennale degli interventi di cooperazione decentrata allo sviluppo e di solidarietà internazionale, approvato con deliberazione Consiglio Regionale n. 4 in data 12 gennaio 2010 É approvato dalla Giunta regionale, dopo il parere del Comitato per la Cooperazione allo sviluppo.

3 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Piano annuale Articolazione a)Iniziative dirette in partenariato con Enti Pubblici veneti b)Iniziative partecipate in collaborazione con Enti e organismi nazionali e sovranazionali c)Iniziative a contributo - bando per progetti promossi da enti ed organismi privati

4 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Budget disponibile ,00 articolati in ,00 per iniziative dirette ,00 per iniziative a contributo ,00 per iniziative partecipate Riduzione del 36% delle risorse assegnate rispetto al 2011 e del 53% rispetto al 2010

5 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Promozione di uno sviluppo umano e sostenibile a.lo sviluppo e commercio di risorse o prodotti locali; b.il microcredito e la promozione di piccole e medie attività imprenditoriali; c.il sostegno a gruppi cooperativi; d.i programmi di formazione professionale ; Obiettivi/priorità tematiche 2.Salvaguardia delle risorse naturali e la tutela del patrimonio ambientale a.la tutela dellambiente, delle risorse idriche e attività volte alla prevenzione dei disastri naturali; b.lo sviluppo rurale attraverso modelli di agricoltura, allevamento e pesca ecologicamente sostenibili; c.linvestimento in tecnologie per lenergia rinnovabile; d.il miglioramento delle condizioni insediative in aree urbane; e.laccesso allacqua potabile e educazione igienico-sanitaria; 3.Rafforzamento del ruolo delle donne con specifici interventi in ambito educativo e di promozioni sociale delle donne a.interventi in ambito sociale e sanitario, in particolare per ciò che concerne la salute materna; b.interventi a favore dellistruzione femminile, in particolare anche secondaria e professionale; c.attività finalizzate a rafforzare il ruolo delle donne nei contesti interessati dai progetti di cooperazione decentrata;

6 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Obiettivi/priorità tematiche 4.Tutela dellinfanzia e il sostegno sanitario ai minori a.miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie ed alimentari, anche attraverso attività educative su questi temi; b.maggior accesso allistruzione primaria per i bambini e le bambine; c.misure di inclusione sociale e di assistenza di bambini e adolescenti vittime di violenza; 5.Rafforzamento delle istituzioni democratiche e delle amministrazioni locali a.attività di rafforzamento istituzionale a favore delle amministrazioni locali dei PVS e supporto alle riforme economiche istituzionali; b.il coinvolgimento della società civile nei paesi beneficiari degli interventi di cooperazione decentrata allo sviluppo; c.la sensibilizzazione ai temi dello sviluppo, attraverso scambi culturali e attività di formazione; 6.Sostegno al ruolo attivo dei migranti nelle iniziative di co-sviluppo a.il rafforzamento dei rapporti con le istituzioni locali nel Paesi interessati dalle attività di cooperazione decentrata; b.la creazione di partnership con le realtà associative dei migranti nella Regione Veneto nel corso della progettazione di iniziative di cooperazione allo sviluppo.

7 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Coinvolgimento dei soggetti presenti sul territorio regionale ed interessati a sviluppare attività di cooperazione a livello cognitivo (banca dati; pubblicazioni i Percorsi dello Sviluppo; progetto comunicazione; monitoraggio) a livello propositivo attivando il dialogo tra istituzioni locali omologhe nel territorio veneto e nei Paesi beneficiari Strategie e modalità di intervento Avvio di rapporti diretti ed operativi con le realtà locali dei territori oggetto degli interventi sulla base di progetti che tendano a rafforzare e sostenere un processo di sviluppo in atto in un determinato territorio collaborando a progetti attivati con Agenzie delle Nazioni Unite per favorire il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio attraverso forme nuove di multilateralismo (COCAP; SU.PA; SEENET; GLOB)

8 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Africa sub-sahariana America Latina Europa Sud Orientale e Repubbliche ex Sovietiche Maghreb e Medio Oriente Asia, limitatamente al Subcontinente indiano ed al Sud Est Asiatico Aree geopolitiche

9 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio a.Progettazione, fornitura, costruzione di impianti, attrezzature e infrastrutture b.Fornitura di servizi c.Assistenza tecnica, amministrativa e gestionale alle attività di cooperazione d.Programmi di formazione e.Interventi in ambito sanitario o volti al miglioramento delle condizioni di salute f.Interventi per il miglioramento della condizione femminile e dellinfanzia g.Educazione ai temi dello sviluppo e scambi culturali h.Consulenza e predisposizione di progetti di fattibilità (anche con partecipazione di immigrati extra-comunitari) i.Promozione del commercio equo e solidale j.Sostegno al microcredito k.Tutela dellambiente e delle risorse idriche l.Accesso allistruzione primaria m.Iniziative volte a favorire la sicurezza alimentare n.Progetti di sviluppo integrato o.Sostegno allimprenditoria locale Settori di intervento

10 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Chi? Soggetti promotori possono essere: Enti locali Istituzioni pubbliche e private Università Organizzazioni non governative Associazioni di volontariato Onlus Organizzazioni sindacali ed imprenditoriali Associazioni di immigrati del Veneto

11 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Iniziative dirette Enti locali Istituzioni pubbliche Università Iniziative / Soggetti Iniziative a contributo (bando) Istituzioni private Organizzazioni non governative Associazioni di volontariato e onlus Organizzazioni sindacali ed imprenditoriali Associazioni di immigrati del Veneto Iniziative partecipate Enti e organismi nazionali e sovranazionali

12 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Operatività Il piano annuale individua le iniziative dirette e partecipate regionali (Allegato B e C) Con enti, istituzioni ed organismi pubblici in base al comune interesse a realizzare gli obiettivi individuati La Regione è il coordinatore istituzionale e il co-finanziatore delliniziativa Il partner garantisce lattuazione del progetto attraverso la rete di collaborazioni già sperimentate e consolidate sul territorio e in quello dei Paesi destinatari Il progetto esecutivo - concordato tra le parti - definisce i contenuti delliniziativa e regola i rapporti tra Regione e partner La sottoscrizione e approvazione del piano sono i presupposti per l'avvio delle attività e per lerogazione del contributo Il partner a conclusione del progetto presenta una relazione sulle attività e il rendiconto delle spese sostenute Iniziative dirette e partecipate

13 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Interventi a favore della popolazione di Paesi europei ed extraeuropei colpiti da eventi di particolare gravità conseguenti a conflitti armati o calamità naturali Il piano annuale individua parzialmente le iniziative di solidarietà (Allegato D) accordo siglato 8 maggio 2007 con UNHCR per lattivazione di programmi di protezione ed assistenza a favore di rifugiati Altri interventi potranno essere definiti dalla Regione in corso danno in presenza di situazioni di emergenza Operatività analoga ad interventi diretti/partecipati Solidarietà internazionale Stanziamento ,00

14 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Requisiti dei soggetti Autocertificati nella domanda

15 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Conformità al Programma triennale e al Piano annuale 2012 e relativo ai settori di intervento previsti (art. 5 L.R. n. 55/1999) Bando 2012 Requisiti del progetto Consortile obbligatoriamente in forma associata da almeno tre soggetti un capofila privato, beneficiario del contributo, legalmente e finanziariamente responsabile due partner: uno in Veneto (pubblico) e uno (pubblico o privato) nel paese di destinazione intervento con il termine partner sintende un ente che collabora nellideazione e nellimplementazione del progetto e che può, eventualmente, partecipare a sostenere le spese (no corrispettivo per collaborazione)

16 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Requisiti del progetto Senza finalità di lucro Per il progetto Per i partner - possono partecipare anche imprese private con dichiarazione (da allegare alla domanda) di intervenire nel progetto senza scopo di lucro Numero Una domanda per capofila Una domanda per progetto Un progetto per ente nazionale con più sedi in Veneto

17 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Requisiti del progetto Tempi Non concluso al momento della domanda Durata non superiore ad 1 anno Avviato dopo il Budget Sono ammessi progetti con costo progettuale pari almeno a ,00

18 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Finanziamento 50% dei costi preventivati e ammissibili Contributo max per progetto ,00 Obbligo di rendicontare spesa pari al doppio del contributo ricevuto Bando 2012 Quanto?

19 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Modulo di domanda 2012 Struttura: Parte prima: richiesta di contributo Parte seconda: requisiti del richiedente Parte terza: presentazione del progetto Parte quarta: piano economico del progetto

20 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Parte prima – Domanda Denominazione esatta e completa dellente! File scaricabile Titolo del Progetto: max 50 caratteri

21 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte seconda - Richiedente Contatti

22 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte seconda – Richiedente Documento Coinvolgimento

23 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte seconda – Richiedente esperienza triennale Esperienza triennale

24 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte terza – Progetto Coerenza

25 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte terza – Progetto Individuazione precisa Lettere dei partner obbligatorie Specificare Cash e Valorizzate

26 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte terza – Progetto NOVITÁ!! Altri finanziamenti pubblici

27 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte terza – Progetto Unopzione coerente

28 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte terza – Progetto Verificare coerenza Attenzione! Esempio 4b +I) +II) +III)

29 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte terza – Progetto Spazio limitato a circa 50 righe ATTENZIONE!

30 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte terza – Progetto Spazio limitato 20 righe Spazio limitato 100 righe TABELLA LOGICA ATTENZIONE: le attività devono essere le stesse del cronogramma!

31 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte terza – Progetto Importante per punteggio e piano economico ATTENZIONE: le attività devono essere le stesse della tabella logica!

32 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte terza – Progetto Sensibilizzazione in Veneto (max 20 righe)

33 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte terza – Progetto Indicarne ALMENO UNA

34 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Criteri di valutazione Assegnati in istruttoria

35 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte quarta – Costi COMPILARE TUTTE LE COLONNE E TOTALI Risorse umane impiegate (coerenza con quanto indicato al punto M) Cash e Valorizzato: Totale = unità X durata X costo unitario Spese ammesse: Vedi indicazioni del bando (pag. 7 e seguenti) Importo in con 2 cifre decimali

36 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte quarta – Costi Costruzioni in appalto ATTENZIONE Studi fattibilità (max 10%) no utenze

37 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte quarta – Costi ATTENZIONE Tot. Valorizzato max consentito: 3/7 del Tot. Cash Max 10% costo totale progetto Spese non documentabili max 5% La somma dei costi di attività di sensibilizzazione in Veneto max 5% del costo totale del progetto

38 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Parte quarta – Costi 50% costi e max ,00 ATTENZIONE Coerenza con il punto c) parte terza e con lettere di partenariato Coerenza con la tabella D-bis) parte terza

39 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Bando 2012 Domanda Riepilogo finale FIRMA IN ORIGINALE NO SCANSIONE NO FOTOCOPIE

40 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio

41 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Contatti – Bando 2012 Domanda Scadenza a settembre 2012 È possibile inviare le richieste di contributo per posta certificata allindirizzo:

42 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Progetti 2011 indicazioni per la relazione finale e rendicontazione riferimento: decreto dirigenziale di attivazione del progetto (approvazione piano esecutivo con modalità attuative) Iniziative Dirette e Partecipate Indicazioni Generali

43 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Iniziative Dirette e Partecipate Indicazioni Generali Piano esecutivo approvato e concordato Relazione finale e rendicontazione progetto CORRISPONDENZA

44 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio attività voci di spesa e/o costi scadenze realizzazione attività e presentazione documentazione di fine progetto Variazioni Iniziative Dirette e Partecipate Indicazioni Generali

45 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Richiesta PREVENTIVA, SCRITTA, MOTIVATA indirizzata al Dirigente della Direzione Relazioni internazionali Autorizzazione alla variazione Iniziative Dirette e Partecipate FAQ – variazioni di progetto

46 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Iniziative Dirette documentazione conclusiva Importo co- finanziamento regionale Corrispondente al costo indicato nel rendiconto Firma obbligatoria

47 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Iniziative Dirette relazione finale Da inserire Importante Attenzione!

48 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Iniziative Dirette Faq – relazione finale Coerenza! Relazione dettagliata Attenzione

49 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Iniziative Dirette Faq – relazione finale Attenzione Coerenza!

50 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Iniziative Dirette relazione finale

51 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Iniziative Dirette rendiconto vedi nota operativa Cambio applicato Attenzione Non ammesse le spese valorizzate

52 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Iniziative Dirette rendiconto Sbagliato! Giusto! Sbagliato! Giusto! Sbagliato!

53 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Sbagliato! Giusto! Iniziative Dirette rendiconto Sbagliato! Attenzione! Max 10% dei costi ammissibili Giusto! Sbagliato!

54 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Iniziative Dirette rendiconto.

55 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Invio documenti di fine progetto Posta ordinaria Via fax al numero Via PEC allindirizzo Iniziative Dirette e Partecipate Indicazioni Generali Contatti –

56 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Modulistica per relazione finale rendicontazione Iniziative Dirette e Partecipate

57 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Attrezzature Sanitarie Dismesse

58 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Attrezzature Sanitarie Dismesse Sbagliato! Modalità presentazione domanda

59 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Attrezzature Sanitarie Dismesse modulistica Data consultazione dellelenco

60 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Attrezzature Sanitarie Dismesse nuova modulistica Compilare

61 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Attrezzature Sanitarie Dismesse nuova modulistica compilare

62 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Attrezzature Sanitarie Dismesse modulistica leggere attentamente

63 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Attrezzature Sanitarie Dismesse ATTENZIONE Consultare elenco aggiornato!

64 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Progetto di Comunicazione 31 schede progetto pubblicate sul sito regionale per gli anni 2009 e 2010

65 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Progetto di Comunicazione Scheda Link a foto

66 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Progetto di Comunicazione 218 foto pubblicate sul flickr Nome: paese - ente/associazione capofila

67 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Progetto di Comunicazione nome progetto e descrizione attività località dintervento

68 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Progetto di Comunicazione 1.tutti i progetti conclusi (2010 e anni seguenti) su sito regionale Fase sperimentale terminata Obiettivi futuri: 2.progetti in corso (relazione intermedia di progetto + foto obbligatoria dal 2012) 3.avvio fase sperimentale progetti conclusi promozione Diritti Umani

69 Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio Grazie e buon lavoro


Scaricare ppt "Giunta Regionale Direzione Regionale Relazioni Internazionali Palazzo della Regione Venezia 5 luglio 2012 1 Piano annuale 2012 di attuazione degli interventi."

Presentazioni simili


Annunci Google