La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Democrazia Cristiana e i partiti di centro. Dal fascismo alla democrazia 25 luglio 1943: caduta del fascismo. 25 luglio 1943: caduta del fascismo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Democrazia Cristiana e i partiti di centro. Dal fascismo alla democrazia 25 luglio 1943: caduta del fascismo. 25 luglio 1943: caduta del fascismo."— Transcript della presentazione:

1 La Democrazia Cristiana e i partiti di centro

2 Dal fascismo alla democrazia 25 luglio 1943: caduta del fascismo. 25 luglio 1943: caduta del fascismo. 8 settembre 1943: armistizio. 8 settembre 1943: armistizio. Nasce il CLN: DC, PSI, PCI, PLI, PdA Nasce il CLN: DC, PSI, PCI, PLI, PdA e Democrazia del Lavoro.

3 La Democrazia Cristiana Nasce dalla confluenza tra il Movimento guelfo e la vecchia componente del PPI. Segretario: Alcide De Gasperi. Si pone 5 obiettivi: Nasce dalla confluenza tra il Movimento guelfo e la vecchia componente del PPI. Segretario: Alcide De Gasperi. Si pone 5 obiettivi: 1) Autonomia dei cattolici. 1) Autonomia dei cattolici. 2) Interclassismo. 2) Interclassismo. 3) Continuità dello Stato. 3) Continuità dello Stato. 4) Scelta occidentale e atlantista. 4) Scelta occidentale e atlantista. 5) Alleanza con altri partiti minori. 5) Alleanza con altri partiti minori.

4 Il partito Comitati civici di Luigi Gedda. Comitati civici di Luigi Gedda. I professorini della Cattolica: Fanfani, Luzzati, Dossetti. I professorini della Cattolica: Fanfani, Luzzati, Dossetti. Partito di massa, moderato e di centro. Partito di massa, moderato e di centro. Consenso tra il ceto medio e il proletariato contadino. Consenso tra il ceto medio e il proletariato contadino.

5 Consenso elettorale Elezioni del 1946 per lAssemblea Costituente e per le Amministrative: si afferma in entrambi casi come primo partito con circa il 35%. Elezioni del 1946 per lAssemblea Costituente e per le Amministrative: si afferma in entrambi casi come primo partito con circa il 35%. Elezioni politiche del 1948: la DC raggiunge il 48,7% dei suffragi. Elezioni politiche del 1948: la DC raggiunge il 48,7% dei suffragi.

6 Lorganizzazione del partito II Congresso (18-20 novembre 1947). II Congresso (18-20 novembre 1947). III Congresso (2-5 giugno 1949). III Congresso (2-5 giugno 1949). Scontro tra De Gasperi e Dossetti. Scontro tra De Gasperi e Dossetti. Terza generazione. Terza generazione. V Congresso (giugno 1954). V Congresso (giugno 1954).

7 Lo sviluppo organizzativo della DC Attivisti: Attivisti: dai del 1951 ai del Iscritti: Iscritti: da del 1953 a del Sezioni: Sezioni: da del 1953 a del 1959.

8 Il Partito Socialdemocratico Giuseppe Saragat ( ) fu un esponente del socialismo riformista ed emigrò in Francia durante il fascismo. Giuseppe Saragat ( ) fu un esponente del socialismo riformista ed emigrò in Francia durante il fascismo. Membro della direzione del PSI nel Membro della direzione del PSI nel Antagonista di Pietro Nenni. Antagonista di Pietro Nenni.

9 Il pensiero di Saragat Difesa dellautonomismo socialista. Difesa dellautonomismo socialista. Rifiuto del Partito-guida delle masse. Rifiuto del Partito-guida delle masse. Concezione umanistica del marxismo. Concezione umanistica del marxismo. Nesso democrazia-socialismo. Nesso democrazia-socialismo. Occidentale in politica estera. Occidentale in politica estera.

10 Nascita del PSLI Gennaio 1947: scissione di Palazzo Barberini, nasce il PSLI. Gennaio 1947: scissione di Palazzo Barberini, nasce il PSLI. Soltanto 1/10 degli iscritti del PSI aderiscono al PSLI. Soltanto 1/10 degli iscritti del PSI aderiscono al PSLI. 1948, condanna del colpo di stato di Praga. 1948, condanna del colpo di stato di Praga. Atteggiamento tiepido con la NATO. Atteggiamento tiepido con la NATO.

11 Nascita e ruolo del PSDI Nel 1952 larea riformista si ricompone nel PSDI. Nel 1952 larea riformista si ricompone nel PSDI. Fa parte dellInternazionale Socialista. Fa parte dellInternazionale Socialista. Nel 1948 raggiunge il 7,1%, nel 1953 il 4,5%, nel 1958 il 4,6%. Nel 1948 raggiunge il 7,1%, nel 1953 il 4,5%, nel 1958 il 4,6%. Propugna una politica incentrata su: case, scuole, ospedali. Propugna una politica incentrata su: case, scuole, ospedali.

12 Il Partito Liberale italiano Entra nel CLN nel 1943 ma nasce formalmente nel giugno Personalità storiche: Benedetto Croce e Luigi Einaudi. Entra nel CLN nel 1943 ma nasce formalmente nel giugno Personalità storiche: Benedetto Croce e Luigi Einaudi. 1) Notabilato liberale meridionale. 1) Notabilato liberale meridionale. 2) nuove personalità sorte in seno alla guerra di liberazione nel Centro-Nord. 2) nuove personalità sorte in seno alla guerra di liberazione nel Centro-Nord.

13 La politica del PLI E su posizioni liberal-conservatrici. E su posizioni liberal-conservatrici. Si presenta nel 1946 come Unione Democratica Nazionale e nel 1948 come Blocco Nazionale. Si presenta nel 1946 come Unione Democratica Nazionale e nel 1948 come Blocco Nazionale. Gruppo de Il Mondo. Gruppo de Il Mondo. Sviluppo economico, libertà di mercato, imprenditorialità e concorrenza. Sviluppo economico, libertà di mercato, imprenditorialità e concorrenza. Nel 1954 diventa segretario Giovanni Malagodi. Nel 1954 diventa segretario Giovanni Malagodi.

14 Il Partito Repubblicano italiano Incarna la tradizione repubblicana risorgimentale. Incarna la tradizione repubblicana risorgimentale. Nasce dopo il 25 luglio 1943 ma non entra nel CLN. Nasce dopo il 25 luglio 1943 ma non entra nel CLN. Esalta lunione tra Capitale e Lavoro e lo strumento cooperativo. Esalta lunione tra Capitale e Lavoro e lo strumento cooperativo. Randolfo Pacciardi è il leader del PRI. Randolfo Pacciardi è il leader del PRI.

15 La politica del PRI Raggiunge il 4,4% nel 1946 (con un voto fortemente disomogeneo) e il 2,5% nel Raggiunge il 4,4% nel 1946 (con un voto fortemente disomogeneo) e il 2,5% nel Anticapitalista, neutralista, aperto a sinistra. Anticapitalista, neutralista, aperto a sinistra. Nel dicembre 1947 si allea con DC e PLI. Nel dicembre 1947 si allea con DC e PLI. Nelle elezioni del 1953 prende solo l1,6% e nel 1958 l1,4%. Nelle elezioni del 1953 prende solo l1,6% e nel 1958 l1,4%. Nel 1954 il segretario è Oronzo Reale ma il vero leader è Ugo La Malfa. Nel 1954 il segretario è Oronzo Reale ma il vero leader è Ugo La Malfa.


Scaricare ppt "La Democrazia Cristiana e i partiti di centro. Dal fascismo alla democrazia 25 luglio 1943: caduta del fascismo. 25 luglio 1943: caduta del fascismo."

Presentazioni simili


Annunci Google