La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Discipline e curricolo. Apprendimento della lingua e dei linguaggi non verbali si realizza attraverso Italiano L2 - L3 Musica Arte- immagine Corpo- movimento-

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Discipline e curricolo. Apprendimento della lingua e dei linguaggi non verbali si realizza attraverso Italiano L2 - L3 Musica Arte- immagine Corpo- movimento-"— Transcript della presentazione:

1 Discipline e curricolo

2 Apprendimento della lingua e dei linguaggi non verbali si realizza attraverso Italiano L2 - L3 Musica Arte- immagine Corpo- movimento- sport Tecnologia

3 LE DISCIPLINE, CHE HANNO STATUTI PROPRI, DEFINISCONO UNAREA SOVRADISCIPLINARE COMUNICAZIONE UMANA

4 CURRICOLO DAREA CONIUGA DIMENSIONE TRAVERSALE CON DIMENSIONE SPECIFICA DISCIPLINARE Lalunno sceglierà i diversi codici delle discipline a seconda dei propri scopi comunicativi, del contesto e delle caratteristiche del ricevente

5 OCCORRE PRESENTARE LA POTENZA COMUNICATIVA DISCIPLINARE PER RAPPRESENTARE LA PROPRIA PERSONALITA E IL MONDO REALE AUTONOMIA DELLE SCELTE

6 Traduzione da un codice allaltro consente di individuare Gli elementi comuni Le specificità La collaborazione tra linguaggi permetterà la comprensione e la produzione di ipertesti (?)

7 LUOMO HA SEMPRE Narrato Descritto Elaborato idee Rappresentato sentimenti UTILIZZANDO LINGUAGGI Verbali Iconici Sonori Corporei

8 La scuola permette e facilita l a presa di contatto l analisi l interiorizzazione DEL PATRIMONIO e estetico c culturale r religioso e etico c civile della nostra comunità

9 NUOVE TECNOLOGIE NE RIFIUTO NE RIFIUTO NE MITOLOGIA NE MITOLOGIA SONO NUOVI STRUMENTI CHE POSSONO MODIFICARE IL PROCESSO COGNITIVO MA NON POSSONO SOSTITUIRE LE ABILITA DI BASE

10 Come entrare in contatto con i nostri studenti? Con i linguaggi propri delle discipline e non solo con quelli della tribù dei giovani Attenzione alle richieste spontanee e agli interessi (che sono, in genere, abilmente costruiti dalla civiltà dei consumi)

11 LO STUDENTE E AL CENTRO DELLAPPRENDIMENTO/INSEGNAMENTO CON LE SUE PECULIARITA CULTURALI QUINDI I CURRICOLI DEVONO ESSERE PENSATI PRESTANDO ATTENZIONE ALLA DIMENSIONE INTERCULTURALE E AI REALI PUNTI DI PARTENZA DEGLI STUDENTI

12 La metafora delliceberg impegno abilità conoscenze Sapere Saper fare Pensare Sapere come e non solo sapere che impegno consapevolezza ruolo sociale motivazione strategie metacognitive immagine di sè sensibilità al contesto Essere Pensare Vivere insieme

13 Competenze La competenza si dimostra di fronte a un problema che ti costringe a fare appello a tutte le tue risorse Competenza = per risolvere un problema di quali informazioni, strumenti, conoscenze, saperi, discipline,….ho bisogno

14 Tipologie di competenze ARTE E IMMAGINE Saper leggere e interpretare in modo critico le immagini audiovisive e multimediali Saper leggere, capire e apprezzare un bene culturale, unopera darte antica, moderna e contemporanea Saper esprimere e comunicare in modo creativo e personale con il linguaggio delle immagini sperimentando e utilizzando diversi tipi di media, da quelli elettronici (dal cellulare alla fotografia, dalla videocamera alla rielaborazione con il computer, ecc.) a quelli tradizionali, basati su materiali e tecniche grafiche, pittoriche e plastiche

15 Percorso formativo ARTE E IMMAGINE Riconoscere, valorizzare e ordinare linsieme di conoscenze acquisite e di esperienze precedentemente realizzate dallalunno in campo espressivo e multimediale fuori dalla scuola, anche in modo frammentario Sviluppo di capacità di osservazione, descrizione, lettura e comprensione critica di opere darte, come condizione per creare un atteggiamento di curiosità verso larte.

16 TRAGUARDI primaria TRAGUARDI secondaria ABILITA primaria ABILITA secondaria Utilizza gli elementi grammaticali del linguaggio visuale per osservare, descrivere e leggere immagini statiche (fotografie, manifesti opere darte) e messaggi in movimento (spot, filmati,..) Padroneggia gli elementi della grammatica del linguaggio visuale, legge e comprendi i significati di immagini statiche e in movimento, di filmati audiovisivi e di prodotti multimediali PERCETTIVO- VISIVE LEGGERE PRODURRE PERCETTIVO-VISIVE LEGGERE E COMPRENDERE PRODURRE E RIELABORARE

17 TRAGUARDI al termine della scuola secondaria OBIETTIVIESEMPI DI ITINERARI/ ATTIVITA VERIFICA VALUTAZIONE Padroneggia gli elementi della grammatica del linguaggio visuale, legge e comprendi i significati di immagini statiche e in movimento, di filmati audiovisivi e di prodotti multimediali per ogni classe individuare gli obiettivi di apprendimento relativi alle diverse abilità:.Percettivo/visi vi.Leggere.Produrre Prove di verifica per rilevare prestazioni Criteri per la misurazione Criteri per la valutazione Rubriche per la valutazione livelli

18 Pratiche e conoscenze in MUSICA La produzione, mediante lazione diretta (esplorativa, compositiva, esecutiva) con più materiali sonori, in particolare attraverso lattività corale e di musica dinsieme La fruizione consapevole, che implica la costruzione e lelaborazione di significati personali, sociali e culturali, relativamente a fatti, eventi, opere del presente e del passato.

19 Fare musica è… …comporre, improvvisare, suonare e cantare, non certo e non solo trasmettere informazioni sulla musica Produzione e fruizione Un coro in ogni scuola Lezioni-concerto Ascolti guidati Teatro musicale

20 Musica obiettivi di apprendimento Termine classe terza primaria - Usare la voce, gli strumenti, gli oggetti sonori per produrre, riprodurre, creare e improvvisare fatti sonori ed eventi musicali - Eseguire in gruppo semplici brani vocali e strumentali curando lespressività e laccuratezza esecutiva Termine classe quinta primaria - Utilizzare voce, strumenti e nuove tecnologie sonoro in modo creativo e consapevole - Eseguire collettivamente e individualmente brani vocali/strumentali anche polifonici, curando lintonazione, lespressività e linterpretazione Termine classe terza secondaria -Eseguire in modo espressivo, collettivamente e individualmente, brani vocali/strumentali di diversi generi e stili, anche avvalendosi di strumentazioni elettroniche -Improvvisare, rielaborare, comporre brani musicali, vocali e/o strumentali, utilizzando sia strutture aperte, sia semplici schemi ritmico- melodici

21 Prove e criteri di misurazione valutazione Quali attività/percorsi Obiettivi di apprendimento Quali traguardi di competenza

22 IL LINGUAGGIO DEL CORPO IL LINGUAGGIO DEL CORPO collabora alla comunicazione artistica - mimica - gestualità teatrale - balletto e alla comunicazione quotidiana - gestualità - modalità con cui il corpo occupa lo spazio

23 Obiettivi corpo movimento sport Termine classe terza primaria - Utilizzare in modo personale il corpo e il movimento per esprimersi, comunicare stati danimo, emozioni e sentimenti, anche nelle forme della drammatizzazione e della danza Termine classe quinta primaria - Elaborare semplici coreografie o sequenze di movimento utilizzando band musicali o strutture ritmiche Termine classe terza secondaria - Sapersi orientare nellambiente naturale attraverso la lettura e decodificazione di mappe - Rappresentare idee, stati danimo e storie mediante gestualità e posture svolte in forma individuale, a coppie, in gruppo

24 Prove e criteri di misurazione valutazione Quali attività/percorsi Obiettivi di apprendimento Quali traguardi di competenza

25 Tecnologia: il linguaggio dellartificiale in un curricolo verticale La tecnologia studia e progetta i dispositivi, le macchine e gli apparati che sostengono lorganizzazione della vita sociale: Analisi tecnica Metodologia progettuale Impatto ambientale Definizione dei bisogni Controllo del processo …. SE

26 ALLORA La frammentazione dei saperi, componente strutturale dellinsegnamento della disciplina, nelle Indicazioni ci si pone dal punto di vista del risultato tecnologia Zona di confine e di cerniera fra le discipline

27 TRAGUARDI al termine della scuola secondaria OBIETTIVIESEMPI DI ITINERARI/ ATTIVITA VERIFICA VALUTAZIONE Conosce le relazioni forma/funzione /materiali attraverso esperienze personali, anche se molto semplici, di progettazione e di realizzazione Prove di verifica per rilevare prestazioni Criteri per la misurazione Criteri per la valutazione Rubriche per la valutazione livelli

28 Laboratorio come Spazi attrezzati per specifiche attività Metodologia didattica per la costruzione del sapere Luogo di esperienza concreta e di motivazione Condizione per lapprendimento cooperativo e di confronto cognitivo

29 Laboratorio perchè Tecniche e scopi creativi crescono insieme e si stimolano reciprocamente motivazione competenze

30 progetti trasversali e interdisciplinari situazioni problematiche e complesse, compiti esperti

31 Integrazione tra i linguaggi Produzione e fruizione Danza Letteratura Poesia Cinema Video Foto

32 Il vero viaggio di scoperta non significa cercare nuove terre (Proust) ma avere nuovi occhi


Scaricare ppt "Discipline e curricolo. Apprendimento della lingua e dei linguaggi non verbali si realizza attraverso Italiano L2 - L3 Musica Arte- immagine Corpo- movimento-"

Presentazioni simili


Annunci Google