La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dal Vangelo secondo Giovanni In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era in principio presso Dio: tutto è stato fatto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dal Vangelo secondo Giovanni In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era in principio presso Dio: tutto è stato fatto."— Transcript della presentazione:

1 Dal Vangelo secondo Giovanni In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era in principio presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui, e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste. E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo la sua gloria, gloria come di unigenito dal Padre, pieno di grazia e di verità.

2 Dalla lettera di S.Paolo apostolo ai Romani Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, ad offrire i vostri corpi come sacrificio vivente, santo e gradito a Dio; è questo il vostro culto spirituale. Non conformatevi alla mentalità di questo secolo, ma trasformatevi rinnovando la vostra mente, per poter discernere la volontà di Dio, ciò che è buono, a lui gradito e perfetto.

3 La sessualità è un modo preciso (al maschile o al Femminile) di incontrare il mondo, gli altri e anche Dio. È diversa dalla genitalità. Suo scopo è di conoscere ed entrare in relazione con gli altri. La parola Conoscere deriva da CON - NASCERE

4 Luomo nasce per la relazione e per essere felice … Nasce da una carezza: quella di Dio e quella della madre che lo mette a questo mondo …., e tutta la sua vita è una continua ricerca di quelle carezze. La sessualità è, dunque, questa ricerca.

5

6

7

8

9

10

11

12 Il Volto È lelemento del corpo che ci introduce a due dinamiche che caratterizzano la sessualità: 1.la bellezza e 2.il desiderio …

13

14 Il piacere, il godimento che proviamo sessualmente dipendono dal volto della persona amata. Così come il desiderio sessuale si ravviva e si rinnova a partire dal volto della persona amata.

15 I gesti del desiderio: Dal mito di Eros, alla bellezza della sessualità (figlio di Venere e di Marte) Quattro modi per dire ti amo in modo speciale

16 La Carezza: *Alterità *Rispetto *Desiderio *Libertà *Attesa *Compimento *Celebrare il corpo dellaltro. *È il gesto primario dal quale siamo plasmati Gen. 2 Rodin, La Cattedrale

17 La carezza è il gesto con il quale impariamo a diventare grandi. Sin da piccoli le carezza ci fanno crescere e strutturano la nostra autostima. Chi non riceve carezze non saprà mai darne.

18 Labbraccio: Accogliere e ricevere La vittoria sulla distanza e la solitudine Il superamento dello scontro attraverso la tenerezza. Il riconoscere che siamo fragili e vulnerabili e che abbiamo bisogno di protezione. Canova, Amore e Psiche

19 Bernini, Apollo e Dafne, 1625 Labbraccio può diventare un possesso sullaltro, una riduzione ad oggetto, la fine di una relazione basata sulla tenerezza, il prevalere della forza sulla fragilità.

20 Il Bacio Rodin, Il bacio, 1886, Parigi

21 Dice: La vittoria sullappetito Adorare-venerare Prossimità (pelle) Vince la chiusura dei corpi oltre la parola. Superamento del disgusto Anticipo di un grande gesto di intimità. Klimt, Il bacio, 1908

22

23 Max klinger, il bacio della sirena, 1895 Il bacio può diventare il luogo del tradimento e un mezzo per uccidere il suo contrario infatti è il morso e il fagocitare laltro.

24 Magritte, Amanti, 1928

25 Lamplesso: Atto di ospitalità È lo sperimentare il proprio maschile e il proprio femminile. Ognuno è cingente e cinto È un gesto rivolto al futuro (av-venire, av-vento) Essere inclusi, ma anche liberi tavoletta erotica, 1500 ac circa, Susa

26

27 Magritte, Lo stupro, 1934

28 Simberg, l'angelo ferito

29

30


Scaricare ppt "Dal Vangelo secondo Giovanni In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era in principio presso Dio: tutto è stato fatto."

Presentazioni simili


Annunci Google