La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

6° incontro 10-11-2011. Leggiamo dalla prima lettera di Giovanni Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché lamore è da Dio chiunque ama è generato.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "6° incontro 10-11-2011. Leggiamo dalla prima lettera di Giovanni Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché lamore è da Dio chiunque ama è generato."— Transcript della presentazione:

1 6° incontro

2 Leggiamo dalla prima lettera di Giovanni Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché lamore è da Dio chiunque ama è generato da Dio e conosce Dio.Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.In questo si è manifestato lamore di Dio per noi: Dio ha mandato il suo unigenito Figlio nel mondo, perché noi avessimo la vita per lui.In questo sta lamore: non siamo stati noi ad amare Dio, ma è lui che ha amato noi e ha mandato il suo Figlio come vittima di espiazione per i nostri peccati.

3 Carissimi, se Dio ci ha amato, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri.Nessuno mai ha visto Dio; se ci amiamo gli uni gli altri, Dio rimane in noi e lamore di lui è perfetto in noi.Da questo si conosce che noi rimaniamo in lui ed egli in noi :egli ci ha fatto dono del suo Spirito. E noi stessi abbiamo veduto e attestiamo che il Padre ha mandato il suo Figlio come salvatore del mondo. Chiunque riconosce che Gesù è il Figlio di Dio, Dio dimora in lui ed egli in Dio.Noi abbiamo riconosciuto e creduto allamore che Dio ha per noi. Dio è amore; chi sta nellamore dimora in Dio e Dio dimora in lui.

4 Per questo lamore ha raggiunto in noi la sua perfezione, perché abbiamo fiducia nel giorno del giudizio; perché come è lui, così siamo anche noi, in questo mondo. Nellamore non cè timore, al contrario lamore perfetto scaccia il timore, perché il timore suppone un castigo e chi teme non è perfetto nellamore.

5 Noi amiamo, perché egli ci ha amati per primo.Se uno dicesse Io amo Dio, e odiasse il suo fratello, è un mentitore. Chi infatti non ama il proprio fratello che vede, non può amare Dio che non vede.Questo è il comandamento che abbiamo da lui chi ama Dio, ami anche il suo fratello.

6 Abbiamo imparato, già dallanno scorso, che Dio ci ama come un padre. E come il padre misericordioso della parabola aspetta sempre che andiamo a lui, perché vuole la nostra salvezza.

7 E ci dice lapostolo Giovanni, quello che era più affezzionato a Gesù, quello che era il più giovane e quindi forse lo capiva meglio,che il Dio ha voluto fare una alleanza nuova con luomo mandando Gesù, suo figlio per spiegarci meglio come stavano davvero le cose, cosa fosse quel regno dei cieli in cui tutti speriamo di entrare.

8 Ricordate che nel libro della Genesi troviamo scritto che Dio fece luomo a sua immagine e somiglianza……. Facciamo luomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra. Dio creò luomo a sua immagine ; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò. Dio li benedisse e disse loro Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite la terra;

9 Ma allora se Dio è Amore anche noi dobbiamo essere Amore poiché somigliamo a Dio. Senza lAmore la nostra vita è fallita,siamo destinati al nulla.E NELLAmore che troviamo òla ragione della storia di Dio con luomo.

10 LAmore di un uomo e di una donna, lamore dei genitori, lamore dei nonni, lamore degli amici, lamore dei figli ecc. non sono altro che una immagine dellamore vero che è Dio.

11 La stessa cosa che ha fatto Dio creando luomo la hanno fatta i vostri genitori : voi siete qui perché per amore i vostri genitori vi hanno voluto far nascere. Dio non ha creato luomo perché si sentiva solo o perché ne aveva bisogno ma per diffondere lamore che aveva in se, allo stesso modo ha scelto Abramo ed il suo popolo per amore, ha liberato gli ebrei dallEgitto per amore, ha dato i dieci comandamenti perché voleva che vivessero felici, ha mandato suo figlio Gesù per salvarci, proprio perché ci ama.

12 Ma come possiamo Amare tutti? Come possiamo Amare il nostro prossimo ? Come possiamo Amare chi non conosciamo?

13 Approfittiamo delle feste del S.Natale che stanno per arrivare dando un segno concreto del nostro amore, specialmente per……… Leggiamo sul sussidio

14 Allora, da questa settimana in avanti prepariamo una scatola dove metteremo matite, penne, pennarelli, quaderni, album da disegno …….ognuno metta quello che può e prima di Natale lo consegneremo a Suor Rosanna perché lo mandi alle sue suore in Africa per i bambini che sono là e non hanno possibilità di comprare queste cose.

15 Uno dei problemi dellAfrica è la povertà, mancanza di cibo, medicine, strutture ospedaliere, scolastiche Solo i missionari, preti, suore e laici si interessano del futuro di questi bambini

16 Per compito : -A pagina 10 scrivere perché Dio è Amore -A pagina 11 continuare lelenco del perché Dio ci ama -Inviare UNA foto del fuoco simbolo dellAmore


Scaricare ppt "6° incontro 10-11-2011. Leggiamo dalla prima lettera di Giovanni Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché lamore è da Dio chiunque ama è generato."

Presentazioni simili


Annunci Google