La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 1 Cenni di Difesa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 1 Cenni di Difesa."— Transcript della presentazione:

1 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 1 Cenni di Difesa Civile e di NBCR Protezione Civile Croce Rossa Italiana Croce Rossa Italiana Immagine o disegno

2 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 2 Cenni di difesa Civile e di NCBR

3 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 3 insieme di predisposizioni ed attività di ogni ordine (politico-militare-economico…) che lo Stato attua per garantire la propria sicurezza Salvaguardia del Paese

4 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 4 Art. 52 Costituzione La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino Sia militare che civile Artt. 6; 9; 32; 35; 37; 47; 78; 87; 117 riferimento alla tutela riferimento alla tutela Del paesaggio, del patrimonio storico e artistico, della salute, ecc.

5 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 5 DIFESA NAZIONALE DIFESA MILITARE DIFESA CIVILE STATO MAGGIORE DIFESA COOPERAZIONE CIVILE MILITARE SEGRETARIATO GENERALE DIFESA CIVILE

6 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 6 È sistema civile che si organizza per garantire: La continuità di governoLa continuità di governo La salvaguardia degli interessi vitali dello StatoLa salvaguardia degli interessi vitali dello Stato La protezione della popolazioneLa protezione della popolazione La protezione della capacità economico, produttiva, logistica e sociale della nazione.La protezione della capacità economico, produttiva, logistica e sociale della nazione.

7 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 7 AMBITI OPERATIVI DELLA DIFESA CIVILE EVENTI NATURALI INCIDENTI INVOLONTAR I O CASUALI FATTI CALAMITOSI O COLPOSI CONFLITTO BELLICO CRISI NAZIONALE O INT.LE

8 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 8 Crisi regionali Rivalità etnico religiose Abusi contro i diritti umani Dissoluzione di stati Armi nucleari al di fuori dellAlleanza atlantica Proliferazione di armi NBCR Terrorismo internazionale Interruzione del flusso delle risorse vitali Migrazioni di massa che generano instabilità

9 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 9 1.CONTINUITÀ DELLAZIONE DEL GOVERNO 2.TELECOMUNICAZIONI E SISTEMA DI ALLARME 3.SALVAGUARDIA DELLAPPARATO ECONOMICO E LOGISTICO 4.PROTEZIONE CIVILE 5.SALVAGUARDIA DELLA SANITÀ PUBBLICA 6.INFORMAZIONE PUBBLICA, ADDESTRAMENTO ALLA PROTEZIONE E SALVAGUARDIA DEI BENI ARTISTICI E CULTURALI

10 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 10 MANTENIMENTO Azione e autorità di Governo Delle funzioni ist.li Dellordine pubblico e della legalità Di un efficace servizio informazioni Di una corretta divulgazione delle notizie anche ai fini della solidità del fronte interno

11 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 11 ASSICURARE La funzionalità delle telecomunicazioni La diramazione degli stadi e stati dallarme

12 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 12 INTERVIENE Formazione e ricostituzione delle scorte Salvaguardia dei pubb. servizi di interesse vitale Militarizzazione ed eventuale trasformazione di aziende nei settori industriale, alimentare e sanitario Lavori di ripristino di importanti infrastrutture trasporti Reperimento, approvvigionamento, conservazione, trasporto delle materie prime e di quelle strategiche, e fonti di energia Mobilitazione dei lavoratori per i vari campi di attività essenziali

13 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 13 Si occupa di: prevenzione e rilevamento dei pericoli derivanti da agenti naturali, compresi quelli aventi carattere radioattivo, biologico, chimico. diffusione degli stati di allarme per qualsiasi genere di pericolo protezione delle attrezzature industriali protezione del patrimonio agricolo e zootecnico protezione delle vite umane e dei beni compresi quelli artistici e culturali mantenimento e ripristino dellambiente nel quadro di unorganica politica ecologica politica dei rifugi e del mantenimento del posto della popolazione salvataggio, sgombero e assistenza degli scampati da eventi calamitosi movimenti degli evacuati

14 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 14 DIFESACIVILE Attiene alla sicurezza dello Stato comprendendo tutte le situazioni emergenziali che derivano da atti definibili di aggressione alla nazione Attiene alla salvaguardia al soccorso allassistenza della popolazione e alla tutela e al recupero dei beni a fronte di calamità naturali/antropiche PROTEZIONE CIVILE CIVILE SISTEMA APERTO OGGETTO DI DECENTRAMENTO SISTEMA PROTETTO SOTTRATTO AL DECENTRAMENTO

15 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 15 Si occupa di: istituzione di ospedali e centri di accertamento sanitario campali profilassi igienico sanitaria salvaguardia e controllo igienico sanitario degli animali, degli alimenti, delle acque e degli ambienti in genere sfollamento e trasferimento di malati già ricoverati soccorso e ricovero e la cura dei malati compresi quelli colpiti da offese di armi convenzionali o di tipo N, B, C. tumulazione delle salme divulgazione delle istruzioni di pronto soccorso e soccorso reciproco decontaminazione di persone e bonifica di aree contaminate analisi di animali e di cose attaccate da aggressivi biologici e chim. rifornimento, produzione, conservazione, e distribuzione di materiale igienico sanitario

16 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 16 Si occupa di: possibili pericoli e relativi stati demergenza e di allarme modi di proteggersi secondo i vari tipi di pericoli modalità di addestramento singolo e collettivo protezione dei beni privati e pubblici organizzazione e attività dei volontari e degli ausiliari di Protezione Civile

17 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 17 DIFESACIVILE DIFESAMILITARE UTILIZZAZIONE DELLE RISORSE DEL PAESE NEL MODO PIU APPROPRIATO TEMPESTIVITA SOLIDARIETA SOLIDARIETA

18 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 18 ORGANI DECISIONALI NAZIONALI Presidente del Consiglio dei Ministri Consiglio dei Ministri Comitato Politico Strategico (CO.P.S.) ORGANI DI COORDINAMENTO NAZIONALE Nucleo Politico Militare (N.P.M.)

19 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 19 Ministero dellInterno Strutture di vertice Ministero della Difesa Ministero degli Esteri Ministero della Salute Ministero dellEconomia Ministero delle Infrastrutture

20 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 20 Forze di Polizia Carabinieri ….Strutture di vertice Guardia di Finanza Banca dItalia Organismi preposti dallIntelligence

21 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 21 ….Strutture di vertice 1.COMITATO POLITICO STRATEGICO (CO.P.S.): organo decisionale 2.NUCLEO POLITICO MILITARE (N.P.M.): organo di coordinamento 3.SEGRETARIATO GENERALE PER LA DIFESA CIVILE 4.COMMISSIONE INTERMINISTERIALE TECNICA PER LA DIFESA CIVILE (C.I.T.D.C.) 5.GRUPPO TECNICO PER IL COORDINAMENTO DEI PIANI DI EMERGENZA 6.DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE (D.P.C.) 7.COMMISSIONE INTERMINISTERIALE RIFORNIMENTI 8.COMMISSIONE INTERMINISTERIALE PER LO STUDIO DEI TRASPORTI NAZIONALI 9.CENTRO OPERATIVO INTERFORZE (C.O.I.)

22 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 22 E previsto un programma di utilizzo di contingenti nelle attività di sorveglianza e controllo di obiettivi sensibili Onere per le FF.AA. di impiegare diverse migliaia di unità appartenenti alle varie armi Compiti classici di sorveglianza armata degli obiettivi sensibili Opere di soccorso verso le popolazioni colpite da calamità

23 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 23 …è una struttura dello Stato ad ordinamento civile, incardinata nel Ministero dellInterno, per mezzo della quale il Ministero dellInterno assicura, anche per la difesa civile, il servizio di soccorso pubblico e di prevenzione ed estinzione degli incendi su tutto il territorio nazionale, nonché lo svolgimento delle altre attività assegante al corpo nazionale (D.Lgs 8 marzo 2006)

24 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 24 Fronteggia mediante presidi sul territorio i rischi non convenzionali derivanti da eventuali atti criminosi in danno di persone o beni, con luso di armi nucleari, batteriologiche, chimiche e radiologiche Fronteggia mediante presidi sul territorio i rischi non convenzionali derivanti da eventuali atti criminosi in danno di persone o beni, con luso di armi nucleari, batteriologiche, chimiche e radiologiche Concorre alla preparazione di unità antincendi per le FF.AA. Concorre alla preparazione di unità antincendi per le FF.AA. Concorre alla predisposizione dei piani nazionali e territoriali di difesa civile Concorre alla predisposizione dei piani nazionali e territoriali di difesa civile Addestramento e impiego delle unità preposte alla protezione della popolazione civile Addestramento e impiego delle unità preposte alla protezione della popolazione civile Partecipa con propri rapp.ti agli organi collegiali competenti in materia di difesa civile Partecipa con propri rapp.ti agli organi collegiali competenti in materia di difesa civile

25 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 25

26 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 26 Sulla base: - scenari ipotizzati - tipologia rischi/minacce - scala di comando DIFESA CIVILEPROTEZIONE CIVILE

27 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 27 VITA DEL PIANO

28 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 28 scenario definitoscenario indefinito conoscenza scientifica storica dellevento ipotizzato indeterminatezza dellevento predeterminazione delle attività di soccorso con crescente approssimazione predeterminazione delle attività di soccorso solo per linee generali organizzazione delle pianificazioni per funzioni di supporto organizzazione per piani discendenti e/o di settore procedure di intervento comuni a tutti i livelli e in tutto il territorio metodologie e finalità diverse a seconda dei livelli di pianificazione integrazione orizzontale dei settori di competenza e funzioni di coordinamento decentrate integrazione secondo linee verticali con funzioni di coordinamento accentrate pluralità di autorità di riferimentounicità di autorità di riferimento PROTEZIONE CIVILE DIFESA CIVILE

29 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 29 La pianificazione di protezione civile non è una pianificazione discendente nellambito delle pianificazioni del sistema di difesa civile difesa civile ma una pianificazione che coesiste con quella di difesa civile e, quando necessario, entra in modo autonomo nel sistema di difesa civile La sintesi dei due sistemi, quando convergono, è assicurata a livello politico DCPC

30 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 30 Livello dispositivo - organizzativo I P IANI N AZIONALI Livello organizzativo, di indirizzo, solo in parte operativo I P IANI DISCENDENTI E DI SETTORE REDATTI DALLE A MM. NI PUBB. E PRIVATE EROGATRICI DI SERVIZI ESSENZIALI Livello esclusivamente operativo I P IANI PROVINCIALI DI DIFESA CIVILE

31 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 31 LA PIANIFICAZIONE PROMOSSA DAL MINISTERO DELLINTERNO Le 103 pianificazioni di difesa civile – NBCR redatte dai Prefetti PIANIFICAZIONI PER IL SOCCORSO Il Piano Nazionale contro gli attacchi N.B.C.R. Il Piano Nazionale per la gestione di eventi di natura terroristica ( Approvato dal Ministro dellInterno con decreto 6 maggio 2004 ) PIANIFICAZIONE ANTITERRORISMO LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA DI GESTIONE DELLEMERGENZA Approvate dal Ministro dellInterno con decreto 23 agosto 2005 ad integrazione del Piano Nazionale per la gestione di eventi di natura terroristica e finalizzate alla creazione di un sistema integrato dellemergenza.

32 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 32 Fonti informative: PS – CC – VVF – SSN - ARPA FFP SS N VVF ARPA QUESTURA Ministero dellInterno Dip. Pubblica Sicurezza Ministero dellInterno CITDC Ufficio Territoriale del Governo PREFETTURA COMITATO PROVINCIALE DC VVF Comuni Regione SSN - ARPA Strutture militari locali APAT

33 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 33 N.B.C.R.E.

34 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 34 M INACCIA B IOLOGICA diffusione nellambiente di agenti biologici: virus, batteri, funghi, tossine, bioregolatori M INACCIA C HIMICA diffusione nellambiente di composti chimici nocivi M INACCIA R ADIOLOGICA diffusione nellambiente di materiali radioattivi in grado di creare danni biologici alluomo M INACCIA N UCLEARE uso di armi nucleari (armi che contengono esplosivi nucleari) deflagrazione in aria, in superficie, sotto terra MINACCIA ESPLOSIVI danni a cose e persone derivanti da deflagrazione di esplosivi

35 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 35

36 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 36 ALLARME NBCRE Livello I Livello II Livello III Livello IV

37 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 37 Flusso delle informazioni in caso di attacco NBCR 112 – 113 – PREFETTO QUESTORE COMANDO PROV. VVF Dirigente di PC dellUTG

38 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 38 PREFETTO STATO DI ALLARME Presidenza del Consiglio dei Ministri CESIS Ministero dellInterno, VVF… UTG limitrofe UTG Interes- sate all evento

39 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 39

40 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 40

41 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 41

42 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 42

43 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 43 Riferimenti Bibliografici: Toseroni F., Protezione e Difesa Civile, EPC Libri, Portale di Protezione e Difesa civile Ministero dellInterno Vigili del Fuoco

44 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 44 Ora è il tempo …. delle domande ….. ….. dei dubbi …. …. o altro !! …. o altro !!

45 ________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 45 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "________________________________________________________________________________________________ Croce Rossa Italiana – Protezione Civile 1 Cenni di Difesa."

Presentazioni simili


Annunci Google