La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fotovoltaico: impatto ambientale Gli impianti fotovoltaici non causano inquinamento ambientale – dal punto di vista chimico, non producono emissioni, residui.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fotovoltaico: impatto ambientale Gli impianti fotovoltaici non causano inquinamento ambientale – dal punto di vista chimico, non producono emissioni, residui."— Transcript della presentazione:

1 Fotovoltaico: impatto ambientale Gli impianti fotovoltaici non causano inquinamento ambientale – dal punto di vista chimico, non producono emissioni, residui o scorie – dal punto di vista termico, le temperature massime in gioco non superano I 60 °C; – dal punto di vista acustico, non producono rumori.

2 La fonte fotovoltaica è lunica che non richiede organi in movimento né circolazione di fluidi a temperature elevate o in pressione, e questo è un vantaggio tecnico determinante. le emissioni complessive di CO 2 e di altri gas serra durante tutto il ciclo di vita dellimpianto fotovoltaico (produzione dei componenti, trasporto, installazione, esercizio e rimozione) sono nettamente inferiori rispetto a quelle dei sistemi di generazione a combustibili fossili.

3 Il risparmio di combustibile 30 anni la vita utile di un impianto payback time pari a 5 anni Producibilità annua di kWh/kW nellarco della sua vita efficace produrrà mediamente · (30-5) = kWh per ogni kW installato. Dato che per ogni kWh elettrico al contatore dellutente occorre bruciare circa 0,25 kg di combustibili fossili, risulta che ogni kW di fotovoltaico installato produrrà durante la sua vita quanto le centrali convenzionali producono bruciando · 0,25 = kg di combustibili fossili.

4 TRIE indicatore che è usato di frequente per valutare i bilanci di energia di sistemi di produzione energetici. Tempo di ritorno dellinvestimento energetico = Energia per la produzione,trasporto, installazione, esercizio e rimozione / Energia prodotta annuale.

5 Il degrado dei moduli Il tasso annuo di degradazione è in pratica costante durante tutti i 22 anni e risulta pari a circa lo 0,4% per anno difetti riscontrati sui moduli fotovoltaici: Fessurazioni sul tedlar posteriore (a copertura del back dalluminio) Moduli che appaiono ingialliti o che mostrano le griglie di raccolta delle cariche parzialmente arrugginite

6

7

8

9

10 Aspetti economici e sistemi di incentivazione

11 Fotovoltaico installato in ItaliaMWpNumero impianti 1° C.E. - Sistemi FV in esercizio ( ) 163, ° C.E. - Sistemi FV in esercizio ( /06/2011) 6596, ° C.E. - Sistemi FV in esercizio (01/11- 05/11) 1582, ° C.E. - Sistemi FV in esercizio (al 19/01/2012) 4202, MWp è il "megawatt di picco" ovvero è la potenza nominale di un impianto fotovoltaico sotto determinate condizioni ambientali

12 Puglia2.176,4 MWp con impianti Lombardia1.314,8 MWp con impianti Emilia Romagna1.259 MWp con impianti Veneto1.157,4 MWp con impianti Piemonte1.068,2 MWp con impianti Lazio859,1 MWp con impianti Sicilia856,1 MWp con impianti Marche787,7 MWp con impianti

13 Il Conto energia è il programma che incentiva l'energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici connessi alla rete elettrica Il Conto energia Questo sistema di incentivazione è stato introdotto in Italia nel 2005, con il D.M.28 luglio 2005 (Primo Conto Energia) ed è attualmente regolato dal D.M 05 maggio 2011 (Quarto Conto Energia). Il Quinto Conto Energia si applica a partire dal 27 agosto 2012.Quarto Conto Energia

14 Le modalità di incentivazione previste dal Quinto Conto Energia si applicano a partire dal 27 agosto 2012, ovvero decorsi 45 giorni solari dalla data di pubblicazione della deliberazione con cui lAutorità per lenergia elettrica e il gas (AEEG) ha determinato, su indicazione del GSE, il raggiungimento di un costo indicativo cumulato annuo degli incentivi pari a 6 miliardi di euro (Deliberazione AEEG 12 luglio 2012, 292/2012/r/efr).292/2012/r/efr Il Quinto Conto Energia cessa di applicarsi decorsi 30 giorni solari dalla data in cui si raggiungerà un costo indicativo cumulato degli incentivi di 6,7 miliardi di euro lanno (comprensivo dei costi impegnati dagli impianti iscritti in posizione utile nei Registri), che sarà comunicata dallAEEG - sulla base degli elementi forniti dal GSE attraverso il proprio Contatore fotovoltaico - con unapposita deliberazione.

15 Le tariffe incentivanti del Quinto Conto Energia sono riconosciute alle seguenti tipologie tecnologiche: > impianti fotovoltaici, suddivisi per tipologie installative (art.7 DM 5 luglio 2012);impianti fotovoltaici > impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative (art.8);impianti fotovoltaici integrati con caratteristiche innovative > impianti fotovoltaici a concentrazione (art.9);impianti fotovoltaici a concentrazione


Scaricare ppt "Fotovoltaico: impatto ambientale Gli impianti fotovoltaici non causano inquinamento ambientale – dal punto di vista chimico, non producono emissioni, residui."

Presentazioni simili


Annunci Google