La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 ISTITUTO DI RICERCHE E COLLAUDI M. MASINI DPI: Requisiti essenziali di sicurezza Camera di Commerci Ancona 7 aprile 2011 Relatore: Gabriele Lualdi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 ISTITUTO DI RICERCHE E COLLAUDI M. MASINI DPI: Requisiti essenziali di sicurezza Camera di Commerci Ancona 7 aprile 2011 Relatore: Gabriele Lualdi."— Transcript della presentazione:

1 1 ISTITUTO DI RICERCHE E COLLAUDI M. MASINI DPI: Requisiti essenziali di sicurezza Camera di Commerci Ancona 7 aprile 2011 Relatore: Gabriele Lualdi

2 2 DPI - LEGISLAZIONE D.L.vo n° 475 Disciplinata dal Decreto Legislativo 475 del 4 dicembre 1992: Attuazione della direttiva 89/686/CEE del Consiglio del 21/12/89, in materia di riavvicinamento delle legislazioni degli stati membri relative ai dispositivi di protezione individuale DISPOSITIVO DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

3 3 DPI - DEFINIZIONI (2) D.L.vo n° 475 Art. 1 - Comma 3.. Sono anche considerati DPI: a) l'insieme costituito da prodotti diversi, collegati ad opera del costruttore, destinato a tutelare la persona da uno o più rischi simultanei. Esempio: maschera e filtro inattinico per la saldatura. b) un DPI collegato, anche se separabile, ad un prodotto non specificamente destinato alla protezione della persona che lo indossi o lo porti con sé. Esempio: indumenti ad alta visibilità+Indumenti per la protezione contro aggressioni meccaniche i cui effetti sono superficiali.

4 4 DPI – IMMISSIONE SUL MERCATO.. SOLO SE: a)Muniti della dichiarazione di conformità; b)Muniti del marchio CE PRESUPPOSTO DI TUTTO CIO IL RISPETTO DEI RES

5 5 DPI – REQUISITI ESSENZIALI DI SICUREZZA – Generali (1.1).. RIPORTATI NELLALLEGATO II DEL DL 475(92): 1.1) Principi di progettazione -Ergonomia ( attività normale con elevato livello di protezione ) -Livelli e classi di protezione ( conseguenti dallergonomia – portabilità e max protezione ) -Classi di protezione adeguate al rischio

6 6 DPI – REQUISITI ESSENZIALI DI SICUREZZA – Generali (1.2) 1.2) Innocuità dei DPI -Uso privo di rischi o altri fattori endogeni ( assenza di rischi derivanti dal loro utilizzo ) -Materiali appropriati ( idonei alluso previsto e prevedibile ) -Ostacoli minimi ( non debbono creare ostacolo nellattività o limitare i movimenti durante il loro uso )

7 7 DPI – REQUISITI ESSENZIALI DI SICUREZZA – Generali (1.3) 1.3) Fattori di confort e di efficacia -Adeguarsi alla morfologia dellutilizzatore -Leggerezza e solidità di costruzione -Compatibilità tra DPI destinati ad essere indossati simultaneamente dallutilizzatore

8 8 DPI – REQUISITI ESSENZIALI DI SICUREZZA – Generali (1.4) 1.4) Nota informativa nella lingua dello stato membro, oltre a nome e indirizzo del fabbricante o mandatario ogni informazione utile concernente: a)Istruzioni per il deposito, impiego, pulizia, manutenzione, revisione, disinfezione: I prodotti consigliati per pulizia e disinfezione non debbono avere effetti sullutilizzatore e sul DPI b)Le prestazioni (norme di riferimento) c)Accessori utilizzabili e pezzi di ricambio indicati d)Classi di protezione e limiti di utilizzo e)La data di scadenza del DPI o di componenti f)Il tipo di imballaggio adeguato g)Il significato della marcatura (legenda simboli norme)

9 9 DPI – RES – Supplementari comuni (2-1) 2.1)DPI dotati di sistemi di regolazione ( non modificabile durante luso ) 2.2)DPI che avvolgono le parti del corpo da proteggere ( sufficientemente aerati o con dispositivi per assorbire il sudore ) 2.3) DPI del viso, degli occhi e delle vie respiratorie ( non limitare la visuale, neutri otticamente, se del caso antiappannanti, compatibili con correzioni ottiche dellutilizzatore )

10 10 DPI – RES – Supplementari comuni (2-2) 2.4)DPI soggetti a invecchiamento ( con scadenza o indicazione della quantità di uso o del numero di pulizie ammesse, indicatore di funzionalità – traccianti odoriferi, ) 2.5)DPI suscettibili di restare impigliati durante limpiego ( resistenza alla rottura definita per eliminare il pericolo ) 2.6) DPI per impiego in atmosfere esplosive ( non provocare archi e scintille per campi elettrici o elettrostatici )

11 11 DPI – RES – Supplementari comuni (2-3) 2.7)DPI destinati ad essere indossati o tolti rapidamente ( chiusure ed aperture facilitate ) 2.8)DPI dintervento in situazioni estremamente pericolose (istruzioni in merito alla competenza di chi lo indossa e alle caratteristiche dello stesso in merito alla funzionalità. Muniti se del caso di indicatore di non adeguatezza) 2.9) DPI con componenti regolabili o smontabili ( regolabili o montabile in modo semplice )

12 12 DPI – RES – Supplementari comuni (2-4) 2.10)DPI raccordabili ad altro DPI complementare ( esclusione di complementi non adatti ) 2.11)DPI con sistema di circolazione di fluido (assicurare una corretta circolazione del fluido in ogni condizione duso e attività) 2.12) DPI indicazioni diverse riguardanti luso in riferimento alla salute e sicurezza ( indicazioni - pref. pittogrammi- complete, precise e comprensibili )

13 13 DPI – RES – Supplementari comuni (2-5) 2.13)indumenti DPI ad alta visibilità ( presenza di dispositivi o mezzi di segnalazione ) 2.14)DPI multirischio (assicurare una corretta protezione per ciascuno dei rischi per cui è progettato)

14 14 DPI – RES – Supplementari specifici (3-1) 3.1)Protezione contro i rischi meccanici - Protezione da cadute e proiezioni di oggetti o di impatto del corpo contro ostacoli (limitanti lenergia di impatto trasmessa) - Caduta di persone (scivolamento o caduta) - Vibrazioni 3.2)Protezione contro la compressione statica di una parte del corpo - per prevenire lesioni permanenti 3.3)Protezione aggressioni meccaniche superficiali - sfregamento, punture, tagli, morsicature

15 15 DPI – RES – Supplementari specifici (3-2) 3.4)Protezione contro lannegamento - gilet di sicurezza, giubbe o reti di salvataggio, sostegni di galleggiabilità 3.5)Protezione contro gli effetti del rumore 3.6)Protezione contro il calore o il fuoco - isolamento, capacità riflettente se del caso, non infiammabili, inerzia termica, capacità di proteggere contro la proiezioni di materiali caldi, evitino il raggiungimento di temperature pericolose allinterno (refrigerazione), o limitazione di esposizione o di uso 3.7)Protezione contro il freddo

16 16 DPI – RES – Supplementari specifici (3-3) 3.8)Protezione contro gli shock elettrici - isolamento, capacità di impedire nelle condizioni di impiego correnti di dispersione pericolose, con indicazione dei controlli da effettuare prima delluso in modo periodico 3.9)Protezione contro le radiazioni - Radiazioni non ionizzanti - Radiazioni ionizzanti

17 17 DPI – RES – Supplementari specifici (3-4) 3.10)Protezione contro sostanze pericolose e agenti infettivi (*) - Protezione respiratoria - Protezione contati epidermici o oculari 3.11)Dispositivi di sicurezza delle attrezzature per limmersione - apparecchio respiratorio con dispositivo di allarme - tute con protezione contro la pressione - tuta di salvataggio (*): è importante la distinzione rispetto ai Disp. med. che proteggono non chi li indossa ma il paziente


Scaricare ppt "1 ISTITUTO DI RICERCHE E COLLAUDI M. MASINI DPI: Requisiti essenziali di sicurezza Camera di Commerci Ancona 7 aprile 2011 Relatore: Gabriele Lualdi."

Presentazioni simili


Annunci Google