La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LAttività Normativa UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LAttività Normativa UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione."— Transcript della presentazione:

1 1 LAttività Normativa UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione

2 2 Ente riconosciuto dal DPR 1522 del 20 settembre 1955 Riconosciuto dalla Direttiva Europea 83/189 del marzo 1983 recepita con la legge n. 317 del 21 giugno 1986 Associazione privata senza scopo di lucro Svolge attività normativa in tutti i settori industriali, commerciali e del terziario ad eccezione di quello elettrico ed elettronico

3 Soci Aziende Professionisti Associazioni imprenditoriali di categoria e territoriali, di utenti e dei consumatori Enti pubblici di ricerca e di istruzione Ministeri, Agenzie, Autorità Comuni, Provincie, Regioni

4 4 Elaborare norme tecniche e promuoverne la diffusione e ladozione raccogliere e mantenere una collezione di norme nazionali ed internazionali. promuovere studi, pubblicazioni, riunioni e ricerche riguardanti la normazione. MISSION DA STATUTO

5 5 promuovere e coordinare iniziative scientifiche, tecniche e culturali riguardanti la normazione tecnica. mantenere relazioni e cooperare con gli organismi di normazione di altri paesi e con organismi di normazione internazionali. promuovere la certificazione MISSION DA STATUTO 2

6 6 LIVELLI NORMATIVI

7 7 LE NORME TECNICHE

8 8 NORMA TECNICA Una norma tecnica è una specifica tecnica elaborata da un organismo riconosciuto che definisce le caratteristiche (ad esempio, dimensioni, aspetti di sicurezza, requisiti prestazionali) di un prodotto, processo o servizio secondo quello che è lo stato dell'arte tecnico/tecnologico Una norma tecnica è caratterizzata da: consensualità, democraticità, trasparenza, volontarietà

9 9 CARATTERISTICHE DELLE NORME Democraticità: chiunque può partecipare ai lavori normativi e fare osservazioni Consensuale: approvata con il consenso di coloro che hanno partecipato ai lavori Trasparenza: i progetti di norma sono comunicati tramite rivista e bollettino e quelli nazionali sono disponibili integralmente on line Volontarietà: le norme sono un riferimento che le parti interessate si impongono spontaneamente

10 10 Produttori Utilizzatori Ministeri Laboratori Mondo accademico Ricerca Associazioni di Categoria ecc. Pluralità e Partecipazione

11 11 Una regola tecnica è una specifica tecnica resa obbligatoria in uno Stato Membro da un organismo governativo attraverso la sua pubblicazione in una Gazzetta Ufficiale o in un atto legislativo REGOLA TECNICA

12 12 LEGAME TRA REGOLA TECNICA E NORMA TECNICA NORMA TECNICA E volontaria E lo strumento che può essere utilizzato per soddisfare le prescrizioni imposte dalla regola tecnica REGOLA TECNICA E legge E obbligatoria

13 13 EVOLUZIONE DEL CONTENUTO Unificazione dimensionale Definizione delle prestazioni dei prodotti Qualità Sicurezza

14 14 LE NORME OGGI Le norme costituivano, inizialmente, solo documenti di unificazione dimensionale. Oggi l'attività di normazione comprende anche la definizione delle prestazioni dei prodotti, dei processi e dei servizi.

15 15 LE NORME OGGI 2 la normazione si occupa anche di definire gli aspetti di sicurezza del prodotto, così da tutelare le persone che vengono in contatto con esso Qualità e Sicurezza sono dunque due valori molto importanti, che guidano l'attività di normazione, così come in passato la intercambiabilità dei pezzi e delle parti

16 16 GLI ORGANI TECNICI

17 17 Acustica Alimenti e bevande Ambiente Apparecchi di sollevamento e relativi accessori Beni culturali - NORMAL Carta Ceramiche tecniche avanzate Colorimetria Comportamento all'incendio Container COMMISSIONI TECNICHE

18 18 Costruzioni stradali ed opere civili delle infrastrutture Disegni tecnici e documentazione tecnica di prodotto Documentazione, informazione automatica, micrografia (DIAM) Energia nucleare Ergonomia Gemmologia Gomma Grafica Imballaggi Ecc. COMMISSIONI TECNICHE 2

19 19 ENTI FEDERATI

20 20 elaborano le norme nazionali UNI interfacciano a livello nazionale i lavori ISO e CEN supportano la Direzione nella formulazione dei pareri italiani ai voti formali ISO/FDIS e FprEN Recepimento/adozione delle norme EN/ISO di competenza Riferiscono alla Commissione Centrale Tecnica LE COMMISSIONI TECNICHE

21 21 PERCHÉ USARE LE NORME?

22 22 PERCHÉ USARE LE NORME? Perché concorrono a ridurre i costi unificando prodotti e servizi armonizzando componenti/processi/sistemi ampliando il parco fornitori razionalizzando le attività di impresa

23 23 Perché concorrono allo sviluppo dell economia essendo una forma immediata ed economica di « trasferimento tecnologico » armonizzando regole e procedure ed eliminando gli ostacoli tecnici garantendo la conformità dei prodotti alle norme nazionali dei Paesi di destinazione (norme EN ed ISO) essendo utilizzate dalle organizzazioni del commercio internazionale (ad esempio il WTO) come riferimento per labolizione delle barriere non tariffarie PERCHÉ USARE LE NORME?

24 24 PERCHÉ USARE LE NORME? Perché concorrono a migliorare la comunicazione facilitando la stipulazione dei contratti ottimizzando il rapporto clienti/fornitori Perché concorrono a fornire un supporto al legislatore demandando alle norme la definizione di requisiti tecnici

25 25 PERCHÉ USARE LE NORME? Perché concorrono alla tutela della sicurezza e dell ambiente contribuendo alla sicurezza dei lavoratori garantendo la progettazione e la fabbricazione di prodotti sicuri e metodi di prova riconosciuti fornendo al mercato strumenti di gestione ambientale.

26 26 Richiami di norme tecniche nelle leggi nazionali Legge 46/90- impiantistica civile: rinvio non obbligatorio a norme UNI e CEI, norme di buona prassi DMInfrastrutture 20 dicembre segnaletica piste sci: rinvio diretto alle norme UNI o ad altra normativa comunitaria DPR 34/2000- qualificazione imprese costruzione: certificazione UNI EN ISO 9000 obbligatoria DMLavoro 2 maggio sicurezza sul lavoro: richiamo obbligatorio alle norme UNI

27 27 Come nasce una norma

28 28 IL PROCESSO NORMATIVO UNI STUDIO FATTIBILITA PREPARAZIONEDOCUMENTO INCHIESTAPUBBLICA APPROVAZIONE APPROVAZIONEFINALE PUBBLICAZIONE DIREZIONE TECNICA 59 COMITATI 14 ORGANISMI FEDERATI MERCATO UNI - CCT EN - CEN ISO - ISO CARTACEA E E-COMMERCE

29 29 NORME UNI PUBBLICATE

30 30 NUMERO DI PAGINE PUBLICATE NUMERO DI PAGINE PUBLICATE ANNUALMENTE ANNUALMENTE

31 31 PARCO NORMATIVO

32 32 Dal contesto nazionale a quello internazionale

33 33 SEGRETERIE GESTITE GESTITE

34 34 Le norme EN armonizzate - hEN

35 35 norma armonizzata: specifica tecnica emessa dagli Organismi europei di normazione ed elaborata nellambito di un mandato conferito al CEN dalla Commissione Europea a supporto dei Requisiti Essenziali di una direttiva nuovo approccio Il responsabile del CEN TC/SC/WG competente studia il Mandato della CE e la Direttiva in oggetto Norme armonizzate e presunzione di conformità

36 36 Alla fase di elaborazione delle norme partecipa un CEN consultant che assicurerà la corrispondenza delle specifiche tecniche ai requisiti essenziali della direttiva Pubblicazione in GUUE di riferimenti e titoli delle hEN CEN Consultant: persona scelta di comune accordo con la segreteria dellEC e dellEFTA con notevole esperienza e profonda conoscenza sia della direttiva sia dei processi di normazione

37 37 Percentuale hEN armonizzate su totale norme EN nel su 728: 13,6% nel su 855: 11,1% nel su 834: 21,8% nel su 1073: 25,4%

38 38 Il ruolo del CENMANDATO Elabora norme tecniche Direttive Nuovo Approccio Norme EN armonizzate

39 39 ENTE NAZIONALE ITALIANO DI UNIFICAZIONE Via Sannio MILANO MILANO Via delle Colonnelle ROMA

40 40 Indirizzi UE per Nuovo Approccio h/index_en.htm (generale)http://europa.eu.int/comm/enterprise/newapproac h/index_en.htm h/standardization/harmstds/index_en.html (specifico su hEN e Direttive)http://europa.eu.int/comm/enterprise/newapproac h/standardization/harmstds/index_en.html h/legislation/guide/legislation.htm (guida NA)http://europa.eu.int/comm/enterprise/newapproac h/legislation/guide/legislation.htm h/legislation/guide/document/chap04.pdf (guida NA pag. 28)http://europa.eu.int/comm/enterprise/newapproac h/legislation/guide/document/chap04.pdf

41 41 Comitato Europeo per la Normazione

42 42 Il CEN è costituito da: Organizzazione con sede a Bruxelles: 28 enti di normazione nazionali 8 Associates (associazioni industriali, di consumatori, ambientali, ecc.) 2 Consiglieri (EC, EFTA) il CMC: centro tecnico-amministrativo

43 43 PARTNERS Affiliates (da paesi del centro e dellest europa, che intendono diventare membri nazionali): Albania, Romania, Croazia, ecc. Partner SB (organismi di normazione nazionali extra-europei che sono interessati ad adottare norme europee): Egitto, Russia, Tunisia, ecc.

44 44 ELENCO MEMBRI NAZIONALI AUSTRIA BELGIO CIPRO REPUBBLICA CECA DANIMARCA ESTONIA FINLANDIA FRANCIA GERMANIA GRECIA ISLANDA IRLANDA ITALIA LITUANIA LUSSENBURGO UNGHERIA

45 45 ELENCO MEMBRI NAZIONALI MALTA OLANDA NORVEGIA POLONIA PORTOGALLO REGNO UNITO SLOVAKIA SLOVENIA SPAGNA SVEZIA SVIZZERA

46 46 OBIETTIVI Attività normativa per diminuire le barriere al commercio, promuovere la sicurezza, permettere la interoperabilità dei prodotti e sistemi e promuovere la comprensione tecnica comune. La diffusione delle normazione in Europa insieme allISO e a qualsiasi altra organizzazione pubblica o privata che rappresenta interessi europei e mondiali Il CEN supporta le politiche generali dellUnione Europea e dellEFTA per il mercato interno e lefficienza industriale


Scaricare ppt "1 LAttività Normativa UNI Ente Nazionale Italiano di Unificazione."

Presentazioni simili


Annunci Google