La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DisturbiDisturbi SpecificiSpecifici Apprendi – mento mento LINEE GUIDA SUI D.S.A PIANO DI FORMAZIONE REGIONALE Legge 170/2010 e Linee guida sui D.S.A.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DisturbiDisturbi SpecificiSpecifici Apprendi – mento mento LINEE GUIDA SUI D.S.A PIANO DI FORMAZIONE REGIONALE Legge 170/2010 e Linee guida sui D.S.A."— Transcript della presentazione:

1 DisturbiDisturbi SpecificiSpecifici Apprendi – mento mento LINEE GUIDA SUI D.S.A PIANO DI FORMAZIONE REGIONALE Legge 170/2010 e Linee guida sui D.S.A. Perugia, Terni, Foligno giugno 2012

2 Il percorso Percorso formativo regionale per 1849 docenti iscritti di ogni ordine e grado di scuola: Legge 170/2010 e Linee guida sui D.S.A. Ufficio Scolastico Regionale Promosso dallUfficio Scolastico Regionale, in collaborazione con: Università degli Studi di Perugia (prof.sse Laura Arcangeli, Floriana Falcinelli, Annalisa Morganti) Associazione Italiana Dislessia (A.I.D.) (Tutti i docenti formatori per i vari Gruppi A e B a cura dellA.I.D.) Con il supporto di: Regione Umbria (Assessorati: Istruzione e sistema formativo integrato e Tutela alla salute) 12 Reti territoriali delle scuole dellUmbria, dei Dirigenti scolastici delle scuole capofila di Rete e dei docenti tutor daula Con il contributo tecnico dei 3 Centri di Supporto Territoriali di Perugia, di Città di Castello, di Terni e dei docenti-tutor dei Centri Territoriali

3 Il percorso 30 ore di lezione Articolato, per ciascun partecipante, in 30 ore di lezione suddivise in 4 segmenti formativi: Segmento 1. (6 ore) Segmento 1. (6 ore) - 7 incontri iniziali in 6 sedi (Perugia, Terni, Città di Castello, Deruta, Foligno, Magione) a cura dellUniversità di Perugia - 10 incontri con gli operatori socio-sanitari specialisti nei vari territori Segmento 2. (15 ore) Segmento 2. (15 ore) - coinvolgimento delle 12 Reti territoriali - 31 gruppi di docenti omogenei per provenienza di scuola in tutto il territorio regionale incontri programmati per gruppi distinti di docenti, a cura di A.I.D. Segmento 3. (6 ore) Segmento 3. (6 ore) - coinvolgimento dei 3 C.S.T. di Perugia, Città di Castello e Terni - rassegna delle tecnologie compensative disponibili (a cura delle dott.sse C. Gaggioli ed E. Nanni) - percorso distinto in 20 incontri per docenti della Scuola dellInfanzia (a cura del D.S. G. Filomeni e le docenti M. Dionisi, S. Martinelli, S. Viali)

4 Il percorso Segmento 4. (3 ore) Segmento 4. (3 ore) - 6 incontri in varie sedi (Perugia, Terni, Città di Castello, Deruta, Foligno, Magione) - confronto e riflessione sullintero percorso formativo 3 lectio magistralis 3 lectio magistralis aperte a tutti docenti e non docenti prof. L. DAlonzo - prof. L. DAlonzo La gestione della classe e problematiche degli allievi Perugia, Aula Magna - Facoltà di Medicina, Uni.Pg - prof. L. Cottini - prof. L. Cottini Disturbi specifici di apprendimento a scuola: educare e compensare con un approccio metacognitivo Terni, Auditorium I.I.S. Cesi-Casagrande prof.ssa D. Lucangeli - prof.ssa D. Lucangeli Difficoltà versus disturbo: la plasticità cerebrale non è utopia Assisi, Teatro Lyrick (con il patrocinio del Comune di Assisi)

5 Il percorso complessivamente n. 223 incontri per 1849 docenti iscritti n. 669 ore di attività Sono stati programmati complessivamente n. 223 incontri su tutto il territorio regionale per 1849 docenti iscritti per un totale di n. 669 ore di attività Gli spazi utilizzati per gli incontri: Palazzo Trinci – Foligno Palazzo Primavera – Terni Sala-convegni Hotel Giò-Jazz – Perugia Aula Magna Facoltà di Medicina – S. Andrea delle Fratte-Perugia Teatro Mengoni – Magione Auditorium F.I.G.C. – Perugia Auditorium S. Antonio – Città di Castello Teatro Lyrick – S. M. degli Angeli-Assisi Sala polivalente Scuola di Polizia – Spoleto Spazi di varie scuole (I.C. Mameli, I.C. Gentile da Foligno, S.M. Bonazzi-Lilli, I.C. Assisi 2, S.M. Storelli, I.T.A.S. G. Bruno, D.D. Magione, D.D. La Tina ePieve delle Rose, D.D. G. Mazzini, D.D. 7 Martiri, D.D. Narni-Scalo, S.M.Pianciani-Manzoni, I.I.S. Cesi-Casagrande, I.I.S.A.G. San Gallo il Giovane)

6 Formazione Struttura della formazione: intervento formativo in servizio, della durata annuale, rivolto ai docenti di ogni ordine e grado, ripartiti in 2 gruppi differenziati per gradi di scuola: gruppo A: docenti dellInfanzia (n. 285) e della scuola Primaria (n. 902) gruppo B: docenti delle scuole Secondarie (I gr. n. 368 e II gr. n. 294) sinergia con i servizi sanitari territoriali, lUniversità agli Studi di Perugia e lAssociazione Italiana Dislessia Obiettivi formativi: aggiornamento esigenze di aggiornamento comuni a tutti i docenti sui disturbi specifici di apprendimento (D.S.A.) formazione diffusa necessità dellattivazione di una formazione diffusa per lapplicazione concreta della normativa competenze sui D.S.A. esigenza di avere competenze sui D.S.A. presenti per lintero corpo docente e non solo per poche figure referenti

7 Formazione Linee Guida In riferimento alle Linee Guida sono stati focalizzati i seguenti aspetti specifici: Legge 170/2010 Legge 170/2010 e caratteristiche delle diverse tipologie di DSA; individuazione precoce principali strumenti che la scuola può utilizzare per lindividuazione precoce del rischio di DSA; potenziamentoaiuto compensativo strategie educativo-didattiche di potenziamento e di aiuto compensativo; gestione della classe gestione della classe con alunni con DSA; forme adeguate forme adeguate di verifica e di valutazione; art. 4 indicazioni ed esercitazioni concernenti le misure educative e didattiche di cui allart. 4 della Legge 170/2010; orientamentoaccompagnamento forme di orientamento e di accompagnamento per il prosieguo degli studi; studi di caso esperienze di studi di caso di alunni con DSA, per implementare buone pratiche didattiche.

8 Bilancio finanziario Assegnazione MIUR ,00 importo assegnato da destinarsi alla formazione e allaggiornamento del personale docente e dei dirigenti scolastici con riguardo alle problematiche degli studenti con D.S.A., in applicazione della L. 8 ottobre 2010, n. 170 Supporto Regione Umbria ,00 disponibilità finanziaria richiesta agli Assessorati Istruzione e sistema formativo integrato e Tutela alla salute Disponibilità indicativa per C.S.T ,00 assegnazione ai Centri Territoriali Nuove tecnologie e disabilità attivati presso le seguenti Istituzioni Scolastiche: CTS - ITAS G. Bruno - Perugia (80 scuole operanti nei distretti scolastici n° 3/4/7/8/9); CTS - IPSSARCT Cavallotti - Città di Castello (48 scuole operanti nei distretti scolastici n° 1/2/5/6); CTS - D.D. G. Mazzini - Terni (39 scuole operanti nei distretti scolastici n° 10/11/12) Giacenze residue Reti Territoriali ,00 disponibilità finanziaria su giacenze di fondi dedicati alla formazione Disponibilità finanziaria totale approssimativa: ,00

9 Bilancio finanziario Costo medio approssimativo per incontro: 184,00 Costo medio per ciascun corsista iscritto: 22,00 Costo medio per un corso di 30 ore: 1.838,00 (pari a circa, per ora di attività) Compenso orario lordo per docente formatore: 41,32

10 Grazie ai docenti Grazie alle scuole Grazie ai formatori PIANO DI FORMAZIONE REGIONALE Legge 170/2010 e Linee guida sui D.S.A. Buon fine anno scolastico


Scaricare ppt "DisturbiDisturbi SpecificiSpecifici Apprendi – mento mento LINEE GUIDA SUI D.S.A PIANO DI FORMAZIONE REGIONALE Legge 170/2010 e Linee guida sui D.S.A."

Presentazioni simili


Annunci Google