La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le Cooperative di Immigrati nella Provincia di Roma Presentazione del Rapporto 2007 Roma, 9 luglio 2007, Palazzo della Cooperazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le Cooperative di Immigrati nella Provincia di Roma Presentazione del Rapporto 2007 Roma, 9 luglio 2007, Palazzo della Cooperazione."— Transcript della presentazione:

1 Le Cooperative di Immigrati nella Provincia di Roma Presentazione del Rapporto 2007 Roma, 9 luglio 2007, Palazzo della Cooperazione

2 450 immigrati titolari di cariche sociali in imprese cooperative 311 cooperative con sede legale nella Provincia di Roma hanno almeno 1 amministratore immigrato

3 189 cooperative di immigrati: 149 con sede legale a Roma 40 con sede legale negli altri comuni della Provincia

4 La distribuzione territoriale Concentrazione nei Municipi I (Centro Storico, Esquilino), II (Flaminio, Trieste, Parioli, Salario) e XVIII (Aurelio, Trionfale, Primavalle) e nei Comuni di Albano, Anzio, Civitavecchia, Guidonia Montecelio e Velletri

5 Settori di attività

6 Nazionalità degli amministratori

7 Sesso dei titolari di cariche sociali

8 Il protagonismo dei romeni La costituzione di cooperative da parte di immigrati romeni è un fenomeno recente Età media dei cooperatori: 36 anni (un quarto degli amministratori appartiene alla fascia d'età anni) Nel 44% una donna è Amm. Unico o Presidente del CdA Settori: edilizia (25%), trasporti/facchinaggio,servizi alla persona, pulizie

9 I bengalesi Le cooperative costituite negli anni 90 Principalmente attività commerciali, concentrate nel I Municipio d Roma Nessuna donna dirigente Età media: 43 anni

10 Le cooperative di peruviani Cooperative costituite a partire dal 2000 Settori prevalenti: trasporto conto terzi, facchinaggio, pulizie Protagonismo femminile: donne oltre un terzo degli amministratori Età media: 42 anni

11 Problematiche: rapporti con le banche Ricorso ridotto ai meccanismi ed agli strumenti del credito bancario per le imprese Diffidenza nei confronti dei meccanismi di finanziamento bancari Valutazione estremamente negativa dei costi dei servizi bancari Cause Scarsa familiarità degli imprenditori con gli elementi di base della finanza d'impresa e con il lessico bancario Difficoltà di comunicazione

12 Strategie: la Banca Accogliente Percorsi di formazione del personale di banca che comprendano anche aspetti di mediazione culturale Inserimento di personale immigrato negli sportelli Predisposizione di materiali informativi disegnati prestando attenzioni alle differenze linguistiche e culturali. Rif:

13 Problematiche: mortalità dimpresa

14 Strategie: accompagnamento e assistenza tecnica Accurata valutazione dellidea imprenditoriale Attenta progettazione dimpresa Accompagnamento puntuale e qualificato durante la fase di start-up Assistenza tecnica competente Formazione

15 Media settimanale di 10 contatti telefonici 30 dirigenti di cooperative formati 120 migranti formati 15 cooperative seguite 7 cooperative costituite Media mensile 200 accessi al sito Sportello COOPERmeet – Migranti in cooperativa


Scaricare ppt "Le Cooperative di Immigrati nella Provincia di Roma Presentazione del Rapporto 2007 Roma, 9 luglio 2007, Palazzo della Cooperazione."

Presentazioni simili


Annunci Google