La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 1 FISICA delle APPARECCHIATURE per MEDICINA NUCLEARE (lezione II) Marta Ruspa Anno Accademico 2005-2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 1 FISICA delle APPARECCHIATURE per MEDICINA NUCLEARE (lezione II) Marta Ruspa Anno Accademico 2005-2006."— Transcript della presentazione:

1 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 1 FISICA delle APPARECCHIATURE per MEDICINA NUCLEARE (lezione II) Marta Ruspa Anno Accademico Corso di Laurea in Tecniche Sanitarie di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia

2 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 2 Esercizio 8: se inizialmente vi sono 1000 radionuclidi, con un periodo di dimezzamento di 10 min quanto vale lattivita?Quanto vale dopo 10 minuti? Esercizio 10: un contatore Geiger posto vicino ad una sorgente che contiene una massa m 0 di iodio radioattivo 131 I registra alla distanza di tempo di 8 giorni un numero di 400 e 199 conteggi al minuto. (a) Calcolare il tempo di dimezzamento dello 131 I e (b) il numero di disintegrazioni al secondo in funzione del tempo e della massa iniziale m 0. (c) Calcolare la massa iniziale che corrisponde allattivita di 1 curie dopo 8 giorni.

3 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 3 Decadimenti a cascata

4 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 4 Decadimenti a cascata E possibile disporre del radionuclide figlio a breve vita per un periodo di tempo che non dipende dal suo tempo di dimezzamento ma da quello piu lungo dellelemento padre.

5 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 5 Fisica della produzione di radionuclidi

6 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 6 Produzione di radioisotopi

7 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 7 Produzione di radioisotopi

8 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 8 Attivita specifica

9 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 9 Radioisotopi Carrier Free

10 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 10 Esercizio 10: quanto vale lattivita specifica Carrier Free di un radioisotopo con T 1/2 di 24 h e numero atomico 50? Esercizio 11: il 60 Co decade emettendo radiazione beta, con un tempo di dimezzamento di 5.27 y, nel 60 Ni che a sua volta emette raggi gamma pronti (cioe dopo un tempo quasi nullo). La somministrazione di un 1000 Ci comporta lintroduzione di quanti g di 60 Co (o detto in altre parole quanto vale la massa di una sorgente di 60 Co da 1000 Ci)?

11 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 11 Attivita specifica No Carrier Added

12 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 12 Generatori Nella produzione con reattori la generazione di elementi della stessa specie chimica del bersaglio irradiato obbliga ad adottare tecniche di separazione particolari. Una tecnica molto diffusa consiste nello sfruttamento di cascate nucleari che possono fornire radioisotopi di interesse con lutilizzo dei cosidetti generatori. E questo il caso della produzione di due radioisotopi di largo impiego 99m Tc 131 I

13 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 13 Generatore di 99 mTc E possibile disporre del radionuclide figlio a breve vita per un periodo di tempo che non dipende dal suo tempo di dimezzamento ma da quello piu lungo dellelemento padre.

14 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 14 Generatore di 99 mTc Il generatore 99 Mo- 99 mTc e costituito da una colonna cromatografica rappresentata da un piccolo cilindro di vetro, sigillato alle estremita e contenente allumina (Al 2 O 3 ) (fase fissa). La colonna e munita allestremita superiore ed inferiore di una via di accesso attraverso la quale e possibile far filtrare una certa quantita di soluzione fisiologica (fase mobile) che permette di asportare il 99 mTc: questultimo infatti e solubile in soluzione salina mentre il 99 Mo e insolubile e rimane pertanto adsorbito sulla colonna. Il 99 Mo, decadendo, da origine ad ulteriori quantita di 99 Tc, che possono essere in seguito nuovamente eluite tramite lo stesso procedimento.

15 Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 15 Generatore di 131 I


Scaricare ppt "Fisica delle Macchine per Medicina Nucleare, lez. I I 1 FISICA delle APPARECCHIATURE per MEDICINA NUCLEARE (lezione II) Marta Ruspa Anno Accademico 2005-2006."

Presentazioni simili


Annunci Google