La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IIS “C HINO C HINI ” R ELAZIONE F UNZIONI S TRUMENTALI 2014-2015 Funzione Strumentale: Intercultura e Bisogni Educativi Speciali Docente incaricato: Venneri.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IIS “C HINO C HINI ” R ELAZIONE F UNZIONI S TRUMENTALI 2014-2015 Funzione Strumentale: Intercultura e Bisogni Educativi Speciali Docente incaricato: Venneri."— Transcript della presentazione:

1 IIS “C HINO C HINI ” R ELAZIONE F UNZIONI S TRUMENTALI Funzione Strumentale: Intercultura e Bisogni Educativi Speciali Docente incaricato: Venneri Antonio Coordinamento del gruppo: Commissione Intercultura e Bisogni Educativi Speciali

2 O RGANIZZAZIONE DEL LAVORO Coordinamento della commissione di supporto divisa per aree di intervento: 1) Intercultura: raccolta dati e certificazioni, indicazioni e informazioni per i Pdp; alfabetizzazione L2; corsi di recupero “Tante lingue” 2) DSA: raccolta dati e certificazioni, indicazioni e informazioni per i Pdp; monitoraggio 3) BES C (svantaggi socio-culturali): studio della nuova normativa ; raccolta dati e certificazioni, indicazioni e informazioni per i Pdp; monitoraggio Una riunione plenaria; successive riunioni per sottocommissioni

3 O BIETTIVI PERSEGUITI E RAGGIUNTI Risultati attesiRaggiunti (si/parz./no) Coordinamento della commissione di supporto: predisporre lavoro, informazioni e materiale. Lavoro di gruppo SI Informazione e formazione: diffondere informazioni nell’istituto e stimolare alla partecipazione dei corsi di formazione. Parzialmente Contatti con enti esterni: collaborare per le informazioni, per la partecipazione a progetti, per migliorare le procedure con l’aiuto di soggetti esterni. SI Collaborazioni con altre funzioni e altri operatori scolastici: attivare la circolazione delle informazioni, dei dati, delle procedure e delle buone pratiche all’interno dell’istituto. SI Interventi didattici: migliorare la situazione di partenza degli alunni destinatari degli interventi; prevenire l’abbandono scolastico; favorire il successo scolastico (137 alunni coinvolti per L2 e Tante Lingue e 70 alunni con certificazioni Bes – Dsa e svantaggi, per un totale di 207 alunni). SI

4 P UNTI DI FORZA Collaborazione con i docenti componenti la commissione di supporto, con le altre figure strumentali, con il personale della segreteria didattica e con la Dsga. Collaborazione con enti esterni: operatori CRED e referenti della rete delle scuole del Mugello. Predisposizione dei nuovi modelli di Pdp. Studio della nuova normativa sperimentale Bes e predisposizione della griglia di monitoraggio e costante aggiornamento per i Bes tipo C Istituzione del GLHI in collaborazione con la funzione strumentale H. Avvio del corso di alfabetizzazione in anticipo di due mesi e risultati scolastici positivi per la gran parte degli alunni che hanno partecipato costantemente ai corsi di recupero “Tante lingue” e in particolare per gli alunni in alfabetizzazione.

5 A SPETTI DI CRITICITÀ Ritardo nella predisposizione e nell’avvio dei corsi di recupero del progetto “Tante lingue”, a causa del lento o, in alcuni casi, mancato passaggio di informazioni e comunicazioni dai consigli di classe ai referenti; Partecipazione discontinua, e per alcuni corsi scarsa, degli alunni destinatari del progetto “Tante lingue”; Non sempre i Pdp degli alunni Dsa sono consegnati nei tempi definiti e in alcuni casi i piani risultano incompleti.

6 D OCUMENTAZIONE PRODOTTA Documentazione e materiali prodottiReperibilità Normativa e nuove Linee guida sull’integrazione degli alunni stranieri; nuova normativa sui BES. Armadio Segreteria didattica Circolari con indicazioni per l’avvio dei corsi L2 e “Tante lingue”, per i piani personalizzati di L2, Dsa, Bes. Modulistica per Pdp. Armadio Segreteria didattica Certificazioni. Elenchi alunni destinatari degli interventi. Piani didattici personalizzati. Armadio Segreteria didattica Dispense di materiale didattico semplificato per alunni stranieri. Relazione finale dell’operatrice L2 e schede di valutazione degli alunni. Registri di presenza con argomenti svolti e valutazioni dei corsi di recupero “Tante lingue”. Armadio Segreteria didattica Ufficio Dsga

7 I NDICAZIONI DI LAVORO PER IL PROSSIMO ANNO SCOLASTICO Avvio anticipato dei corsi L2 e “Tante lingue”. Diffusione più capillare delle informazioni sulla nuova normativa e sulle nuove procedure per i Pdp. Uso dei nuovi modelli per i Pdp e revisione degli stessi per lo snellimento della parte dedicata alle singole discipline. Maggiore comunicazione e tempestività delle informazioni sugli alunni da parte dei consigli di classe. Valutare nuove modalità per favorire una maggiore partecipazione ai corsi “Tante lingue”. Per esempio si può pensare di trasformare i corsi di recupero del progetto “Tante lingue” in sportelli didattici “a prenotazione”, dopo un lavoro di motivazione da parte dei coordinatori nei confronti degli alunni destinatari. Lavorare sugli aspetti critici della valutazione degli alunni. Avvio del gruppo GLHI e predisposizione del PAI (Piano Annuale d’Inclusione). Partecipazione a bandi finanziati sulle tematiche dell’inclusione. Predisposizione spazi maggiormente riconoscibili e fruibili per archiviare il materiale. Selezione dei corsi di formazione più interessanti.


Scaricare ppt "IIS “C HINO C HINI ” R ELAZIONE F UNZIONI S TRUMENTALI 2014-2015 Funzione Strumentale: Intercultura e Bisogni Educativi Speciali Docente incaricato: Venneri."

Presentazioni simili


Annunci Google