La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Service AGGIORNAMENTO NORMATIVO 2015. Service NOVITA’ SULLO SCARICO A PARETE SULLA GAZZETTA UFFICIALE N°165 DEL 18 LUGLIO 2014 E’ STATO PUBBLICATO IL.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Service AGGIORNAMENTO NORMATIVO 2015. Service NOVITA’ SULLO SCARICO A PARETE SULLA GAZZETTA UFFICIALE N°165 DEL 18 LUGLIO 2014 E’ STATO PUBBLICATO IL."— Transcript della presentazione:

1 Service AGGIORNAMENTO NORMATIVO 2015

2 Service NOVITA’ SULLO SCARICO A PARETE SULLA GAZZETTA UFFICIALE N°165 DEL 18 LUGLIO 2014 E’ STATO PUBBLICATO IL SEGUENTE PROVVEDIMENTO: – –DECRETO LEGISLATIVO 4 Luglio 2014 n°102. Attuazione della direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, che modifica le direttive 2009/125/CE e 2010/30/UE e abroga le direttive 2004/8/CE e 2006/32/CE. – –ENTRATA IN VIGORE IL 19 LUGLIO 2014 L’articolo 14, commi 8, modifica sostanzialmente la disciplina dello scarico a parete, (mediante una riforma dell’articolo 5, comma 9 del DPR 412/93) nel seguente modo: –GLI IMPIANTI TERMICI INSTALLATI SUCCESSIVAMENTE AL 31 AGOSTO 2013 DEVONE ESSERE COLLEGATI AD APPOSITI CAMINI, CANNE FUMARIE O SISTEMI DI EVACUAZIONE DEI PRODOTTI DELLA COMBUSTIONE, CON SBOCCO SOPRA IL TETTO DELL’EDIFICIO ALLA QUATA PRESCRITTA DALLA REGOLAMENTAZIONE TECNICA VIGENTE (UNI 7129) – –A) sono stati aumentati i casi in cui è possibile scaricare a parete; – –B) sono state riviste le tipologie e le caratteristiche delle caldaie che possono scaricare a parete.

3 Service NOVITA’ SULLO SCARICO A PARETE Per quanto concerne i casi, essi sono i seguenti: – –A1) sostituzione di generatore che già scaricava a parete; – –A2) sostituzione di generatore che scaricava in canna collettiva ramificata; – –B) l’obbligo di evacuare i fumi a tetto risulta incompatibile con norme di tutela degli edifici oggetto dell'intervento, adottate a livello nazionale, regionale o comunale; – –C) il progettista attesta e assevera l'impossibilità tecnica a realizzare lo sbocco sopra il colmo del tetto; – –D) si procede alle ristrutturazioni di impianti termici individuali già esistenti, siti in stabili plurifamiliari, qualora nella versione iniziale non dispongano già di camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione con sbocco sopra il tetto dell'edificio, funzionali e idonei o comunque adeguabili alla applicazione di apparecchi a condensazione; – –E) vengono installati uno o più generatori ibridi compatti, composti almeno da una caldaia a condensazione a gas e da una pompa di calore e dotati di specifica certificazione di prodotto.

4 Service NOVITA’ SULLO SCARICO A PARETE Per quanto concerne le tipologie e le caratteristiche dei generatori, che possono scaricare a parete, sono le seguenti: – –1) in relazione ai casi "a1" e "a2", caldaie convenzionali a gas a camera stagna eventi rendimento rispondente ai limiti di legge (non necessariamente ecologiche, non necessariamente a condensazione); – –2) in relazione ai casi “B", “C“ e “D ", caldaie a gas a condensazione i cui prodotti della combustione hanno emissioni medie ponderate di ossidi di azoto non superiori a 70 mg/kWh, misurate secondo le norme di prodotto vigenti; – –3) in relazione al caso “E", generatori ibridi compatti costituiti da una caldaia a gas a condensazione (i cui prodotti della combustione abbiano emissioni medie ponderate di ossidi di azoto non superiori a 70 mg/kWh) e da una pompa di calore (avente rendimento rispondente ai limiti minimi di Legge).

5 Service NOVITA’ SULLO SCARICO A PARETE ALCUNI ESEMPI: CASO TIPO DI CALDAIA DA POTER INSTALLARE Caldaie Biasi da poter installare A1) S A1) Sostituzione di una caldaia individuale che già scarica a parete; A2) Sostituzione di generatore che scaricava in canna collettiva ramificata. CALDAIE CONVENZIONALI A GAS A CAMERA STAGNA Caldaie aventi un rendimento maggiore di log Pn Caldaia non necessariamente a condensazione e a basso NoxInovia; Inovia Nox; Parva Max; Parva Hellix; Parva In; Basica; Basica Plus; Binova / Binova In Binova / Binova In.

6 Service NOVITA’ SULLO SCARICO A PARETE ALCUNI ESEMPI: CASO TIPO DI CALDAIA DA POTER INSTALLARE Caldaie Biasi da poter installare B) incompatibilità con norme di tutela degli edifici oggetto dell'intervento, adottate a livello nazionale, regionale o comunale; C) Il progettista attesta e assevera l'impossibilità tecnica a realizzare lo sbocco sopra il colmo del tetto; D) Ristrutturazioni di impianti termici individuali già esistenti, siti in stabili plurifamiliari, qualora nella versione iniziale non dispongano già di camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione con sbocco sopra il tetto dell'edificio, funzionali e idonei o comunque adeguabili alla applicazione di apparecchi a condensazione CALDAIE A GAS A CONDENSAZIONE ECOLOGICHE CALDAIE A GAS A CONDENSAZIONE ECOLOGICHE i cui prodotti della combustione hanno emissioni di NOx non superiori a 70 mg/kWh (classe 5a) Inovia Cond HT Inovia Cond Inovia Cond Max Inovia IN Parva Recupera Nox Solar In Solar Tank

7 Service NUOVI LIBRETTI E RAPPORTO TECNICI SULLA GAZZETTA UFFICIALE DEL 07/03/2014, n°55, E’ STATO PUBBLICATO IL DECRETO MINISTERIALE 10 Febbraio TALE DECRETO RECA I NUOVI FORMAT DI: – – “LIBRETTO D’IMPIANTO” PER LA CLIMATIZZAZIONE; – –“RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA”. I NUOVI DOCUMENTI SONO STATI REALIZZATI IN LINEA DELLE NUOVE LEGGI, IN PARTICOLARE Legge 90 del 4 agosto 2013 E I NUOVI CRITERI RIGUARDANTI IL DPR 74 DI APRILE I NUOVI DOCUMENTI PUBBLICATI SOSTITUISCONO QUELLI PRECEDENTI CHE SONO: – –LIBRETTO D’IMPIANTO; – –LIBRETTO DI CENTRALE – –ALLEGATO F e G DEL Decreto Leg.vo n°192 TALE DECRETO SI APPLICA: – –DAL – –A TUTTI GLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE SIA INVERNALE CHE ESTIVA, E PER LA PRODUZIONE DI ACQUA CALDA SANITARIA.

8 Service NUOVI LIBRETTI E RAPPORTO TECNICI Con DM del 20 giugno 2014 è stata prorogata la data di entrata in vigore dei nuovi libretti di climatizzazione e dei nuovi allegati. 15 Ottobre 2014

9 Service RAPPORTO DI EFFICIENZA ENERGETICA IL RAPPORTO DI EFFICIENZA ENERGETICA SI SUDDIVIDE IN 4 TIPOLOGIE CHE SONO: – –PER GRUPPI TERMICI (COD ) 12,8 – –PER GRUPPI FRIGO – –SCAMBIATORI (COD ) – –COGENERATORI

10 Service RAPPORTO DI EFFICIENZA ENERGETICA CONTROLLI DELL’EFFICIENZA ENERGETICA: – –TALI SI EFFETTUANO PER: IMPIANTI RISCALDAMENTO > 10KW; IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO > 12KW. – –QUANDO SI RILASCIA: ALLA PRIMA MESSA IN ESERCIZIO DELL’IMPIANTO (INSTALLATORE); ALLA SOSTITUZIONE DEL GENERATORE; PER INTERVENTI CHE MODIFICANO L’EFFICIENZA ENERGETICA DELL’IMPIANTO TERMICO; SEMPRE ALLA SCADENZA PERIODICA DEI CONTROLLI DI EFFICIENZA. – –QUANDO NON SERVE COMPILARLO NON SONO IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE (legge ): Gli impianti climatici al di sotto dei 5,0 KW utili verso l’ambiente, come somma nella singola unità immobiliare. Gli scaldacqua per la singola unità immobiliare.

11 Service RAPPORTO DI EFFICIENZA ENERGETICA PERIODICITA’ DEI CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA DEFINITI DAL D. Del Presidente della Repubblica 74/2013.

12 Service RAPPORTO DI EFFICIENZA ENERGETICA CONTROLLI DELL’EFFICIENZA ENERGETICA: – –VANNO RILASCIATE LE SEGUENTI COPIE: – –UNA COPIA RILASCIATA LA RESPONSABILE DELL’IMPIANTO TERMICO; – –UNA COPIA TRASMESSA ALL’ENTE COMPETENTE NEL TERRITORIO A CURA DEL RESPONSABILE DELL’IMPIANTO TERMICO. COMPILAZIONE REE

13 Service GUIDA ALLA COMPILAZIONE R.E.E.

14 Service NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO LIBRETTO DI IMPIANTO PER LA CLIMATIZZAZIONE – –DAL 01/06/2014 VENGONO SOPRESSI I LIBRETTI DI IMPIANTO E DI CENTRALE. – –ISTITUTITO IL “LIBRETTO PER LA CLIMATIZZAZIONE” (BI ) – –DAL 1 GIUGNO DEL 2014 TUTTI GLI IMPIANTI ESISTENTI E LE NUOVE INSTALLAZIONI, INDIPENDENTEMENTE DALLA POTENZA, DEVONO ESSERE MUNITI DEL NUOVO “LIBRETTO DI IMPIANTO PER LA CLIMATIZZAZIONE”.

15 Service NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO – –SOSTITUISCE: LIBRETTO DI IMPIANTO LIBRETTO DI CENTRALE – –IL NUOVO LIBRETTO E’ UNICO PER TUTTI GLI IMPIANTI DEFINITI COME TERMICI, SIA SUPERIORE CHE INFERIORE AI 35KW.

16 Service NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO – –COMPILAZIONE: PER GLI IMPIANTI ESISTENTI AL 01 GIUGNO 2014, LA COMPILAZIONE DEL NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO DEVE ESSERE EFFETTUATA DAL RESPONSABILE DELL’IMPIANTO O DA EVENTUALE TERZO RESPONSABILE. PER NUOVI IMPIANTI REALIZZATI DAL 01 GIUGNO 2014, LA COMPILAZIONE DEL NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO DEVE ESSERE EFFETTUATA DALLA DITTA INSTALLATRICE. COMPILAZIONE LIBRETTO


Scaricare ppt "Service AGGIORNAMENTO NORMATIVO 2015. Service NOVITA’ SULLO SCARICO A PARETE SULLA GAZZETTA UFFICIALE N°165 DEL 18 LUGLIO 2014 E’ STATO PUBBLICATO IL."

Presentazioni simili


Annunci Google