La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 REGIONE EMILIA ROMAGNA Atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 REGIONE EMILIA ROMAGNA Atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli."— Transcript della presentazione:

1 1 REGIONE EMILIA ROMAGNA Atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli edifici Esercizio e manutenzione degli impianti termici Regionale dellEmilia Romagna

2 2 Proprietario Conduttore Amministratore Terzo Responsabile Esercizio impianti Controllo e manutenzione Contenimento consumi Contenimento emissioni Correzione non conformità alle norme di sicurezza Rispetto delle istruzioni dellinstallatore o del costruttore Responsabile dellimpianto (rif. 8.1)

3 3 Operatore incaricato del controllo e della manutenzione Esecuzione a regola darte Rispetto della normativa Redazione rapporto di controllo tecnico (Allegati F e G) (rif. 8.2)

4 4 INSTALLATORE Predispone e consegna al committente istruzioni tecniche per: -uso -regolazione -manutenzione -controllo periodico Di: -nuovi impianti -nuovi generatori Responsabile impianto Opera in conformità alle istruzioni (rif. 8.4)

5 5 Se le istruzioni tecniche dellinstallatore non sono più disponibili Il controllo e la manutenzione di apparecchi e dispositivi devono essere eseguite in conformità alle istruzioni del fabbricante Se neppure le istruzioni del fabbricante sono più disponibili Il controllo e la manutenzione di apparecchi e dispositivi devono essere eseguite secondo le norme UNI e CEI (rif. 8.5 – 8.6)

6 6 Controllo e manutenzione dellimpianto -Istruzioni installatore -Istruzioni fabbricante apparecchi -Norme UNI e CEI -Almeno ogni due anni per tipo C <35kW -Almeno una volta allanno per tutti gli altri (rif. 8.7)

7 7 Controllo: Aerazione Camino Rompitiraggio Ugelli Scambiatore Accensione Dispositivi comando Raccordi Valvola sovrapressione Vaso espansione Dispositivi di sicurezza Prova combustione (eventuale) Nessun problema Fine Rapporto di controllo Manutenzione Non modifico la combustione Fine Rapporto di controllo Modifico la combustione Prova di combustione Fine Rapporto di controllo Problema

8 8 Controllo di efficienza energetica Almeno: Due volte lanno per impianti 350kW Ogni anno: Per combustibili liquidi e solidi; Per gas 35kW. Ogni due anni: Per gas < 35kW, tipo B e C installati da più di 4 anni; Per gas < 35kW Tipo B installati allinterno; Ogni quattro anni : Per gas < 35kW, tipo C installati da meno di 4 anni; Per gas < 35kW Tipo B installati allesterno da meno di 4 anni; Scaldacqua 15kW. (rif. 8.8 – 8.11)

9 9 Controllo di efficienza energetica Nuova installazione Ristrutturazione impianto Interventi manutentivi sulla combustione Da questi interventi decorre la periodicità minima dei controlli di efficienza energetica (rif. 8.9 – 8.10)

10 10 Rendimento minimo di combustione Generatori ad acqua calda (4-400 kW) Installati prima del 29/10/1993 (84+2LogPn) – 2 Installati tra il 29/10/93 e il 31/12/97 (84+2LogPn) Installati tra 1/1/98 e 7/10/05: -Standard 84+2LogPn -Bassa temperatura 87,5+1LogPn -Gas a condensazione 91+1LogPn Installati dopo l8/10/05 (90+2LogPn) - 1 (rif. 8.13) I generatori che non corrispondono ai requisiti devono essere sostituiti entro 300 giorni

11 11 Rendimento minimo di combustione Generatori ad aria calda Installati prima del 29/10/1993 (83+2LogPn) -6 Installati dal 29/10/93 (83+2LogPn) -3 I generatori che non corrispondono ai requisiti devono essere sostituiti entro 300 giorni (rif. 8.13)

12 12 Rapporto di controllo tecnico (Allegati F e G) Allegato al libretto di impianto/centrale a cura del responsabile dellimpianto Inviato allamministrazione competente Amministrazione Pubblica (Comune/Provincia) Delibera Frequenza e modalità di Consegna degli Allegati Effettua ispezioni ogni 2 anni su almeno 5% degli impianti esistenti Rende noti entro 180 giorni i risultati sui rapporti ricevuti ed il programma delle ispezioni (rif – 8.20 – 8.21 )

13 13


Scaricare ppt "1 REGIONE EMILIA ROMAGNA Atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli."

Presentazioni simili


Annunci Google