La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Attilio Farina Giuseppe Licandro Barbara Serra SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Attilio Farina Giuseppe Licandro Barbara Serra SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di."— Transcript della presentazione:

1 Attilio Farina Giuseppe Licandro Barbara Serra SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

2 PRESUPPOSTI Volontà di partecipazione Rispetto della legislazione applicabile Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

3 Scopo: fornire alle organizzazioni i fondamenti di un efficace sistema di gestione ambientale che, integrato con le altre esigenze di gestione, aiuti le organizzazioni a raggiungere i loro obiettivi ambientali ed economici Norma UNI EN ISO Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

4 Principi di base A A Fare crescere la cultura della gestione ambientale allinterno dellimpresa B B Definire: - ruolo - responsabilità - modalità di esecuzione per comportamenti che potrebbero originare situazioni non conformi alla politica ambientale Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

5 C C Controllo ambientale Prevenzione 1. Sul piano strettamente operativo 2. Nelle scelte strategiche dellimpresa. D D Costruire un sistema in grado di: 1. Correggere gli errori 2. Evolversi in funzione: Principi di base della variazione degli aspetti ambientali significativi dellimpresa della variazione dei vincoli esterni. Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

6 Requisiti della normativa Impegno, nella politica, ad essere conformi a: legislazione regolamenti ambientali applicabili Principio del miglioramento continuo Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

7 Modello del sistema di gestione ambientale Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

8 Requisiti del SGA Politica ambientale q Definita dallalta Direzione q Legata agli impatti ambientali q Impegno al miglioramento continuo q Impegno al rispetto della legislazione q Documentata q Diffusa al personale q Disponibile al pubblico Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

9 Requisiti del SGA Pianificazione q Individuare gli Aspetti Ambientali q Individuare le Prescrizioni Legali q Stabilire e mantenere Obiettivi e Traguardi q Stabilire e mantenere Programmi di Gestione Ambientale per raggiungere obiettivi e traguardi Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

10 Requisiti del SGA Attuazione q Definire responsabilità, autorità e risorse q Nominare un rappresentante della Direzione q Sensibilizzare e formare il personale q Gestire la comunicazione, in materia ambientale, interna ed esterna allo stabilimento Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

11 Requisiti del SGA Attuazione q Documentazione della struttura del Sistema di Gestione, e procedure per il relativo controllo q Controllo operativo delle attività associate agli aspetti ambientali significativi q Individuazione e gestione delle emergenze ambientali Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

12 Requisiti del SGA Controlli ed Azioni correttive q Sorvegliare e misurare le attività che possono avere un impatto significativo sullambiente q Controllare la conformità legislativa q Gestire le non conformità e le azioni correttive q Gestire le registrazioni ambientali q Programmare audit periodici del Sistema Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

13 Requisiti del SGA Riesame della Direzione LAlta Direzione deve, ad intervalli regolari, riesaminare il Sistema q Verificare la necessità di modificare politica e obiettivi del Sistema q Basarsi su audit e cambiamenti della situazione esterna q Puntare al miglioramento continuo Il riesame deve: Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

14 ANALISI AMBIENTALE INIZIALE - Check up del sito produttivo - Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

15 CONFRONTO TRA REGOLAMENTO EMAS E UNI EN ISO Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

16 Principali differenze operative tra Regolamento EMAS e UNI EN ISO ASPETTI OPERATIVI EMASUNI EN ISO Analisi Ambientale iniziale PrevistaConsigliata Prescrizioni legislativePrevisto il registro delle leggi Prevista procedura per lidentificazione e laggiornamento delle prescrizioni legislative Autorità PubblicheCooperazione previstaCooperazione consigliata Effetti ambientaliPrevisto il registro degli effetti ambientali Registro non obbligatorio BATNEECPrevisteOpzionali ClientiPrevista linformazione sugli aspetti ambientali rilevanti Informazione consigliata Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

17 Principali differenze operative tra Regolamento EMAS e UNI EN ISO ASPETTI OPERATIVI EMASUNI EN ISO FornitoriPrevista la conformità alle istruzioni ambientali del committente Suggerita la conformità alle istruzioni ambientali del committente Dichiarazione Ambientale E obbligatoria e deve essere pubblica Non è obbligatoria e può essere o non essere pubblica Convalida e verifica della dichiarazione ambientale Viene svolta da verificatori ambientali accreditati N.A. AuditFrequenza max 3 anni. Valutazione documenti e risultati Periodica. Valutazione documenti ObiettiviComunicare con il pubblico, tramite la D.A., per recuperare il rapporto di credibilità e fiducia Ottenere da un ente terzo la certificazione della conformità alla norma Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

18 1. Valutazione, controllo e riduzione delle incidenze dellattività in questione sulle varie componenti dellambiente 2. Gestione, risparmio e scelte energetiche 3. Gestione, risparmio, scelta e trasporto delle materie prime; gestione e risparmio dellacqua 4. Riduzione, riciclaggio, riutilizzazione, trasporto e smaltimento dei rifiuti 5. Valutazione, controllo e riduzione del rumore allinterno e allesterno dello stabilimento 6. Scelta dei nuovi processi di produzione e modifiche dei processi di produzione AMBITI OPERATIVI Aspetti da trattare Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

19 7. Gestione dei prodotti (progettazione, imballaggio, trasporto, uso e smaltimento) 8. Efficienza e prassi ambientali di appaltatori, subappaltatori e fornitori 9. Prevenzione e riduzione degli incidenti ambientali 10. Definizione di apposite procedure di emergenza qualora si verifichino incidenti ambientali 11. Informazione e formazione del personale riguardo ai problemi ambientali 12. Informazione esterna riguardo ai problemi ambientali AMBITI OPERATIVI Aspetti da trattare Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

20 VANTAGGI DI UN SISTEMA DI GESTIONE AMBIENTALE Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

21 Effettivo controllo degli aspetti ambientali significativi e progressiva diminuzione dellimpatto ambientale Miglioramento dellimmagine Maggior competitività sul mercato Ottimizzazione delluso delle risorse Minori rischi, incidenti ed emergenze Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl

22 Fine Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di terzi senza lautorizzazione scritta della società X-Consulting Srl


Scaricare ppt "Attilio Farina Giuseppe Licandro Barbara Serra SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE Il presente documento non può essere riprodotto e portato a conoscenza di."

Presentazioni simili


Annunci Google