La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"1 NORMA UNI/TS 11226 IMPIANTI DI PROCESSO A RISCHIO DI INCIDENTE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"1 NORMA UNI/TS 11226 IMPIANTI DI PROCESSO A RISCHIO DI INCIDENTE."— Transcript della presentazione:

1 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"1 NORMA UNI/TS IMPIANTI DI PROCESSO A RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA PROCEDURE E REQUISITI PER GLI AUDIT

2 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"2 Punto.1 - Scopo e campo di applicazione La norma UNI/TS stabilisce i principi, i criteri e le modalità fondamentali per pianificare, eseguire, e documentare un audit del sistema di gestione della sicurezza (SGS) per gli impianti a rischio di incidente rilevante (RIR).

3 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"3 Punto.1 - Scopo e campo di applicazione (continua) La norma UNI/TS fornisce inoltre: una guida per verificare lesistenza e lefficace attuazione degli elementi di un SGS per gli impianti RIR e la capacità del sistema stesso di conseguire gli obiettivi prefissati; i criteri per definire, valutare, mantenere e migliorare la competenza degli auditor di SGS per impianti RIR ed è applicabile per la loro selezione.

4 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"4 Punto.2 – Riferimenti Normativi UNI 10616: impianti di processo RIR. Gestione della sicurezza nellesercizio. Criteri di attuazione. UNI 10617: impianti di processo RIR. Gestione della sicurezza nellesercizio. Requisiti essenziali.UNI 10617: impianti di processo RIR. Gestione della sicurezza nellesercizio. Requisiti essenziali. UNI 10672impianti di processo RIR. Procedure di garanzia della sicurezza nella progettazione.UNI 10672: impianti di processo RIR. Procedure di garanzia della sicurezza nella progettazione. UNI EN ISO 19011: linee guida per gli audit dei sistemi di gestione per la qualità e/o gestione ambientale.UNI EN ISO 19011: linee guida per gli audit dei sistemi di gestione per la qualità e/o gestione ambientale. UNI EN ISO 9000: Sistemi di gestione per la qualità. Fondamenti e vocabolario.UNI EN ISO 9000: Sistemi di gestione per la qualità. Fondamenti e vocabolario.

5 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"5 Punto.3 – Termini e definizioni Anomalia Audit della sicurezza Auditor Azienda Stabilimento Impianto Deposito Committente dellaudit Gestore

6 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"6 Punto.3 – Termini e definizioni (continua) Incidente rilevante Pericolo Politica per la sicurezza Quasi incidente rilevante Rischio Sistema di gestione della sicurezza: Struttura organizzativa, responsabilità, procedure, procedimenti e risorse messi in atto per la conduzione della sicurezza Competenza

7 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"7 Punto.4 - Audit Le attività di audit sono adeguatamente descritte nella norma UNI EN ISO cui si deve fare riferimento. In particolare lo svolgimento dellaudit deve attuarsi in conformità alle indicazioni riportate nei punti 4, 5 e 6 della norma UNI EN ISO

8 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"8 Punto 5. – Contenuti dellaudit 1.Verifica di completezza Verifica di completezza formale nei riguardi delle norme e delle regole di riferimento ed in particolare della UNI Schema di analisi dei contenuti tecnici dellaudit Ai fini dellaudit ogni elemento del SGS, così come indicato nella UNI 10616, è caratterizzato da: azioni - azioni contenuti tecnici di tali azioni - contenuti tecnici di tali azioni (identificabili nei Parametri essenziali della UNI 10616)

9 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"9 Punto 5. – Contenuti dellaudit (Continua) Ogni punto di verifica è individuato dalla combinazione di azione e parametro essenziale in uno schema a matrice (appendice A della norma) che associa uno o più riscontri da effettuare nellambito della verifica relativamente a quel punto, secondo una nomenclatura predefinita che rimanda ad un elenco puntuale ed esaustivo (appendice B della norma)

10 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"10 Punto 5. – Contenuti dellaudit (Continua) 3.Punti di verifica (dellaudit) 3.1 Responsabilità Azioni Azioni richieste al SGS: -definizione delle responsabilità e delle deleghe Parametri essenziali Parametri essenziali del SGS: a)Politica b)Risorse e organizzazione c)Pianificazione delle attività d)Misura delle prestazioni e)Verifica e riesame delle prestazioni Per i punti di verifica vedere Matrice A1 nellappendice A

11 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"11 Punto 5. – Contenuti dellaudit (Continua) Matrice A.1 Punti di verifica su: Responsabilità Azioni Definizione delle responsabilità e delle deleghe Parametri essenziali aPoliticaB.1.1 bRisorse e organizzazioneB.1.2 cPianificazione delle attivitàB.1.3 dMisura delle prestazioniB.1.4 eVerifica e riesame delle prestazioni B.1.5

12 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"12 Punto 5. – Contenuti dellaudit (Continua) Lista di riscontro dei punti di verifica (Appendice B) B.1.1 -Verificare che il documento di Politica di sicurezza sia redatto come documento di stabilimento, o integrazione delle politiche emesse al livello più alto dellorganizzazione aziendale; questo deve essere condiviso, diffuso in azienda, periodicamente sottoposto a riesame ed aggiornato. - Verificare che siano stati definiti gli obiettivi di sicurezza ed i relativi criteri e requisiti attuativi.

13 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"13 Punto 5. – Contenuti dellaudit (Continua) 3.2 Processi e relativa documentazione 3.3 Procedure e relativa documentazione 3.4 Gestione dei rischi di processo 3.5 Gestione delle modifiche 3.6 Integrità degli impianti 3.7 Fattori umani 3.8 Addestramento e prestazioni 3.9 Analisi degli incidenti rilevanti 3.10 Leggi, regolamenti e norme 3.11 Audit e azioni correttive 3.12 Miglioramento della conoscenza del processo 3.13 Gestione dellemergenza interna

14 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"14 Punto 6 – Competenza e valutazione dellauditor 1.Istruzione Un candidato auditor deve possedere: - laurea in discipline tecnico-scientifiche - diploma quinquennale di istruzione secondaria superiore in materie tecnico-scientifiche 2.Formazione e addestramento La formazione e laddestramento deve riguardare: - norme giuridiche e norme tecniche sulla prevenzione dei RIR e sulle discipline della sicurezza industriale e del lavoro;

15 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"15 Punto 6 – Competenza e valutazione dellauditor (Continua) 2. Formazione e addestramento (Continua) -elementi sulla prevenzione degli incidenti rilevanti e sulle tecniche di analisi; -tecniche per lesecuzione degli audit (esame, indagine, valutazione e preparazione del rapporto); -pianificazione, organizzazione, comunicazione e gestione degli audit. Il conseguimento della formazione e delladdestramento deve essere dimostrato tramite idonea documentazione comprovante il superamento di esami scritti,orali e prove pratiche.

16 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"16 Punto 6 – Competenza e valutazione dellauditor (Continua) 3.Esperienza -Minimo 8 anni di appropriata esperienza lavorativa pratica comprovata, di cui almeno 3 anni in attività relative alla progettazione, allesercizio o al controllo di impianti RIR. Gli anni di istruzione universitaria (5 anni max) valgono ai fini del conseguimento del requisito degli 8 anni. -Per diventare auditor è necessaria la partecipazione, sotto la guida di un responsabile di gruppo di audit, a 4 audit per un totale di almeno 25 giorni. -Per diventare responsabile di gruppo di audit è necessario effettuare almeno 3 audit come responsabile sotto la guida di un responsabile di gruppo di audit esperto. In entrambi i casi lesperienza deve essere ragionevolmente recente

17 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"17 Punto 6 – Competenza e valutazione dellauditor (Continua) 4.Caratteristiche personali Il candidato auditor deve dimostrare la capacità di esprimere chiaramente e fluentemente concetti e idee, deve possedere capacità di giudizio, capacità analitica, capacità di cogliere situazioni in modo realistico, capacità di comprendere situazioni complesse …. Queste caratteristiche dovranno essere utilizzate al fine di: - ottenere e valutare correttamente le evidenze; - valutare costantemente gli effetti delle osservazioni e le interazioni durante laudit; - reagire efficacemente in situazioni di tensione; - raggiungere conclusioni che risultino accettabili da tutti, basate sulle evidenze raccolte durante laudit, ……

18 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"18 Punto 6 – Competenza e valutazione dellauditor (Continua) 5.Valutazione dei candidati Istruzione, formazione e addestramento La verifica è eseguita tramite: -attestati di istruzione e di superamento di corsi di formazione -Interviste con il candidato 5.2 – Esperienza Si deve accertare che lesperienza dichiarata dal candidato sia stata realmente maturata e conseguita in un arco di tempo accettabile

19 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"19 Punto 6 – Competenza e valutazione dellauditor (Continua) Caratteristiche personali e capacità gestionali Devono essere accertare mediante tecniche quali: -interviste; -prove attitudinali; -simulazioni di ruolo; -osservazione nel corso di audit; -riesame della documentazione di formazione e di addestramento e dei relativi esami. 5.4 – Riesame della competenza Si deve riesaminare periodicamente la competenza dellauditor e confermarla per iscritto.

20 13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"20 Punto 7 – Mantenimento e miglioramento della competenza 7.1 – Sviluppo professionale continuo Lo sviluppo professionale può essere ottenuto con ulteriore esperienza operativa, formazione e addestramento, studi personali, partecipazione a corsi, seminari, convegni, ecc. Gli auditor dovrebbero essere in grado di dimostrare il loro sviluppo professionale continuo. 7.2 – Mantenimento della capacità di effettuare audit Gli auditor dovrebbero mantenere e dimostrare la loro capacità di eseguire audit attraverso la regolare partecipazione ad audit di SGS


Scaricare ppt "13 settembre 2007 Seminario: "La nuova frontiera della sicurezza: i sistemi di gestione"1 NORMA UNI/TS 11226 IMPIANTI DI PROCESSO A RISCHIO DI INCIDENTE."

Presentazioni simili


Annunci Google