La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) ISO 9001 La progettazione secondo la norma internazionale ISO 9001.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) ISO 9001 La progettazione secondo la norma internazionale ISO 9001."— Transcript della presentazione:

1 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) ISO 9001 La progettazione secondo la norma internazionale ISO 9001

2 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Introduzione le norme ISO 9000, ISO 9001, ISO 9004 Sistema di gestione per la qualità dei processi organizzativi Gestione della documentazione La pianificazione – il ciclo di Deming o PDCA Requisiti per la progettazione

3 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Argomenti che discuteremo Ciclo di Deming - PDCA Glossario ISO 9001 e progettazione Piano di progetto

4 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) PDCA – ciclo di Deming

5 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) GLOSSARIO PROGETTAZIONE E SVILUPPO: insieme di processi che trasforma requisiti in caratteristiche specificate o nella specifica di un prodotto, di un processo o di un sistema

6 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) GLOSSARIO PROGETTO: processo a sé stante che consiste in un insieme di attività coordinate e tenute sotto controllo, con data di inizio e di fine, intrapreso per realizzare un obiettivo conforme a specifiche requisiti, ivi inclusi i limiti di tempo, di costi e di risorse

7 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) GLOSSARIO VERIFICA: conferma, sostenuta da evidenze oggettive, del soddisfacimento di requisiti specificati

8 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) GLOSSARIO RIESAME: attività effettuata per riscontrare lidoneità, ladeguatezza e lefficacia di qualcosa a conseguire gli obiettivi stabiliti

9 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) GLOSSARIO VALIDAZIONE: conferma, sostenuta da evidenze oggettive, che i requisiti relativi ad una specifica utilizzazione o applicazione prevista sono stati soddisfatti

10 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Requisiti per la progettazione Piano di progetto Elementi in ingresso Elementi in uscita Riesame Verifica Validazione Gestione delle modifiche

11 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) LA NORMA – PIANIFICAZIONE 7.3.1Pianificazione della progettazione e dello sviluppo Lorganizzazione deve pianificare e tenere sotto controllo la progettazione e lo sviluppo del prodotto. Durante la pianificazione della progettazione e dello sviluppo lorganizzazione deve stabilire: a)le fasi della progettazione e dello sviluppo, b)le attività di riesame, di verifica e di validazione adatte per ogni fase di progettazione e di sviluppo, c)le responsabilità e lautorità per la progettazione e lo sviluppo. Lorganizzazione deve gestire le interfacce tra i diversi gruppi coinvolti nella progettazione e nello sviluppo per assicurare comunicazioni efficaci e chiara attribuzione di responsabilità. Gli elementi in uscita della pianificazione devono essere aggiornati, come appropriato, con il progredire della progettazione e dello sviluppo.

12 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) LA NORMA – ELEMENTI IN ENTRATA 7.3.2Elementi in ingresso alla progettazione e allo sviluppo Gli elementi in ingresso, riguardanti i requisiti dei prodotti, devono essere definiti e le relative registrazioni conservate (…). Tali elementi in ingresso devono comprendere: a)i requisiti funzionali e prestazionali, b)i requisiti cogenti applicabili, c)le informazioni derivanti da precedenti progettazioni similari, ove applicabili, d)altri requisiti essenziali per la progettazione e lo sviluppo. Questi elementi in ingresso devono essere riesaminati per verificarne ladeguatezza. I requisiti devono essere completi, non ambigui e non in conflitto tra di loro.

13 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) LA NORMA – ELEMENTI IN USCITA 7.3.3Elementi in uscita dalla progettazione e dallo sviluppo Gli elementi in uscita della progettazione e dello sviluppo devono essere forniti in forma tale da permettere la loro verifica a fronte degli elementi in ingresso e devono essere approvati prima del loro rilascio. Gli elementi in uscita dalla progettazione e sviluppo devono: a)soddisfare i requisiti in ingresso alla progettazione e allo sviluppo, b)fornire adeguate informazioni per lapprovvigionamento, la produzione e per lerogazione di servizi, c)contenere o richiamare i criteri di accettazione per i prodotti, d)precisare le caratteristiche dei prodotti che sono essenziali per una loro sicura ed adeguata utilizzazione.

14 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) LA NORMA – RIESAME 7.3.4Riesame della progettazione e dello sviluppo In fasi opportune devono essere effettuati riesami sistematici della progettazione e dello sviluppo, in accordo con quanto pianificato (vedere 7.3.1), al fine di: a)valutare la capacità dei risultati della progettazione e dello sviluppo di ottemperare ai requisiti, b)individuare tutti i problemi e proporre le azioni necessarie, A tali riesami devono partecipare rappresentanti delle funzioni coinvolte nelle fasi di progettazione e di sviluppo oggetto del riesame. Le registrazioni dei risultati dei riesami e delle eventuali azioni necessarie devono essere conservate […].

15 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) LA NORMA – VERIFICA 7.3.5Verifica della progettazione e dello sviluppo Devono essere effettuate verifiche, in accordo con quanto pianificato (vedere 7.3.1), per assicurare che gli elementi in uscita dalla progettazione e dallo sviluppo siano compatibili con i relativi requisiti in ingresso. Le registrazioni dei risultati delle verifiche e delle eventuali azioni necessarie devono essere conservate (…).

16 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) LA NORMA – VALIDAZIONE 7.3.6Validazione della progettazione e dello sviluppo Deve essere effettuata la validazione della progettazione e dello sviluppo in accordo con quanto pianificato (vedere 7.3.1) per assicurare che il prodotto risultante della progettazione e dallo sviluppo sia in grado di soddisfare i requisiti per lapplicazione specificata o, dove conosciuta, per quella prevista. Dove applicabile, la validazione deve essere completata prima della consegna o dellutilizzazione del prodotto. Le registrazioni dei risultati della validazione e delle eventuali azioni necessarie devono essere conservate (…).

17 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) LA NORMA – MODIFICHE 7.3.7Tenuta sotto controllo delle modifiche della progettazione e dello sviluppo Le modifiche della progettazione e dello sviluppo devono essere identificate e le relative registrazioni conservate. Le modifiche devono essere riesaminate, verificate e validate, come opportuno, ed approvate prima della loro attuazione. Il riesame delle modifiche della progettazione e dello sviluppo deve comprendere la valutazione degli effetti che tali modifiche hanno sulle parti componenti e sui prodotti già consegnati. Le registrazioni dei risultati delle modifiche e delle eventuali azioni necessarie devono essere conservate (…).

18 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) PIANO DI PROGETTO A cosa serve un piano di progetto? Come fa fatto un piano di progetto?

19 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) PIANO DI PROGETTO A cosa serve un piano di progetto? Programmare tempi e risorse Realizzare un documento di avanzamento lavori Mantenere una registrazione storica delle attività di progetto

20 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) PIANO DI PROGETTO Cosa deve contenere un piano di progetto? Fase 0: Pianificazione temporale/diagramma di Gantt Fase 1: Raccolta dati (tempi, costi, requisiti) Fase 2: Controllo dati (Sono affidabili? Sono completi?) Fase 3: Esecuzione progetto (secondo tecniche caratteristiche delle varie discipline: la ISO 9001 non entra in questo dettaglio che è lasciato ad ogni ambito disciplinare) Fase 4: Riesame della progettazione (è idoneo, è adeguato, è efficace rispetto... alle richieste del cliente? …alla politica dellorganizzazione? …agli obiettivi fissati per lo specifico progetto? …etc.) Fase 5: Verifica (delle varie parti del progetto) Fase 6: Validazione prima del rilascio Fase 7: Gestione delle modifiche

21 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Esempio PIANO DI PROGETTO In ogni pagina: Progetto/commessa: ____________ Gruppo di progetto: _______ (es. nomi, classe, a.s.) Pagina #m di totale Revisione #n del gg/mm/aaaa

22 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Esempio PIANO DI PROGETTO Fase 0: Pianificazione temporale/diagramma di Gantt ATTIVITÀ / FASI (resp.) TEMPO Raccolta dati Controllo dati Esecuzione progetto Riesame dati Riesame requisiti Verifica 1 Verifica 2 Validazione progetto

23 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Esempio PIANO DI PROGETTO Fase 1: Raccolta dati (tempi, costi, requisiti) Fase 2: Controllo dati (Sono affidabili? Sono completi?) dato 1, riferimenti ___, raccolto da___, controllato? controllato da ___, data controllo ____ dato 2, riferimenti ___, raccolto da___, controllato? controllato da ___, data controllo ____ … Riesaminati il ___ (rif. ___)

24 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Esempio PIANO DI PROGETTO Fase 3: Esecuzione progetto (secondo tecniche caratteristiche delle varie discipline: la ISO 9001 non entra in questo dettaglio che è lasciato ad ogni ambito disciplinare) ? ? (eseguito e documentato secondo le tecniche specifiche dellambito disciplinare)

25 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Esempio PIANO DI PROGETTO Fase 4: Riesame della progettazione (è idoneo, è adeguato, è efficace rispetto... alle richieste del cliente? …alla politica dellorganizzazione? …agli obiettivi fissati per lo specifico progetto? …etc.) data riesame ____ oggetto del riesame _____ (dati, requisiti, …) risultati del riesame __________ (individuati problemi?) eventuali azioni di miglioramento decise _________ (deve essere modificata la pianificazione?) firma partecipanti riesame ___ ___ ___

26 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Esempio PIANO DI PROGETTO Fase 5: Verifica (delle varie parti del progetto) data verifica ____ oggetto della verifica _____ (parte x del progetto, …) risultati della verifica __________ eventuali azioni di miglioramento decise _________ (deve essere modificata la pianificazione?) firma di chi verifica ___ ___ ___

27 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Esempio PIANO DI PROGETTO Fase 6: Validazione prima del rilascio del progetto (prima della produzione di serie) data validazione ____ oggetto della validazione _____ (progetto yy) criteri di validazione e di accettazione della stessa condizioni di prova ______ risultati della validazione __________ eventuali azioni di miglioramento decise _________ (deve essere modificata la pianificazione?) specifiche produz. serie (criteri di collaudo, …) specifiche documentazione duso del prodotto firma di chi ha effettuato la validazione ___ ___ ___

28 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Esempio PIANO DI PROGETTO Fase 7: Gestione delle modifiche data modifica ____ oggetto della modifica _____ riesame del __ (rif.__) (Che effetto sui prodotti già consegnati?) verifica del ___ (rif.__) validazione del ___ (rif.__) eventuali azioni di miglioramento decise _________ (deve essere modificata la pianificazione?) firma di chi ha gestito la modifica ___ ___ ___

29 22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) Conclusione Pianificare le attività (aumenta la probabilità di raggiungere gli obiettivi) Chiarire gli obiettivi (idem) Registrare le attività svolte Registrare gli errori commessi Basare le decisioni future su dati oggettivi


Scaricare ppt "22/02/2002 Longagnani (Lab. Informatica V AI) ISO 9001 La progettazione secondo la norma internazionale ISO 9001."

Presentazioni simili


Annunci Google