La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI a.s. 2007/2008 Istituto II Circolo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI a.s. 2007/2008 Istituto II Circolo."— Transcript della presentazione:

1 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI a.s. 2007/2008 Istituto II Circolo Didattico Gragnano MANUALE DELLA QUALITA

2 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI IL MANUALE DELLA QUALITÀ Norme UNI EN ISO 9004:2000 Cap. 5 Responsabilità della Direzione

3 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI 5.1 GUIDA GENERALE. Il D.S. e il management del 2° Circolo Didattico dichiarano il proprio impegno nello sviluppo e nellattuazione del Sistema di Gestione della Qualità e nel miglioramento continuo della sua efficacia. Tale azione si esplica attraverso i seguenti punti: la comunicazione a tutta la scuola dellimportanza di soddisfare i requisiti del cliente e quelli imposti dalle norme; la definizione degli obiettivi della politica e della pianificazione per la qualità. la distribuzione dei documenti del Sistema Qualità. la reperibilità di risorse disponibili allo sviluppo e mantenimento del sistema di gestione per la qualità: il riesame sistematico del sistema per valutarne lefficienza e per garantire il miglioramento continuo della sua efficacia.

4 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI 5.3 LA POLITICA PER LA QUALITA. Gli obiettivi principali della nostra Politica (Mod. MQ 05 – 01) sono: soddisfare le parti interessate attraverso la riduzione dello scostamento tra le sue aspettative e le percezioni ( gap tra attese e offerta ); assicurare il rispetto della normativa; migliorare i livelli di successo formativo ( per quanto riguarda gli alunni) e di offerta formativa; valorizzare e qualificare il personale attraverso la pianificazione di azioni di formazione e di apprezzamento delle prestazioni, in grado di elevare le competenze professionali; fornire al personale i mezzi necessari (strumenti, informazioni, Knowhow ) perché possa esplicitare al meglio le proprie potenzialità; creare un sistema efficace ed efficiente di comunicazione interna ed esterna; ridurre costantemente le non conformità rilevate nei controlli durante e dopo lerogazione dei servizi; ridurre costantemente i reclami/ricorsi dei clienti.

5 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI 5.4 PIANIFICAZIONE OBIETTIVI PER LA QUALITA. Il DS assicura che per tutte le aree, i processi e le funzioni dellorganizzazione, annualmente, siano stabiliti gli obiettivi misurabili e coerenti con la politica della qualità necessari per ottemperare ai requisiti dei servizi della scuola. Gli obiettivi per la qualità sono misurabili e coerenti con lattuazione del POF e con la pianificazione della qualità. (Mod MQ ) Tali obiettivi sono tenuti sotto controllo, aggiornati ed integrati nel tempo da parte del DS, RDD, RSQ e dallo staff direzionale, attraverso incontri con i responsabili atti a conoscere più a fondo le problematiche dei processi e delle aree operative in modo da renderli partecipi delle decisioni prese. La verifica degli obiettivi avviene in incontri periodici e nella riunione di riesame del SQ da parte della Direzione. Verbale di riesame (Mod – PG0803 – 04).

6 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI PIANIFICAZIONE DEL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITA. Il DS assicura che la pianificazione del sistema di gestione sia condotta in modo da ottemperare ai requisiti riportati nella sezione 4.1 e da conseguire gli obiettivi per la qualità e che lintegrità del sistema sia conservata quando sono pianificate ed attuate modifiche al sistema stesso. Il raggiungimento degli obiettivi della qualità è ottenuto tramite lattuazione del piano della qualità e monitorato attraverso un insieme di indicatori, relativi al prodotto ed alle singole attività del sistema ( prove e misurazioni, attività di verifica, standard della qualità, registrazione della qualità, relazioni, verbali ecc. ). Il DS, in collaborazione con i responsabili dei processi e con le rappresentanze dellIstituto, analizza le reali o potenziali carenze qualitative in tutti i processi ed aree operative dei servizi, individua altresì i possibili punti da migliorare e redige il Piano di Miglioramento Continuo della Qualità (Mod MQ ).

7 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI 5.5 RESPONSABILITA, AUTORITA E COMUNICAZIONE RESPONSABILITA E AUTORITA Scopo del presente paragrafo è quello di stabilire criteri e prescrizioni che stanno alla base della struttura organizzativa e della dotazione delle risorse umane e materiali del 2° Circolo di Gragnano. La struttura organizzativa è rappresentata nellorganigramma allegato RAPPRESENTANTE DELLA DIREZIONE PER LA QUALITA ( RDD) Il DS designa, sulla base di una scelta fiduciaria, il Rappresentante Della Direzione, il quale, indipendentemente dallassunzione di altri compiti, ha la responsabilità e lautorità anche per: Riferire al DS sulle prestazioni del Sistema di Gestione della Qualità e su ogni esigenza per il miglioramento. Assicurare la promozione della consapevolezza dei requisiti del servizio richiesti dal cliente nellambito di tutta lorganizzazione. Verifica della documentazione predisposta dal RGQ.

8 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI COMUNICAZIONE INTERNA. LIstituzione attua secondo la procedura Servizio Comunicazione Interna(PO – 5/1) forme di comunicazioni in tutte le sedi collegiali (assemblee- CdD) per: Circolari Affissione in Bacheca OOCC RSU Le comunicazioni fra il personale possono inoltre essere formalizzate tramite tabella Comunicazione Interna, che è redatta dal responsabile dellarea e distribuita in copia agli interessati. In caso di svolgimento di riunioni il Responsabile che convoca la riunione redige il Verbale di Riunione.

9 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI GENERALITA Il DS si riunisce con lo staff di dirigenza ad intervalli prestabiliti per riesaminare il sistema di gestione per la qualità dellorganizzazione per assicurarsi della sua continua idoneità, adeguatezza ed efficacia. Tale riesame deve comprendere la valutazione delle opportunità per il miglioramento e le esigenze di modifiche del sistema di gestione per la qualità, la revisione della politica della qualità e la ridefinizione dei suoi obiettivi. La registrazione delle operazioni di riesame effettuate dalla dirigenza devono essere conservate secondo i criteri definiti nella sezione del MQ

10 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI ALTA DIREZIONE Il DS, in coerenza con il profilo delineato nellart. 25 del Dlgs 165/2001 e nel rispetto delle competenze degli organi collegiali, assicura il funzionamento generale dellunità scolastica nella sua autonomia funzionale entro il sistema di istruzione e formazione, promuove e sviluppa lautonomia sul piano gestionale e didattico, garantisce lesercizio dei diritti costituzionalmente tutelati, quali il diritto di apprendimento degli alunni, la libertà dinsegnamento dei docenti, la libertà di scelta delle famiglie.

11 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI ELEMENTI IN INGRESSO DEL RIESAME Gli elementi in ingresso per il riesame comprendono informazioni riguardanti: a) i risultati delle visite ispettive; b) le informazioni di ritorno da parte dellutente; c) gli obiettivi e gli impegni espressi nella politica per la qualità,valutando di volta in volta la necessità di aggiornamento e/o variazioni; d) le azioni correttive e preventive; e) le azioni a seguire da precedenti riesami effettuati dal DS; f) il raggiungimento degli obiettivi definiti in eventuali piani di miglioramento; g) landamento degli indicatori di qualità interni ed esterni.

12 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI ELEMENTI IN USCITA DAL RIESAME Gli elementi in uscita dal riesame effettuato dal DS comprendono decisioni ed azioni relative: a) alle azioni di miglioramento; b) al piano di formazione; c) al nuovo programma annuale degli obiettivi Durante la riunione vengono definite le azioni preventive da intraprendere. I riesami sono verbalizzati (Mod PG0803 – 04)e le registrazioni sono archiviate dal DS. Il riesame avviene una volta allanno. Il Sistema Qualità è inoltre riesaminato periodicamente dal DS unitamente ai collaboratori,ai responsabili e alle FFSS con incontri di settore o riunioni congiunte al fine di: - Verificare landamento del servizio formativo offerto. - Pianificare le attività a lungo/medio/breve termine. - Analizzare e verificare investimenti, finanziamenti, risultati di esercizio e di singole prestazioni.

13 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI I riesami sono verbalizzati e le registrazioni sono archiviate dal DS. Il Sistema Qualità è inoltre riesaminato periodicamente dal DS unitamente ai collaboratori,ai responsabili e alle FFSS al fine di: - Verificare landamento del servizio formativo offerto - Pianificare le attività a lungo/medio/breve termine - Analizzare e verificare investimenti,finanziamenti,risultati di esercizio e di singole prestazioni. ORGANIGRAMMA (Mod MQ 05 – 04 inclusa nel POF ) Lorganigramma funzionale della scuola riporta in toto le funzioni coinvolte nella gestione delle attività svolte dallistituto nonché linterconnessione delle stesse tra di loro.

14 Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI DOCUMENTI DI RIFERIMENTO PO - 05/01 Procedura Servizio Comunicazione Interna Mod MQ Politica per la Qualità Mod MQ 05 – 02 Elenco Obiettivi della Qualità Mod MQ 05 – 03 Piano di Miglioramento Continuo della Qualità Mod MQ 05 – 04 Organigramma incluso nel POF Mod. PG0803 – 04 Verbale di Riesame. Tab PO – 05/01 Scheda di comunicazione Interna Verbale Riunione con il Personale


Scaricare ppt "Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania DIREZIONE GENERALE POLO QUALITÀ DI NAPOLI a.s. 2007/2008 Istituto II Circolo."

Presentazioni simili


Annunci Google