La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Organi di vigilanza - Sistema sanzionatorio Dove ing. Domenico Mannelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Organi di vigilanza - Sistema sanzionatorio Dove ing. Domenico Mannelli."— Transcript della presentazione:

1 Organi di vigilanza - Sistema sanzionatorio Dove ing. Domenico Mannelli

2 ORGANI DI VIGILANZA L’organo fondamentale è il Dipartimento di Prevenzione della Azienda Unità Sanitaria Locale 2/14 I funzionari del Dipartimento Prevenzione AUSL sono ufficiali di polizia giudiziaria UPGS 2009

3 ORGANI DI VIGILANZA Organo fondamentale di vigilanza nel settore dei cantieri è anche la Direzione Provinciale del Lavoro (ex Ispettorato del Lavoro) I funzionari del Direzione Provinciale del Lavoro sono ufficiali di polizia giudiziaria UPGS o addirittura carabinieri 3/

4 ORGANI DI VIGILANZA I Vigili del Fuoco sono ufficiali di polizia giudiziaria UPGS per la vigilanza antincendio 4/

5 ORGANI DI VIGILANZA I carabinieri del NAS (Nucleo AntiSofisticazioni) controllano, tra l’altro, l’applicazione del metodo HACCP per la sicurezza alimentare 5/

6 ORGANI DI CONTROLLO Il controllo di impianti di messa a terra, impianti parafulmini, apparecchi a pressione, apparecchi di sollevamento materiale è affidato all’ISPESL Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro Le verifiche periodiche sono eseguite dall’ASL o da Organismi Notificati I funzionari dell’ISPESL non sono ufficiali di polizia giudiziaria UPGS 6/

7 7/

8 8/14 PROCEDURA SANZIONATORIA L’Organo di vigilanza Accerta la contravvenzione Impartisce al contravvent ore apposita prescrizione fissando il termine di regolarizzaz ione Concede eventuale proroga del termine su richiesta del contravventore Riferisce al pubblico ministero la notizia del reato Il procedimento penale è sospeso (il P.M. ha comunque la facoltà di chiedere l’archiviazione immediata o compiere gli atti urgenti ( es. : sequestro) 2009

9 9/14 PROCEDURA SANZIONATORIA L’Organo di vigilanza Verifica l’adempimento secondo le modalità e nel termine indicati dalla prescrizione POSITIVA ADEMPIMENTO CON MODALITà DIVERSE NEGATIVA 2009

10 10 PROCEDURA SANZIONATORIA L’Organo di vigilanza AMMETTE IL CONTRAVVENTORE ALL’OBLAZIONE AMMINISTRATIVA CON IL PAGAMENTO DI 1/4 DEL MASSIMO DELL’AMMENDA STABILITA DALLA LEGGE) POSITIVA IL PAGAMENTO ENTRO 30 GG. ESTINGUE IL REATO L’ORGANO DI VIGILANZA COMUNICA AL PUBBLICO MINISTERO L’AVVENUTO PAGAMENTO Il P.M. ha l’obbligo di chiedere l’archiviazione del procedimento penale Pagamento oltre il termine di 30 gg 2009

11 11/14 PROCEDURA SANZIONATORIA L’Organo di vigilanza COMUNICA L’INADEMPIMENTO AL P.M. Pagamento oltre il termine dei 30 gg IL PROCEDIMENTO PENALE RIPRENDE IL SUO CORSO. IL CONTRAVVENTORE Può ESSERE AMMESSO ALL’OBLAZIONE GIUDIZIARIA DEL PAGAMENTO DI 1/2 DEL MASSIMO DELL’AMMENDA STABILITA DALLA LEGGE. 2009

12 12/14 PROCEDURA SANZIONATORIA L’Organo di vigilanza COMUNICA L’INADEMPIMENTO AL P.M. E AL CONTRAVVENTORE NEGATIVA IL PROCEDIMENTO PENALE RIPRENDE IL SUO CORSO. IL CONTRAVVENTORE Può ESSERE AMMESSO ALL' OBLAZIONE GIUDIZIARIA DEL PAGAMENTO DI 1/2 DEL MASSIMO DELL’AMMENDA STABILITA DALLA LEGGE. 2009

13 13/14 PROCEDURA SANZIONATORIA L’Organo di vigilanza COMUNICA L’INADEMPIMENTO AL P.M. E AL CONTRAVVENTORE Adempimento con modalità diverse IL PROCEDIMENTO PENALE RIPRENDE IL SUO CORSO. IL CONTRAVVENTORE Può ESSERE AMMESSO ALL’OBLAZIONE GIUDIZIARIA DEL PAGAMENTO DI 1/4 DEL MASSIMO DELL’AMMENDA STABILITA DALLA LEGGE. 2009

14 14/14


Scaricare ppt "Organi di vigilanza - Sistema sanzionatorio Dove ing. Domenico Mannelli."

Presentazioni simili


Annunci Google