La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

23 TEMPO ORDINARIO Anno B Ascoltando “Mi hai amato” di T. L. da Vittoria, e come il sordo-muto, sentiamoci vicini a Gesù Regina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "23 TEMPO ORDINARIO Anno B Ascoltando “Mi hai amato” di T. L. da Vittoria, e come il sordo-muto, sentiamoci vicini a Gesù Regina."— Transcript della presentazione:

1

2 23 TEMPO ORDINARIO Anno B Ascoltando “Mi hai amato” di T. L. da Vittoria, e come il sordo-muto, sentiamoci vicini a Gesù Regina

3 Continua la SEZIONE DEI PANI (Mc 6,32 a 8,26) La guarigione di un sordo-muto ci parla del bisogno che Gesù ci apra i sensi, per capire il MISTERO dei PANI Gesù guarisce il sordo-muto nella Decapoli. Jerash (Gerasa) è una città dell’antica Decapoli.

4 Tir Sidó Uscendo da Tiro, dove guarì la figlia della cananea, e passando per Sidone, Gesù cerca di andare verso il lago di Galilea, (nella riva pagana – orientale - dove compirà la seconda moltiplicazione dei pani), ma prima, mentre passa per la Decapoli, guarisce il sordomuto.

5 Mc 7,31-37 In quel tempo, Gesù, uscito dalla regione di Tiro, passando per Sidone, venne verso il mare di Galilea in pieno territorio della Decàpoli. Immagini di Jerash, città romana del 63 aC, che ha alcuni tra i migliori reperti romani conservati in Giordania

6 Siamo pronti a receverlo oggi Sentiamo vicino Gesù che percorre il paese insegnando la parte importante del suo messaggio Gesù cammina con i discepoli attorno alla Galilea, offrendo gli ultimi insegnamenti prima di morire a Gerusalemme Sidone Tiro

7 Gli portarono un sordomuto e lo pregarono di imporgli la mano.

8 I nostri handicap (fisici o spirituali) sono assunti da Gesù Il contatto con Gesù ci ridà sempre la dignità

9 Lo prese in disparte, lontano dalla folla, gli pose le dita negli orecchi e con la saliva gli toccò la lingua; guardando quindi verso il cielo, emise un sospiro e gli disse: «Effatà», cioè: «Apriti!». E subito gli si aprirono gli orecchi, si sciolse il nodo della sua lingua e parlava correttamente.

10 Solo alla luce di Dio (della Fede) vediamo le cose nel suo giusto valore Gesù lo porta in disparte, lontano dalla folla, per dargli il “sesto senso” (la Fede) per camminare per la vita

11 E comandò loro di non dirlo a nessuno. Ma più egli lo proibiva, più essi lo proclamavano e, pieni di stupore,

12 Gesù non vuole spettacolarità Quando fai il BENE, chiude la porta e il Bene ti riempirà

13 dicevano: «Ha fatto bene ogni cosa: fa udire i sordi e fa parlare i muti!».

14 Solo i semplici vedono il Bene che c’è nel mondo, e non lo distrug- gono Dicevano: Ha fatto bene ogni cosa, e dappertutto sentiamo il suo DONO

15 Aiutaci, Signore, a scoprire il Tuo mistero e il nostro. Allora si apriranno i nostri sensi per capire la Tua opera in noi

16 Monache di S. Benedetto di Montserrat


Scaricare ppt "23 TEMPO ORDINARIO Anno B Ascoltando “Mi hai amato” di T. L. da Vittoria, e come il sordo-muto, sentiamoci vicini a Gesù Regina."

Presentazioni simili


Annunci Google