La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SISTEMI DI COORDINATE. L’occhio ha una limitata profondità di campo quindi tutti gli oggetti distanti vengono percepiti alla stessa distanza. Abbiamo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SISTEMI DI COORDINATE. L’occhio ha una limitata profondità di campo quindi tutti gli oggetti distanti vengono percepiti alla stessa distanza. Abbiamo."— Transcript della presentazione:

1 SISTEMI DI COORDINATE

2 L’occhio ha una limitata profondità di campo quindi tutti gli oggetti distanti vengono percepiti alla stessa distanza. Abbiamo allora la sensazione che tutti gli astri siano posti su una grande sfera che circonda la Terra: la sfera celeste

3 Un punto sulla sfera celeste è univocamente determinato dalla direzione del raggio che passa per esso. Per definire tale direzione sono necessari due angoli: le coordinate. Le coordinate astronomiche di un astro danno dunque la sua direzione, non la sua posizione

4 IL SISTEMA ALTOAZIMUTALE Cerchio base: orizzonte dell’osservatore (cerchio dell’orizzonte) Cerchio origine: zenit / polo nord / polo sud (meridiano del luogo)

5 IL SISTEMA ALTOAZIMUTALE Le coordinate sono: Azimut Altezza

6 IL SISTEMA ALTOAZIMUTALE Azimut: si misura in gradi, da 0° a 360°, sull’orizzonte, a partire dal punto nord fino al cerchio verticale passante per l’astro, procedendo in senso orario Altezza: si misura in gradi, da -90° a +90°, sul cerchio verticale passante per l’astro, + sopra l’orizzonte, - sotto l’orizzonte

7

8 IL SISTEMA ALTOAZIMUTALE Le coordinate altoazimutali sono dipendenti dal tempo e dal luogo dell’osservatore. Questo implica che tale sistema è inutilizzabile per catagolare le stelle

9 IL SISTEMA EQUATORIALE Cerchio base: equatore terrestre/celeste Cerchio origine: piano per i poli celesti ed i punti in cui viene a trovarsi il Sole agli equinozi

10 IL SISTEMA EQUATORIALE i punti in cui viene a trovarsi il Sole agli equinozi sono le intersezioni con la sfera celeste della retta intersezione (linea dei nodi) tra l’equatore celeste e l’eclittica.

11 IL SISTEMA EQUATORIALE Equatore celeste: linea intersezione tra il piano dell’equatore terrestre e la sfera celeste. Eclittica: linea descritta dal cammino apparente del Sole sulla sfera celeste

12 IL SISTEMA EQUATORIALE Punti degli equinozi: punto  (primo punto d’Ariete, equinozio di primavera); punto  (punto Libra, equinozio di autunno)

13 IL SISTEMA EQUATORIALE Le coordinate sono: Ascensione retta Declinazione

14 IL SISTEMA EQUATORIALE Ascensione retta: si misura in ore, da 0 a 24, sul piano dell’equatore, in senso antiorario a partire dal punto g Declinazione: è l’altezza della stella sul piano equatoriale e si misura in gradi, da - 90° a +90°, + dall’equatore al polo nord celeste, - dall’equatore al polo sud celeste

15

16 IL SISTEMA EQUATORIALE Le coordinate equatoriali sono sono indipendenti dal tempo e dal luogo dell’osservatore. Tali coordinate sono utilizzate per i cataloghi e gli atlanti stellari

17 STELLE A VARI VALORI DI A.R.  Cas: 0h9m10.6s  Cas: 0h56m42.5s  Leo: 11h49m3.5s  Cen: 14h3m49.4s (emisfero australe)

18 STELLE A VARI VALORI DI DEC.  UMi: + 89°15’ 51.2”  Ori: - 0°17’56.7”  Oct: - 88°57’23.2”


Scaricare ppt "SISTEMI DI COORDINATE. L’occhio ha una limitata profondità di campo quindi tutti gli oggetti distanti vengono percepiti alla stessa distanza. Abbiamo."

Presentazioni simili


Annunci Google