La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il cammino di revisione delle Costituzioni nel Sessennio 2007 - 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il cammino di revisione delle Costituzioni nel Sessennio 2007 - 2013."— Transcript della presentazione:

1 Il cammino di revisione delle Costituzioni nel Sessennio

2 1.Il significato delle Costituzioni nella nostra vita Esprimono nelloggi il significato del carisma donato a Francesco dAssisi e codificato nella Regola Bollata; Sono la riscrittura attuale della Regola, sintesi tra il carisma delle origini e la realtà attuale; La realtà cambia costantemente, perciò cè spesso bisogno di rifare la sintesi; La sintesi che ci attende è molto importante perché cè in gioco il nostro ruolo profetico nei confronti del mondo.

3 2. Le ragioni della revisione Il Capitolo generale del 2007 ha approvato una mozione che chiedeva di avviare una revisione sistematica delle Costituzioni: Si avvii il lavoro di revisione sistematica delle attuali Costituzioni. Il Capitolo demanda al Ministro Generale ed al suo Definitorio di formare una Commissione ad hoc che presenti il proprio lavoro o al Capitolo generale ordinario del 2013 o a un Capitolo generale straordinario durante il sessennio.

4 Motivazioni: A.Inserimento della prospettiva teologica ed ecclesiale sulla vita religiosa degli ultimi decenni; B.Il bisogno di assumere nelle Costituzioni lespressione delle culture dei paesi nei quali oggi lOrdine è presente; C.La necessità di colmare alcune evidenti lacune delle Costituzioni attuali. D. Difficoltà per i frati di America Latina, Africa e Asia di riconoscersi nelle attuali Costituzioni

5 Condizioni: E doverosa la partecipazione di tutti i frati per arrivare a definire come è bene vivere la nostra vita religiosa nel mondo attuale Solo i frati che vivono in un determinato contesto culturale possono dire come il carisma si incarna e si esprime in quella realtà Occorre quindi sensibilizzare i frati perché si lascino coinvolgere nella revisione delle Costituzioni

6 3. Gli obiettivi del progetto di revisione 1.Fondare con chiarezza ed evidenza le nuove Costituzioni sulla Regola 2.Dare alle nuove Costituzioni una forte dimensione ecclesiale 3.Fare delle Costituzioni uno strumento valido per linculturazione nelle diverse aree del mondo 4.Fare del cammino di revisione una occasione di formazione permanente per tutti i frati dellOrdine

7 4. Gli strumenti della revisione 1.La Commissione Internazionale per la revisione delle Costituzioni (CIRC) 2.Il Comitato Esecutivo per la revisione delle Costituzioni (CERC) 3.Frati coinvolti negli studi e approfondimenti vari 4.I referenti delle Province e delle Custodie dellOrdine

8 La CIRC: E composta da: - i membri del CERC - i rappresentanti delle Conferenze /Federazioni (7 membri) - tre frati di nomina generalizia Si riunisce una volta allanno (4 incontri nel sessennio) Ha visto alcuni avvicendamenti durante il sessennio I dimissionari: fr. Hernan Varas Toledo, fr. Carlo Vecchiato, fr. Bonaventure Mpasa I nuovi arrivati: fr. Bernardo Commodi, fr. Joseph Ntumbila, fr. Joseph Blay

9 Il CERC: Si riunisce mediamente una volta al mese (39 incontri dal novembre 2008 al dicembre 2012) Ha visto lingresso di fr. Victor Mora (Delegazione provinciale del Costarica) nel marzo del 2011 Attualmente è composto da 6 membri

10 5. Il lavoro fatto in questi anni Nel 2009: a)Studi preliminari sulla realtà sociale attuale, su quella ecclesiale e quella dellOrdine; b)Analisi critica dei 6 capitoli delle attuali Costituzioni. Sinossi dei vari contributi; c) Predisposizione di studi per lapprofondimento del 1° capitolo sullidentità dellOrdine; d)Prima ipotesi di struttura delle Costituzioni revisionate: il capitolo sulla formazione dovrebbe diventare il 5°. LA REVISIONE DELLE COSTITUZIONI Il lavoro svolto nel 2009

11 Nel 2010: a)Raccolta di circa 30 studi di approfondimento sul primo capitolo, suddivisi in diversi gruppi: - Regola, Costituzioni, dimensioni del carisma francescano; - Esperienze di incarnazione del carisma in contesti culturali, sociali, politici e geografici diversi; - Esperienze particolari del carisma, sia personali che comunitarie. b)Decisione di optare per una revisione che punti a conservare ciò che è valido, aggiornare ciò che è datato, aggiungere ciò che manca e cambiare ciò che è stato reso obsoleto dal tempo, dalla storia e dal cammino dellOrdine.

12 c)Si decide la realizzazione di Convegni a livello di Conferenza/Federazione sul tema dellidentità e della conventualità d)Si decide che ogni giurisdizione individui un membro del Definitorio che sia: - tramite delle comunicazioni tra governo dellOrdine, CIRC, CERC e la giurisdizione; - referente locale del processo di revisione; - sollecitatore dellimpegno dei frati; - animatore delegato della FP sul tema

13 Nel 2011: a)Al Seraphicum e nella FALC si realizza un Convegno sul tema dellidentità dellOrdine con uno sguardo allaspetto della conventualità; b)NellAFCOF si predispone un questionario per i formandi di Nairobi e di Lusaka per chiedere cosa essi intendono per conventualità. La stessa cosa si fa con i formandi di Pematangsiantar (Indonesia, FAMC) c)Si definiscono le tematiche di approfondimento che riguardano la vita di unione con Dio; d)In accordo con il SGF vengono definite le tematiche di approfondimento sul tema della formazione

14 e)Si decide che – come in quelle attuali – anche nelle nuove Costituzioni ci sia una introduzione spirituale che parli di S. Francesco, della storia dellOrdine e delle sfide del mondo contemporaneo; f)Si opta per studiare attentamente quali norme possono essere spostate negli Statuti e quali devono essere mantenute nelle Costituzioni; g)Si decide che il primo capitolo abbia ancora per titolo: la vita evangelica dei frati, ma al suo interno si parlerà prima della professione della Regola e poi di quella dei voti; h)Circa il capitolo sulla formazione si decide di insistere sullunicità del percorso formativo e si cercherà di spostare nel DF tutto ciò che è soggetto a rapidi cambiamenti.

15 Nel 2012: a) Sono state preparate due bozze di introduzione spirituale al primo capitolo delle nuove Costituzioni ed una prima bozza di testo sul medesimo capitolo b) Le suddette bozze sono state prese in esame durante lincontro annuale della CIRC mettendo in evidenza lesigenza di un migliore collegamento tra lintroduzione spirituale e gli articoli del testo c) Lanalisi della bozza di testo ha riacceso la discussione attorno al tipo di revisione che si intende fare: semplice ritocco, riscrittura globale o revisione sistematica delle Costituzioni

16 d) Si è cercata la collaborazione di alcuni frati per arrivare alla produzione di qualche video/spot pubblicitario sulla revisione delle Costituzioni e) Al Seraphicum si è tenuto un Convegno sul tema della vita di unione con Dio f) E stato avviato il collegamento con i referenti delle circoscrizioni ai quali è stato mandato del materiale per la sensibilizzazione dei frati g) Si prosegue con il lavoro di approfondimento sulla vita di unione con Dio e sulla formazione h) Viene preparata la Rela- zione sullattività del CERC e della CIRC da presentare al Capitolo generale 2013

17 5. La sensibilizzazione dei frati Dallinizio del lavoro di revisione ad oggi sono state diverse le iniziative messe in atto per sensibilizzare i frati al tema della revisione delle Costituzioni. Ecco le principali 1.Schede di FP per lanno Creazione di un indirizzo per il feedback dei frati: (password: placet) 3.La realizzazione di una campagna pubblicitaria

18 4.Creazione della pagina web sul sito dellOrdine 5.La produzione di un power point a cadenza annuale 6.Linvito del MG a tutti i frati e ai Ministri di trattare del tema della revisione delle Costituzioni 7.La realizzazione di Convegni tematici nelle Conferenze/Federazioni 8.La preparazione di questionari per le case formative di AFCOF e FAMC 9. La realizzazione di incontri a carattere formativo ed informativo

19 10.La pubblicazione di due raccolte di studi legati alla revisione delle Costituzioni. 11.La pubblicazione di un testo divulgativo sulle Costituzioni La valutazione dellimpatto di queste iniziative sui frati richiede tempo.

20 Prossimi passi nella sensibilizzazione: Oltre a quanto è già in atto si pensa ad alcune altre iniziative. Le principali: A.La realizzazione di alcuni sussidi per la preghiera da offrire ai frati per accompagnare con lorazione il comune impegno di revisione della nostra vita B.La preparazione di una parte delle Schede di FP per lanno 2013

21 6. Il Capitolo generale 2013 In vista del Capitolo generale 2013 la CIRC e il CERC si sono impegnati a: offrire una sintesi del lavoro fatto in questi anni; fare unautovalutazione dellesperienza vissuta; preparare una mozione da inserire nellInstrumentum Laboris; offrire dei suggerimenti metodologici e di tempistica concreti per il prosieguo del lavoro dopo il Capitolo generale.


Scaricare ppt "Il cammino di revisione delle Costituzioni nel Sessennio 2007 - 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google