La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ente acque della Sardegna Servizio Qualità Acqua Erogata Dott. Chim. Paola Spanu Monitoraggio qualitativo delle acque presenti nelle aree risicole dellOristanese.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ente acque della Sardegna Servizio Qualità Acqua Erogata Dott. Chim. Paola Spanu Monitoraggio qualitativo delle acque presenti nelle aree risicole dellOristanese."— Transcript della presentazione:

1 Ente acque della Sardegna Servizio Qualità Acqua Erogata Dott. Chim. Paola Spanu Monitoraggio qualitativo delle acque presenti nelle aree risicole dellOristanese 27 giugno 2013 Siamaggiore (OR)- loc. Pardu Nou Lavoro effettuato per conto dinellambito del progetto

2 In attuazione del Progetto strategico RES-MAR, sottoprogetto F finanziato nellambito del programma di cooperazione transfrontaliera - Italia Francia Marittimo lAgenzia Laore Sardegna si è avvalsa della collaborazione dellEnte acque della Sardegna (ENAS) Servizio Qualità Acqua Erogata per realizzare una rete di monitoraggio qualitativo delle acque presenti nella aree risicole dellOristanese al fine di valutare limpatto delle attività agricole sulla qualità delle risorse idriche indagate.

3 1.Campionamento - Metà Giugno inizio Luglio (durante la coltura e subito dopo i trattamenti); 2.Campionamento - Fine Settembre inizi Ottobre (prima delle piogge); 3.Campionamento - Fine Novembre (dopo le piogge); 4.Campionamento - Inizi Aprile (prima della semina successiva a conclusione del ciclo idrologico). Il monitoraggio è stato effettuato attraverso il campionamento e lanalisi delle acque superficiali (in ingresso e allinterno della risaie) e di falda in quattro periodi dellanno in corrispondenza delle fasi principali del ciclo produttivo del riso, così suddivisi: 3

4 TIPO DI CAMPIONEPUNTO DI PRELIEVON. PRELIEVI Acqua ingresso risaiaIngresso Risaia Giorgio Passiu Cuccuru Fenogu1 Acqua ingresso risaiaIngresso Risaia Sanna Lugas (canale a cielo aperto) Pesaria1 Acqua ingresso risaiaIngresso Risaia Corrado Sanna - Ollastra Simaxis1 Acqua opera di presaOllastra Opera di Presa (Canale destra Tirso Santa Vittoria)1 Acqua di risaiaRisaia Giorgio Passiu (camera n.1) Cuccuru Fenogu1 Acqua di risaiaRisaia Sanna Lugas - Pesaria1 Acqua di risaiaRisaia Corrado Sanna (canale a cielo aperto) Ollastra Simaxis1 Acqua di risaiaRisaia Mariano Vacca1 Tipologia delle acque analizzate e punti di campionamento Acque superficiali

5 Tipologia delle acque analizzate e punti di campionamento Acque sotterranee Acqua di falda P01 Pozzo Località Pesaria -fianco Risaia Vacca4 Acqua di falda P02 Pozzo Località Pesaria - in mezzo alla Risaia Sanna4 Acqua di falda P03 Nuraghe Goau (Pozzo di 7 metri)4 Acqua di falda P04 Ollastra - Pozzo risaia Sanna Corrado4 Acqua di falda P07 Pozzo Torregrande - Risaia Sardara4 Acqua di falda P Pozzo Artesiano Cuccuru Fenogu - Passiu Giorgio4 Acqua di falda PX Pozzo Cuccuru Fenogu - Passiu Giorgio4 Acqua di falda PY Pozzo Loc. Pesaria (Stalle Falchi ) - Falchi Elisabetta4 Acqua di falda P06 Pozzo Abbanoa n.061 Acqua di falda P11 Pozzo Abbanoa n.111 TIPO DI CAMPIONE CODICE PUNTO DI PRELIEVON. PRELIEVI

6 PARAMETRI DI BASE SCELTI PER IL MONITORAGGIO: pH, Conducibilità elettrica (EC); Azoto totale, Azoto ammoniacale, Azoto nitrico, Azoto nitroso; Fosforo totale, Fosforo reattivo; Solfati, Cloruri, Carbonati, Bicarbonati; Calcio, Magnesio, Sodio, Potassio; Ferro, Manganese, Boro, Rame, Arsenico.

7 PRINCIPI ATTIVI NOME COMMERCIALE ERBICIDI OXADIAZON RONSTAR FL PENOXSULAM VIPER PROPANILE TRIPION BENSULFURON METILE SIGMA METSULFURON METILE SIGMA MCPA TRIPION-E, AGRITOX, U46 M CLASS FUNGICIDI AZOXYSTROBIN AMISTAR PROPICONAZOLO GRIP 25 FLUTRIAFOL IMPACT 250 ELENCO DEI PRINCIPI ATTIVI UTILIZZATI NELLE RISAIE E RICERCATI NEL MONITORAGGIO

8 I prelievi sono stati effettuati da personale dellEnte in collaborazione con il personale dellAgenzia Laore seguendo le procedure di campionamento e conservazione indicate nei Manuali e linee guida Metodi analitici per le acque 29/2003 APAT – IRSA-CNR. Per ogni campionamento delle acque di falda si è proceduto ad effettuare lo spurgo dei pozzi facendo defluire lacqua, prima del prelievo, fino ad ottenere una stabilità nella misura dei valori dei parametri di controllo (Conducibilità, Torbidità).

9 Le metodiche analitiche utilizzate per la determinazione dei parametri indicati in tabella sono riportati nei Manuali e linee guida – Metodi analitici per le acque 29/2003 APAT – IRSA-CNR e nei rapporti ISTISAN (Istituto Superiore di Sanità) 07/31, eccetto per larsenico e alcuni principi attivi di fitofarmaci per i quali sono stati utilizzati metodi interni.

10 Il monitoraggio è volto a verificare leventuale impatto sulle falde acquifere derivante dalle attività agricole associate alla coltura risicola uso di fitofarmaci come erbicidi e fungicidi e di fertilizzanti in riferimento ai valori di parametro riportati nel D Lgs. N. 31/2001 relativo alla qualità delle acque destinate al consumo umano. PARTE B Allegato 1 D.Lgs.31/2001 PARTE C Allegato 1 D.Lgs.31/2001 PARAMETRI ANALIZZATIUnità di misuraValore di parametro Ammoniomg/L N-NH 4 + 0,4 Nitratomg/L N NO Nitritomg/L N-NO 2 - 0,15 Antiparassitari -totale*μg/L0,05 Antiparassitari singolo*μg/L0,10

11 Per antiparassitari si intende: come riportato nel D Lgs. N. 31/2001 Insetticidi organici erbicidi organici fungicidi organici nematocidi organici acaricidi organici rodenticidi organici sostanze antimuffa organiche prodotti connessi (tra l'altro regolatori della crescita) e i pertinenti metaboliti, prodotti di degradazione e di reazione.

12 RISULTATIRISULTATI ACQUE INGRESSO RISAIE ACQUE INGRESSO RISAIE Campionate nel periodo giugno luglio

13 RISULTATIRISULTATI ACQUE INGRESSO RISAIE ACQUE INGRESSO RISAIE Campionate nel periodo giugno luglio

14 RISULTATIRISULTATI ACQUE INGRESSO RISAIE ACQUE INGRESSO RISAIE Campionate nel periodo giugno luglio

15 RISULTATIRISULTATI ACQUE INGRESSO RISAIE ACQUE INGRESSO RISAIE Campionate nel periodo giugno luglio

16 RISULTATIRISULTATI ACQUE RISAIE Campionate nel periodo giugno luglio

17 RISULTATIRISULTATI ACQUE RISAIE Campionate nel periodo giugno luglio

18 RISULTATIRISULTATI ACQUE RISAIE Campionate nel periodo giugno luglio

19 RISULTATIRISULTATI ACQUE RISAIE Campionate nel periodo giugno luglio

20 Concent razione idrogeni onica Conduci bilità 25°C Azoto Totale Azoto Ammoni acale Azoto Nitrico Azoto Nitroso Calcio Magnesi o PotassioSodio Fosforo Totale Fosforo Reattivo CloruriSolfati Carbona ti Bicarbon ati ArsenicoBoroFerro Mangan ese Rame Bensulfu ron metile MCPA Metsulf uron metile Oxadiaz on Penoxsu lam Propanil e Azoxystr obin Flutriafo l Propicon azolo Codice pozzo e località unità di pHmS/cmmg/L N mg/L N- NH 4 + mg/L N- NO 3 - mg/L N- NO 2 - mg/L mg/L P mg/L P- PO 4 3- mg/L mg/L SO 4 2- mg/L CO 3 2- mg/L HCO 3 - μg/L Limite DLgs.31 /01 > 6,5 e < 9, ,39110, ,1 P01 - Pozzo Località Pesaria - fianco Risaia Vacca 11/07/20127, ,520,2601,830,00448,032,65,811930,5700, ,9N.R.4836, ,5N.R.0,459N.R.0,077N.R. tracce ^N.R. 24/09/20127,167891,580,2210,83tracce ^33,422,43,631250,6150, ,1N.R.3151, N.R. 0,1150,601N.R. 20/11/20127, ,20,03513,20,00558,339,97,792390,4230, ,5N.R.3626, N.R. 0,019tracce ^ N.R. 09/04/20137, ,6N.R.15,00,01658,539,09,452610, ,5N.R.4143, N.R.

21 DETERMINAZIONI PARAMETRI DI BASE E SPECIFICI Acque sotterranee DETERMINAZIONI PARAMETRI DI BASE E SPECIFICI Acque sotterranee percentuale di determinazioni che superano i limiti D. Lgs. 31/01 8%

22 DETERMINAZIONI PRINCIPI ATTIVI FITOFARMACI Acque sotterranee DETERMINAZIONI PRINCIPI ATTIVI FITOFARMACI Acque sotterranee

23 RISULTATIRISULTATI

24 RISULTATIRISULTATI

25 RISULTATIRISULTATI

26 RISULTATIRISULTATI

27

28

29

30

31

32

33 Dai risultati ottenuti emerge la presenza di diversi fitofarmaci (erbicidi e fungicidi) utilizzati nelle risaie in quasi tutte le acque sotterranee analizzate. In modo particolare vengono ritrovati nelle falde più superficiali e più vicine alle risaie coltivate, mentre nei pozzi più profondi si riscontrano solo pochi principi e in concentrazioni minori. Come si può osservare dai grafici sopra riportati nelle acque sotterranee considerate non si riscontra presenza significativa o non si rileva la presenza dei seguenti principi attivi: Bensulfuron metile e Metsulfuron metile che vengono rilevati in concentrazioni < 0.1 μg/L solo nelle acque di falda del punto P02 nel prelievo effettuato dopo il periodo delle piogge alla fine di novembre (terzo campionamento); Azoxystrobin è stato rilevato solo in tracce nei pozzi P01, P04, P, PX e PY; Propiconazolo non è stato rilevato neanche in tracce. La presenza di diversi principi attivi anche con concentrazioni significative (valori >> 0.1 μg/L) si è rilevata in modo particolare nelle acque di falda dei punti P01, P02, P04 e PX, cioè nel 50% dei pozzi indagati. Nei punti P, P07 e PY sono stati riscontrati solo due principi attivi il Propanil e lOxadiazon con tenori molto bassi nel pozzo artesiano P e valori più elevati negli altri due pozzi che superano, in qualche caso, i limiti di cui sopra. Le acque profonde relative al punto P03 sono risultate quasi prive dei principi attivi ricercati, si sono riscontrati infatti solo bassi livelli di Propanile (0,02 μg/L) nel secondo campione e circa 0.10 μg/L nellultimo. CONCLUSIONICONCLUSIONI

34 Per quanto riguarda i sistemi presi in considerazione non è stato possibile trovare delle dinamiche specifiche da associare ai principi attivi indagati, risulta chiaro comunque che le acque sotterranee più superficiali adiacenti alle risaie subiscono una influenza maggiore rispetto alle acque, seppure adiacenti, aventi profondità maggiori (si veda il pozzo artesiano -P). In definitiva le attività agricole associate alla risicoltura risultano avere un certo impatto sulla qualità delle acque di falde adiacenti alle risaie con un effetto più rilevante su quelle più superficiali che decresce o si annulla su quelle delle falde più profonde. A conferma di quanto esposto è importante mettere in evidenza i risultati analitici relativi alle acque dei pozzi di ABBANOA utilizzate per uso civile, seppure riferite ad un unico prelievo, dove si registra lassenza dei principi attivi oggetto di questo monitoraggio. Bisogna sottolineare oltre al resto che il monitoraggio effettuato risulta essere una fotografia di uno stato iniziale che non permette di dare indicazioni specifiche sulla dinamica effettiva di tali principi attivi, per poter fare delle valutazioni più precise sarebbe necessario proseguire i controlli in un arco temporale più esteso, per qualche anno, in modo da verificare leffettiva dinamica, prendendo in considerazione anche altri parametri come ad esempio: permeabilità dei suoli, caratteristiche delle falde e caratteristiche chimico fisiche dei principi attivi. CONCLUSIONICONCLUSIONI

35 Sono stati raggruppati in così detti sistemi i punti ricadenti nella stessa area associati all insieme risaia. Così sono state messe a confronto le caratteristiche delle acque in ingresso alle risaie con quelle delle acque di risaia e sotterranee adiacenti per valutare limpatto delle attività agricole sulla qualità delle acque sotterranee e per cercare di evidenziare eventuali correlazioni e dinamiche attraverso le variazioni delle concentrazioni riscontrate nellarco dellanno idrologico. Nel lavoro di monitoraggio effettuato è stato possibile individuare i seguenti sistemi: 1.Sistema R1 – associato al pozzo P01 - Località Pesaria 2.Sistema R2 – associato al pozzo P02 – Località Pesaria 3.Sistema R4 – associato ai pozzi P e PX - Località Cuccuru Fenogu 4.Sistema R4 – associato al pozzo P04 – Località Ollastra Simaxis SISTEMI RISAIA

36 Nelle acque di falda si osserva un andamento crescente delle forme azotate presenti principalmente sottoforma di azoto nitrico Nelle acque di falda si osserva un andamento dapprima crescente che tende a decrescere nel tempo, tutto il fosforo presente si trova nella forma di fosforo reattivo SISTEMA RISAIA R1 - PESARIA

37 I fitofarmaci riscontrati nelle acque di risaia sono stati rilevati anche nelle acque di falda, in concentrazioni decisamente minori l Oxadiazon, mentre il Propanil solo nell ultimo prelievo con contenuti di poco superiori. Nelle acque sotterranee sono stati rilevati altri due principi attivi (Penoxulam, MCPA) presumibilmente utilizzati in periodi non coincidenti con il periodo del campionamento. LMCPA solo nel primo prelievo e poi scompare; Il Penoxsulam si riduce drasticamente SISTEMA RISAIA R1 - PESARIA

38 SISTEMA RISAIA R2 - PESARIA

39 Andamento decrescente dellOxadiazon (elevata persistenza nel suolo e bassa solubilità) i cui valori si riducono notevolmente, di un ordine di grandezza; Presenza di Propanile nel primo e ultimo prelievo con valori moderati e decrescenti; Si rilevano contenuti di Bensulfuron e Metsulfuron metile (componenti del fitofarmaco in vendita) non utilizzati in questa annata; Non si riscontra invece lAzoxystrobin trovato in basse concentrazioni nelle acque di risaia. Da mettere in evidenza la presenza rilevante dellMCPA nel primo prelievo delle acque sotterranee che scompare nei successivi campionamenti (elevatissima solubilità e moderata persistenza nel suolo); SISTEMA RISAIA R2 - PESARIA

40 Il fosforo presente nelle acque sotterranee risulta sottoforma di fosforo reattivo a differenza di quanto accade nelle acque superficiali dove solo una parte di questo risulta nella forma disciolta. Si osserva una differenza tra le due acque sotterranee, le acque più profonde risultano con tenori di fosforo più bassi con un valore pressoché costante intorno a mg/L. Nelle acque profonde si osservano valori costanti mentre nelle acque più superficiali subiscono delle variazioni e aumentano nel tempo in maniera crescente Lazoto presente nelle acque sotterranee di questo sistema si trova tutto sottoforma di azoto nitrico, cioè nella forma più ossidata. SISTEMA RISAIA R3 – CUCCURU FENOGU

41 lOxadiazon è stato riscontrato con tenori considerevoli e con andamento crescente nelle acque meno profonde (PX) mentre nelle acque del pozzo artesiano (P) è stato riscontrato solo nellultimo prelievo in concentrazioni modeste. Il Penoxusulam è stato riscontrato solo nel pozzo PX (meno profondo) in concentrazioni che hanno raggiunto un massimo di circa 0.1 μg/L nel campionamento effettuato a settembre Il Propanile è stato rilevato con un valore massimo di 0.15 μg/L nellultimo prelievo del pozzo PX, ma prevalentemente con tenori bassi, in entrambi i pozzi. risulta comunque chiaro che le acque più profonde subiscono un impatto minore rispetto alle acque meno profonde. SISTEMA RISAIA R3 – CUCCURU FENOGU

42 SISTEMA RISAIA R4 OLLASTRA

43 Nelle acque di risaia sono stati riscontrati valori elevati di Penoxsulam ed MCPA e valori meno rilevanti di Oxadiazon. Tali valori potrebbero derivare da un campionamento effettuato in un periodo in cui le acque della risaia erano quasi prosciugate e quindi, per effetto della concentrazione, si sono ottenuti valori pi ù elevati di tutte le specie analizzate a partire dai sali disciolti (si veda la conducibilit à ). Nelle acque di falda sono stati riscontrati il Penoxsulam l Oxadiazon il Propanile e il Flutriafol; L Oxadiazon si è riscontrato in tutti i periodi di indagine con un andamento variabile. Il Penoxulam si è ritrovato nei primi due prelievi Flutriafol ha mostrato un andamento crescente fino al prelievo invernale per poi scomparire nell ultimo prelievo. SISTEMA RISAIA R4 OLLASTRA

44 Proprietà fisiche e chimiche dei principi attivi trovate nel sito Principi attiviCAS RN Nome Commerciale Formula Chimica Sostanza gruppo Degradazione nel suolo (giorni) (aerobic) DT50 (tipico) Solubilità in acqua a 20°C (mg L-1) Erbicidi Oxadiazon Ronstar FLC 15 H 18 Cl 2 N 2 O 3 Oxidiazole5020,57 Penoxsulam ViperC 16 H 14 F 5 N 5 O 5 S Triazopyrimidine sulfonamide Propanile Tripion (scaduto il 25/08/2011) C 9 H 9 Cl 2 NOAnilide Bensulfuron metile Sigma (scad Prorogata sino a 31/12/2015) C 16 H 18 N 4 O 7 SSulfonylurea2467 Metsulfuron metile Sigma (scad Prorogata sino a 31/12/2015 ) C 14 H 15 N 5 O 6 SSulfonylurea MCPA Tripion - E, Agritox, U46 M CLASS C 9 H 9 ClO 3 Aryloxyalkanoic acid Fungicidi Azoxystrobin AmistarC 22 H 17 N 3 O 5 Strobilurin786,7 Propiconazolo GRIP 25C 15 H 17 Cl 2 N 3 O 2 Triazolo Flutriafol Impact 250C 16 H 13 F 2 N 3 OTriazolo Degradazione nel suolo (giorni)Solubilità in acqua mg /L >365Molto Persistente Persistente<50bassa Moderatamente Persistente50-500Moderata <30Non Persistente>500alta

45 Presenza di fitofarmaci nel Sistema Risaia R1 Pesaria (μg/L) OxadiazonPropanilMCPAPenoxsulam Ingresso Risaia Sanna Lugas(canale a cielo aperto) Pesaria 21/06/2012 0,013 Risaia Mariano Vacca 11/07/2012 0,7300,015 P01 - Pozzo Località Pesaria -fianco Risaia Vacca 11/07/2012 0,077 0,459 24/09/2012 0,115 0,601 20/11/2012 0,019 09/04/2013 0,0770,045 0,123 Degradazione nel suolo molto persistentenon persistente moderatamente persistente Solubilità in acqua bassamoderataaltamoderata

46 Presenza di fitofarmaci nel Sistema Risaia R2 Pesaria (μg/L) OxadiazonAzoxystrobinMCPAPenoxsulamPropanil Bensulfuron metile Metsulfuron metile Ingresso Risaia Sanna Lugas(canale a cielo aperto) Pesaria 21/06/20120,013 Risaia Sanna Lugas - Pesaria 21/06/20120,3480,08 P02 - Pozzo Località Pesaria - in mezzo alla Risaia Sanna 25/07/20121,34 5,040,1740,246 24/09/20120,765 20/11/20120,245 0,1090,07 09/04/20130,121 0,078 Degradazione nel suolo molto persistente moderatamente persistente non persistente moderatament e persistente non persistente Solubilità in acqua bassa altamoderata alta

47 Presenza di fitofarmaci nel Sistema Risaia R3 Cuccuru Fenogu (μg/L) OxadiazonPenoxsulamPropanil Ingresso Risaia Cuccuru Fenogu 21/06/2012 Risaia Giorgio Passiu Cuccuru Fenogu 21/06/20122,98 PX - Pozzo Cuccuru Fenogu - Passiu Giorgio 21/06/20120,2160,036 24/09/20120,5320,1140,029 20/11/20120,0750,007 09/04/20131,5550,0880,150 P - Pozzo Artesiano Cuccuru Fenogu - Passiu Giorgio 11/07/20120,004 24/09/20120,0060,024 20/11/ /04/20130,0820,083 Degradazione nel suolo molto persistente moderatamente persistente non persistente Solubilità in acqua bassamoderata

48 Presenza di fitofarmaci nel Sistema Risaia R4 Ollastra Simaxis (μg/L) OxadiazonAzoxystrobinMCPAPenoxsulamPropanilFlutriafol Ingresso Risaia Corrado Sanna (canale a cielo aperto) Ollastra Simaxis 21/06/2012 0,0180,025 Risaia Corrado Sanna - Ollastra Simaxis 21/06/2012 0,333 25,042,0 P02 - Pozzo Località Pesaria - in mezzo alla Risaia Sanna 25/07/2012 0,292 0,079 0,052 24/09/2012 0,128 0,1260,0330,244 20/11/2012 0,439 09/04/2013 0,104 0,085 Degradazione nel suolo molto persistente moderatament e persistente non persistente moderatamente persistente non persistente molto persistente Solubilità in acqua bassa altamoderata

49 Concent razione idrogeni onica Conduci bilità 25°C Azoto Totale Azoto Ammoni acale Azoto Nitrico Azoto Nitroso Calcio Magnesi o PotassioSodio Fosforo Totale Fosforo Reattivo CloruriSolfati Carbona ti Bicarbon ati ArsenicoBoroFerro Mangan ese Rame Bensulfu ron metile MCPA Metsulf uron metile Oxadiaz on Penoxsu lam Propanil e Azoxystr obin Flutriafo l Propicon azolo Codice pozzo e località unità di pHmS/cmmg/L N mg/L N- NH 4 + mg/L N- NO 3 - mg/L N- NO 2 - mg/L mg/L P mg/L P- PO 4 3- mg/L mg/L SO 4 2- mg/L CO 3 2- mg/L HCO 3 - μg/L Limite DLgs.31 /01 > 6,5 e < 9, ,39110, ,1 P01 - Pozzo Località Pesaria - fianco Risaia Vacca 11/07/20127, ,520,2601,830,00448,032,65,811930,5700, ,9N.R.4836, ,5N.R.0,459N.R.0,077N.R. tracce ^N.R. 24/09/20127,167891,580,2210,83tracce ^33,422,43,631250,6150, ,1N.R.3151, N.R. 0,1150,601N.R. 20/11/20127, ,20,03513,20,00558,339,97,792390,4230, ,5N.R.3626, N.R. 0,019tracce ^ N.R. 09/04/20137, ,6N.R.15,00,01658,539,09,452610, ,5N.R.4143, N.R.

50 DETERMINAZIONI PARAMETRI DI BASE E SPECIFICI Acque sotterranee DETERMINAZIONI PARAMETRI DI BASE E SPECIFICI Acque sotterranee percentuale di determinazioni che superano i limiti D. Lgs. 31/01 8%

51 DETERMINAZIONI PRINCIPI ATTIVI FITOFARMACI Acque sotterranee DETERMINAZIONI PRINCIPI ATTIVI FITOFARMACI Acque sotterranee

52

53 Dai risultati ottenuti emerge la presenza di diversi fitofarmaci utilizzati nelle risaie in quasi tutte le acque sotterranee analizzate. In modo particolare vengono ritrovati nelle falde pi ù superficiali e pi ù vicine alle risaie coltivate, mentre nei pozzi pi ù profondi si riscontrano solo pochi principi e in concentrazioni minori. Come si può osservare dai grafici sopra riportati nelle acque sotterranee considerate non si riscontra presenza significativa o non si rileva la presenza dei seguenti principi attivi: Bensulfuron metile e Metsulfuron metile che vengono rilevati in concentrazioni < 0.1 μg/L solo nelle acque di falda del punto P02 nel prelievo effettuato dopo il periodo delle piogge alla fine di novembre (terzo campionamento); Azoxystrobin è stato rilevato solo in tracce nei pozzi P01, P04, P, PX e PY; Propiconazolo non è stato rilevato neanche in tracce. La presenza di diversi principi attivi anche con concentrazioni significative (valori >> 0.1 μg/L) si è rilevata in modo particolare nelle acque di falda dei punti P01, P02, P04 e PX, cio è nel 50% dei pozzi indagati. Nei punti P, P07 e PY sono stati riscontrati solo due principi attivi il Propanil e l Oxadiazon con tenori molto bassi nel pozzo artesiano P e valori pi ù elevati negli altri due pozzi che superano, in qualche caso, i limiti di cui sopra. Le acque profonde relative al punto P03 sono risultate quasi prive dei principi attivi ricercati, si sono riscontrati infatti solo bassi livelli di Propanile (0,02 μg/L) nel secondo campione e circa 0.10 μg/L nell ultimo. CONCLUSIONICONCLUSIONI

54 Per quanto riguarda i sistemi presi in considerazione non è stato possibile trovare delle dinamiche specifiche da associare ai principi attivi indagati, risulta chiaro comunque che le acque sotterranee più superficiali adiacenti alle risaie subiscono una influenza maggiore rispetto alle acque, seppure adiacenti, aventi profondità maggiori (si veda il pozzo artesiano Passiu Giorgio). In definitiva le attività agricole associate alla risicoltura risultano avere un certo impatto sulla qualità delle acque di falde adiacenti alle risaie con un effetto più rilevante su quelle più superficiali che decresce o si annulla su quelle delle falde più profonde. A conferma di quanto esposto è importante mettere in evidenza i risultati analitici relativi alle acque dei pozzi di ABBANOA utilizzate per uso civile, seppure riferite ad un unico prelievo, dove si registra lassenza dei principi attivi oggetto di questo monitoraggio. Bisogna sottolineare oltre al resto che il monitoraggio effettuato risulta essere una fotografia di uno stato iniziale che non permette di dare indicazioni specifiche sulla dinamica effettiva di tali principi attivi, per poter fare delle valutazioni più precise sarebbe necessario proseguire i controlli in un arco temporale più esteso, per qualche anno, in modo da verificare leffettiva dinamica, prendendo in considerazione anche altri parametri come ad esempio: permeabilità dei suoli, caratteristiche delle falde e caratteristiche chimico fisiche dei principi attivi. CONCLUSIONICONCLUSIONI

55 La collaborazione prevedeva lo studio e la caratterizzazione delle acque superficiali (risaia e in ingresso risaia), e delle acque di falda presenti nelle aree di studio, attraverso lesecuzione di una serie di campionamenti e analisi chimico fisiche da effettuare nei periodi significativi del ciclo della coltura risicola, comprendenti la determinazione dei parametri di base (caratteristiche chimico fisiche principali) parametri riguardanti i principali principi attivi presenti nei prodotti utilizzati per il diserbo e per interventi fitosanitari nelle colture (erbicidi e fungicidi).


Scaricare ppt "Ente acque della Sardegna Servizio Qualità Acqua Erogata Dott. Chim. Paola Spanu Monitoraggio qualitativo delle acque presenti nelle aree risicole dellOristanese."

Presentazioni simili


Annunci Google