La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La posta elettronica Informazioni di base sul funzionamento a cura di Loris Tissìno (www.tissino.it)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La posta elettronica Informazioni di base sul funzionamento a cura di Loris Tissìno (www.tissino.it)"— Transcript della presentazione:

1 La posta elettronica Informazioni di base sul funzionamento a cura di Loris Tissìno (www.tissino.it)

2 Indirizzi Formato di un messaggio ed intestazioni MTA, MDA, MUA Invio Ricezione Configurazione di un MUA Alcuni termini da conoscere

3 Indirizzi Gli indirizzi hanno la forma Un indirizzo identifica una casella postale ospitata da un host può essere associato a una descrizione: Mario Rossi

4 Alias e indirizzi collettivi È possibile che un indirizzo di posta elettronica corrisponda a: un alias un indirizzo collettivo

5 Formato di un messaggio Un messaggio di posta elettronica si compone di: campi di intestazione corpo del messaggio Può contenere solo caratteri, non dati binari Per gli allegati, si usano speciali modalità di codifica (MIME)

6 Busta, intestazione, corpo Un messaggio è composto da: Intestazioni (header) Corpo (body) Un messaggio è trasmesso con: Busta (envelope) I campi From e To di busta e intestazione possono non coincidere!

7 Campi di intestazione (1/2) I campi di intestazione sono normalmente scritti da: utente, al momento della composizione (es. Subject) programma dell'utente (es. Date) programma di consegna della posta (es. Received)

8 Campi di intestazione (2/2) Alcuni dei più importanti campi di intestazione: To: Cc: Subject: Date: From: Reply-To:

9 I destinatari di un messaggio I destinatari di un messaggio vengono indicati dall'utente in una delle seguenti modalità: To: Cc: Bcc: Bcc non è un campo di intestazione del messaggio

10 Intestazioni e spedizione È possibile spedire messaggi con intestazioni fasulle Esempi: un messaggio apparentemente arriva da un certo utente, mentre è stato spedito da un altro un messaggio apparentemente è spedito per conoscenza ad un indirizzo, ma effettivamente è arrivato solo a noi

11 MUA, MTA, MDA MUA (Mail User Agent) MDA (Mail Delivery Agent) MTA (Mail Transport Agent) Non di rado MTA ed MDA sono effettivamente lo stesso programma

12 Mail User Agent È il programma che l'utente finale usa per leggere e scrivere i propri messaggi di posta elettronica. Si rivolge ad un MTA per spedire la posta

13 Mail Transport Agent È il programma che si prende carico di far arrivare il messaggio fino al calcolatore che ospita la casella di posta elettronica del destinatario Si rivolge ad altri MTA se non può consegnare la posta direttamente

14 Mail Delivery Agent È il programma che colloca il messaggio arrivato nella casella postale del destinatario.

15 Invio di un messaggio (1/2) Il programma dell'utente non invia direttamente il messaggio al destinatario, ma si avvale dei servizi di un MTA, che svolge la funzione di server per la posta in uscita La comunicazione avviene tramite il protocollo SMTP (Simple Mail Transfer Protocol)

16 Invio di un messaggio (2/2) Il server per la posta in uscita si prende carico del messaggio e tenta di recapitarlo, direttamente o tramite altri MTA, fino al calcolatore che ospita la casella di posta del destinatario Se l'invio non riesce, normalmente viene ritentato per qualche giorno

17 Lettura dei messaggi Il programma dell'utente presenta i messaggi che sono arrivati alla casella di posta elettronica: prelevandoli direttamente dalla casella, nel caso in cui essa sia sullo stesso calcolatore (tipico nel mondo unix/linux) chiedendone l'invio al calcolatore che ospita la casella, in caso contrario

18 Ricezione dei messaggi Esistono due protocolli per la ricezione dei messaggi dal calcolatore che ospita la casella di posta elettronica: POP3 (Post Office Protocol, versione 4) IMAP (Internet Message Access Protocol)

19 Ricezione dei messaggi Esistono due protocolli per la ricezione dei messaggi dal calcolatore che ospita la casella di posta elettronica: POP3 (Post Office Protocol, versione 4) IMAP (Internet Message Access Protocol) In alternativa, è diffusa la possibilità di consultare la casella di posta via web (webmail)

20 POP3 Permette: autenticazione dell'utente (nome & password) richiesta di un elenco dei messaggi (quanti e di quale dimensione) richiesta di un messaggio intero, oppure delle intestazioni o della sua parte superiore cancellazione di un messaggio

21 IMAP Permette le operazioni di POP3, più: la gestione delle cartelle di posta in remoto

22 Configurazione di un MUA Queste sono le informazioni che normalmente vengono richieste: nome personale indirizzo server per la posta in uscita (smtp) server per la ricezione della posta (pop3 o imap) nome account e password

23 Webmail È un servizio di posta elettronica fornito con interfaccia web Si usa il browser anziché un programma specifico per la posta Ci sono vantaggi / svantaggi

24 Alcuni termini da conoscere Netiquette (regole da rispettare) Smileys / Emoticons :-) ;-) :-( Spam (posta non sollecitata) Phishing (spillaggio di dati sensibili) (to) Forward (inoltrare un messaggio) (to) Bounce (ridirigere un messaggio) Quotation (citazione di un messaggio) Alias (diverso nome per casella di posta) Casella multi-drop

25 Posta elettronica certificata Sostituisce le raccomandate con avviso di ricevimento Non garantisce l'identità del mittente Non cifra i messaggi Obbligatoria per le PA a partire dal 2010 (?)

26 Top-Posting Perché così non si rende la discussione incomprensibile. > Perché? > > Preferisco rispondere in linea. > > > Come ti comporti allora? > > > > No. > > > > > Ti piace il Top-posting?


Scaricare ppt "La posta elettronica Informazioni di base sul funzionamento a cura di Loris Tissìno (www.tissino.it)"

Presentazioni simili


Annunci Google