La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anno scolastico 2000/2001 Spiegati agli Studenti del Liceo Ginnasio V. Lanza di Foggia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anno scolastico 2000/2001 Spiegati agli Studenti del Liceo Ginnasio V. Lanza di Foggia."— Transcript della presentazione:

1 Anno scolastico 2000/2001 Spiegati agli Studenti del Liceo Ginnasio V. Lanza di Foggia

2 Da parte del tuo Preside……. Metto a tua disposizione questa presentazione multimediale perché tu possa conoscere, prima di affrontare le prove desame, i meccanismi che regolano la prova più importante della tua vita scolastica. Segui attentamente le spiegazioni…….. Preside Davide Leccese

3 La C o m m i s s i o n e E composta da un Presidente esterno e da sei Commissari Esterni = Italiano, Fisica e Matematica, Scienze Naturali Interni = Greco + due Commissari designati dalla scuola E composta da un Presidente esterno e da sei Commissari Esterni = Italiano, Fisica e Matematica, Scienze Naturali Interni = Greco + due Commissari designati dalla scuola

4 La C o m m i s s i o n e Si riunisce due giorni prima dellinizio delle prove per esaminare la documentazione dei candidati e per fissare le strategie operative degli Esami di Stato

5 La C o m m i s s i o n e

6 La prima prova è fissata per il giorno 20 giugno 2001 Presentarsi a scuola alle ore 8,00 E consentito luso del Dizionario dItaliano Non è consentito luso di altri testi Non è consentito luso del TELEFONINO Il candidato viene munito di documento didentità

7 La prima prova E intesa ad accertare la padronanza della lingua italiana… nonché le capacità espressive, logico-linguistiche e critiche, consentendo la libera espressione della personale creatività

8 Tipologie possibili della prima prova Analisi e commento, anche arricchito da note personali, di un TESTO LETTERARIO o non letterario, in prosa o in poesia, corredato da indicazioni che orientino la comprensione, nella interpretazione di insieme del passo e nella sua contestualizzazione

9 Tipologie possibili della prima prova Sviluppo di un argomento, scelto dal candidato tra quelli proposti allinterno di grandi ambiti di riferimento storico- politico, socio-economico, artistico- letterario, tecnico-scientifico. Largomento può essere svolto in una forma scelta dal candidato tra i modelli di scrittura del SAGGIO BREVE e dellARTICOLO DI GIORNALE

10 Tipologie possibili della prima prova Sviluppo di un argomento di carattere storico, coerente con i programmi svolti nellultimo anno di corso; Trattazione di un tema su un argomento di ordine generale, attinto al corrente dibattito culturale

11 Cosa deve dimostrare il candidato ? Correttezza e proprietà nelluso della lingua Possesso di adeguate conoscenze relative sia allargomento scelto che al quadro di riferimento generale in cui esso si inserisce Attitudini allo sviluppo critico delle questioni proposte e alla costruzione di un discorso organico e coerente, che sia anche espressione di personali convincimenti

12 Quanto tempo è assegnato ? In calce alla prima e alla seconda prova il Ministero stabilisce anche i tempi di svolgimento La Commissione stabilisce i tempi di svolgimento della terza prova

13 SECONDA PROVA Ha lo scopo di accertare il possesso delle conoscenze specifiche del corso di studi (nel caso del Liceo classico, il GRECO) E consentito solo luso del VOCABOLARIO

14 TERZA PROVA E predisposta dalla Commissione Mira ad accertare le conoscenze, competenze e capacità acquisite dal candidato, con riferimento al corso di studi e al percorso formativo seguiti Verifica la capacità di utilizzare e integrare conoscenze, competenze relative alle materie dellultimo anno

15 TERZA PROVA : tipologie di svolgimento 1.Trattazione sintetica di argomenti significativi, anche a carattere pluridisciplinare la Commissione indica il numero massimo di righe o di parole

16 TERZA PROVA : tipologie di svolgimento 2. Quesiti a risposta singola su argomenti riguardanti una o più materie. Possono essere articolati in una o più domande e con limiti di estensione definiti dalla Commissione

17 TERZA PROVA : tipologie di svolgimento 3. Quesiti a risposta multipla per le quali vengono fornite più risposte, tra cui il candidato deve scegliere quella esatta. Possono essere presentati anche a risposta chiusa con delle permutazioni di posizione delle domande e delle risposte

18 TERZA PROVA : tipologie di svolgimento 4. Problemi a soluzione rapida, articolati in relazione allo specifico indirizzo di studio e alle esercitazioni effettuate dal candidato

19 TERZA PROVA : tipologie di svolgimento (di solito nei tecnici e nei professionali) 5. Analisi di casi pratici e professionali 6. Sviluppo di progetti

20 TERZA PROVA : Come si articola La prova coinvolgerà non più di 5 discipline Non più di 5 argomenti, per la trattazione sintetica Da 10 a 15 quesiti a risposta singola Da 30 a 45 quesiti a risposta multipla

21 TERZA PROVA : Come si articola Le tipologie a risposta singola ea risposta multipla possono essere utilizzate cumulativamente; nel qual caso i quesiti a risposta singola non possono essere inferiori a 8 e quelli a risposta multipla, a 16

22 TERZA PROVA : Inoltre…….. Le Commissioni possono, in alternativa ai sistemi sopra descritti, predisporre la prova mediante un TESTO DI RIFERIMENTO che consenta di sollecitare prestazioni di valore pluridisciplinare, articolate in una o più delle modalità previste

23 TERZA PROVA e Lingua straniera Allinterno della Terza prova un breve spazio deve essere destinato allaccertamento della lingua straniera studiata. Modalità di accertamento = Breve esposizione in lingua straniera (entro un numero massimo di parole) su uno degli argomenti proposti dalla Commissione, allinterno della prova

24 TERZA PROVA e Lingua straniera Oppure: Comprensione di un testo in lingua straniera, con esplicitazione della comprensione, da parte del candidato. Possono seguire una o due domande di accertamento della comprensione

25 Il punteggio massimo è 100/100. Il punteggio minimo è 60/100 Fino a 20 punti decide il Consiglio di classe secondo il criterio del CREDITO SCOLASTICO, da attribuire – da un minimo ad un massimo di punti - secondo fasce di merito, nellarco dei tre anni del liceo Fino a 80 punti decide la Commissione (45 per gli scritti e 35 per il colloquio) Voto finale

26 Ciascuno dei tre scritti può ottenere al massimo 15 punti. Per uno scritto sufficiente occorrono almeno 10 punti Per un colloquio sufficiente occorrono almeno 22 punti Il candidato che, al termine degli scritti e credito compreso, si trova con meno di 25 punti, NON PUO PRESENTARSI AL COLLOQUIO

27 Voto finale Ad un candidato che ha ottenuto un credito di 15 punti e nelle prove ha conseguito un punteggio complessivo di almeno 70, la Commissione – motivando – può aggiungere un bonus fino a 5 punti

28 Credito scolastico E distribuito nellarco dei tre anni di liceo e dipende soprattutto dalla media matematica dei voti dellultimo anno. Nessuna attribuzione può essere riconosciuta oltre la fascia assicurata dalla media dei voti

29 Credito formativo Per gli alunni interni entra nel credito scolastico e ne rafforza la motivazione. Possono essere valutate tutte le iniziative omogenee al percorso formativo e dichiarate anticipatamente alla scuola, che le valuta allinterno della fascia di credito

30 Debito scolastico Chi non è promosso con la piena sufficienza in tutte le materie (debito scolastico) non potrà avere alcun riconoscimento e si posiziona sulla fascia minima della banda di punteggio, senza credito aggiuntivo

31 Fasce di credito 123 M = / / / M = / / /

32 IL COLLOQUIO Verte sulle materie dellultimo anno Ha carattere pluridisciplinare Si parte da un argomento a scelta, proposto dal candidato, anche su questioni di personale interesse, purché congruenti con il percorso formativo scolastico

33 Il colloquio Prosegue su argomenti indicati dalla Commissione Si fa uso dei testi Si divide in due aree: linguistico-storico-filosofica e scientifica

34 Il colloquio Il candidato dimostra di possedere: CONOSCENZE, COMPETENZE e ABILITA Il candidato dimostra di possedere: criticità – sistematicità-metodicità

35 Il colloquio Il candidato deve esporre con chiarezza, completezza, senso critico, le sue conoscenze e le sue posizioni. Deve saper integrare quel che ha appreso a scuola e quel che ha acquisito come patrimonio delle ricerche personali

36 Ancora sui punteggi…. Al termine degli scritti la Commissione, due giorni prima degli orali, pubblica i punteggi assegnati

37 Come si assegna il voto finale……. Si sommano: - il credito - I punteggi degli scritti - Il punteggio del colloquio - Leventuale punteggio aggiuntivo Si sommano: - il credito - I punteggi degli scritti - Il punteggio del colloquio - Leventuale punteggio aggiuntivo

38 Se non cè accordo nella Commissione….. Si vota a partire dalla proposta del punteggio più alto, fino a raggiungere la maggioranza. Non è consentito astenersi… Si vota a partire dalla proposta del punteggio più alto, fino a raggiungere la maggioranza. Non è consentito astenersi…

39 Non ti resta che ….studiare… Il tuo Preside Prof. Davide Leccese Non ti resta che ….studiare… Il tuo Preside Prof. Davide Leccese


Scaricare ppt "Anno scolastico 2000/2001 Spiegati agli Studenti del Liceo Ginnasio V. Lanza di Foggia."

Presentazioni simili


Annunci Google