La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

7 NOVEMBRE 2008. Il PREMIO APICE è un ambito riconoscimento assegnato annualmente a persone o gruppi che si siano particolarmente distinti per il.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "7 NOVEMBRE 2008. Il PREMIO APICE è un ambito riconoscimento assegnato annualmente a persone o gruppi che si siano particolarmente distinti per il."— Transcript della presentazione:

1 7 NOVEMBRE 2008

2

3

4 Il PREMIO APICE è un ambito riconoscimento assegnato annualmente a persone o gruppi che si siano particolarmente distinti per il loro impegno a favore dei soggetti con epilessia e loro famiglie.

5 Il Teatro Gobetti era gremito

6 Le prime file occupate dai premiati e dalle autorità

7 Laura e Paola Gervasoni hanno presentato la manifestazione Susanna Serra, Daniela Giorcelli e Giusi Tedesco hanno accolto il pubblico allingresso

8 Il presidente Cesare Bevilacqua con il Vice Presidente Renato de Giorgio introducono la serata

9 MARCO BORGIONE ASSESSORE COMUNALE SALUTE TERESA ANGELA MIGLIASSO ASSESSORE REGIONALE WELFARE STEFANO LEPRI CONSIGLIERE REGIONALE IL SALUTO DI…

10 TIZIANA NASI consegna la medaglia APICE a ELISABETTA MIJNO campionessa di tiro con larco Testimonial APICE 2008

11 TIZIANA NASI Presidente Regionale CIP Comitato Italiano Paralimpico con GINNY DARIN sciatrice testimonial PREMIO APICE 2006

12 Lintervento di RICCARDO DELICIO Presidente del CUS Torino Centro Universitario Sportivo

13 Il PREMIO APICE 2008 è stato attribuito alla CROCE ROSSA ITALIANA con la motivazione: Per laiuto umanitario donato senza discriminazione alcuna alle persone sofferenti

14 P iù di cento anni di storia, più di cento anni di solidarietà, di sacrificio, di abnegazione, più di cento anni al servizio dell'Umanità. Dapprima volta al soccorso dei feriti in guerra, la Croce Rossa è oggi la più importante associazione umanitaria. Per la diversità delle azioni che sviluppa nel campo del soccorso, della salute e della solidarietà testimonia uno spirito all'avanguardia nella lotta a tutte le forme di sofferenza. La Croce Rossa aiuta e sostiene le persone portatrici di handicap, assiste le persone in fin di vita, spezza le grandi solitudini. Ovunque vi sia sofferenza, soprattutto dove la dignità dell'uomo è ignorata, dove la società non sa più o non può più proporre soluzioni, là dove si manifesta un bisogno, dove non vi è più alcun rifugio, la Croce Rossa porta la sua esperienza acquisita in più di un secolo di tradizione. Da più di cento anni il suo solo pensiero è l'Uomo. Fedele all'impegno del suo fondatore Henry Dunant, "placare tutte le sofferenze umane senza distinzione di nazionalità, di razza, di religione, di condizione sociale o di appartenenza politica" la Croce Rossa estende questo principio in ogni sua azione.

15 O ggi l'Associazione Italiana della Croce Rossa ha saputo trasmettere questo spirito pionieristico a migliaia di volontari che concretizzano la sua vocazione umanitaria. Ogni anno essi mettono in opera numerosissimi programmi a favore delle persone più vulnerabili, adottando risposte specifiche ad ogni problema particolare. Poiché la Croce Rossa si è posta l'obiettivo di rimuovere le nuove sfide con le quali la società civile si confronta, si rivolge ai giovani in difficoltà, alle persone senza fissa dimora, agli anziani che la malattia e l'isolamento allontanano del tutto, alle popolazioni vittime in Paesi in situazioni di crisi. In cento anni la Croce Rossa è diventata così generalista e specialista secondo le necessità, portandosi vicino a coloro che il dolore non risparmia, in Italia e nel mondo. "Siamo venuti per allontanare la sofferenza, la miseria, l'isolamento, vi è in noi la preoccupazione costante di non voltare il viso alla prova, questo desiderio intenso di diffondere il bene e questo slancio di umanità, ragione d'essere della Croce Rossa". (Fonte:

16 Il momento della premiazione alla Croce Rossa Italiana

17 La targa è stata consegnata al Presidente Provinciale della Croce Rossa Italiana ANTONINO CALVANO che ha ringraziato anche a nome del Presidente Nazionale MASSIMO BARRA e del Presidente Regionale DANTE PAOLO FERRARIS

18 Sorella CIBRARIO con la medaglia APICE attribuitale per la lunga militanza nella Croce Rossa Italiana. Con lei in divisa Sorella MARINONE

19 Il pittore VARRÈ ha esposto le sue opere nel foyer. Attorno a me un mondo di colori … dentro di me la gioia di viverli.

20 Ha voluto donare alla Croce Rossa Italiana due delle sue prestigiose opere in segno di amicizia e solidarietà nei confronti delle Associazioni che operano a fini umanitari

21 Dopo la cerimonia di assegnazione del PREMIO APICE 2008 lo spettacolo musicale Caratteri femminili nelloperetta e nel musical in due atti interpretato da Loretta Borrelli Lydia Bevilacqua Antonella Paglietti e dalla Scuola di Danza Etoile di Ida Pezzotti

22

23

24

25 La coreografa e ballerina Ida Pezzotti Lassistente coreografo Federico Bossone Le allieve

26 Alcuni momenti dello spettacolo

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36

37 FINALE DELLO SPETTACOLO

38 Fiori alle artiste

39

40 ringrazia per il contributo DITTA GARIGLIO TRASPORTI PIATINO PIANOFORTI Servizio fotografico a cura di: Piero BORGAZZI, Gabriella CARLEO, Eugenio GIANOTTI TORINOTORINO


Scaricare ppt "7 NOVEMBRE 2008. Il PREMIO APICE è un ambito riconoscimento assegnato annualmente a persone o gruppi che si siano particolarmente distinti per il."

Presentazioni simili


Annunci Google