La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lotta al Dolore – continuità assistenziale ospedale/territorio. Le linee di indirizzo di Silvana Appiano Raffaella Ferraris Corso di Formazione per formatori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lotta al Dolore – continuità assistenziale ospedale/territorio. Le linee di indirizzo di Silvana Appiano Raffaella Ferraris Corso di Formazione per formatori."— Transcript della presentazione:

1 Lotta al Dolore – continuità assistenziale ospedale/territorio. Le linee di indirizzo di Silvana Appiano Raffaella Ferraris Corso di Formazione per formatori Ospedale Senza Dolore Torino, 18 dicembre 2006/7 maggio 2007 Torino, 18 dicembre 2006/7 maggio 2007

2 Chiunque noi siamo e qualunque cosa possediamo, il dolore, che è essenza della vita, non si lascia rimuovere A. Shopenhauer Il senso del Dolore

3 Il dolore, si dice, è universale. Ma è proprio vero che sia così? Nel dolore universale è di certo il danno – esempio: una malattia, un handicap – non il modo in cui il danno è vissuto. […]. Il dolore, infatti, lacera la ragione, costringe luomo ad interrogarsi su di sé. S. Natoli Il Senso del dolore

4 Lesperienza del dolore ha due facce: cè una parte oggettiva del dolore, che è il danno. E cè un altro aspetto, che è il senso, cioè quale significato si attribuisce a questo danno, qual è il suo tempo. S. Natoli Nessuno è sostituibile nel suo dolore Il Tempo del dolore

5 Lesperienza del dolore ci dà una conoscenza vissuta delle cose, ci fa uscire dalla fantasia e ci fa toccare la realtà. G. Leopardi Leopardi sarebbe stato lo straordinario poeta che è stato, se non avesse sofferto (o percepito il suo dolore) così tanto? La percezione del dolore

6 Il dolore è unesperienza necessaria, inevitabile degli esseri umani, che però si riesce a vivere, a capire fino in fondo, se ad essa si reagisce, cercando di uscirne. Il confronto con il dolore è anche una lotta contro il dolore stesso, un modo di controllarlo, di servirsene per uscirne. La percezione del dolore

7 La Regione Piemonte crede nella lotta al dolore e lo contrasta attraverso proprie linee di indirizzo per la realizzazione dellOspedale Senza Dolore sul territorio regionale (D.G.R. del Piemonte del )

8 Linee guida nazionali e linee dindirizzo regionali Provvedimento Conferenza Stato-Regioni del G. U. 149/29/06/2001 COMITATOAZIENDALEOSPEDALE SENZA DOLORE Linee di indirizzo per la realizzazione dellOspedale Senza Dolore sul territorio regionale COMITATO REGIONALE PER LOSPEDALE SENZA DOLORE Deliberazione regionale n del Deliberazione regionale n del

9 -Comitato Regionale per lOspedale Senza Dolore -Comitati Ospedalieri per lOspedale Senza Dolore -Osservatorio Regionale Permanente per la Lotta al Dolore Contenuti delle linee di indirizzo Lorganizzazione della Rete Organi di Coordinamento

10 -Servizi di Analgesia Postoperatoria e per il Dolore Acuto -Ambulatorio di Terapia del Dolore -Centro di Terapia del Dolore -Centro interdisciplinare di Terapia del Dolore Contenuti delle linee di indirizzo Lorganizzazione della Rete Servizi

11 -Formazione -Comunicazione -Organizzazione dei Servizi -Continuità assistenziale ospedale-territorio Contenuti delle linee di indirizzo Lorganizzazione della Rete Ambiti di intervento

12 - Offrire un adeguato trattamento del dolore a tutti i pazienti afferenti alle strutture ospedaliere, in qualsiasi situazione assistenziale, attraverso alle strutture ospedaliere, in qualsiasi situazione assistenziale, attraverso la diffusione e lapplicazione di linee guida e raccomandazioni cliniche la diffusione e lapplicazione di linee guida e raccomandazioni cliniche -Attuare la continuità terapeutica nei pazienti con dolore acuto e cronico, attraverso programmi di controlli nel tempo, anche in accordo con i Medici di Medicina Generale e tutti gli specialisti operanti nel territorio - Attuare lintegrazione delle strutture ospedaliere con i Servizi Territoriali La Rete per lOspedale Senza Dolore Obiettivi

13 - Perseguire il miglioramento continuo della qualità delle cure erogate -Istituire lOsservatorio Regionale per la Lotta al Dolore -Sviluppare loperatività allinterno delle aziende sanitarie, prevedendo innanzitutto, in questa fase iniziale, una riorganizzazione del patrimonio umano e delle risorse già esistenti - Favorire lintegrazione tra i Comitati aziendali Ospedale Senza Dolore, al fine di garantire uno standard di ingresso omogeneo nella Rete e condividere il contributo tecnico e organizzativo che ognuno è in grado di fornire La Rete per lOspedale Senza Dolore Obiettivi

14 La COMUNICAZIONE La campagna di comunicazione è cominciata ad ottobre 2005, con una serie di iniziative, soprattutto attuate nelle strutture di ricovero.

15 La COMUNICAZIONE La campagna di comunicazione riprende nel 2007, con lobiettivo di raccordare il processo formativo per il personale sanitario, al processo informativo alla popolazione

16 …LA CONTINUITÀ ASSISTENZIALE OSPEDALE-TERRITORIO Una sfida per il 2007

17 La lotta al dolore è un impegno di tutti: Regione Aziende Sanitarie Operatori …a cominciare da voi

18 …Se si potesse uscire dal dolore come si esce da una città… Victor Hugo

19 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Lotta al Dolore – continuità assistenziale ospedale/territorio. Le linee di indirizzo di Silvana Appiano Raffaella Ferraris Corso di Formazione per formatori."

Presentazioni simili


Annunci Google