La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MODELLI ORGANIZZATIVI IN DAY SURGERY P. FALCO Società Napoletana di Chirurgia 17 aprile 2007 Seconda Università degli Studi di Napoli UOC Chirurgia Generale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MODELLI ORGANIZZATIVI IN DAY SURGERY P. FALCO Società Napoletana di Chirurgia 17 aprile 2007 Seconda Università degli Studi di Napoli UOC Chirurgia Generale."— Transcript della presentazione:

1 MODELLI ORGANIZZATIVI IN DAY SURGERY P. FALCO Società Napoletana di Chirurgia 17 aprile 2007 Seconda Università degli Studi di Napoli UOC Chirurgia Generale e PS Ospedale A. Rizzoli - Ischia Dir. Dr. Alberto Marvaso

2 Unità Autonoma di DS ( on campus ; off Campus) Mono o polispecialistica ; Servizi amministrativi e assistenziali completamente autonomi Unità Operativa di DS integrata Mono o polispecialistica ;Servizi in comune ma dedicati secondo realtà locale Posti letto in unità di degenza ordinaria Monospecialistica ; Servizi amministrativi e assistenziali in comune, non percorsi dedicati, problematiche di interfaccia, non qualità (Articolo 3 di Allegato n°1 –Linee Guida per lorganizzazione delle attività in day surgery) DA: Schema di accordo tra il Ministro della Sanità e le regioni e le Provincie autonome di Trento e di Bolzano di approvazione delle Linee Guida per lorganizzazione delle attività di Day Surgery Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

3 Unità Autonoma di DS ( on campus ; off Campus) Mono o polispecialistica Servizi amministrativi e assistenziali completamente autonomi Autonomia gestionale ed organizzativa Inserimento in unottica dipartimentale o interdipartimentale Casistiche significative Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

4 Unità Autonoma di DS (on campus ; off Campus) Politica ( Piano Sanitario regionale ) Costi Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

5 Deliberazione della Regione Campania n° 6490 del 30 novembre 2001 (BURC n° 1 del 7 gennaio 2002) Direttive concernenti le attività di assistenza ospedaliera in regime di day-surgery Le tariffe sono state fissate all80% di quelle del ricovero ordinario Abbattimento della tariffa per quei ricoveri ordinari definiti inappropriati del 30% Ha aggiornato, a partire dal , per 28 DRG chirurgici, le tariffe per i ricoveri ordinari di 0 – 1 gorno e per i ricoveri diurni. Fornisce le direttive concernenti lattività di assistenza ospedaliera in regime di day surgery. Recepisce 4 documenti : Linee guida per le attività di day surgery Elenco delle procedure effettuabli in DS Elenco delle procedure effettuabli in ambulatorio Elenco dei DRG su cui sviluppare prioritariamente lassistenza in day surgery Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

6 E evidente che la scarsa incentivazione economica non produce stimolo sufficiente allo sviluppo di unità dedicate autonome da parte delle aziende sanitarie pubbliche (Lunica unità autonoma pubblica di day surgery in Campania è rappresentata dal Presidio Intermedio di Barra) considerazioni delibera campana Modalità assistenziale più diffusa in Campania : posti letto DS in reparti ordinari Bassi livelli qualitativi, improntati alliniziativa organizzativa e gestionale personale Sarebbe opportuno che la Regione Campania imponesse, per le attività di DS, il modello dellUnità Dedicata, Autonoma o meno, di Day Surgery a tutte le Aziende Sanitarie Pubbliche che vogliono erogare tale tipologia clinica assistenziale Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

7 Servizi in comune ma dedicati secondo realtà locale Mono o polispecialistica Unità operativa di DS integrata Personale Spazi: amministrativi alberghieri assistenziali – ambulatori, sala operatoria Percorsi Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

8 SELEZIONE DEL PAZIENTE 1 Richiesta di visita specialistica da parte del paziente e/o del medico di base Appuntamento SEGRETERIA Ingresso del paziente in clinica per la visita Visita clinica e Proposta terapeutica SEGRETERIA SPECIALISTA MEDICO CHIRURGO Riflessione sulla proposta terapeutica Proposta terapeutica accettata accettata Counselling psicologico teso a evidenziare la motivazione personale e sociale ed ad attuare una selezione personalizzata sulle necessità della clinica PERCORSO DI STRUTTURA Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

9 FASE PREOPERATORIA 2 Appuntamento per intervento Istruzioni comportamentali Istruzioni operative - (brochure) CHIRURGO Accesso del paziente alla Struttura per intervento SEGRETERIA Iter preoperatorio SEGRETERIA Servizi di diagnostica lab. strum. in linea preferenziale SEGRETERIA Visita anestesiologica ANESTESISTA Consegna mod. cons. inf. inserito in brochure CHIRURGO ANESTESISTA DIAGNOSTICA GIA ESEGUITA Fase preoperatoria anestesiologica PERCORSO DI STRUTTURA Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

10 ATTO CHIRURGICO 3 FASE POSTOPERATORIA 4 DIMISSIONE5 CONTROLLI SUCCESSIVI 6CHIRURGO DECORSOPOSTOPERATORIO OKOKCHIRURGO ANESTESISTA Prolungamento soggiorno postoperatorio Ospedalizzazione OK OK PERCORSO DI STRUTTURA Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

11 Posti letto in unità di degenza ordinaria DS Monospecialistico Servizi amministrativi e assistenziali in comune non percorsi dedicati problematiche di interfaccia non qualità Modello più semplice per cominciare Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

12 non qualità DS Monospecialistico Servizi amministrativi e assistenziali in comune non percorsi dedicati problematiche di interfaccia Posti letto in unità di degenza ordinaria Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

13 Non Qualità Tempi Diminuzione customer satisfaction Aumento complicanze chirurgiche Aumento marcatori negativi Aumento dei costi Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

14 CONCLUSIONI Il modello posti letto è:il più semplice da attivare il più economico il più diffuso Però non consente :la pianificazione rispetto della programmazione ottimizzazione delle risorse umanizzazione dellassistenza Qualità Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007

15 CONCLUSIONI Qualità Modello unità integrata Modello unità autonoma Risultati Società Napoletana di Chirurgia – 17 aprile 2007


Scaricare ppt "MODELLI ORGANIZZATIVI IN DAY SURGERY P. FALCO Società Napoletana di Chirurgia 17 aprile 2007 Seconda Università degli Studi di Napoli UOC Chirurgia Generale."

Presentazioni simili


Annunci Google