La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Porrajmos La grande devastazione Lo sterminio degli zingari nei lager nazisti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Porrajmos La grande devastazione Lo sterminio degli zingari nei lager nazisti."— Transcript della presentazione:

1 Porrajmos La grande devastazione Lo sterminio degli zingari nei lager nazisti

2 Lodio verso il diverso Le persone ignoranti o psicologica- mente fragili trasformano la paura in odio e quando gliene viene data la possibilità cercano di distruggere loggetto che scatena le loro ansie. (Vittoria Calvani) Le persone ignoranti o psicologica- mente fragili trasformano la paura in odio e quando gliene viene data la possibilità cercano di distruggere loggetto che scatena le loro ansie. (Vittoria Calvani)

3 Il razzismo Il razzismo, inteso come divisione del genere umano in razze inferiori e superiori, e lidea che ai caratteri somatici e biologici di una razza corrispondano determinati caratteri spirituali e morali, nascono nellultima metà del 19° secolo, quando alcuni pseudo scienziati vollero dare un fondamento scientifico alle paure dei popoli occidentali, spaventati dal flusso imponente degli immigrati e dei profughi. Il razzismo, inteso come divisione del genere umano in razze inferiori e superiori, e lidea che ai caratteri somatici e biologici di una razza corrispondano determinati caratteri spirituali e morali, nascono nellultima metà del 19° secolo, quando alcuni pseudo scienziati vollero dare un fondamento scientifico alle paure dei popoli occidentali, spaventati dal flusso imponente degli immigrati e dei profughi.

4 Il Darwinismo sociale Il darwinismo sociale è lapplicazione alla sociologia delle scoperte fatte da Darwin nel campo della biologia, questa teoria diede fondamento teorico al razzismo. Il darwinismo sociale è lapplicazione alla sociologia delle scoperte fatte da Darwin nel campo della biologia, questa teoria diede fondamento teorico al razzismo. Il darwinismo sociale, nella sua espressione più estrema, produsse la convinzione che la società potesse essere regolata attraverso la selezione naturale, ossia attraverso il diritto di uccidere i disabili, di schiavizzare e sfruttare le risorse dei popoli del cosiddetto Terzo mondo, di sterminare i popoli considerati inferiori, solo perché culturalmente diversi. Il darwinismo sociale, nella sua espressione più estrema, produsse la convinzione che la società potesse essere regolata attraverso la selezione naturale, ossia attraverso il diritto di uccidere i disabili, di schiavizzare e sfruttare le risorse dei popoli del cosiddetto Terzo mondo, di sterminare i popoli considerati inferiori, solo perché culturalmente diversi.

5 Adolf Hitler fece si che il suo programma di governo poggiasse saldamente sul razzismo e sullaffermazione della razza ariana. Questo programma politico portò alle leggi eugenetiche e allemarginazione di tutti coloro non ritenuti meritevoli di appartenere al consesso degli ariani: ebrei, disabili, omosessuali, zingari, vagabondi, prostitute. Adolf Hitler fece si che il suo programma di governo poggiasse saldamente sul razzismo e sullaffermazione della razza ariana. Questo programma politico portò alle leggi eugenetiche e allemarginazione di tutti coloro non ritenuti meritevoli di appartenere al consesso degli ariani: ebrei, disabili, omosessuali, zingari, vagabondi, prostitute.

6 Il lager Il lager fu il micro cosmo che riproduceva al suo interno il modello di società nazista, ordinata gerarchicamente e dominata dalla razza eletta: gli ariani. Il lager fu il micro cosmo che riproduceva al suo interno il modello di società nazista, ordinata gerarchicamente e dominata dalla razza eletta: gli ariani. Nei lager, ebrei, omosessuali, zingari, dissidenti politici, sacerdoti e seguaci di Geova, ma anche delinquenti comuni, vennero contrassegnati da uno stigma, un triangolo di diverso colore che identificava immediatamente la categoria di appartenenza. Nei lager, ebrei, omosessuali, zingari, dissidenti politici, sacerdoti e seguaci di Geova, ma anche delinquenti comuni, vennero contrassegnati da uno stigma, un triangolo di diverso colore che identificava immediatamente la categoria di appartenenza.

7 Simboli di riconoscimento dei deportati nei lager nazisti

8 La Giornata della memoriaè dedicata al ricordo di chi è stato vittima innocente della follia nazista: agli ebrei, ai zingari europei sterminati nei lager, alle migliaia di disabili tedeschi vittime delleutanasia di Stato e a tutti coloro che persero la vita e la dignità nei campi di concentramento. La Giornata della memoriaè dedicata al ricordo di chi è stato vittima innocente della follia nazista: agli ebrei, ai zingari europei sterminati nei lager, alle migliaia di disabili tedeschi vittime delleutanasia di Stato e a tutti coloro che persero la vita e la dignità nei campi di concentramento.

9 Chi sono gli zingari? La storia degli zingari è una storia fatta di emarginazione e di rifiuto, una storia non codificata da testimonianze scritte ma tramandata oralmente dalla loro cultura, dai loro miti, dalle loro tradizioni, che ci narra la vita di un popolo che ha sempre vissuto ai margini della società. La storia degli zingari è una storia fatta di emarginazione e di rifiuto, una storia non codificata da testimonianze scritte ma tramandata oralmente dalla loro cultura, dai loro miti, dalle loro tradizioni, che ci narra la vita di un popolo che ha sempre vissuto ai margini della società.

10 Da dove vengono? La terra di origine degli zingari è lIndia del Nord. La terra di origine degli zingari è lIndia del Nord.

11 ROM e SINTI Rom e Sinti sono le principali etnie a cui appartengono gli zingari europei. Rom e Sinti sono le principali etnie a cui appartengono gli zingari europei.

12 Tra il V° e XI° secolo le guerre e le carestie spinsero i nomadi indiani a migrare dalle loro terre dorigine per spostarsi verso la Persia, lArmenia e il Caucaso. Tra il V° e XI° secolo le guerre e le carestie spinsero i nomadi indiani a migrare dalle loro terre dorigine per spostarsi verso la Persia, lArmenia e il Caucaso. NellXI secolo gli zingari si diffondono in tutta la Grecia. NellXI secolo gli zingari si diffondono in tutta la Grecia. Lespansione dei turchi nelle terre elleniche li induce, nel XIV sec., a migrare e a stanziarsi nellEuropa dellEst, dove ancor oggi si trovano le comunità nomadi più numerose. Lespansione dei turchi nelle terre elleniche li induce, nel XIV sec., a migrare e a stanziarsi nellEuropa dellEst, dove ancor oggi si trovano le comunità nomadi più numerose. La diaspora

13 Gli zingari nel Medioevo Allinizio del loro stanziamento in Europa gli zingari non trovarono delle comunità indigene ostili, nel Medioevo il loro stile di vita improntato al nomadismo non destava particolari sospetti, numerosi erano a quel tempo i vagabondi, i cavalieri e i pellegrini che si muovevano nelle diverse terre dEuropa. Allinizio del loro stanziamento in Europa gli zingari non trovarono delle comunità indigene ostili, nel Medioevo il loro stile di vita improntato al nomadismo non destava particolari sospetti, numerosi erano a quel tempo i vagabondi, i cavalieri e i pellegrini che si muovevano nelle diverse terre dEuropa. Gli ideali ascetico caritatevoli del primo Cristianesimo identificavano la stessa figura di Cristo nel vagabondo e nello straniero. Gli ideali ascetico caritatevoli del primo Cristianesimo identificavano la stessa figura di Cristo nel vagabondo e nello straniero. Venuti meno questi ideali la vita degli zingari diventò veramente difficile. Nel 1500 cominciarono ad affermarsi tutta una serie di pregiudizi che sono ancora attuali oggigiorno: gli zingari sono sporchi, rumorosi, immorali, indolenti, disonesti, ladri, anche di bambini. Venuti meno questi ideali la vita degli zingari diventò veramente difficile. Nel 1500 cominciarono ad affermarsi tutta una serie di pregiudizi che sono ancora attuali oggigiorno: gli zingari sono sporchi, rumorosi, immorali, indolenti, disonesti, ladri, anche di bambini.

14 Il secolo dei Lumi Nel 700 molti sovrani illuminati tentarono la politica di assimilazione. Maria Teresa dAustria e suo figlio Giuseppe cercarono di integrare la popolazione nomade al resto dellImpero austro-ungarico: venne proibito agli zingari di usare il loro nome, di parlare la loro lingua, di conservare il loro stile di vita, molti bambini sinti e rom alletà di quattro anni vennero strappati alle loro famiglie e dati in affidamento a dei contadini che dovevano allevarli come buoni cristiani. Nel 700 molti sovrani illuminati tentarono la politica di assimilazione. Maria Teresa dAustria e suo figlio Giuseppe cercarono di integrare la popolazione nomade al resto dellImpero austro-ungarico: venne proibito agli zingari di usare il loro nome, di parlare la loro lingua, di conservare il loro stile di vita, molti bambini sinti e rom alletà di quattro anni vennero strappati alle loro famiglie e dati in affidamento a dei contadini che dovevano allevarli come buoni cristiani.

15 Hitler e gli zingari Lodio e lintolleranza nei confronti degli zingari raggiunsero durante il nazismo le punte più estreme. Lodio e lintolleranza nei confronti degli zingari raggiunsero durante il nazismo le punte più estreme. Ebrei e zingari presentano delle sconcertanti similitudini: entrambi hanno vissuto in Europa senza patria, entrambi nel corso dei secoli sono stati emarginati e spesso perseguitati perché accusati delle peggiori nefandezze, entrambi sono stati vittime delle leggi razziali, varate da Hitler e Mussolini, e della pianificazione del genocidio. Ebrei e zingari presentano delle sconcertanti similitudini: entrambi hanno vissuto in Europa senza patria, entrambi nel corso dei secoli sono stati emarginati e spesso perseguitati perché accusati delle peggiori nefandezze, entrambi sono stati vittime delle leggi razziali, varate da Hitler e Mussolini, e della pianificazione del genocidio.

16 Leggi naziste contro gli zingari Nel 1936 vengono costituiti i Wohnlager, luoghi dove gli zingari erano costretti a vivere sotto il controllo della polizia. Nel 1936 vengono costituiti i Wohnlager, luoghi dove gli zingari erano costretti a vivere sotto il controllo della polizia. 1936, Olimpiadi di Berlino, tutti gli zingari tedeschi vengono schedati, rastrellati e rinchiusi nel campo di raccolta di Mahrzan. 1936, Olimpiadi di Berlino, tutti gli zingari tedeschi vengono schedati, rastrellati e rinchiusi nel campo di raccolta di Mahrzan. Tra il 37 e il 38, vengono organizzate delle sistematiche retate di zingari, prima solo i maschi adulti e successivamente donne e bambini, vengono arrestati e tradotti in carcere. Tra il 37 e il 38, vengono organizzate delle sistematiche retate di zingari, prima solo i maschi adulti e successivamente donne e bambini, vengono arrestati e tradotti in carcere.

17 Nel 1938, il Ministro degli Interni, nonché capo delle SS, Himmler, organizza personalmente la settimana dellepurazione, proponendo agli zingari che vivevano in Germania due alternative: la sterilizzazione o linternamento nei campi. Nel 1938, il Ministro degli Interni, nonché capo delle SS, Himmler, organizza personalmente la settimana dellepurazione, proponendo agli zingari che vivevano in Germania due alternative: la sterilizzazione o linternamento nei campi. Nel 39 per dar seguito al suo intento Himmler fa internare nei campi di concentramento di Buchenwald e Ravensbrueck 2000 zingari; nel 1942 tutti i rom e sinti presenti in Germania vengono schedati, ne più ne meno come viene fatto con gli ebrei tedeschi. Nel 39 per dar seguito al suo intento Himmler fa internare nei campi di concentramento di Buchenwald e Ravensbrueck 2000 zingari; nel 1942 tutti i rom e sinti presenti in Germania vengono schedati, ne più ne meno come viene fatto con gli ebrei tedeschi.

18 Gli scienziati tedeschi Creazione dellIstituto di igiene razziale e biologia etnica: ricerca dellorigine degli zingari. Creazione dellIstituto di igiene razziale e biologia etnica: ricerca dellorigine degli zingari. Hans Globe afferma che gli ebrei e gli zingari non hanno sangue europeo poiché entrambi i popoli sono asiatici. Hans Globe afferma che gli ebrei e gli zingari non hanno sangue europeo poiché entrambi i popoli sono asiatici. Il dott. Korbe nel suo libro Volk und Staat ( Popolo e Stato) afferma che sia ebrei che zingari essendo di origine asiatica poco hanno da spartire con il puro sangue nordico dei germani. Il dott. Korbe nel suo libro Volk und Staat ( Popolo e Stato) afferma che sia ebrei che zingari essendo di origine asiatica poco hanno da spartire con il puro sangue nordico dei germani. Eva Justin scrive nella sua tesi di laurea: gli zingari manifestano, fin dalla più tenera età un impulso pericoloso, il nomadismo, che determina il loro deprecabile comportamento ……. I gitani tedeschi sono un gruppo razziale ibrido, inutile per la Germania, il cui solo destino può essere leliminazione. Eva Justin scrive nella sua tesi di laurea: gli zingari manifestano, fin dalla più tenera età un impulso pericoloso, il nomadismo, che determina il loro deprecabile comportamento ……. I gitani tedeschi sono un gruppo razziale ibrido, inutile per la Germania, il cui solo destino può essere leliminazione.

19 Il genocidio La Seconda Guerra Mondiale da ad Hitler loccasione che da molto attendeva: pianificare ed attuare lo sterminio degli ebrei e degli zingari. La Seconda Guerra Mondiale da ad Hitler loccasione che da molto attendeva: pianificare ed attuare lo sterminio degli ebrei e degli zingari. Dachau, Ravensbruck, Mauthausen, Buchenwald, Jagala, Treblinka, Auschwitz-Birchenau sono i lager dove ebrei, zingari rom e sinti vengono internati e uccisi. Dachau, Ravensbruck, Mauthausen, Buchenwald, Jagala, Treblinka, Auschwitz-Birchenau sono i lager dove ebrei, zingari rom e sinti vengono internati e uccisi. Nel febbraio del 1942 il primo convoglio di deportati zingari giunge a Auschwtz –Birkenau, condividono lo stesso drammatico destino degli ebrei: lo sterminio. Nel febbraio del 1942 il primo convoglio di deportati zingari giunge a Auschwtz –Birkenau, condividono lo stesso drammatico destino degli ebrei: lo sterminio.

20 Il dottor Mengele Ebrei e Zingari diventano le cavie del famigerato dottor Mengele Ebrei e Zingari diventano le cavie del famigerato dottor Mengele Il medico nazista conduce sugli zingari orrendi esperimenti: verifica della resistenza al freddo del corpo umano, esperimenti sul paludismo, inoculazione del tifo, steriliz- zazione tramite iniezioni di formaldeide iniettate nella vagina, ricerche sul noma, un terribile tumore della pelle causato dalla denutrizione, ricerche sul nanismo, inocu- lazione di sostanze coloranti per la creazione degli occhi etero cromatici, ricerche sui gemelli, che spesso vengono uccisi con una iniezione intracardiaca per poterli sezionare ed analizzarne gli organi interni. Il medico nazista conduce sugli zingari orrendi esperimenti: verifica della resistenza al freddo del corpo umano, esperimenti sul paludismo, inoculazione del tifo, steriliz- zazione tramite iniezioni di formaldeide iniettate nella vagina, ricerche sul noma, un terribile tumore della pelle causato dalla denutrizione, ricerche sul nanismo, inocu- lazione di sostanze coloranti per la creazione degli occhi etero cromatici, ricerche sui gemelli, che spesso vengono uccisi con una iniezione intracardiaca per poterli sezionare ed analizzarne gli organi interni.

21 Le cavie di Mengele

22 Le persecuzioni in Italia Anche in Italia come in Germania viene sollevata la questione degli zingari. Anche in Italia come in Germania viene sollevata la questione degli zingari. In epoca fascista nel nostro Paese erano presenti allincirca nomadi, anche Mussolini, come Hitler, si avvalse degli scienziati e dei medici italiani per trovare delle motivazioni scientifiche che giustificassero la presunta inferiorità di questo popolo. In epoca fascista nel nostro Paese erano presenti allincirca nomadi, anche Mussolini, come Hitler, si avvalse degli scienziati e dei medici italiani per trovare delle motivazioni scientifiche che giustificassero la presunta inferiorità di questo popolo. Nel 1938 vengono varate in Italia le leggi razziali, iniziano i primi rastrellamenti degli zingari, molti vengono espulsi, altri vengono deportati nelle zone più disagiate dItalia: Calabria e Sardegna. Nel 1938 vengono varate in Italia le leggi razziali, iniziano i primi rastrellamenti degli zingari, molti vengono espulsi, altri vengono deportati nelle zone più disagiate dItalia: Calabria e Sardegna. Nella nostra isola gli zingari vengono inviati a Perdasdefogu. Nella nostra isola gli zingari vengono inviati a Perdasdefogu. Ancora oggi la popolazione anziana di Perdasdefogu ricorda la loro presenza nel paese. Ancora oggi la popolazione anziana di Perdasdefogu ricorda la loro presenza nel paese.

23 L11 settembre 1940 il capo della polizia, Arturo Bocchini, emana i primi decreti di internamento che vengono inviati a tutti i prefetti dItalia. L11 settembre 1940 il capo della polizia, Arturo Bocchini, emana i primi decreti di internamento che vengono inviati a tutti i prefetti dItalia. Nei campi di concentramento italiani le condizioni di vita sono assolutamente disumane, intere famiglie di nomadi vi sono internate fino al settembre del 1943; dopo questa data molti fuggono, altri si uniscono alle formazioni partigiane e lottano per riportare in Italia libertà e democrazia. Nei campi di concentramento italiani le condizioni di vita sono assolutamente disumane, intere famiglie di nomadi vi sono internate fino al settembre del 1943; dopo questa data molti fuggono, altri si uniscono alle formazioni partigiane e lottano per riportare in Italia libertà e democrazia. Combatterono accanto ai partigiani italiani : Walter e Giuseppe Catter, Rubino Bonora, Giuseppe Levakovich e Amilcare Debar, staffetta partigiana divenuto alla fine della Seconda Guerra Mondiale rappresentante degli zingari presso le Nazioni Unite. Combatterono accanto ai partigiani italiani : Walter e Giuseppe Catter, Rubino Bonora, Giuseppe Levakovich e Amilcare Debar, staffetta partigiana divenuto alla fine della Seconda Guerra Mondiale rappresentante degli zingari presso le Nazioni Unite. Si stima che dei Zingari internati nei campi di concentramento in Italia ne perirono circa un migliaio Si stima che dei Zingari internati nei campi di concentramento in Italia ne perirono circa un migliaio

24 (Olocausto dimenticato) (Olocausto dimenticato) Silenzio, desolazione, oscura notte Il cielo è cupo, pesante di silenzio! aleggia nellaria la nenia della morte Da queste pietre, grigie pietre da ogni rovina, dalle cornici infrante, esala disperazione di sangue e lacrime. Il mio spirito simpiglia nel filo spinato E la mia anima saggrappa alle sbarre, prigioniera in casa nemica! Chi sono? Nessuno! Tu chi sei? Nessuno! Voi Sinti chi siete? Nessuno! Solo ombre, nebbia! Nebbia che per abitudine è rimasta Prigioniera della più grande infamia Della storia delluomo! Silenzio, desolazione, oscura notte Il cielo è cupo, pesante di silenzio! aleggia nellaria la nenia della morte Da queste pietre, grigie pietre da ogni rovina, dalle cornici infrante, esala disperazione di sangue e lacrime. Il mio spirito simpiglia nel filo spinato E la mia anima saggrappa alle sbarre, prigioniera in casa nemica! Chi sono? Nessuno! Tu chi sei? Nessuno! Voi Sinti chi siete? Nessuno! Solo ombre, nebbia! Nebbia che per abitudine è rimasta Prigioniera della più grande infamia Della storia delluomo! Bistardi Laida

25 Ricerca della classe V° C Ristorazione Docente referente: Prof.ssa Susanna Loche


Scaricare ppt "Porrajmos La grande devastazione Lo sterminio degli zingari nei lager nazisti."

Presentazioni simili


Annunci Google