La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Luca 4,16-30 Gesù a Nazaret: linizio programmatico della sua missione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Luca 4,16-30 Gesù a Nazaret: linizio programmatico della sua missione."— Transcript della presentazione:

1 Luca 4,16-30 Gesù a Nazaret: linizio programmatico della sua missione

2 Luca 4, Si recò a Nazaret, dove era stato allevato; ed entrò, secondo il suo solito, di sabato nella sinagoga e si alzò a leggere. 17 Gli fu dato il rotolo del profeta Isaia; apertolo trovò il passo dove era scritto: 18 Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con lunzione, e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi, 19 e predicare un anno di grazia del Signore.

3 20 Poi arrotolò il volume, lo consegnò allinserviente e sedette. Gli occhi di tutti nella sinagoga stavano fissi sopra di lui. 21 Allora cominciò a dire: Oggi si è adempiuta questa Scrittura che voi avete udita con i vostri orecchi. 22 Tutti gli rendevano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca e dicevano: Non è il figlio di Giuseppe?. 23 Ma egli rispose: Di certo voi mi citerete il proverbio: Medico, cura te stesso. Quanto abbiamo udito che accadde a Cafarnao, fallo anche qui, nella tua patria!. 24 Poi aggiunse: Nessun profeta è bene accetto in patria.

4 25 Vi dico anche: c erano molte vedove in Israele al tempo di Elia, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; 26 ma a nessuna di esse fu mandato Elia, se non a una vedova in Sarepta di Sifone. 27 C erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo, ma nessuno di loro fu risanato se non Naaman, il Siro. 28 All udire queste cose, tutti nella sinagoga furono pieni di sdegno; 29 si levarono, lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte sul quale la loro città era situata, per gettarlo giù dal precipizio. 30 Ma egli, passando in mezzo a loro, se ne andò.

5 Preparazione e Contesto Giovanni Battista: Conversione Preparate la via del Signore

6 Battesimo di Gesù Scese uno Spirito,…, e vi fu una voce dal cielo: Tu sei il mio figlio prediletto, in te mi sono compiaciuto

7 Tentazioni di Gesù nel deserto Gesù, pieno di Spirito Santo fu condotto dallo Spirito nel deserto La tentazione del diavolo: Se tu sei il Figlio di Dio

8 Contesto: inizio della predicazione Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito Santo e la sua fama si diffuse in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe e tutti ne facevano grandi lodi Lc 4,14-15 Poi discese a Cafarnao, e al sabato ammaestrava la gente. Rimanevano colpiti dal suo insegnamento, perché parlava con autorità. Luca 4,31-32

9 Domande fondamentali Chi è Gesù quale è la sua missione? A chi è destinata la Sua missione?

10 Struttura del passo 4,16: introduzione: dove, quando I. 4,16b-22: lettura di Isaia o4,16b-17: preparazione alla lettura 4,18-19: lettura di Isaia o4,20: conclusione della lettura e attesa II. 4,23-30: parole di Gesù 4,21: Risposta e Attualizzazione di Gesù 4,22: prima reazione: meraviglia 4,23-24: risposta di Gesù -23 applicazione proverbiale: medico -24: detto: profeta : commento e compimento nellAT Elia ed Eliseo 4,28-29: seconda reazione: rifiuto 4,30: conclusione: Gesù va via

11 Introduzione e conclusione –Introduzione: Si recò a Nazaret, dove era stato allevato; ed entrò, secondo il suo solito, di sabato nella sinagoga –Conclusione: Ma egli, passando in mezzo a loro, se ne andò.

12 Gesù si recò a Nazareth Nazareth: è il punto di partenza dellattività pubblica di Gesù Verbi di movimento: --V--Venne --E--Entrò --S--Si alzò Dio viene alla ricerca delluomo

13 Introduzione Personaggi: Gesù (da solo, senza discepoli) e abitanti di Nazareth Dove: –Nazareth di Galilea: patria di Gesù –Galilea: regione quasi pagana –Sinagoga: la sinagoga aveva uno schema di lettura triennale Quando: –Di solito: lettura –Sabato: compimento della creazione e salvezza

14 LETTURA di Gesù e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaia; apertolo trovò il passo Dove era scritto - prende parte alla preghiera del suo popolo Poi arrotolò il volume, lo consegnò all inserviente e sedette.

15 Lettura di Isaia 61 Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l unzione, e mi ha mandato per annunziareai poveri un lieto messaggio, per proclamareai prigionieri la liberazione eai ciechi la vista; per rimettere in libertàgli oppressi, e predicareun anno di grazia del Signore.

16 Testo di Isaia Contesto: esilio Vocazione e missione del profeta: Spirito di Dio (nuova alleanza) Chiamata non per sé, ma per il popolo Situazione del popolo: Poveri Oppressi ciechi prigionieri

17 Vocazione di Gesù da Dio Lo Spirito del Signore è sopra di me: –È–È lo Spirito del Signore- Dio Padre –G–Gesù è unto dallo Spirito Santo dal Battesimo –A–Accompagnerà Gesù –L–Lo stesso Spirito della Pentecoste Per questo mi ha consacrato con lunzione –S–Soggetto è Dio Padre –c–costituzione Agli uomini E mi ha mandato (apostello) –S–Stesso verbo per gli apostoli e la chiesa

18 Fine e Programma della missione di Gesù 1 1. per annunziare un lieto messaggio ai poveri 2. per proclamare la liberazione ai prigionieri e la vista ai ciechi 3. per rimettere in libertà gli oppressi 4. e predicare un anno di grazia del Signore

19 Verbi della missione Annunciare (euanghelizesthai): incarico principale: Parola Stesso verbo per gli apostoli (stesso luogo) Proclamare Anche per gli apostoli Con la bocca Rimettere in libertà: il popolo è schiavo Predicare: con la Parola

20 Contenuto del messaggio Lieto messaggio: vangelo Liberazione: libertà di tutto luomo e di tutti gli uomini Vista: sono ciechi Un anno di grazia- liberazione: Giubileo: ciascuno riacquista la libertà perduta Non però restituzione della terra Ma anno di Grazia del Signore: salvezza di Dio donata da Gesù Cristo, tempo di grazia

21 Attesa Gli occhi di tutti nella sinagoga stavano fissi sopra di lui.

22 OGGI: compimento Semeron: sempre con un evento di salvezza In bocca a Gesù Qui collegato con ladempimento della Parola: evento salvifico Si è adempiuta: passivo divino Solo qui Questa Scrittura: questo passo, solo qui Nei vostri orecchi: ascoltare

23 Stile di Gesù: lectio divina Lettura della Parola Spirito Commento Attualizzazione

24 Prima reazione Tutti gli rendevano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca e dicevano: Non è il figlio di Giuseppe? - - tutti: reazione comune --V--Verbi allimperfetto: durata --A--Attestare- dare testimonianza: consenso iniziale --M--Meraviglia per le parole di grazia : annuncio di salvezza di Gesù, carattere straordinario dell intervento di Gesù --M--Ma Gesù è figlio di Giuseppe

25 Rapporto tra Gesù e la sua patria Ma egli rispose: Di certo voi mi citerete il proverbio: Medico, cura te stesso. Quanto abbiamo udito che accadde a Cafarnao, fallo anche qui, nella tua patria! ,23: anticipa una pretesa dei suoi compaesani, pretesa delle opere --S--Solo annuncio

26 Profeta Vi dico anche: cerano molte vedove in Israele al tempo di Elia, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elia, se non a una vedova in Sarepta di Sifone. Cerano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo, ma nessuno di loro fu risanato se non Naaman, il Siro. 4,24-27 Proverbio Contrasto con i suoi compaesani Esempi di Elia ed Eliseo fu mandato, fu risanato: passivi divini Lattività profetica non è ristretta al proprio popolo

27 Seconda reazione: rifiuto Alludire queste cose, Tutti nella sinagoga furono pieni di sdegno; Si levarono, lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte sul quale la loro città era situata, per gettarlo giù dal precipizio. Reazione collettiva Verbi allaoristo- passato Rifiuto violento: cacciare fuori, uccidere (anche gli apostoli)

28 Conclusione Gesù non ha bisogno di pretesa umana, ma è mandato da Dio lorizzonte della sua missione va oltre la sua patria, non esclude i pagani camminava : continua a camminare

29 Luca 4,16-30 Confronto con i Sinottici Luca inserisce allinizio lepisodio di Nazaret: Perché ha anticipato? Stile missionario di Gesù: prima nella sinagoga Così anche i suoi discepoli, Paolo

30 Attualizzazioni uAuAccoglienza della missione di Gesù uLuLa mia immagine di Gesù uCuContinuità con lopera di Gesù: –S–Stessi verbi –s–stesso programma –s–stesso percorso di rifiuto tgtgli Apostoli - la chiesa


Scaricare ppt "Luca 4,16-30 Gesù a Nazaret: linizio programmatico della sua missione."

Presentazioni simili


Annunci Google