La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola Secondaria di 1° grado Marco Polo Fabriano Noi figli di una sana e robusta…….. COSTITUZIONE realizzato dalla Classe 2C A.S. 2009/2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola Secondaria di 1° grado Marco Polo Fabriano Noi figli di una sana e robusta…….. COSTITUZIONE realizzato dalla Classe 2C A.S. 2009/2010."— Transcript della presentazione:

1 Scuola Secondaria di 1° grado Marco Polo Fabriano Noi figli di una sana e robusta…….. COSTITUZIONE realizzato dalla Classe 2C A.S. 2009/2010

2 Allinizio del corrente anno scolastico mi sono posta la domanda: I miei alunni di seconda, cosa sanno della Costituzione Italiana? Dopo unindagine in classe, la risposta è stata: Poco, molto poco. Perciò ho proposto ai ragazzi una ricerca per approfondire il concetto Costituzione, e capire quali sono i bisogni,le vicende, gli avvenimenti che stanno alla base di tale Documento. Ma come impostare tale ricerca? Dopo varie ipotesi,è stato scelto, il percorso più semplice cioè quello di ripercorrere il cammino delluomo dalla sua origine ai giorni nostri, sotto laspetto normativo, con una particolare attenzione alle vicende storiche Italiane che hanno portato alla stesura della Nostra Costituzione e alla sua applicazione nel corso degli anni. Tutto il percorso è stato, quindi, diviso in due parti: 1.Storico- cronologico 2.Analitico- riflessivo sulla Costituzione Italiana A questo punto mi auguro che i ragazzi abbiano, in qualche modo, ricevuto degli stimoli positivi per vivere in questa società in modo più consapevole e nel rispetto dei DIRITTI E DOVERI. Buona riflessione Buona riflessione Prof.ssa Francesca Costantini Prof.ssa Francesca Costantini Allinizio del corrente anno scolastico mi sono posta la domanda: I miei alunni di seconda, cosa sanno della Costituzione Italiana? Dopo unindagine in classe, la risposta è stata: Poco, molto poco. Perciò ho proposto ai ragazzi una ricerca per approfondire il concetto Costituzione, e capire quali sono i bisogni,le vicende, gli avvenimenti che stanno alla base di tale Documento. Ma come impostare tale ricerca? Dopo varie ipotesi,è stato scelto, il percorso più semplice cioè quello di ripercorrere il cammino delluomo dalla sua origine ai giorni nostri, sotto laspetto normativo, con una particolare attenzione alle vicende storiche Italiane che hanno portato alla stesura della Nostra Costituzione e alla sua applicazione nel corso degli anni. Tutto il percorso è stato, quindi, diviso in due parti: 1.Storico- cronologico 2.Analitico- riflessivo sulla Costituzione Italiana A questo punto mi auguro che i ragazzi abbiano, in qualche modo, ricevuto degli stimoli positivi per vivere in questa società in modo più consapevole e nel rispetto dei DIRITTI E DOVERI. Buona riflessione Buona riflessione Prof.ssa Francesca Costantini Prof.ssa Francesca Costantini

3 PREMESSA La Costituzione non è un arido documento materiale, ma un grande progetto ideale e civile La Costituzione non è un arido documento materiale, ma un grande progetto ideale e civile Piero Calamandrei Piero Calamandrei Con queste parole, noi giovanissimi adolescenti, ripercorriamo, sinteticamente, il cammino dell uomo alla scoperta di REGOLE e VALORI, senza i quali la vita sarebbe un eterno caos. Noi ci auspichiamo di vivere in un mondo di PACE

4 ETA ANTICA Partiamo subito dalle prime forme di COSTITUZIONE comparse nellantichità …

5 Grecia (VII sec. a.C.) Clistene e Pericle, ad Atene, danno vita alle prime riforme legislative in senso sociale ed egualitario. Il popolo vota liberamente i propri rappresentanti in seno agli organi centrali di governo ogni cittadino puo eleggere ed essere eletto alle cariche pubbliche. Nasce il regime DEMOCRATICO POPOLARE

6 Roma Roma è una delle civiltà più organizzate e nel corso della sua storia di supremazia e ampliamento territoriale sperimenta varie forme di governo …

7 REPUBBLICA DEMOCRATICA REPUBBLICA DEMOCRATICA

8 Nonostante alcune forme democratiche alcune forme democratiche i cittadini greci e romani i cittadini greci e romani non hanno mai avuto un vero vero riconoscimento dei loro diritti in quanto in quantouomini

9 Magna Charta Libertatum Nel 1215 Re Giovanni I dInghilterra (detto Giovanni Senzaterra) concede, costretto da una rivolta delle forze feudali e urbane coalizzate, la Magna Charta Libertatum (Grande Carta delle libertà)…

10 Con essa simpegna a: non imporre tasse senza il consenso dellassemblea dei nobili non imporre tasse senza il consenso dellassemblea dei nobili non condannare nessun nobile senza aver sostenuto prima un regolare processo. non condannare nessun nobile senza aver sostenuto prima un regolare processo. e altro ancora … limitare il potere del sovrano. e altro ancora … limitare il potere del sovrano.

11 Le Costituzioni di Melfi Le Costituzioni di Melfi sono una serie di leggi promulgate nel 1231 dall'imperatore Federico II, per regolare la convivenza civile nel Regno di Sicilia formato da: italiani, greci, arabi, normanni. Le Costituzioni, devono essere rispettate da tutti: ricchi e poveri, nobili e prelati, cristiani,ebrei, Musulmani … La Giustizia è amministrata solo da Tribunali composti da Magistrati scelti dal Re. I delitti di sangue sono puniti con la morte, sia che il colpevole sia nobile o plebeo.

12 Il ritorno dellAssolutismo (XV secolo) Allinizio del 1400 il regime feudale, in tutta Europa, inizia a sgretolarsi e si consolida lo Stato Assoluto. I sudditi devono obbedienza totale al sovrano, perché il Re rappresenta, il potere divino e considera proprietà personale, territorio e popolo.

13 ETA MODERNA Tra il 1500 e il 1600 in Europa si affermano principalmente tre grandi Monarchie Assolute: Francia – Spagna – Inghilterra. LItalia, divisa in una miriade di staterelli, è contesa sia da Spagna sia da Francia. Ognuno di loro ha,però, uno sviluppo diverso nella propria stabilità interna.

14 Francia, Spagna e Inghilterra FRANCIA:essa rafforza la sua Monarchia limitando le libertà del popolo, con il RE SOLE. FRANCIA:essa rafforza la sua Monarchia limitando le libertà del popolo, con il RE SOLE. SPAGNA: essa entrò in crisi per lesaurimento delle ricchezze provenienti dallAmerica. SPAGNA: essa entrò in crisi per lesaurimento delle ricchezze provenienti dallAmerica. INGHILTERRA: nel 1628, il Parlamento, guidato da Oliver Cromwell, si ribella al Re a cui chiede il rispetto dei diritti relativi all imposizione di tasse senza la sua approvazione. Cromwell dà luogo alla Repubblica. Cromwell dà luogo alla Repubblica.

15 LILLUMINISMO "La nostra epoca ama anzitutto chiamarsi l'epoca della filosofia. Difatti, quando si studi senza pregiudizi lo stato presente della nostra conoscenza, non si può negare che la filosofia abbia fatto tra noi progressi notevoli...Dai principi della scienza ai fondamenti della religione rivelata, dai problemi della metafisica a quelli del gusto, dalla musica alla morale, dalle controversie teologiche alle questioni dell'economia e del commercio, dalla politica al diritto dei popoli e alla giurisprudenza civile, tutto fu discusso, analizzato, agitato. Una luce nuova che si stese su molti argomenti, nuove oscurità che ne derivavano, furono il frutto di quel generale fermento degli spiriti: così come l'effetto dell'alta e della bassa marea consiste nel portare a riva parecchie cose nuove e nello staccarne delle altre." (J. d'Alembert) "La nostra epoca ama anzitutto chiamarsi l'epoca della filosofia. Difatti, quando si studi senza pregiudizi lo stato presente della nostra conoscenza, non si può negare che la filosofia abbia fatto tra noi progressi notevoli...Dai principi della scienza ai fondamenti della religione rivelata, dai problemi della metafisica a quelli del gusto, dalla musica alla morale, dalle controversie teologiche alle questioni dell'economia e del commercio, dalla politica al diritto dei popoli e alla giurisprudenza civile, tutto fu discusso, analizzato, agitato. Una luce nuova che si stese su molti argomenti, nuove oscurità che ne derivavano, furono il frutto di quel generale fermento degli spiriti: così come l'effetto dell'alta e della bassa marea consiste nel portare a riva parecchie cose nuove e nello staccarne delle altre." (J. d'Alembert)

16 ETA CONTEMPORANEA (XIX secolo) Con la Rivoluzione Americana e la grande Rivoluzione Francese, ispiratesi ambedue alle idee illuministiche, lo Stato Assoluto è costretto ad arrendersi ai princìpi di… Uguaglianza Libertà

17 Inizia ad aver vita un ORDINAMENTO PARLAMENTARE che dà la possibilità anche ai borghesi di partecipare al potere. I monarchi iniziano a concedere Costituzioni e, così, lo Stato daassoluto diventa STATO COSTITUZIONALE con la divisione dei poteri: Legislativo – Esecutivo - Giudiziario. Il panorama italiano (XIX secolo) Durante il periodo Risorgimentale si combatte per avere unItalia libera e indipendente dallAustria, ma sono in molti, soprattutto intellettuali, a volere anche uno Stato unitario. Diversi sono i modi per raggiungere tale obiettivo.

18 LUnità dItalia Il 17 marzo 1861 il nuovo Parlamento Italiano proclama il Regno dItalia con capitale Torino Lo Statuto Albertino diventa la Carta Costituzionale ufficiale. Il 17 marzo 1861 il nuovo Parlamento Italiano proclama il Regno dItalia con capitale Torino Lo Statuto Albertino diventa la Carta Costituzionale ufficiale.

19

20 Garanzie e Limiti dello Statuto Albertino Garanzie Libertà individuale Libertà individuale Uguaglianza di fronte alla legge Uguaglianza di fronte alla legge Diritto di riunirsi pacificamente e senza armi Diritto di riunirsi pacificamente e senza armi Ecc … Ecc … Limiti Flessibilità cioè può essere modificato con una semplice legge ordinaria (tale mezzo venne utilizzato per ridurre o privare i cittadini di alcuni diritti) Flessibilità cioè può essere modificato con una semplice legge ordinaria (tale mezzo venne utilizzato per ridurre o privare i cittadini di alcuni diritti) I tre poteri fondamentali: legislativo, esecutivo, giudiziario sono gestiti dal Sovrano, per cui il Parlamento è poco rappresentativo della volontà popolare. I tre poteri fondamentali: legislativo, esecutivo, giudiziario sono gestiti dal Sovrano, per cui il Parlamento è poco rappresentativo della volontà popolare. Ecc … Ecc …

21 Il Regno dItalia ( ) Si è formata lItalia. Ora bisogna fare gli italiani! Mancano ancora alcuni territori che si ottengono … nel 1871 quando la Capitale viene trasferita a Roma. Da questo momento si alterneranno Destra e Sinistra per fronteggiare emergenze e bisogni.

22 In tutta Europa tra il 1914 e il 1918 si vive un clima di Morte Distruzione

23 Nonostante la vittoria (mutilata), la situazione italiana è drammatica… Le industrie faticano a riconvertirsi ad una economia di pace LItalia del dopoguerra Aumentano i prezzi e la disoccupazione dilaga Operai e contadini protestano per rivendicare i più elementari diritti.

24 il Movimento fascista, guidato da Mussolini, e sostenuto da industriali e proprietari terrieri del nord. In questo clima si formano: Il Partito Popolare Italiano fondato da Luigi Sturzo Il Partito Comunista ispiratosi alle idee utopistiche di Marx Nascono

25 Il 28 ottobre 1922 avviene la marcia su Roma. Mussolini riceve lincarico, dal Re, di formare il Governo. Inizia lepoca fascista Verso il Fascismo

26 Il Ventennio Fascista ( ) Lo Statuto Albertino viene modificato attraverso le leggi ordinarie e così da una Monarchia Costituzionale si passa ad una Dittatura con a capo Mussolini che: - Costituisce una forza armata personale - Vara una nuova legge elettorale - Indice nuove elezioni e ottiene il 60% dei voti usando violenze e intimidazioni

27 Vieta la libertà di: stampa, riunione, associazione e fa largo uso dellarresto e dellinvio allesilio e al confino limitando così anche la libertà personale

28 La Resistenza Italiana Molti antifascisti costituiscono i Comitati di Liberazione Nazionale (CLN) per organizzare la guerra partigiana… Che si combatte tra le montagne, soprattutto dagli uomini e sostenuti dalle donne che portano loro viveri, vestiti e dispacci, rischiando continuamente d essere scoperte dai nazi-fascisti e sottoposte a torture, violenza, uccisioni.

29

30 Dopo un anno e mezzo di guerra civile e tanto sangue versato, Mussolini viene catturato a Dongo, i partigiani proclamano la liberazione dellItalia dal Fascismo e dal Nazismo È il 25 Aprile 1945

31 Ancora … Calamandrei Dietro ad ogni articolo della Costituzione, o giovani, voi dovete vedere giovani come voi che hanno dato la vita perché la libertà e la giustizia potessero essere scritte su questa carta

32 Repubblica o Monarchia? Vittorio Emanuele III abdica a favore del figlio Umberto II.

33 Repubblica o Monarchia? Il popolo italiano va alle elezioni per due precisi motivi: Scegliere attraverso un Referendum la forma di governo: Repubblica o Monarchia

34 Repubblica o Monarchia? Eleggere lAssemblea Costituente per scrivere la costituzione.

35 Costituzioni a Confronto STATUTO ALBERTINO - Costituzione concessa dal Re ai sudditi - Costituzione flessibile poiché le sue norme potevano essere modificate con legge ordinaria COSTITUZIONE ITALIANA - Costituzione votata, cioè derivata dallattività di un organo rappresentativo della volontà popolare (Assemblea Costituente) - Costituzione rigida, in quanto modificabile soltanto attraverso lemanazione di una legge costituzionale.

36 ANALISI DELLA COSTITUZIONE ITALIANA 1 GENNAIO 1948 ENTRA IN VIGORE LA COSTITUZIONE ITALIANA (Comprende 139 articoli e 18 disposizioni transitorie e finali) E composta da: PRINCIPI FONDAMENTALI PRINCIPI FONDAMENTALI Prima parte: DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI Prima parte: DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI Seconda parte: ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA Seconda parte: ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA

37 Principi Fondamentali di … DEMOCRAZIA Trovano attuazione in una serie di norme costituzionali quali: - libere elezioni - pluralità di partiti - suffragio universale - uguaglianza dei cittadini - rispetto di ogni opinione - ecc. ecc. Es.: Art. 1 LItalia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro.La sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della costituzione LIBERTA Sono presenti in molte disposizioni che fissano chiaramente il riconoscimento dei diritti. Es.: Art. 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili delluomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità,e richiede ladempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. UGUAGLIANZA Questo principio è solennemente fissato dall Art. 3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua,di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. E compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e luguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana …

38 (prima parte) DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI

39 PARTE PRIMA DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI RAPPORTI CIVILI I più importanti diritti civili, o diritti di libertà, sono enunciati in alcuni articoli, nei modi previsti dalla legge. Art … 13 La libertà personale è inviolabile. Non è ammessa forma alcuna di detenzione, ispezione personale …,se non nei soli casi e modi previsti dalla legge …

40 Art. 19 Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata … Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata …

41 PARTE PRIMA DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI RAPPORTI ETICO-SOCIALI Questi diritti riguardano la: famiglia, salute, istruzione. In particolare essi recitano: Art. 30 Art. 30 E dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori del matrimonio … figli, anche se nati fuori del matrimonio …

42 Art. 32 La Repubblica tutela la salute come Fondamentale diritto dellindividuo e interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti…

43 Art. 34 Art. 34 La scuola è aperta a tutti. La scuola è aperta a tutti. Listruzione inferiore, impartita per almeno otto anni,è obbligatoria e gratuita. I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi … Listruzione inferiore, impartita per almeno otto anni,è obbligatoria e gratuita. I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi …

44 PARTE PRIMA DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI RAPPORTI ECONOMICI La Costituzione prevede delle regole riguardanti: orario di lavoro, retribuzione minima, ferie, tutela del lavoro minorile, assicurazioni per infortuni, malattie, vecchiaia, associazione sindacale, ecc.

45 Art. 37 … La Repubblica tutela il lavoro dei minori con speciali norme e garantisce ad essi, a parità di lavoro, il diritto alla parità di retribuzione

46 Art. 38 Art. 38 Ogni cittadino inabile al lavoro e sprovvisto dei mezzi necessari per vivere ha diritto al mantenimento e allassistenza sociale …

47 Art. 51 Art. 51 Tutti i cittadini delluno e dellaltro sesso possono accedere agli uffici pubblici e alle cariche elettive in condizioni di eguaglianza …

48 PARTE PRIMA DIRITTI E DOVERI DEI CITTADINI DOVERI DEL CITTADINO Come abbiamo appena visto, ad ogni cittadino spettano dei diritti, ma è naturale che abbia anche dei doveri da assolvere, verso lo Stato. Come abbiamo appena visto, ad ogni cittadino spettano dei diritti, ma è naturale che abbia anche dei doveri da assolvere, verso lo Stato. Tra i principali ricordiamo: Tra i principali ricordiamo: Art. 52 La difesa della Patria è sacro dovere del cittadino. Il servizio militare è obbligatorio nei limiti e nei modi stabiliti dalla legge …

49 Art. 54 Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le Leggi …

50 (seconda parte) ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA

51

52 PARTE SECONDA ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA IL PARLAMENTO (funzione legislativa) CAMERA DEI DEPUTATI Art. 56 La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto. La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto. Sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che nel giorno delle elezioni hanno compiuto i venticinque anni di età. Sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che nel giorno delle elezioni hanno compiuto i venticinque anni di età. Il numero dei deputati è di 630, 12 dei quali eletti nella circoscrizione Estero. Il numero dei deputati è di 630, 12 dei quali eletti nella circoscrizione Estero. SENATO DELLA REPUBBLICA Art. 58 I senatori sono eletti a suffragio universale e diretto… I senatori sono eletti a suffragio universale e diretto… Sono eleggibili a senatori gli elettori che hanno compiuto il quarantesimo anno. Sono eleggibili a senatori gli elettori che hanno compiuto il quarantesimo anno. Art. 57 Il numero dei senatori elettivi è di 315, 6 dei quali eletti nella circoscrizione Estero … Il numero dei senatori elettivi è di 315, 6 dei quali eletti nella circoscrizione Estero …

53 PARTE SECONDA ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Art. 83 Il Presidente della Repubblica è eletto dal Parlamento in seduta comune dei suoi membri … Il Presidente della Repubblica è eletto dal Parlamento in seduta comune dei suoi membri … L'elezione del Presidente della Repubblica ha luogo per scrutinio segreto a maggioranza di due terzi dell'assemblea. Dopo il terzo scrutinio è sufficiente la maggioranza assoluta. L'elezione del Presidente della Repubblica ha luogo per scrutinio segreto a maggioranza di due terzi dell'assemblea. Dopo il terzo scrutinio è sufficiente la maggioranza assoluta.

54 Art. 84 Può essere eletto Presidente della Repubblica ogni cittadino che abbia compiuto cinquanta anni detà e goda dei diritti civili e politici …

55 Art. 87 Il Presidente della Repubblica è il capo dello Stato e rappresenta lunità Nazionale …

56 PARTE SECONDA ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA IL GOVERNO (potere esecutivo) Art. 92 Il Governo della Repubblica è composto del Presidente del Consiglio e dei ministri, che costituiscono insieme il Consiglio dei ministri …

57 Art. 94 Il Governo deve avere la fiducia delle due Camere. Ciascuna Camera accorda o revoca la fiducia mediante mozione motivata e votata per appello nominale …

58 Art. 95 Il Presidente del Consiglio dei ministri dirige la politica generale del Governo e ne è responsabile. Mantiene lunità dindirizzo politico e amministrativo, promuovendo e coordinando lattività dei ministri …

59 PARTE SECONDA ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA LA MAGISTRATURA (potere giudiziario) La magistratura esercita il terzo potere costituzionale cioè quello GIUDIZIARIO. Esso consiste, in generale, nel: 1.far rispettare le leggi 2.punire chi le trasgredisce 3. garantire a tutti i cittadini la sicurezza dei loro diritti. Art. 101 La giustizia è amministrata in nome del popolo. I giudici sono soggetti soltanto alla legge La giustizia è amministrata in nome del popolo. I giudici sono soggetti soltanto alla legge

60 PARTE SECONDA ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA LE REGIONI, LE PROVINCIE, I COMUNI La Repubblica Italiana è divisa in Regioni, Province e Comuni, così come stabilito dallarticolo 114. Le Regioni sono enti autonomi con propri poteri e funzioni secondo i principi fissati nella costituzione (art. 115) Alla Sicilia, Sardegna, Trentino- Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia e Valle DAosta sono attribuite forme e condizioni particolari di autonomia, secondo statuti speciali adottati con leggi costituzionali (art. 116)

61 Art. 12 Art. 12 La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.

62 PARTE SECONDA ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA GARANZIE COSTITUZIONALI La nostra Costituzione è nata da precise circostanze storiche e nei suoi principi base sispira alla concezione illuministica del Settecento in cui nella divisione dei poteri, legislativo, esecutivo e giudiziario, si vede la migliore garanzia per tutti i cittadini. Poiché succede frequentemente che il potere esecutivo si arroghi diritti e compiti propri del potere legislativo o che lordine giudiziario si sovrapponga al legislativo o allesecutivo, i padri costituenti pensarono bene di creare degli organismi capaci di contenere e dirimere eventuali conflitti tra i tre poteri.

63 Nasce, così, la CORTE COSTITUZIONALE che ha il preciso compito di impedire prevaricazioni tra i poteri e facilitare il retto funzionamento degli organi dello Stato e la corretta interpretazione del detto costituzionale.

64 PARTE SECONDA ORDINAMENTO DELLA REPUBBLICA DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI Dopo la scrittura dei 139 articoli che compongono la Costituzione Italiana, i costituenti sentono la necessità di aggiungere 18 disposizioni transitorie e finali per chiarire alcuni problemi che si ponevano nel momento storico e politico in cui la Costituzione entrava in vigore. La I e la II disposizione stabilisce che il Presidente della Repubblica deve essere Enrico De Nicola, già capo provvisorio dello Stato,perché i meccanismi per lelezione del presidente non potevano entrare in funzione fino a quando la Costituzione non fosse diventata operante.

65 La XII disposizione vieta la ricostruzione del disciolto Partito Fascista, considerato la negazione della democrazia. La XII disposizione vieta la ricostruzione del disciolto Partito Fascista, considerato la negazione della democrazia. La XIII disposizione vieta La XIII disposizione vieta la residenza in Italia ai membri di Casa Savoia, perché la monarchia sabauda: la residenza in Italia ai membri di Casa Savoia, perché la monarchia sabauda: - prima, aveva favorito lascesa del fascismo - poi, aveva tollerato per vent anni la dittatura.

66 1 gennaio 1948 La Costituzione entra in vigore XVIII disposizione La presente costituzione è promulgata dal capo provvisorio dello Stato entro cinque giorni dalla sua approvazione da parte dell Assemblea Costituente, ed entra in vigore il 1 gennaio 1948… Data a Roma, addii 27 dicembre 1947 Enrico De Nicola Controfirmano il Presidente dellAssemblea Costituente Umberto Terracini il Presidente del Consiglio dei Ministri Alcide De Gasperi

67 LITALIA INIZIA IL SUO CAMMINO DEMOCRATICO

68 Gli Anni 50 Sono gli anni della ripresa, del boom economico, dello sviluppo delle industrie. Insomma si respira aria di LIBERTA eBENESSERE

69 MA … Le cose belle durano poco! La società si trasforma, la mentalità economica e politica cambia, e spesso le leggi vengono interpretate secondo modalità egoistiche e tornacontiste e, a volte, non vengono neppure prese in considerazione. INFATTI …

70 Luigi Sturzo Dice: La Costituzione è il fondamento della Repubblica, se cade dal cuore del popolo, se non è rispettata dalle autorità politiche, se non è difesa dal governo e dal parlamento, se non è manomessa dai partiti verrà a mancare il Terreno sodo sul quale sono fabbricate le nostre istituzioni e ancorate le nostre libertà La Costituzione è il fondamento della Repubblica, se cade dal cuore del popolo, se non è rispettata dalle autorità politiche, se non è difesa dal governo e dal parlamento, se non è manomessa dai partiti verrà a mancare il Terreno sodo sul quale sono fabbricate le nostre istituzioni e ancorate le nostre libertà (discorso al Senato della Repubblica 27/6/1957) (discorso al Senato della Repubblica 27/6/1957)

71 Negli anni 60/70, lItalia vive momenti drammatici. momenti drammatici. Sono gli anni di piombo, delle stragi. Ma … PERCHE…?

72 Piazza della Loggia Brescia Banca dellagricoltura Milano

73 Vittima illustre per ideali di progresso sociale e politico Compromesso storico tra DC e PC

74 e come non ricordare e come non ricordare negli anni ottanta, negli anni ottanta, i delitti di mafia degli esimi magistrati Falcone e Borsellino? E ancora …

75 … e di tanti altri servitori dello Stato … e di tanti altri servitori dello Stato Dalla Chiesa Chinnici Giuliano

76 Ma … Ma … nonostante tutto la nostra Costituzione nonostante tutto la nostra Costituzione continua ad essere più che mai attuale. Ha solo bisogno di essere Ha solo bisogno di essere osservata, messa in pratica in tutti i suoi articoli in tutti i suoi articoli da parte da parte di tutti i suoi cittadini.

77 ALTRE FORME DI GOVERNO

78 Unione Europea L'Unione europea (UE) è un'organizzazione di tipo sovranazionale e intergovernativo, che dal 1° gennaio 2007 comprende 27 paesi membri indipendenti e democratici. La sua istituzione sotto il nome attuale risale al Trattato di Maastricht del 7 febbraio 1992 (entrato in vigore il 1° novembre 1993), al quale tuttavia gli stati aderenti sono giunti dopo il lungo cammino delle Comunità europee precedentemente esistenti.

79 Stati Uniti dAmerica Gli Stati Uniti D America sono una Repubblica federale presidenziale la cui Costituzione, approvata la cui Costituzione, approvata dalla Convenzione di Filadelfia il 17 settembre 1787, nata dai 17 settembre 1787, nata dai principi della Grande Dichiarazione dindipendenza del 4 luglio 1776, è la carta fondamentale della prima democrazia moderna. Entrò in vigore nel 1788, ed è servita da modello per diverse costituzioni adottate da altre nazioni.

80

81 Francia La Francia è una Repubblica Presidenziale, la cui Costituzione del 3 settembre 1971,modello di tutte le Costituzioni borghesi del XIX secolo, ha avuto molte revisioni. Il Presidente della Repubblica è eletto direttamente dal popolo per 7 anni.

82 Inghilterra Inghilterra LInghilterra è una Monarchia Costituzionale A capo dello Stato cè la Regina i cui poteri sono limitati dal Parlamento che è costituito da due Camere (Lord e Comuni)

83 Germania La Germania è una Repubblica Federale L Assemblea Federale elegge il Presidente (Capo dello Stato) per 5 anni, questi propone al Bundestag la nomina del Cancelliere (Capo del Governo).

84 LUOMO NECESSITA SEMPRE DI PIU DI FORME ORGANIZZATE CHE LO TUTELINO DA SOPRUSI E VIOLENZE Ed ecco che nascono …

85 O. N. U.

86 26 giugno 1945 Organizzazione Nazioni Unite Fondata a San Francisco per iniziativa di USA, URSS, REGNO UNITO, FRANCIA e CINA NAZIONALISTA. Si basa sul principio della Sovrana eguaglianza di tutti gli Stati membri che simpegnano a: Si basa sul principio della Sovrana eguaglianza di tutti gli Stati membri che simpegnano a: Salvaguardare la pace e la sicurezza internazionale, risolvendo con mezzi pacifici le controversie o ricorrendo, in casi estremi, a sanzioni economiche e allimpiego di reparti armati (caschi blu). Salvaguardare la pace e la sicurezza internazionale, risolvendo con mezzi pacifici le controversie o ricorrendo, in casi estremi, a sanzioni economiche e allimpiego di reparti armati (caschi blu). Tutelare i diritti delluomo e delle sue fondamentali libertà. Tutelare i diritti delluomo e delle sue fondamentali libertà. Promuovere tra i vari Paesi la cooperazione per la soluzione dei problemi economici, sociali, culturali e umanitari. Promuovere tra i vari Paesi la cooperazione per la soluzione dei problemi economici, sociali, culturali e umanitari. Rimuovere le cause sociali ed economiche delle guerre. Rimuovere le cause sociali ed economiche delle guerre. Sviluppare relazioni amichevoli fra le Nazioni. Sviluppare relazioni amichevoli fra le Nazioni.

87 10 Dicembre 1945 Dichiarazione Universale dei Diritti dellUomo Una commissione, nominata dallONU, elaborare un documento internazionale, ossia la: DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELLUOMO in cui vengono definiti diritti e libertà sulla vita, sicurezza della persona ecc …, in cui vengono definiti diritti e libertà sulla vita, sicurezza della persona ecc …, E da cui sono scaturite:

88 Dichiarazione dei diritti del fanciullo (20/11/1959) Alcuni articoli: Alcuni articoli: Il fanciullo deve godere di una speciale protezione… perché egli possa svilupparsi in modo sano e normale: fisicamente, intellettualmente, moralmente, spiritualmente, socialmente,e in condizioni socialmente,e in condizioni di libertà e dignità …

89 1963 : Dichiarazione sulla Discriminazione Razziale

90 RIFLESSIONI SUL VALORE DELLA COSTITUZIONE

91 La Costituzione deve essere considerata, non come una legge morta… La Costituzione contiene in sé un programma politico concordato, diventato legge, che è OBBLIGO La Costituzione contiene in sé un programma politico concordato, diventato legge, che è OBBLIGOrealizzare.(Calamandrei)

92 Le istituzioni sono la base della vita democratica (Giorgio Napolitano)

93 Per vincere la mafia servirebbe, Per vincere la mafia servirebbe, sì un esercito, ma ma di maestri delle scuole elementari. (Giovanni Falcone)

94 GLI ALUNNI DELLA 2°C RINGRAZIANO … Questo lavoro, realizzato grazie alla collaborazione di tutti noi, vuole essere il segno che noi ragazzi siamo in grado di apprezzare gli sforzi eroici di coloro che ci hanno preceduto nella costruzione di una Repubblica fondata sul Lavoro e sul rispetto dei Diritti Umani. Inoltre siamo orgogliosi di aver dedicato parte del nostro tempo per ricordare coloro i quali hanno contribuito a rendere la scuola e lo studio un diritto per tutti. Ringraziamo, quindi, il dirigente scolastico per la fiducia accordataci alla realizzazione di tale progetto. Un doveroso ringraziamento lo dobbiamo alla nostra prof.ssa per averci coordinato con pazienza e dedizione. Un pensiero è rivolto anche a tutti coloro che hanno contribuito con competenza alla riuscita di questo progetto

95 Angjelkoski Bojan Pelivani Franci Angjelkoski Borche Piersimoni Giacomo Balderiotti Jenny Pisello Dalila Beluri Besa Scarafoni Nicholas Biagioli Sofia Szyibist Adrianna Bolognesi Mirko Tassi Cristian Cofani Vanessa Tiberi Marta De Bustis Christian Tomassini Sara DellOsso Nicola Dodoli Martina Gagliardini Beatrice Giampieretti Ilenia Kanani Adela Loia Debora Loia Francesca … E SI PRESENTANO


Scaricare ppt "Scuola Secondaria di 1° grado Marco Polo Fabriano Noi figli di una sana e robusta…….. COSTITUZIONE realizzato dalla Classe 2C A.S. 2009/2010."

Presentazioni simili


Annunci Google