La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Costituzione della Repubblica Italiana Ottobre 2009 – Dott. Domenico Gallo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Costituzione della Repubblica Italiana Ottobre 2009 – Dott. Domenico Gallo."— Transcript della presentazione:

1 La Costituzione della Repubblica Italiana Ottobre 2009 – Dott. Domenico Gallo

2 La Costituzione italiana è un documento scritto che espone i fondamenti, i principi ed i valori della nostra Nazione. PRINCIPIO: regola di comportamento VALORE: idea interiore positiva e valida

3 Ogni cittadino deve conoscerla bene per poter mantenere vive le idee fondamentali di LIBERTA, RISPETTO e di UGUAGLIANZA su cui si basa lItalia.

4 La nostra Costituzione è formata da 139 articoli, suddivisi in tre gruppi: INTRODUZIONE Principi fondamentali (art ) PRIMA PARTE Diritti e doveri dei cittadini (art. 13 – 54) SECONDA PARTE Ordinamento della Repubblica (art. 55 – 139)

5 Strutturalmente la COSTITUZIONE: Si apre con lenunciazione dei PRINCIPI FONDAMENTALI che ne costituiscono la Premessa; Prosegue con una PRIMA PARTE in cui sono fissati i principali diritti e doveri dei cittadini. Termina con una SECONDA PARTE in cui viene spiegato l Ordinamento della Repubblica, cioè il funzionamento dei principali organi dello Stato.

6 Com è nata la nostra Costituzione?

7 La storia Costituzionale dellItalia inizia il 4 Marzo 1848 quando il re Carlo Alberto di Savoia concesse ai suoi sudditi lo STATUTO ALBERTINO. RICORDA: Si chiamò STATUTO per sottolineare che era stato concesso dal re e proveniva dallalto

8 Lo STATUTO ALBERTINO fu la Carta Costituzionale dello Stato italiano dal 1861 al 1948

9 Dopo la fine della Prima Guerra Mondiale (1915 – 1918), lItalia cadde in una profonda crisi economica e sociale.

10 In questo clima di grande turbamento, nacque una nuova formazione politica, chiamata FASCI ITALIANI DI COMBATTIMENTO fondata a Milano da BENITO MUSSOLINI

11 Questo movimento dichiarava di voler ripristinare lordine e la legalità e presto ottenne molto sostegno e diffusione.

12 Ben presto Benito MUSSOLINI ottenne la fiducia di moltissime persone ed il re Vittorio Emanuele III gli affidò lincarico di formare un nuovo Governo.

13 Stato dittatoriale Mussolini però iniziò subito a trasformare lo Stato italiano in uno Stato dittatoriale, attraverso questi provvedimenti: Limitazione della libertà di riunione, di associazione, di manifestazione del pensiero La stampa venne assoggettata a censura Soppressione degli altri Partiti Politici Concentrazione dei massimi poteri nelle mani del Capo del Governo Emanazione delle leggi razziali

14 Benito Mussolini trascina lItalia nella SECONDA GUERRA MONDIALE 10 GIUGNO 1940

15 La guerra fu orribile e distruttiva e lItalia venne sconfitta. Era ormai tutto da ricostruire.

16 REFERENDUM Venne stabilito di affidare direttamente al popolo, attraverso un REFERENDUM, la scelta tra MONARCHIA e REPUBBLICA. Per la prima volta nella storia del nostro paese, avrebbero votato anche le donne.

17 2 GIUGNO 1946 Il 2 GIUGNO 1946 agli elettori furono consegnate due schede: Operare la scelta tra Monarchia e Repubblica; ASSEMBLEA COSTITUENTE Eleggere i rappresentanti che, riuniti in una ASSEMBLEA COSTITUENTE, avrebbero redatto una nuova Carta Costituzionale.

18 Il popolo italiano scelse la REPUBBLICA 2 giugno 1946

19 27 DICEMBRE 1947 In pieno periodo di Natale, la Costituzione venne firmata e promulgata dal Capo provvisorio dello Stato ENRICO DE NICOLA.

20 1 GENNAIO 1948 La Costituzione italiana entra in vigore


Scaricare ppt "La Costituzione della Repubblica Italiana Ottobre 2009 – Dott. Domenico Gallo."

Presentazioni simili


Annunci Google