La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ISTITUTO COMPRENSIVO VIA G. MESSINA PLESSO E. DE FILIPPO ROMA PROGETTO TRA LABIRINTI ED IPERTESTI ANNO SCOLASTICO 2006 – 2007 DOCENTE TUTOR ANNA BRIOTTI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ISTITUTO COMPRENSIVO VIA G. MESSINA PLESSO E. DE FILIPPO ROMA PROGETTO TRA LABIRINTI ED IPERTESTI ANNO SCOLASTICO 2006 – 2007 DOCENTE TUTOR ANNA BRIOTTI."— Transcript della presentazione:

1

2 ISTITUTO COMPRENSIVO VIA G. MESSINA PLESSO E. DE FILIPPO ROMA PROGETTO TRA LABIRINTI ED IPERTESTI ANNO SCOLASTICO 2006 – 2007 DOCENTE TUTOR ANNA BRIOTTI

3 RAPPRESENTARE LA TERRA Per rappresentare in modo completo la superficie terrestre i geografi disegnano il planisfero che ci fa vedere con un solo sguardo tutti i continenti e gli oceani.

4 LE GRANDI ZONE CLIMATICHE LE GRANDI ZONE CLIMATICHE

5 CLIMA E AMBIENTE Il clima di un ambiente dipende da molti fattori: Laltitudine cioè laltezza di un luogo misurato a partire dal livello del mare; La quantità di precipitazioni; Lesposizione ai venti; La presenza del mare che rende più mite il clima di una regione; La latitudine,cioè la distanza di un luogo dallequatore..

6 GLI AMBIENTI NATURALI Foresta Terre Gelate Grandi Praterie Deserti Tundra Savana ForestaTerre Gelate Grandi Praterie DesertiTundraSavana Sul nostro pianeta cè una varietà di ambienti naturali Le diverse temperature degli ambienti consentono la vita a differenti specie di piante e animali. Oltre alla temperatura, un altro fattore che determina la diversità degli ambienti, è l umidita. Nella stessa zona climatica si possono trovare ambienti diversi.

7 LA FORESTA Un tempo esistevano grandi foreste, ma poi gli uomini hanno tagliato gli alberi per procurarsi il legname e per fare spazio alle coltivazioni. Esistono ancora territori che rappresentano questo ambiente così prezioso per la nostra vita. Le foreste sono tra loro diverse a seconda della zona climatica. TropicaleTropicale Zone TemperateZone Temperate

8 AGHIFOGLIE Nelle regioni più a nord si trovano le foreste di aghifoglie, formate da abeti, pini e larici. È lo stesso tipo di foresta che si sviluppa anche in montagna, tra i 1000 e i 2000 metri di altitudine. Qui ci vivono marmotte,volpi,lupi,orsi bruni.

9 T+ ropicale La foresta tropicale è detta anche pluviale. Grazie al clima caldo e umido la vegetazione cresce rigogliosa: alberi altissimi,piante rampicanti,fiori,felci e cespugli formano un labirinto impenetrabile. Nelle foreste pluviali è presente una numerosa fauna tra cui scimmie di diverse specie,uccelli dai colori vivaci,insetti e serpenti. Tropicale

10 DESERTI I deserti sono ambienti diffusi in tutti i continenti tranne lEuropa. Alcuni sono sabbiosi altri sono formati da rocce e ciottoli. La loro caratteristica è la mancanza d acqua, in alcuni deserti non piove per parecchi anni. Nel deserto del Sahara la temperatura di giorno è di 50 ° C di notte anche 5 ° C sotto zero. In tutti i deserti crescono arbusti spinosi e piante grasse come i cactus.

11 TERRE GELATE Ai poli il clima è gelido e la temperatura arriva a 70°C sotto zero. LAntartide è il continente che circonda il polo sud ed è completamente ricoperto da ghiacci e non ci vive nessuno. A nord cè lArtide che non è un vero continente, ma solo una distesa di ghiaccio. Al poli vivono balene,foche,trichechi,orsi bianchi e pinguini. Gli animali delle regioni polari hanno calde pellicce e uno strato di grasso che li protegge dal freddo.

12 TUNDRA La tundra è una distesa di ghiaia e rocce coperta di neve. Nella tundra non ci sono alberi ma durante la breve estate, quando la neve si scioglie, crescono muschi e licheni. Nella tundra vivono la volpe polare, la renna e il bue muschiato.

13 MACCHIA MEDITERANEA Lungo le coste del Mar Mediterraneo, dove il clima é mite,ma piuttosto secco si é sviluppata la macchia mediterranea formata da latifoglie,come le querce da sughero e da alcune aghifoglie come pini marittimi. Questi alberi sono adatti a vivere in ambienti aridi, dove le piogge sono scarse. Gli animali tipici sono : il cinghiale,listrice,il daino,la lepre,le lucertole e le cicale. Nel cielo volano gabbiani e altri uccelli marini.

14 TUNDRA Nelle regioni più settentrionali dellEuropa,dellAsia e dellAmerica,si estende la tundra,una distesa di ghiaia e rocce coperta di neve per quasi tutto lanno. Nella tundra non ci sono alberi ma durante lestate,quando la neve si scioglie crescono piante basse. Nella tundra ci vivono bene la volpe polare,il bue muschiato,la renna e la lepre artica,che di inverno si spostano alla ricerca di cibo.

15 GRANDI PRATERIE Le grandi distese derba del nord sono dette praterie,a sud sono chiamate Pampas, quelle asiatiche sono chiamate steppe,

16 SAVANA Nella zona tropicale si sviluppa una prateria particolare,la savana. Nella savana ci sono pochi alberi, tra cui il baobab e le acacie che hanno la chioma ad ombrello. Nella savana ci sono animali erbivori come la zebra, le giraffe e gli elefanti, ma anche animali predatori tra cui il leone, il ghepardo, la iena.

17 ZONE TEMPERATE AghifoglieAghifoglie Latifoglie Macchia mediterraneaLatifoglieMacchia mediterranea

18 LATIFOGLIE Le foreste di latifoglie sono formate da alberi che in autunno perdono le foglie,come faggi,pioppi,castagni e querce. In queste foreste vivono:volpi,cervi,cinghiali,scoiattoli e numerosi uccelli.

19 DOCENTE TUTOR ANNA BRIOTTI PROGETTO REALIZZATO DA: Buscicchio Alessandro Cuccuini Cecilia Cuccuini Ludovica de Luca Cristina D Ortenzi Francesca De Luca Simone Farnitano Matteo Mariani Chiara Macchi Ilaria


Scaricare ppt "ISTITUTO COMPRENSIVO VIA G. MESSINA PLESSO E. DE FILIPPO ROMA PROGETTO TRA LABIRINTI ED IPERTESTI ANNO SCOLASTICO 2006 – 2007 DOCENTE TUTOR ANNA BRIOTTI."

Presentazioni simili


Annunci Google