La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le zone climatiche. Pag. 11 Atlante Le zone climatiche BIOMA: l'insieme delle specie vegetali e animali che vivendo nello stesso ambiente interagiscono.

Copie: 1
Le zone climatiche. Pag. 11 Atlante Le zone climatiche BIOMA: l'insieme delle specie vegetali e animali che vivendo nello stesso ambiente interagiscono.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le zone climatiche. Pag. 11 Atlante Le zone climatiche BIOMA: l'insieme delle specie vegetali e animali che vivendo nello stesso ambiente interagiscono."— Transcript della presentazione:

1 Le zone climatiche

2 Pag. 11 Atlante

3 Le zone climatiche BIOMA: l'insieme delle specie vegetali e animali che vivendo nello stesso ambiente interagiscono tra di loro influenzandosi reciprocamente

4 Le zone climatiche Pag. 11 Atlante

5 Gli ambienti della fascia calda: la foresta pluviale

6 Allaltezza dellEquatore si estende una grande fascia, distribuita su tre continenti, che ospita le terre più rigogliose del pianeta, coperte dalla foresta pluviale. Grazie al clima caldo-umido e alla forte luce solare, la foresta pluviale dellEquatore è il bioma più ricco e straordinario della Terra. Ospita infatti i due quinti delle specie animali e vegetali terrestri

7 Gli ambienti della fascia calda: la foresta pluviale

8 Gli ambienti della fascia calda: la giungla Le regioni tropicali dell`Asia sudorientale bagnate dall'Oceano Indiano sono interessate da un clima di tipo monsonico, caratterizzato dall'azione di venti stagionali, i monsoni appunto. D'inverno e in primavera essi spirano da terra, dallinterno verso il mare, e il clima e caldo e asciutto. Destate e in autunno, invece, soffiano dall'oceano e portano piogge torrenziali in tutta la regione; le temperature rimangono elevate. L'ambiente naturale tipico dellAsia sudorientale è la giungla, o foresta monsonica.

9 Gli ambienti della fascia calda: la giungla La Giungla

10 Gli ambienti della fascia calda: la savana La Savana Quando si lasciano le regioni equatoriali e ci si dirige, in entrambi gli emisferi, verso i tropici, la piovosità diminuisce gradualmente e la vegetazione diventa meno tta. Qui il clima è caratterizzato da due sole stagioni: quella secca e quella delle piogge.

11 Gli ambienti della fascia calda: la savana

12

13 Gli ambienti della fascia tropicale: i deserti caldi Nelle zone comprese tra i due tropici si trovano anche i deserti caldi, caratterizzati da temperature molto elevate (anche superiori ai 50° C) durante tutto lanno. In queste regioni, dove non piove quasi mai, si ha una forte escursione termica tra il giorno e la notte: la terra, infatti, priva di vegetazione, si scalda rapidamente con il sorgere del sole e si raffredda altrettanto velocemente dopo il tramonto.

14 Gli ambienti della fascia tropicale: i deserti caldi

15 Fascia temperata I climi delle zone temperate sono i più diffusi. Le temperature sono miti, le piogge ben distribuite e si alternano quattro stagioni. Ci sono vari ambienti: steppa, foreste, macchia mediterranea.

16 Gli ambienti della fascia temperata Oltre il 35° grado di latitudine, sia a nord sia a sud, si trovano gli ambienti temperati, in gran parte situati nellemisfero boreale, perché in quello australe le terre emerse sono ben poco estese.

17 Gli ambienti della fascia temperata

18 Nella fascia di transizione tra regioni aride e regioni temperate è invece presente lambiente mediterraneo, caratterizzato da macchie di vegetazione con arbusti e cespugli e qualche pineta. Le sue coltivazioni caratteristiche sono l'ulivo e la vite.

19 Gli ambienti della fascia temperata La foresta di latifoglie è il bioma originario più diffuso negli ambienti temperati; è costituito da piante (querce, faggi, abeti, betulle, pioppi, larici) che hanno un periodo di crescita in primavera-estate a cui segue una stagione autunnale e invernale di riposo. Fino al Settecento la foresta di latifoglie ricopriva ampie zone dellEuropa e del Nordamerica, poi è stata ampiamente distrutta dalluomo. La Foresta di Latifoglie

20 Gli ambienti della fascia temperata Dove le precipitazioni sono scarse e d'estate il clima è caldo, s'incontrano invece gli ambienti della prateria e della più arida steppa, entrambi formati da sconnate pianure erbose con rarissimi alberi. In molti casi queste aree sono destinate all'allevamento brado di bestiame, come avviene nella pampa argentina. Prateria

21 Le zone climatiche Con laumentare della latitudine, e quindi con condizioni climatiche più fredde, la foresta di latifoglie dapprima si mescola e poi cede il passo alle foreste di conifere costituite da piante aghifoglie.

22 Oltre il 60° parallelo nord si estendono gli ambienti più freddi del pianeta: la temperatura rimane per mesi sotto zero; dopo la taiga (foresta di conifere), cè la tundra (muschi e licheni) e infine i ghiacci; la tundra è abitata da lapponi e inuit; lAntartide è costituito da ghiacci perenni. Fascia polare: gli ambienti freddi

23 Gli ambienti freddi I deserti freddi sono territori molto aridi situati a grande distanza dai mari, come il Gobi e il Taklimakan in Asia centrale. Le temperature qui sono piuttosto basse e si registra una forte escursione stagionale, con medie invernali molto al di sotto dello zero.

24 Gli ambienti freddi

25 Banchisa

26 Laboratorio: i biomi


Scaricare ppt "Le zone climatiche. Pag. 11 Atlante Le zone climatiche BIOMA: l'insieme delle specie vegetali e animali che vivendo nello stesso ambiente interagiscono."

Presentazioni simili


Annunci Google